Jump to content
Sign in to follow this  
RobertoPG

Varese 2017/2018

Recommended Posts

4 minutes ago, Giesse said:

I fatti sono numerabili, tutto il resto è opinione.

E i numeri, che non sono confutabili, dicono che il problema non era chi guidava il pullman (Lo Nero Vescovi Coppa Fiorini o chiunque altro).

E proprio perchè il problema non era chi guidava il pullman, la caccia all'untore, per usare un termine tecnico, è una stronzata populistica del tutto inutile ai fini del fatto che il pullman continui a viaggiare.

 

L'impressione che ha l'ignorante che sono io è che i numeri non saranno confutabili ma cambiano in continuazione. E sempre nella stessa direzione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, tatanka dice:

L'impressione che ha l'ignorante che sono io è che i numeri non saranno confutabili ma cambiano in continuazione. E sempre nella stessa direzione.

 

Oltre a questo, dopo anni di vacche magre ancora non si è capito dove e come intervenire. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, walk dice:

Oltre a questo, dopo anni di vacche magre ancora non si è capito dove e come intervenire.

Abbiamo un pullman senza autista.

A cui non serve  fare neanche costosissimi tagliandi, tranqui.

Pensa che culo, se va a sbattere, non è colpa di nessuno..!

Edited by Roberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, scusate...

Eh, no...

Il pullman non spende i soldi. Solo l'autista può. Anche il bigliettaio e il controllore. Anche il proprietario del pullman. Ma il cazzo di pullman è un pullman e da solo non spende e nemmeno viaggia.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
48 minutes ago, Giesse said:

I fatti sono numerabili, tutto il resto è opinione.

E i numeri, che non sono confutabili, dicono che il problema non era chi guidava il pullman (Lo Nero Vescovi Coppa Fiorini o chiunque altro).

E proprio perchè il problema non era chi guidava il pullman, la caccia all'untore, per usare un termine tecnico, è una stronzata populistica del tutto inutile ai fini del fatto che il pullman continui a viaggiare.

 

I fatti indicano che nessuna delle gestioni è stata in grado di stilare un budget e poi mantenerlo.

Possiamo dirlo con gentilezza, possiamo fare la caccia all'untore, ma questo è.

A Varese nessuno è stato o è in grado di preparare un budget di spesa e poi mantenerlo. A fronte di risultati sportivi men che mediocri, anzi spesso nel disperato tentativo di ottenerli...rispetto alla catastrofe.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minutes ago, Giesse said:

I fatti sono numerabili, tutto il resto è opinione.

E i numeri, che non sono confutabili, dicono che il problema non era chi guidava il pullman (Lo Nero Vescovi Coppa Fiorini o chiunque altro).

E proprio perchè il problema non era chi guidava il pullman, la caccia all'untore, per usare un termine tecnico, è una stronzata populistica del tutto inutile ai fini del fatto che il pullman continui a viaggiare.

 

Trasparenza di bilancio.

Il buco per l’ennesima volta è imponente,come mai?

Cosi facendo i possibili investitori scappano,la situazione peggiore e la causa del male non viene mai individuata.

Certo che 1.25 Milioni sono una cifra sconsiderata.

C'è qualcosa che non torna.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Binzaghino dice:

Trasparenza di bilancio.

Il buco per l’ennesima volta è imponente,come mai?

Cosi facendo i possibili investitori scappano,la situazione peggiore e la causa del male non viene mai individuata.

Certo che 1.25 Milioni sono una cifra sconsiderata.

C'è qualcosa che non torna.

i conti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
32 minutes ago, alberto said:

No, scusate...

Eh, no...

Il pullman non spende i soldi. Solo l'autista può. Anche il bigliettaio e il controllore. Anche il proprietario del pullman. Ma il cazzo di pullman è un pullman e da solo non spende e nemmeno viaggia.

 

Epperò (cit.) se all'autista (area tecnica) dicono: "guarda, abbiamo benzina per tot chilometri a tot regime, vai e agisci", questo agisce.

Però, come più e più volte scritto: i contratti in estate con giocatori, allenatori e altro personale tecnico (unici costi variabili del ruolino dipendenti, essendo ovviamente fissi quelli degli assunti a tempo indeterminato) producono scadenze mensili certe e fisse. Impegni assunti evidentemente in funzione di garanzie su disponibilità economiche che, sulla carta, sono altrettante certe e fisse. La realtà dei fatti evidenzia che non è così.

Però se all'area tecnica viene dato l'input "potete spendere 100", lo fanno sulla base di un mandato. Poi quel 100 può diventare 110 o 120 in funzione delle necessità stagionali (vedi cambi di giocatori e allenatori); il problema, sempre alla prova dei fatti, che il 100 da spendere ex ante risulta ex post essere meno di 100 con uno scarto del 10-20%.

Ed è altrettanto chiaro che quel che manca lo devono mettere, sostanzialmente, gli stessi che hanno rispettato gli impegni iniziali....

