Jump to content

Recommended Posts

5 ore fa, Ponchiaz dice:

Leggendo commenti qua e là, si legge pure di gente che fa la schizzinosa per questa vittoria e si avviluppa nel "Tanto peggio, tanto meglio".

A costoro dico "Siete peggio dei canturini"

Non mi sembra proprio. Ci sono state solo alcune osservazioni su alcune prestazioni incolore di qualche giocatore. ..ma questo è il solito problema di sta squadra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 29/1/2017 at 0:51 PM, alberto said:

5) fino ad allora, santi numi, STIAMO LONTANI dalle coppe, che qui ci si monta la testa troppo in fretta.

No.

Le coppe hanno soltanto evidenziato i difetti della squadra che sono diventati lampanti quando ci si è confrontati con un livello di gioco superiore. E con squadra intendo giocatori, tecnici e società... dove i giocatori sono i meno colpevoli.

Perchè i giocatori sono scarsi, ma lo erano anche prima, e se in più hanno una condizione atletica imbarazzante...

Perchè il tecnico si è dimostrato inadeguato e impreparato ma non gli si doveva lasciare carta bianca.

Ma soprattutto perchè la società ha mostrato il suo lato peggiore: è rimasta sorpresa del livello della competizione a cui partecipavano squadre che da anni giocano a livello europeo dunque oltre alla carenza di soldi c'è anche mancanza di passione e interesse. Si va avanti con lo status quo della Pallacanestro Varese senza avere la reale volontà di dare alla squadra una sua reputazione e dimensione internazionale. Per una combinazione di situazioni favorevoli abbiamo avuto una possibilità concreta quest'anno ed è stata sfruttata in modo vergognoso, partendo dalla gestione degli abbonamenti per finire alle prestazioni in campo.

Per come la vedo io l'Europa con un budget di 4 milioni si deve e si può fare... il montarsi la testa è la causa dei punti da 1 a 4, non l'effetto delle coppe europee.

Speriamo che la capisca chi la deve capire... e che non sia troppo tardi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh, ma appunto...

come pretendere di iscriversi ad una coppa "perchésiamovarese"??

c'é molto lavoro da fare PRIMA, poi, per caritá, se vogliamo conquistarci dei diritti sportivi sul campo e onorare la competizione, ben vengano. ma... DOPO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me è difficile avere una dimensione internazionale quando ogni anno azzeri la squadra. Bisognerebbe riuscire a costruire un nucleo sufficientemente forte e poi fare innesti. Invece si deve sempre ripartire: se uno è scarso, via; se uno è forte trova un'offerta migliore. Ora abbiamo dei biennali ma per kk cavaliero sarebbe stato meglio lasciar stare... Forse meglio con avra e pelle. Comunque con mercenari che appena possono cambiano, anche MM in Europa fa magre figure.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, AleVA dice:

Secondo me è difficile avere una dimensione internazionale quando ogni anno azzeri la squadra. Bisognerebbe riuscire a costruire un nucleo sufficientemente forte e poi fare innesti. Invece si deve sempre ripartire: se uno è scarso, via; se uno è forte trova un'offerta migliore. Ora abbiamo dei biennali ma per kk cavaliero sarebbe stato meglio lasciar stare... Forse meglio con avra e pelle. Comunque con mercenari che appena possono cambiano, anche MM in Europa fa magre figure.

Questo è il problema generale del basket italiano. Pochi soldi, poco movimento, poco indotto....solo mercenari. Mi sembra che il movimento Basket sia stato sorpassato da quello della Pallavolo. Noi poi che ripartiamo sempre da zero non abbiamo nemmeno una dimensione nazionale (mai play off, sempre a rischio A2) a meno che un anno azzecchi tutti gli acquisti...vedi anno degli Indimenticabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È esattamente quello che dico anch'io, ragazzi. Ci vuole qualche anno di puro mercenariato fatto bene, ovvero con risultati decenti chiunque entri in campo, per creare una situazione sportivamente buona e sulla quale costruire, che è un po' diverso dal partire da zero E programmare a lungo termine all at once.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che sino a quando gireranno così pochi soldi nel basket, a meno di mecenati "importanti" (es. Armani), sia impossibile qualunque programmazione di qualunque tipo. Forse, ma forse si può puntare su qualche italiano se si fanno campionati buoni e si fa vedere che li si fa giocare comunque (es. Polonara e Denicolao) magari anche quando non sono al top o fenomeni. I contratti saranno tutti annuali e ci saranno campionati esteri o squadre più ricche che prenderanno i giocatori gratis a fine stagione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra che ci siano squadre con budget paragonabili al nostro, che rifanno la squadra, praticamente da zero, tutti gli anni e che hanno stagioni meno travagliate delle nostre. Vedi Brindisi, Pistoia. In un campionato dove sono poche le squadre che possono permettersi di "trattenere i giocatori", quello che fa la differenza è saper scegliere i giocatori e saperlo fare in maniera ripetitiva nel tempo e non affidandosi alle sole botte di culo (vedi la nostra nel 2012/13).  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Theus said:

A me sembra che ci siano squadre con budget paragonabili al nostro, che rifanno la squadra, praticamente da zero, tutti gli anni e che hanno stagioni meno travagliate delle nostre. Vedi Brindisi, Pistoia. In un campionato dove sono poche le squadre che possono permettersi di "trattenere i giocatori", quello che fa la differenza è saper scegliere i giocatori e saperlo fare in maniera ripetitiva nel tempo e non affidandosi alle sole botte di culo (vedi la nostra nel 2012/13).  

