Jump to content

copio da "L'unione Sarda" e sottoscrivo


Recommended Posts

"Quei playoff (in)decenti

di Nando Mura

Questa non è una proposta indecente. Tutt'altro. Riguarda i playoff scudetto, ormai

alte porte (scatteranno il 9 maggio e finiranno il 21 giugno a meno che Siena non si qualifichi

per il Final Four di EuroLega e allora la post season slitterà di una settimana). Tutti

lo sanno come funziona: al termine della stagione regolare le squadre si accoppieranno

(prima-ottava, seconda-settima, terza-sesta e quarta-quinta) al meglio delle sette partite,

quattro delle quali in casa della squadra meglio classificata e poi si andrà avanti a

eliminazione diretta, sempre al meglio delle sette partite. Lo ribadiamo perché sono tanti

i calciofili che si sono appassionati ai successi della Dinamo e alla spettacolarità del

basket: domenica scorsa era più bella Cagliari-Siena 0-0 o Sassari-Varese 76-75? È una

domanda che non ha bisogno di una risposta. E la proposta decente? Ah, già. Non è giusto,

secondo l'opinione di tanti, che nel primo turno l'accoppiamento tra la prima e l'ottava

e anche tra la seconda e la settima sia così poco favorevole alla squadra che ha solo

quattro partite in casa contro tre. Sarebbe più giusto che prima e seconda giocassero

cinque partite in casa e due in trasferta, con questa cadenza: tre, due, due. Il motivo è molto

semplice: il distacco finale in classifica è spesso molto vicino ai venti punti. Tanti, il

playoff può rimettere tutto in discussione.

Ma fino a un certo punto"

Sottoscrivo in pieno... avere solo il vantaggio di una partita in casa in più su 7 partite, con una differenza in classifica abissale ( almeno fra le prime due e la 7a e 8a) è troppo poco: almeno la compensazione economica di un altro incasso casalingo, oltre al vantaggio sportivo di giocarne 5 su 7 in casa sarebbe più corretto per ricompensare la classifica della stagione regolare.

P.S. domanda per gli esperti di regolamento: non ho ricordi in questo senso, ma per ipotesi se l'ultima classificata eliminasse la prima, acquisirebbe anche il vantaggio del fattore campo? O il vantaggio passerebbe alla seconda della regular season?

Link to comment
Share on other sites

La storia che i quarti (soprattutto) si giochino in una serie a 7 partite è una scelta sbagliatissima e lo si dice da giugno dell'anno scorso quando per inciso noi pensavamo di lottare per l'ottavo posto come ogni anno.

Tirarlo fuori adesso quando sei inaspettatamente ma meritatamente prima o seconda mi lascia un po' perplesso.

Link to comment
Share on other sites

Lo spirito dei Playoff è di livellare introducendo gli scontri ad eliminazione diretta, la proposta di dare 5 /2 alla meglio classificata è tipicamente da calciolfili che intendono il risultato quale figlio unicamente dell'intera stagione; introdurrebbe un vantaggio troppo grande rendendo di fatto inutili i play off.

D'accordissimo invece sul contestare la serie a 7 che trovo a sua volta contraria allo stesso modo allo spirito di livellamento proprio delle sfide ad eliminazione.

Link to comment
Share on other sites

P.S. domanda per gli esperti di regolamento: non ho ricordi in questo senso, ma per ipotesi se l'ultima classificata eliminasse la prima, acquisirebbe anche il vantaggio del fattore campo? O il vantaggio passerebbe alla seconda della regular season?

No, l' ultima classificata ai playoff ha sempre il fattore campo contro
Link to comment
Share on other sites

Lo spirito dei Playoff è di livellare introducendo gli scontri ad eliminazione diretta, la proposta di dare 5 /2 alla meglio classificata è tipicamente da calciolfili che intendono il risultato quale figlio unicamente dell'intera stagione; introdurrebbe un vantaggio troppo grande rendendo di fatto inutili i play off.

D'accordissimo invece sul contestare la serie a 7 che trovo a sua volta contraria allo stesso modo allo spirito di livellamento proprio delle sfide ad eliminazione.

Non è questione di calciofili e di playoff

La questione non è dare vantaggio a chi disputa una regular season ottima, quanto quello di evitare i patetici calcoli delle ultime giornate tipicamente antisportivi. per intenderci quelli che qualcuno qui paventa al punto da ipotizzare che Milano potrebbe preferire arrivare settima invece di sesta...

Link to comment
Share on other sites

Non è questione di calciofili e di playoff

La questione non è dare vantaggio a chi disputa una regular season ottima, quanto quello di evitare i patetici calcoli delle ultime giornate tipicamente antisportivi. per intenderci quelli che qualcuno qui paventa al punto da ipotizzare che Milano potrebbe preferire arrivare settima invece di sesta...

Si però rendiamoci anche conto che nel basket, con delle serie play off a 7, vince solo e unicamente la più forte.

Link to comment
Share on other sites

piuttosto farei in modo che ai quarti si conceda alla meglio classificata di giocare in casa 3 delle prime 4 partite, avresti un vantaggio per chiudere prima la serie senza ricorrere ad una partita giocata in casa in piu, e verresti ulteriormente premiato in caso di chiusura della serie 4-0 avendo un incasso piu del normale

Link to comment
Share on other sites

Non è questione di calciofili e di playoff

La questione non è dare vantaggio a chi disputa una regular season ottima, quanto quello di evitare i patetici calcoli delle ultime giornate tipicamente antisportivi. per intenderci quelli che qualcuno qui paventa al punto da ipotizzare che Milano potrebbe preferire arrivare settima invece di sesta...

