Jump to content

Banks-Goss


joe
 Share

Recommended Posts

Goss ha giocato una gran partita, ma su una stagione mi tengo Banks: è più continuo e determinato, soprattutto in difesa, dove non è un mastino ma un certo impegno lo mette.In più è meno condizionante per una squadra: sfrutta tutto ciò che gli arriva senza fermare la palla, anche se lo step back di Goss è spettacoloso. E soprattutto Banks è un atleta migliore: Adrian regge 40 minuti senza tanti problemi, Goss dopo 10 minuti a spingere era sempre con la lingua fuori. E poi Adrian è più spettacolare, anche se meno tiratore: secondo me però per i suoi standar sta tirando male.

Link to comment
Share on other sites

Sto rivedendo la replica della partita. Opinioni sul duello tra le guardie?

Imho, la spunta Goss in volata solo grazie all'esperienza.

Vero, però nel finale Banks si è cariato la squadra sulle spalle mentre l'altro ha la tendenza a sparire... Una rondine non fa primavera..

Bellissimo l'arresto e tiro / step back di Goss comunque

Link to comment
Share on other sites

Banks più esplosivo è più affidabile nelle situazioni marasmatiche perchè può attaccare il ferro e subire un fallo.

Deve salire come percentuali da tre, ma per il resto lo preferisco rispetto a Goss che continuo a trovare comunque un signor giocatore, anche se non necessariamente un trascinatore o un leader. In questa Roma comunque ci sta come un pitone in braccio a Cicciolina. Comodo.

Link to comment
Share on other sites

Discussione che si era creata qualche settimana fa.

Goss è un buon giocatore, ma per essere efficace ha bisogno di avere la boccia in mano per parecchio tempo, con la conseguenza di fermarla e far muovere zero la difesa. Nelle giornate che ti entra (tipo domenica) la cosa non è necessariamente un male, anche se la palla è una e quindi se ce l'ha in mano lui un Taylor (per stare nel suo ambito attuale) ha poco senso di esistere.

Banks sì, sa creare dal palleggio, ma sa essere molto efficace anche sugli scarichi (a questo proposito, secondo me si son visti troppe poche volte schemi con blocchi orizzontali per farlo tirare in uscita da questi) e non avendo quindi sempre la palla in mano.

Già solo per questo mi tengo Adrian.

Sull'aspetto difensivo, Banks domenica ha fatto fatica fatica a tenere il nostro ex (riguardando la partita, evitava il primo blocco alto o finta di blocco ma poi si schiantava inesorabilmente sul secondo fatto dallo stesso lungo) ma mi par di capire avesse qualche problema al ginocchio. E al di là della partita contro Roma, a me par di notare diversi miglioramenti nella sua fase difensiva dal precampionato ad oggi.

Miglioramenti che Goss in due anni non ha mai mostrato più di tanto, restando sempre un difensore piuttosto mediocre, specie sul primo passo avversario. C'è anche da mettere in conto il cambio dello staff: magari Bizozzi è un gran allenatore della fase difensiva, perlomeno di quella singola.

Link to comment
Share on other sites

Phil ha fatto una signora partita. Meglio lui o Adrian? Boh... forse in questo momento per il campionato italiano è ancora meglio Goss. In prospettiva Banks può superarlo (ma deve essere più continuo e segnare con % migliori da tre....)

piu'che essere piu' continuo da tre direi che deve metterne qualcuna... tira con il 26% roba da CTL...

Link to comment
Share on other sites

Sul tiro da tre c'è da dire una cosa: finora ha avuto pochissimi tiri 'comodi', e quei pochi li ha per lo più messi (penso a Reggio Emilia): il più delle volte ha tirato alla fine dei 24'' con l'uomo addosso dopo che se l'è trovata in mano.

In generale poi Banks ha più fame, il che me lo fa preferire: ma ha ragione Ponc...cioè, Zeus: per Roma questo Goss è perfetto e rimango dell'idea che Roma sia una gran bella squadra, con un Datome davvero grandioso. Domenica non ha forzato nulla contro Ere, ma i tiri decisivi se li è presi lui e li ha messi, proprio come l'anno scorso a Varese quando hanno sbancato Masnago.

Link to comment
Share on other sites

Goss ha giocato una gran partita, ma su una stagione mi tengo Banks: è più continuo e determinato, soprattutto in difesa, dove non è un mastino ma un certo impegno lo mette.In più è meno condizionante per una squadra: sfrutta tutto ciò che gli arriva senza fermare la palla, anche se lo step back di Goss è spettacoloso. E soprattutto Banks è un atleta migliore: Adrian regge 40 minuti senza tanti problemi, Goss dopo 10 minuti a spingere era sempre con la lingua fuori. E poi Adrian è più spettacolare, anche se meno tiratore: secondo me però per i suoi standar sta tirando male.

Concordo al 100%.

Bravo.

Link to comment
Share on other sites

Capocannoniere

Capocannoniere della Loto League in una squadra di pippe che ha vinto sette partite la scorsa stagione dove AB doveva fare pentole, coperchi e anche i manici.

Parto da questo per fare un discorso un po' complesso e OT che si ricollega al suo scarso tiro da 3 e a Sakota.

Seguo da una manciata di anni il basket in modo assiduo e ho visto a Varese squadre più o meno discrete. Da Magnano fino a Recalcati le soluzioni tattiche sono state piuttosto varie ma mi sembra che in tutti i sistemi di gioco utilizzati fosse preparato uno schema uno che prevedesse lo scarico ad un giocatore che, grazie ai movimenti e ai blocchi dei compagni, risultasse libero dietro la linea dei tre punti e potesse tirare con discreta tranquillità. Questo partendo da Carter fino a Kangur (o Rannikko) passando per Galanda e Lauwers.

