Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Yesterday
  2. Giusto così possono sperare di vincere qualcosa.
  3. Beh hanno detto che il prossimo campionato sarà a squadre pari
  4. È proprio vero che i politici attuali, specie quelli che non sono al governo e non hanno quindi nulla da fare se non lamentarsi, è gente inutile e dannosa. E non hanno neanche vergogna del mare di cazzate che dicono. Gli consiglierei la maledizione di Alex Drastico. https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://m.youtube.com/watch%3Fv%3DV3B_YIBCHpQ&ved=2ahUKEwiP7MKsrdnoAhV6WxUIHSeaBWcQwqsBMAB6BAgHEAU&usg=AOvVaw2ydAtEvEuVvuJ1mYijOlc4
  5. pensavo che peggio di Sienamerda non fosse possibile, ma questi stronzi mi stanno facendo ricredere
  6. che schifo, veramente indegni Due senatori – Pierferdinando Casini e Valeria Fedeli – si sono rivolti al Ministro dello Sport con un’interpellanza parlamentare, chiedendo che venga assegnato lo scudetto alla Virtus dopo lo stop al campionato di serie A. Riporta la notizia Daniele Labanti del Corriere di Bologna.
  7. Fip e Lega Basket mettono la parola fine sul campionato di serie A 2019/20. Ufficiale la conclusione della stagione del massimo torneo di basket: l’assemblea dei 17 club professionistici ha trasmesso a Gianni Petrucci le valutazioni sulle prospettive di una eventuale ripresa dell’attività, e in seguito alle indicazioni ricevute dall’organismo presieduto da Umberto Gandini, il numero 1 della pallacanestro italiana ha definitivamente detto stop. «Considerato che dai DPCM e dalle ordinanze emesse non emergono date certe circa la possibilità di ripresa dell’attività sportiva in condizioni di totale sicurezza, non si può pensare che si svolgano gare di basket sul territorio nazionale, ed in particolare nelle zone geografiche più colpite dall’epidemia - scrive il presidente della Fip -. Dalla scienza, inoltre, arrivano precise e stringenti indicazioni che riguardano il distanziamento sociale, impossibili da attuare per uno sport di contatto come la pallacanestro». La missiva con la quale ieri la Federazione dei Medici Sportivi Italiani dettava protocolli rigidissimi anche per i soli allenamenti collettivi ha chiarito a tutte le parti in causa l’oggettiva impossibilità di riprendere l’attività anche con le tempistiche dell’ultima opzione rimasta sul piatto (allenamenti dal 16 maggio e partite dal 30 maggio al 30 giugno). E l’iter procedurale adottato, con la Fip che ha recepito le indicazioni di Lba agendo nelle sue prerogative di organo con poteri decisionali su ogni campionato, ha placato anche Virtus e Fortitudo Bologna, che hanno aderito alla volontà unanime dell’assemblea una volta ricevute rassicurazioni sui passaggi formali per arrivare alla neutralizzazione del campionato. «Dichiarare conclusa l’attuale stagione sportiva permette ai club ed ai tesserati di adottare tutti quei comportamenti necessari ad evitare ulteriori costi da sostenere in assenza di attività – è il passaggio finale di Petrucci - La Fip ritiene di adottare questo provvedimento anche in considerazione dell’impossibilità di disputare le gare alla presenza di migliaia di appassionati, patrimonio fondante del movimento cestistico italiano». Prima dell’assemblea di Lba Petrucci e Gandini avevano incontrato il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora per esprimere le richieste del basket - professionistico ma non solo - in grado di attutire l’impatto economico legato all’emergenza coronavirus. Le rassicurazioni ricevute in merito a crediti d’imposta per le sponsorizzazioni della stagione corrente e futura e ulteriori agevolazioni per la pallacanestro (da prestiti a tasso agevolato con la garanzia del Credito Sportivo alla possibilità di ottenere la cassa integrazione per il personale tecnico ed