Vero, ma questo è qualche cosa di ineliminabile, ricordi il tormentone dei biscotti agli europei di calcio, o la sconfitta tattica della Spagna per evitare gli USA alle ultime olimpiadi prima della finale?

La unica maniera per evitare tali calcoli sarebbe un sorteggio, ma questo sarebbe a sua volta contrario allo spirito dei playoff togliendo il vantaggio alla meglio classificata di affrontare al primo turno quella teoricamente piu abbordabile.

Link to comment
Share on other sites

Sono tutti capaci di dare nuove soluzioni solo quando gli interessa...dov'era due-tre-quattro ecc. anni fa costui ?

Però non è che uno se si accorge che qualcosa si può migliorare deve starsene zitto perché non ci ha pensato prima. È chiaro che certe idee (come nella vita di tutti i giorni) ci vengono in mente quando siamo colpiti in prima persona

Link to comment
Share on other sites

Però non è che uno se si accorge che qualcosa si può migliorare deve starsene zitto perché non ci ha pensato prima. È chiaro che certe idee (come nella vita di tutti i giorni) ci vengono in mente quando siamo colpiti in prima persona

Roby, i playoff sono così: bastardi.

E non si tratta di migliorarli o peggiorarli ma di accettarne il meccanismo.

Crudele e affascinante insieme.

Poi, diciamo la verità, in tre serie al meglio delle 7, è davvero difficile che i valori reali non emergano comunque.

E tra questi valori ci sono, certamente, anche la lunghezza del roster, il talento medio dei giocatori che lo compongono, la capacità di presentarsi in condizione all'appuntamento, l'abitudine a giocare per vincere: tutta roba che potrebbe sfavorire Sassari o Roma, e magari favorire Milano o Cantù.

Nota bene: consapevolmente, non ho citato Varese. Che secondo me, rientrato Cerella, ha solo da inserire un po' di chili dietro Dunston per avere tutte le carte in regola anche in playoff lunghi e faticosi.

Link to comment
Share on other sites

Roby, i playoff sono così: bastardi.

E non si tratta di migliorarli o peggiorarli ma di accettarne il meccanismo.

Crudele e affascinante insieme.

Poi, diciamo la verità, in tre serie al meglio delle 7, è davvero difficile che i valori reali non emergano comunque.

E tra questi valori ci sono, certamente, anche la lunghezza del roster, il talento medio dei giocatori che lo compongono, la capacità di presentarsi in condizione all'appuntamento, l'abitudine a giocare per vincere: tutta roba che potrebbe sfavorire Sassari o Roma, e magari favorire Milano o Cantù.

Nota bene: consapevolmente, non ho citato Varese. Che secondo me, rientrato Cerella, ha solo da inserire un po' di chili dietro Dunston per avere tutte le carte in regola anche in playoff lunghi e faticosi.

Ma infatti io non ne faccio una questione di playoff bastardi o meno. E condivido a pieno il tuo ragionamento. A me i playoff piacciono da impazzire per intensità e adrenalina. E mi piace anche l'idea delle sette gare già dai quarti perché diventa una vera e propria gara di nervi.

Il mio ragionamento è verso tutti questi assurdi calcoli che si stanno facendo già da due settimane circa squadre che potrebbero scegliersi l'avversario sballando così la regolarità della regular season. Perché (e quest'anno non sarà il caso) se per scegliermi l'avversario perdo con una pericolante, magari mando in Lega due una terza squadra che non merita.

A me non piace quando i giochi vengono falsati. E su questo una soluzione va trovata se vogliamo parlare ancora di sport sano. Tutto qui

Link to comment
Share on other sites

Il mio ragionamento è verso tutti questi assurdi calcoli che si stanno facendo già da due settimane circa squadre che potrebbero scegliersi l'avversario sballando così la regolarità della regular season. Perché (e quest'anno non sarà il caso) se per scegliermi l'avversario perdo con una pericolante, magari mando in Lega due una terza squadra che non merita.

Però qui la "colpa" è di una situazione di classifica talmente fluida che, ad oggi, e mancano solo 6 giornate, non c'è una squadra che possa dirsi davvero sicura della propria posizione.

E, paradossalmente, delle prime tre solo Sassari poteva aspettarsi di essere, più o meno, lì.

Il che, non nascondiamocelo, certamente ingolosisce le presunte favorite nell'ottica, foss'anche illusoria, di un accoppiamento, già al primo turno, con un underdog, pur se forse solo underrated.

Link to comment
Share on other sites

Però almeno UNA cosa la si deve pretendere e cioè la CONTEMPORANEITA' delle partite, almeno nelle ultime 2/3 giornate !!

l'anno scorso se ne fregarono, mi sa che la contemporaneità ce la sognamo.

Link to comment
Share on other sites

Però non è che uno se si accorge che qualcosa si può migliorare deve starsene zitto perché non ci ha pensato prima. È chiaro che certe idee (come nella vita di tutti i giorni) ci vengono in mente quando siamo colpiti in prima persona

Piú che colpiti in questo caso interessati...quando Sassari arrivava ottava non affermava la stessa cosa....questa é l'Italia si ritiene ,italiote ció che interessa. A me invece i playoff piacciono così pieni di incertezza e adrenalina...

Link to comment
Share on other sites

Epperò anche un po' no dai.

Ad oggi pure noi che siamo dei superfantageni del basket non è che stiamo analizzando la formula della Eurolega..e per giusti motivi.

I problemi li analizzi quando li hai.

Detto questo, i playoff piacciano o no sono così. Sbagliato, invece, la serie lunga ed inutilmente logorante. A me non dispiaceva il salto del primo turno, con tutto che poi l'impatto spesso è fatale a chi entra dopo nella mischia.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...