 

Ma adesso abbiamo Caja che, cominciando la stagione dall'inizio, ha sempre raggiunto i P.O.

E se vinceremo contro Milano, li raggiungeremo già in questa stagione. Forse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minutes ago, Sir Joe said:

Ma adesso abbiamo Caja che, cominciando la stagione dall'inizio, ha sempre raggiunto i P.O.

E se vinceremo contro Milano, li raggiungeremo già in questa stagione. Forse.

Caja che dopo l'intervista odierna fa subito capire a tutti che ripartirà da Maynor e OD e allora altro che PO,la prossima stagione si punta a una comoda semifinale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Paul The Rock dice:

Io credo che sino a quando gireranno così pochi soldi nel basket, a meno di mecenati "importanti" (es. Armani), sia impossibile qualunque programmazione di qualunque tipo. Forse, ma forse si può puntare su qualche italiano se si fanno campionati buoni e si fa vedere che li si fa giocare comunque (es. Polonara e Denicolao) magari anche quando non sono al top o fenomeni. I contratti saranno tutti annuali e ci saranno campionati esteri o squadre più ricche che prenderanno i giocatori gratis a fine stagione.

Mi risulta che Ponti sia sempre pronto a riprovarci se qualche consorziato che aveva contro si facesse da parte..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Wes Matthews dice:

Mi risulta che Ponti sia sempre pronto a riprovarci se qualche consorziato che aveva contro si facesse da parte..

Sì, ma parliamo di uno che ci metteva 500.000€/1.000.000€... non è che le cosa vengano stravolte rispetto ad oggi. Vuoi programmare e puntare ad avere giocatori buoni che ti restano più anni come bas a cui aggiungerne altri? Servono fior di quattrini... (non per niente citavo Armani...). Altrimenti qualunque americano girerebbe verso un altra squadra europea o verso una Milano qualunque.

Come dice Theus l'unica cosa che puoi fare e spendere bene i soldi (pochi) che hai ben sapendo che dalla stagione che giocherà guadagnerai praticamente zero... al massimo premi che ti permetteranno di coprire un po' di spese o andare in pari.

Al giorno d'oggi in sport di squadra le società possono campare solo se:

  1. ci sono mecenati/ricchi che hanno soldi da mettere a profusione nel loro "giocattolo"
  2. il livello dei campionati è praticamente dilettantistico e quindi i costi lo sono altrettanto
  3. c'è un grosso giro di soldi nel movimento grazie a diritti TV e sponsors, oltre magari al mercato giocatori

Detto che la 2 e la 3 non sono reali, resta solo la prima come soluzione...

Edited by Paul The Rock

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Paul The Rock dice:

Sì, ma parliamo di uno che ci metteva 500.000€/1.000.000€... non è che le cosa vengano stravolte rispetto ad oggi. Vuoi programmare e puntare ad avere giocatori buoni che ti restano più anni come bas a cui aggiungerne altri? Servono fior di quattrini... (non per niente citavo Armani...). Altrimenti qualunque americano girerebbe verso un altra squadra europea o verso una Milano qualunque.

Come dice Theus l'unica cosa che puoi fare e spendere bene i soldi (pochi) che hai ben sapendo che dalla stagione che giocherà guadagnerai praticamente zero... al massimo premi che ti permetteranno di coprire un po' di spese o andare in pari.

Al giorno d'oggi in sport di squadra le società possono campare solo se:

  1. ci sono mecenati/ricchi che hanno soldi da mettere a profusione nel loro "giocattolo"
  2. il livello dei campionati è praticamente dilettantistico e quindi i costi lo sono altrettanto
  3. c'è un grosso giro di soldi nel movimento grazie a diritti TV e sponsors, oltre magari al mercato giocatori

Detto che la 2 e la 3 non sono reali, resta solo la prima come soluzione...

In Italia con un milione di € in più,una dirigenza più snella e tecnicamente competente ( tipo CDO ) ti fa comunque galleggiare bene..Modello slavo da seguire,3 nostrani validi come zoccolo duro ed innesti successivi graduali e non soffri come adesso

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Paul The Rock dice:

Sì, ma parliamo di uno che ci metteva 500.000€/1.000.000€... non è che le cosa vengano stravolte rispetto ad oggi. Vuoi programmare e puntare ad avere giocatori buoni che ti restano più anni come bas a cui aggiungerne altri? Servono fior di quattrini... (non per niente citavo Armani...). Altrimenti qualunque americano girerebbe verso un altra squadra europea o verso una Milano qualunque.