Questa stagione dove la squadra è più che discreta, invece, mi sembra che questo manchi, e ritengo che, escluso il talentuoso Ere e la "mattonella" di deNik , tutti i giocatori ne stiano risentendo sulle percentuali da tre, o se non altro sulla qualità dei tiri presi.

Da questo penso che derivi la scasa affidabilità di AB da tre e il sensibile calo di Sakota. Quest'ultimo, se ci pensate, ad inizio stagione non ha mai avuto la possibilità di prendere triple comode ed eppure le percentuali erano buone, ora invece complice un calo di fiducia e di forma sembra essere diventato scarso anche in questo. Forse uno schemino ad hoc non guasterebbe insomma, anche se ora siamo nell'epoca del gioco destrutturato di Vitucci che qualcuno di più esperto di me ha adeguatamente esposto.

Infine, AB è più atletico mentre Goss decisamente meglio a livello tecnico. Viva Viva Adrian Banks.

Link to comment
Share on other sites

Un po' prestino IMHO per poter giuducare AB ; al momento, il ricordo delle belle cose fatte da Goss con la maglia di Varese e la sua ottima prova

del mezzogiorno domenicale scorso rendono ancora più difficile un giudizio distaccato e corretto.

Continuo a credere molto di più in Banks, suggerendo di aspettare...

Link to comment
Share on other sites

Sul tiro da tre c'è da dire una cosa: finora ha avuto pochissimi tiri 'comodi', e quei pochi li ha per lo più messi (penso a Reggio Emilia): il più delle volte ha tirato alla fine dei 24'' con l'uomo addosso dopo che se l'è trovata in mano.

In generale poi Banks ha più fame, il che me lo fa preferire: ma ha ragione Ponc...cioè, Zeus: per Roma questo Goss è perfetto e rimango dell'idea che Roma sia una gran bella squadra, con un Datome davvero grandioso. Domenica non ha forzato nulla contro Ere, ma i tiri decisivi se li è presi lui e li ha messi, proprio come l'anno scorso a Varese quando hanno sbancato Masnago.

Va bene tutto il resto.

Ma Banks ha sbagliato tiri comodissimi spesso. A volte tiri in cui è rimasto lì a pensarci e a prendere bene la mira.

Link to comment
Share on other sites

Credo che si tratti di due giocatori che coprono lo stesso ruolo in modo diverso.

Tutti e due non nascono difensori ma, nel caso di Banks, la reattività e i mezzi atletici sopperiscono a qualche carenza e, inoltre, Adrian mi sembra più costante in difesa nell'arco della partita.

Goss deve partire palla in mano e questo è il suo limite maggiore, secondo me. Poteva essere utile con un play come Stipcevic, per levargli pressione e non dare un solo riferimento agli avversari (vi ricordate come andava in confusione Rok sul pressing?), meno con un play che porta molto (troppo a volte) la palla come Green che invece sotto pressione si esalta (e anche qui a volte pure troppo).

Banks è decisamente meno efficace dalla linea del tiro da tre, ma ha fatto vedere qualche entrata (e pure schiacciata) a difesa schierata (con Reggio ad esempio) che Goss, pure buon penetratore, può solo sognarsi per le sue doti atletiche decisamente inferiori.

E infatti Adrian subisce più falli (ed è molto più preciso ai liberi, cosa che nei finali di partita ci è già tornata utile).

Inoltre vedendo il suo ruolo e la sua squadra precedenti, non mi aspettavo un giocatore capace di non vedere la palla per cinque azioni a fila e mantenersi abbastanza lucido da non sparacchiare tanto per tenere su le sue medie appena gli arriva la palla in mano. In questo Adrian mi sembra più lucido, ricordo pochi tiri presi "ad cazzum", mentre Goss ogni tanto andava fuori giri.

Banks smista meno assist di Goss ma, considerando il tempo che tiene ferma la palla, non si può certo dire che non sia altruista quando serve.

Ovvio, infine, che è diverso anche il contesto e a Roma Goss sembra aver ritrovato la sua dimensione ideale, non sappiamo come sarebbe potuto essere a Varese con questa squadra.

In definitiva, grazie Phil (soprattutto per la prima stagione), ma mi tengo Banks tutta la vita.

Link to comment
Share on other sites

Avevo guardato diveri spezzoni su youtube, dove della Loto si trovano anche parecchie partite complete, e devo dire che avevo fortemente paura che ci saremmo ritrovati con una versione più 'esterna' di Weeden, cioè di un giocatore con meno playmaking ma la stessa enorme propensione al tiro fuori ritmo del bidùn dell'anno scorso, e inveceper fortuna non è stato così, nonostante le difese italiane più chiuse e i ritmi più alti, Banks si sta dimostrando un buon acquisto, nettamente migliore di quanto immaginavo.

Per me Banks è un giocatore più risolutivo di Goss, è più determinante, il suo apporto nel totale è più equilibrato, fa il suo mestiere senza smazzare assist o fare il rimbalzista come Goss, e questo determina più equilibrio nella squadra che sa sempre chi deve fare che cosa e nessuno si pesta i piedi.

Su Sakota invece preferisco stare zitto, dico solo che se fosse stato qui l'anno scorso in quel contesto di squadra, forse avrebbe detronizzato in un colpo solo Garri Ganeto e le damigelle d,onore.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...