extratecnico con contratti fino a 50mila euro lordi) sono state recepite positivamente dai club professionistici. Ora l’attenzione si sposta sulla stagione 2020/21, alla quale Gandini guarda come quella della rinascita: «Lba condivide le motivazioni di fondo che hanno portato la FIP a deliberare la conclusione della stagione. Ora la Lega concentrerà tutti gli sforzi sulla programmazione della stagione 2020/21, auspicando di poter riprendere a giocare in totale sicurezza ed augurandosi di avere da parte di tutte le istituzioni coinvolte un quadro normativo di sostegno alle società stesse e alle attività imprenditoriali collegate alla pratica della pallacanestro, presupposto imprescindibile per affrontare il momento di straordinaria difficoltà che il nostro sport sta attraversando» scrive il manager varesino nel comunicato ufficiale di Lba. FIP e LBA non hanno anticipato nulla sui verdetti della stagione 2019/20: toccherà al consiglio federale del 15 aprile esprimersi ufficialmente. NIENTE SCUDETTO: Non sarà assegnato, per la sesta volta in 98 anni di storia del basket italiano, ma la terza - dopo il 1944 e 1945 per la guerra - per cause di forza maggiore (nel 1929 e 1943 per controversie legali, nel 2012 e 2013 revocato a Siena). RETROCESSIONI: Tutte e 17 le società della serie A potranno iscriversi al prossimo campionato. Dichiarata conclusa anche l'A2, che non prevederà promozioni; tavolo LBA-LNP per eventuali ripescaggi. COPPE EUROPEE: Per gli accessi in Eurocup e Champions League varrà la classifica al termine del girone d'andata, l’ultima in cui le squadre avevano disputato lo stesso numero di partite. Per effetto della quale Varese chiude virtualmente al nono posto. Giuseppe Sciascia
  8. Ponch,per prima cosa ti consiglio di calmarti,Ti si vede fin da qua la giugulare grossa come una banana Chiquita Punto secondo.A volte sei di una ingenuità sbalorditiva.Ti figuri che in sedi come eurogruppi et similia ci vada gente che che 2 minuti prima viene rimbrottata dai propri concittadini con frasi tipo quelle che hai postato,luoghi comuni vari e tutti farlocchi.Davvero credi che funzioni così? Punto terzo. Ti do il benvenuto nella REALTA' della Ue.Che è esattamente ciò che hai scritto ovvero un manipolo di Paesi che pensano a loro stessi.Se ancora ce ne fosse stato bisogno.il Covid19 ha mostrato il vero volto dell'Unione.Cioè che NON ESISTE nessuna Unione.Solo interessi di comodo. Perchè siam tutti buoni e altruistici quando le cose filano lisce.Ma quando le cose vanno per il verso sbagliato.....ognuno per se e Dio per tutti. Nella tua foga non ti sei neanche accorto di dare ai rompicoglioni come me, ragione! Ora supponiamo per un momento che noi siamo realmente come quello che i luoghi comuni ci dipingono.Truffatori.Bene. Togliamo il disturbo. Così i buoni ed operosi del nord Europa non dovranno più avere a che fare con noi. Elementare,direi. E per finire ti do una notizia che a te ed a tanti è rimasta lettera morta.Una unione di così tante realtà non la fabbrichi sotto vuoto spinto,non la cementi con astrusi trattati redatti da oscuri personaggi,e soprattutto non la fai prosperare con una moneta che altro non è che il conio tedesco. La sorte di questa sciagurata Ue, è segnata dalla sua nascita.Mica crederai che basti uno come me,o tanti come me, a sortire questo effetto,vero? Ora ultimissima nota a margine del sottoscritto. Se risulto a te ed altri così rompicoglioni,non avete da fare altro che bannarmi.Esisterà pure un Admin o chi per esso no? Ecco si proceda pure e amici come prima.Così potrete cantarvela e suonarvela tranquillamente tra voi.Cuoricini e like compresi. Non penserete mica che uno come me si possa offendere,eh? Posso fare tranquillamente il rompicazzo su altri forum, cosa che faccio comunque. Poka,per il momento.