Come dice Theus l'unica cosa che puoi fare e spendere bene i soldi (pochi) che hai ben sapendo che dalla stagione che giocherà guadagnerai praticamente zero... al massimo premi che ti permetteranno di coprire un po' di spese o andare in pari.

Al giorno d'oggi in sport di squadra le società possono campare solo se:

  1. ci sono mecenati/ricchi che hanno soldi da mettere a profusione nel loro "giocattolo"
  2. il livello dei campionati è praticamente dilettantistico e quindi i costi lo sono altrettanto
  3. c'è un grosso giro di soldi nel movimento grazie a diritti TV e sponsors, oltre magari al mercato giocatori

Detto che la 2 e la 3 non sono reali, resta solo la prima come soluzione...

Stando alle informazioni che mi hanno riferito mi permetto di fare un esempio: Avellino ha rispetto a Varese circa 600k per allestire la squadra e mi sembra che stiano portando avanti un bel progetto con squadra che sta facendo benissimo nelle stesse competizioni in cui è stata impegnata Varese. Quindi 500k potrebbero spostare e non poco certi equilibri...se spesi bene ovviamente! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
51 minutes ago, Wes Matthews said:

In Italia con un milione di € in più,una dirigenza più snella e tecnicamente competente ( tipo CDO ) ti fa comunque galleggiare bene..Modello slavo da seguire,3 nostrani validi come zoccolo duro ed innesti successivi graduali e non soffri come adesso

Per il modello slavo suggerisci Ukic, Hafnar o Capin? 

Che posso anche spiegarmi lo scarso appeal che hanno i niggaz per  certa tifoseria varesina, ma non riesco proprio a capire tutta questa passione per la scuola ex jugoslava che negli ultimi anni ci ha tirato più bidoni che campioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minutes ago, banksanity6 said:

Stando alle informazioni che mi hanno riferito mi permetto di fare un esempio: Avellino ha rispetto a Varese circa 600k per allestire la squadra e mi sembra che stiano portando avanti un bel progetto con squadra che sta facendo benissimo nelle stesse competizioni in cui è stata impegnata Varese. Quindi 500k potrebbero spostare e non poco certi equilibri...se spesi bene ovviamente! 

Se parli di 600k in più di monte stipendi netto parli di un milione in più a budget. Equitalianamente parlando. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, MarkBuford said:

Per il modello slavo suggerisci Ukic, Hafnar o Capin? 

Che posso anche spiegarmi lo scarso appeal che hanno i niggaz per  certa tifoseria varesina, ma non riesco proprio a capire tutta questa passione per la scuola ex jugoslava che negli ultimi anni ci ha tirato più bidoni che campioni. 

peró tu vedi solo le malepiante che, casualmente, crescono rigogliose nel nostro orticello.
mi pare, per esempio, che il cambio di fitipaldo a cdo non sia cosí malvagio. eppure é montenegrino...

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours ago, alberto said:

peró tu vedi solo le malepiante che, casualmente, crescono rigogliose nel nostro orticello.
mi pare, per esempio, che il cambio di fitipaldo a cdo non sia cosí malvagio. eppure é montenegrino...

Sakota e Stip hanno fatto bene, non è che non li ho visti ^_^ Semplicemente ha poco senso ragionare per nazionalità 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MarkBuford dice:

Sakota e Stip hanno fatto bene, non è che non li ho visti ^_^ Semplicemente ha poco senso ragionare per nazionalità 

Credo che il senso sia più "mentalità europea e in particolare slava" che è di un certo tipo e "mentalità iuessei" che spesso e volentieri si discosta dal tipo di approccio che un giocatore dvorrebbe avere per far parte di un progetto a medio lungo termine. Imho

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, banksanity6 dice:

Credo che il senso sia più "mentalità europea e in particolare slava" che è di un certo tipo e "mentalità iuessei" che spesso e volentieri si discosta dal tipo di approccio che un giocatore dvorrebbe avere per far parte di un progetto a medio lungo termine. Imho

Certo che se  si trova un-giocatore-uno sul globo terracqueo che a Varese ci sta da Dio e ci tornerebbe a giocare sempre, noi per qualche motivo misterioso lo snobbiamo per firmare pluriennali con Chiunque....

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, banksanity6 said:

Credo che il senso sia più "mentalità europea e in particolare slava" che è di un certo tipo e "mentalità iuessei" che spesso e volentieri si discosta dal tipo di approccio che un giocatore dvorrebbe avere per far parte di un progetto a medio lungo termine. Imho

Quindi Ukic aveva la mentalità europea? Tanto da mettersi per finta in malattia e firmare a Cantú? O stikkio credeva tanto nel progetto da stracciare il contratto per correre a Milano (scelta che, tra l'altro, ci ha fatto costruire la squadra migliore del millennio)?
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Just now, homersimpson said:

Ma non sono un po' di anni che sentiamo ogni tre per due la frase "nel rispetto assoluto del budget"?

 

Sono sicuramente un po' di anni che ci portiamo dietro debiti degli anni precedenti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...