Jump to content
  • Cimberio Varese - Enel Brindisi 83-82

       (0 reviews)

    Leasir
     Share

    9 Aprile 2009
    nero.gif
    Scritto da Claudio Borghi
     
    Varese vince l'ennesima partita dal finale mozzafiato, deciso da un canestro allo scadere (e forse oltre..) di un Childress monumentale.

    Nonostante il turno infrasettimanale, le tribune del PalaWhirlpool sono folte di tifosi accorsi ad assistere al primo vero match ball che la Cimberio ha a disposizione per chiudere la questione �promozione�. Se l�orecchio dei tifosi � teso in direzione Veroli nella speranza di una serata da fuoriclasse di Delonte Holland, la mente dei giocatori deve essere ben concentrata per evitare passi falsi contro la Enel Brindisi, squadra che si dimena nelle paludi di fondo classifica ma che � gi� stata in grado di infliggere una frustrante sconfitta alla compagine varesina nel girone di andata.

    Brindisi prova fin dalla prima azione a mettere in tilt l�attacco varesino schierando una zona 2-3 che per� viene letta all�istante dal Professor Childress, il quale con freddezza orchestra l�attacco biancorosso creando quattro pulitissime opportunit� di tiro dall�arco, tutte messe a segno. Una volta smantellata la zona avversaria, Varese allunga ulteriormente il vantaggio fino al 20-9 con due brucianti contropiedi finalizzati da Dickens e Cotani. A questo punto la Cimberio si arena, indulgendo in passaggi rischiosi e leziosi che sono spesso preda dei difensori avversari. Il parziale negativo � comunque limitato, e il primo quarto si chiude sul 20-13 per Varese.

    Non cambia purtroppo la musica nel secondo quarto, all�inizio del quale Brindisi rientra totalmente in partita beneficiando del momento di scompiglio dei giocatori biancorossi che continuano a trattare la palla come se fosse una saponetta bagnata. Dopo troppi minuti di attacchi affrettati e sconclusionati, la Cimberio prova finalmente a ragionare sviluppando la manovra sul post basso dei lunghi, cavandone finalmente qualche azione di basket guardabile. Varese ritrova quindi la via del canestro, ma il lungo blackout ha avuto l�effetto di rinfrancare l�attacco della Enel, che continua a mettere punti a referto tallonando da vicino la Cimberio. Il secondo quarto si chiude sul punteggio di 34-33, con Varese che ottiene un apporto significativo solo dai due americani (Childress 15, Dickens 11).

    Il secondo tempo si apre con una nuova fiammata dei tiratori biancorossi, a segno con le triple di Childress, Cotani e Lauwers in rapida sequenza. Brindisi per� tiene botta cercando sempre e comunque di buttare in frenesia la partita in modo da annebbiare le idee gi� non chiarissime di Galanda e compagni, tattica che permette alla squadra di Perdichizzi di costringere la Cimberio a molte palle perse e di sfruttare al meglio l�ottima serata di un Lestini, trovandosi in parit� alla fine del terzo quarto (54-54 al 30�).

    Prova di nuovo la fuga Varese con i primi punti (finalmente!) di Galanda e la tripla in contropiede di Lauwers, subito rintuzzata dalla replica di Hatten. La gara si spezzetta sulle frequenti fischiate della terna arbitrale, innervosendo i giocatori e facendo cos� il gioco degli ospiti, che tra carambole e fischiate sconclusionate riescono quasi per caso a trovarsi in vantaggio di 3 punti (63-66 al 36�). Pillastrini cerca un po� di luce togliendo dal campo un Passera drammatico e rimettendo la palla in mano a Childress, l�unico della squadra che sembra non aver iniziato la serata con un aperitivo un po� troppo alcolico. Il Professore, manco a dirlo, non tradisce la fiducia e in rapida sequenza piazza un assist al ferro per Dickens, due liberi segnati e la tripla frontale lo porta a 27 punti segnati e che regala a Varese due possessi di vantaggio a un minuto dal termine. Partecipa allo sforzo Gergati con un delizioso arcobaleno nel traffico, poi torna in cattedra il Professore per un seminario sui tiri liberi con il quale il leader della Cimberio cerca di tenere a distanza di sicurezza la Enel. Sembra tutto sotto controllo, ma la caparbiet� dei giocatori della Enel e qualche fischiata �fantasiosa� degli arbitri regalano al pubblico varesino l�ennesimo finale mozzafiato: Nikagbatse �sfonda� � le virgolette sono d�obbligo per una chiamata al limite dell�assurdo - ricevendo la palla sull�81-79 a 6 secondi dal termine e Hatten sfrutta al meglio l�occasione piazzando una clamorosa tripla in carpiato e lasciando a Varese solo 1 secondo e 23 centesimi per la replica (81-82). Pillastrini spende il timeout per organizzare l�ultimo disperato schema e sfruttare la rimessa da centrocampo, ed affida il pallone al solito Childress, il quale nel brevissimo tempo a disposizione riesce a ricevere, dribblare un avversario e a lasciar partire un tiro dai tre metri � molto probabilmente con il cronometro gi� sul doppio zero - che si insacca dolcemente nella retina.
    Gli arbitri non hanno dubbi nel considerare valido il canestro, suggellando cos� l�ennesima clamorosa vittoria allo scadere in un�annata mozzafiato e scatenando la gioia della tifoseria biancorossa, che piomba a centrocampo per portare in trionfo un Childress strabiliante da 36 punti e 43 di valutazione.
     
    nero.gif
     Share


    User Feedback

    There are no reviews to display.


×
×
  • Create New...