  9. Beh, però vedo che c'è una costante che unisce l'europa, quello che tutti pensano dei francesi, ricchioni.
  10. L’avvocato Mattia Grassani è stato sentito da Damiano Montanari per Stadio. Un estratto dell’intervista. “E’ stata scelta l’extrema ratio. Avevamo formulato ragionamenti e considerazioni circa il proseguimento o meno del campionato. Il tono delle missive era di assoluta condivisione di un percorso con l’associazione di riferimento di cui fanno parte sia Virtus sia Fortitudo. Avevamo valutato i pro e i contro di una sospensione definitiva del campionato che fosse provenuta dall’interno del sistema basket. Nessuno ha mai messo in dubbio che, per la struttura piramidale in essere, sarebbe stata la Federazione a doversi esprimere in via definitiva. Una cosa però è cessare l’attività per non riprenderla più in seguito a un provvedimento dello stato, un’altra è chiudere la stagione per decisione della Federazione, come già avvenuto in altre discipline come il rugby e la pallamano. C’è una causa di forza maggiore? E’ stata stabilita e decretata dal Governo sulla base di quelle che sono le emergenze sanitarie, non dei club. Nessuno ha indicato una data certa. Allora perchè non si è potuto attendere? Poi subentra un ragionamento di forze. I club economicamente più forti hanno una visione più in prospettiva, quelli più deboli ragionano nell’ottica di chiudere subito per eliminare il problema e risparmiare le residue spese di questa stagione. Ci si è arrabattati per quattro mesi della stagione 2019-20, ma del sostentamento dei costi della stagione 2020-21 qualcuno si è preoccupato? Dal 1° luglio i valori di produzione dello sport italiano cambieranno. I giocatori che in epoca di libertà negoziale hanno sottoscritto contratti pluriennali come si muoveranno? In presenza di questa catastrofe è sopravvenuta l’impossibilità da parte dei club di garantire compensi. Non so quante società saranno in grado di erogare mese per mese stipendi ridotti anche della metà. Quindi, o i soci del club tirano fuori il doppio di quanto investito in passato, o sarà necessario rinegoziare i contratti e ragionare con i giocatori non solo per la prossima stagione ma anche per quelle successive. Le società potranno non pagare i propri tesserati durante l’inattività? Sì. E’ un fatto acclarato. Un evento assolutamente imprevedibile ha determinato la sospensione di entrambe le prestazioni oggetto del contratto: quella dell’atleta di allenarsi e quella della società di pagarlo. Siamo in presenza di una impossibilità sopravvenuta della prestazione”
  11. questo ha una proboscide al posto del naso............. Una battuta di Luca Baraldi, come riportata sia da Repubblica che da Stadio. “Non ci siamo battuti per avere lo scudetto sul petto, quello se lo meritano i medici, gli infermieri, tutti gli operatori che in questo momento stanno combattendo contro il virus. La Virtus prende atto che la stagione finisce qui. Non accamperemo richieste in base a quanto avevamo ben fatto finora”
  12. Vedi, tu sei la dimostrazione plastica del perché non sono disposti ad accordarci prestiti. Sei una costante grancassa che suona per il sovranismo, riappropriamoci di quel che è nostro, no al terzo reich, tedeschi nazisti, francesi ricchioni, fuori dall'Europa di merda. Ecco, siccome di gente come te ce ne è parecchia anche in Olanda ed in Germania, gente che dice e pensa le stessissime cose (italiani truffatori, spagnoli pigri, francesi ricchioni), chiaramente fanno pressioni sui propri governanti affinché non un fiorino o un marco tedesco venga destinato fuori dai loro paesi. Quindi, quel che vorrei capire è: dal momento che questa è ESATTAMENTE l'Europa di stati sovrani che ti piace tanto...cosa hai da rompere i coglioni? Goditela, tra poco arriverà una patrimoniale camuffata da BTP senza interesse che non verranno mai ripagati, che chi ha risparmiato quattro soldi sarà costretto a comprare. Tu oggi stai vincendo Robo, goditela.
