Jump to content
  • "Nella perdita di Skelin ho visto la fine"

       (0 reviews)

    Lucaweb
     Share

    20 Marzo 2008
    nero.gif
    Scritto da La Prealpina
     
    Mrsic, nel raccontarsi, non si perdona la cacciata di Hodge prima di Cimberio - Napoli

    Velijko Mrsic, cattolico praticante, non fa nessuna fatica a comprendere il significato di parole e simboli come �Passione, via Crucis e Calvario�. Ma, si sa, fede e pragmatismo non vanno esattamente a braccetto e sul significato di resurrezione da applicare alla pallacanestro il tecnico della Cimberio Varese, suo malgrado, � costretto a storcere il naso. Dunque, tra similitudini evangeliche � Pi� facile che un cammello� -, e panorami sempre pi� ristretti, dopo il crollo verticale di Avellino anche Mrsic � costretto a descrivere un momento diverso.
    �Bisogna essere realisti e dire che, per noi, sar� impossibile uscire dal sepolcro, soprattutto se la situazione tecnica attuale dovesse protrarsi ancora. Una squadra gi� in difficolt�, come la nostra, non pu� permettersi di �regalare� Hafnar da quasi due mesi e rinunciare per tante partite a Brown. Non a caso contro l�Air - spiega Mrsic -, abbiamo pagato a carissimo prezzo le ridottissime rotazioni nel settore guardie e, non per nulla, Avellino ci ha letteralmente spazzato via quando ha schierato quintetti con due piccoli insieme contemporaneamente. Green e Cavaliero hanno alzato la pressione difensiva a tutto campo e Marco Passera, pur bravissimo nella circostanza, � rimasto troppo solo e senza aiuti da parte della squadra�.
    - Un po� tutti, qui, vi si chiede un piccolo passo fuori della �tomba�, ovvero il penultimo posto...
    �Matematicamente possiamo ancora farcela ma - continua Veljko -, siamo anche consapevoli che non si tratta di un traguardo semplice da raggiungere, i 4 punti che ci separano da Scafati sono tanti e, in sovrapprezzo, ci sarebbe anche da ribaltare a nostro favore il terrificante - 26 subito nel match d�andata. Ad ogni modo la diciassettesima posizione rappresenta l�unico obiettivo che ci � rimasto e lotteremo davvero per non chiudere la stagione con un bilancio cos� vergognoso�.

    - Una stagione che pi� sbagliata non si pu� ma Mrsic quando si � sentito veramente con le spalle al muro?
    �La sera di Siena quando, rientrando in spogliatoio, guardando il nostro staff medico ho capito che il campionato per Mate Skelin sarebbe finito. In quei momenti, gi� complicati, vorresti almeno l�aiuto di un pizzico di fortuna. Noi, nemmeno quella. Allora mi � capitato anche di pensare: "Perch� allora l�abbiamo fatto giocare contro la MPS in una gara comunque proibitiva e, per noi, inutile?". Pensiero d�un istante, � vero ma in quei momenti di grande frustrazione ti attaccheresti a qualsiasi cosa pur di trovare giustificazioni�.
    - Quale scelta, una sola, non rifarebbe mai pi�?
    �Pi� che di scelta parlerei di gesto del quale ho avuto modo di pentirmi. Allora, senza dubbio, dico il cambio di Julius Hodge�.
    - Ci pare una dichiarazione molto sorprendente visto che Hodge, oltre che per gli aspetti tecnici, fu sostituito anche per la sua totale idiosincrasia con l�ambiente, peraltro si rivel� inadeguato anche a Scafati...
    �Le cose stanno proprio in questi termini ma - � sempre Mrsic che parla - non intendevo dire che non rifarei quella scelta ma solo che l�avrei fatta in tempi diversi. Sotto il profilo strategico allontanare Hodge prima della partita interna contro Napoli fu una grossa cavolata. Se ricordate, affrontammo l�Eldo senza Hodge n� Capin e solo Dio sa quanto ci avrebbero fatto comodo in quella gara il suo atletismo, la sua presenza fisica e la sua capacit� di improvvisazione�.
    - Quale tipo di scelta si � rivelata l�essere rimasto in qualit� di assistente di Bianchini?
    �Buonissima perch� ho conosciuto una persona eccellente e un ottimo allenatore. Da lui, in questi mesi, ho imparato tanto e seppur, in qualche occasioni, abbiamo avuto opinioni diverse, nelle nostre discussioni � stato sempre costruttivo trovare un punto in comune a met� della strada. Tra persone intelligenti e rispettose l�uno dell�altro un modo per funzionare si trova sempre�.

    - Con i giocatori non � sempre stato cos� ma bisogna sottolineare che molti di loro hanno espresso ed esprimono tuttora stima e apprezzamento per i suoi metodi di lavoro...
    �Mi fa piacere sentirvelo dire anche perch�, in tutta sincerit�, i giocatori, spesso disturbati dalle sirene di agenti e procuratori, perdono di vista il loro vero obiettivo, correndo il rischio concreto di rovinare le loro carriere. In ogni caso, nei loro confronti, posso presentarmi sempre a testa alta e guardarli tutti dritti negli occhi. E senza timori. Forse, dalla loro parte, non tutti possono fare altrettanto�.
    - Lei fu oggetto di critiche e di inviti a fare le valigie.
    �E� normale che sia cos�, di solito, nello sport, a pagare sono soprattutto gli allenatori. Il pubblico del resto paga il biglietto, esercita un diritto di critica e pu� manifestare tutto il suo disappunto. L�importante, per chi fa un mestiere come il mio, � essere in pace con la propria coscienza ed essere convinti di aver lavorato per costruire nel miglior modo possibile ed io, in questo senso, sono molto tranquillo�.
    - Qual � il futuro di Mrsic? Con la Pallacanestro Varese c��, di mezzo, un altro anno di contratto...
    �Ora come ora ignoro totalmente che cosa potr� accadere dopo il 27 aprile dal momento che, in questi mesi, non ho mai avuto occasione di parlare di questo aspetto. Attendo serenamente le decisioni ed, eventualmente, le proposte della societ� consapevole che un anno, come questo, per un allenatore, al netto di esperienza, fra errori commessi e cose buone fatte, ne vale almeno dieci�.
    Massimo Turconi
     Share


    User Feedback

    There are no reviews to display.


×
×
  • Create New...