  13. si ma stai calmo Avere queste news significa che in fondo per l'anno prossimo ci siamo ancora!
  14. Per quanto Jankovic possa essere un buon sesto uomo io lo avrei (a malincuore) sacrificato per un giocatore tipo Kanacevic che può cambiare sia il 5 che il 4, promuovendo Tambone come primo cambio dei piccoli. Così continuiamo a essere deboli sotto canestro. E poi... il play chi sarà? Rimane lo stesso? E in 3.. ?
  15. da sportando Andrea Conti, GM di Openjobmetis Varese, plaude alla decisione della FIP di annullare il campionato Andrea Conti, GM di Openjobmetis Varese, plaude alla decisione della FIP di annullare il campionato dalle colonne de La Prealpina: «L’operato della Lega Basket è stato orientato per quanto possibile verso il tentativo di provare a concludere la stagione, fermo restando il paletto di non andare oltre il 30 giugno. Onestamente ora sono venute meno le condizioni per poter pensare anche ad una ripresa in extremis da metà maggio in poi; anche alla luce delle indicazioni pervenute dalla Federazione dei Medici Sportivi, la FIP ha preso una decisione nei modi e con i tempi giusti»
  16. prevedo sgomitate varie sull'argomento, soprattutto come già letto in giro di smania di salire ai piani alti da parte delle square di A2 da sb daily Serie A, obiettivo campionato a numero pari per il 2020/21 La Lega Basket inizia ad ipotizzare la formula del campionato 2020/21 partendo dalla base delle 17 aventi diritto che hanno partecipato alla stagione 2019/20, confermate in blocco dopo la cristallizzazione dell'annata appena dichiarata dalla FIP, che attende proposte concrete dalle due leghe. <Abbiamo dichiarato chiuso l'anno scolastico, ora i compiti a casa spettano ai presidenti Gandini e Basciano> le parole di Gianni Petrucci a La Gazzetta dello Sport. L'obiettivo condiviso di FIP e LBA sarebbe quello di tornare alle 16 squadre o comunque di non riproporre un campionato dispari come nel 2019/20. Il tavolo in vista di costituzione con LNP servirà a definire i criteri di eventuali interscambi; in linea di principio potrebbe esserci spazio per club di A2 desiderosi di salire a tavolino nelle ipotesi in cui tutte e 17 le partecipanti alla A 2019/20 dovessero confermare l'iscrizione, oppure se più di un club dovesse manifestare propositi di autoretrocessione.
  17. Euro(nazi)gruppo. Tutto karasciò,vero?
  18. Spero che un eventuale rinnovo di Vene, sia a cifre ridotte. Un buon collante ma non può essere uno dei giocatori più remunerati. Contento dovesse rimanere Jakovics, ottimo soldato per Caja e ottimo sesto uomo per una squadra come Varese. Simmons ha meritato e sarei felice rimanesse. Così come, se non erro, Ferrero e Tambone hanno già contratto in essere per la prossima stagione. Ripartirei da questi. Ed in guardia dal Cromer di Udine
  19. Andata. Chiuso bottega, ma era scritto da tempo. Ci si vede (speriamo) la prossima stagione. Mi auguro davvero che - al di là delle sorti economiche di pall.Va , che mi auspico floride in futuro - tutti si stia bene e si ritorni ad una vita normale. Fatto non del tutto scontato.
  20. Last week
  21. da sportando In diretta a Sky Sport, il presidente FIP Gianni Petrucci ha confermato la non assegnazione dello scudetto. “Prevalso il buon senso. In un momento difficile per il paese non si può pensare di proseguire un campionato a porte chiuse. Lo scudetto non sarà assegnato, sta alla leghe decidere su promozioni e retrocessioni, oltre a organizzare la prossima stagione. Puntiamo a rinviare l’Europeo di un anno”, ha detto Petrucci.
  22. Io e te faremmo assai meglio,amico Julian. Assai meglio.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...