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minutes ago, Giesse said:

Epperò (cit.) se all'autista (area tecnica) dicono: "guarda, abbiamo benzina per tot chilometri a tot regime, vai e agisci", questo agisce.

Però, come più e più volte scritto: i contratti in estate con giocatori, allenatori e altro personale tecnico (unici costi variabili del ruolino dipendenti, essendo ovviamente fissi quelli degli assunti a tempo indeterminato) producono scadenze mensili certe e fisse. Impegni assunti evidentemente in funzione di garanzie su disponibilità economiche che, sulla carta, sono altrettante certe e fisse. La realtà dei fatti evidenzia che non è così.

Però se all'area tecnica viene dato l'input "potete spendere 100", lo fanno sulla base di un mandato. Poi quel 100 può diventare 110 o 120 in funzione delle necessità stagionali (vedi cambi di giocatori e allenatori); il problema, sempre alla prova dei fatti, che il 100 da spendere ex ante risulta ex post essere meno di 100 con uno scarto del 10-20%.

Ed è altrettanto chiaro che quel che manca lo devono mettere, sostanzialmente, gli stessi che hanno rispettato gli impegni iniziali....

Facciamo che l'area tecnica esegue con diligenza il compito, magari anche salvando qualche spicciolo, cosa di cui non dubito, siamo sempre lì: proprietario, bigliettaio e controllore non sanno far i conti. Oppure hanno un allevamento di cigni neri. Ma allora serve un esorcismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh...scusate ma c'è una società in Italia che genera meno deficit stagionale di Varese?

Non c'è una sola proprietà che, anno dopo anno, non debba ripianare!

E così  (anzi peggio) in Spagna,  Russia, Turchia....

Si salva (ma forse) la Germania (more solito), dove sono partiti con un programma pluriennale di investimenti strutturali e di centralizzazione legaiola di costi e utili.

Quindi, come correttamente urla Giuseppe, il problema non è l'autista, ma il pullman o, meglio, la compagnia dei bus!

Edited by antoniofranzi

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

1 ora fa, Giesse dice:

Epperò (cit.) se all'autista (area tecnica) dicono: "guarda, abbiamo benzina per tot chilometri a tot regime, vai e agisci", questo agisce.

Però, come più e più volte scritto: i contratti in estate con giocatori, allenatori e altro personale tecnico (unici costi variabili del ruolino dipendenti, essendo ovviamente fissi quelli degli assunti a tempo indeterminato) producono scadenze mensili certe e fisse. Impegni assunti evidentemente in funzione di garanzie su disponibilità economiche che, sulla carta, sono altrettante certe e fisse. La realtà dei fatti evidenzia che non è così.

Però se all'area tecnica viene dato l'input "potete spendere 100", lo fanno sulla base di un mandato. Poi quel 100 può diventare 110 o 120 in funzione delle necessità stagionali (vedi cambi di giocatori e allenatori); il problema, sempre alla prova dei fatti, che il 100 da spendere ex ante risulta ex post essere meno di 100 con uno scarto del 10-20%.

Ed è altrettanto chiaro che quel che manca lo devono mettere, sostanzialmente, gli stessi che hanno rispettato gli impegni iniziali....

Amo molto la sintesi: è un problema di maggiori costi o di minori introiti? Inteso rispetto al budget. Grazie.

Edited by Bluto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
25 minutes ago, Bluto said:

 

Amo molto la sintesi: è un problema di maggiori costi o di minori introiti? Inteso rispetto al budget. Grazie.

Bluto, ti voglio bene come a un figlio (cit. Virginio Bernardi), però se uno dice: budget disponbile 100 che può diventare 110 o 120 in caso di correzioni in corsa, ma i ricavi 100 poi si rivelano essere 90 o 80, non ritieni che la domanda di cui sopra abbia già una risposta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Giesse dice:

Bluto, ti voglio bene come a un figlio (cit. Virginio Bernardi), però se uno dice: budget disponbile 100 che può diventare 110 o 120 in caso di correzioni in corsa, ma i ricavi 100 poi si rivelano essere 90 o 80, non ritieni che la domanda di cui sopra abbia già una risposta?

Grazie. :rolleyes: Anch'io tvttttb :rofl: (cit Federico Moccia)

Quindi, mi sembra di intuire, che fatto salvo che un monte stipendi superiore del 10-20% incide per un 3-6% sul bilancio, il vero problema sono i minori introiti. Curiosamente questa voce dovrebbe essere quella più semplice da gestire, o si pecca di ottimismo inserendo entrate superiori a quelle reali (o realistiche), oppure ci sono morosità, che in un contesto di questo tipo (almeno a me) sembrano incredibili. Lasciando da parte i famosi "cambi merce" di qualche anno fa, ci sono stati altri inserimenti a budget fantasiosi? Se si può sapere, naturalmente, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, antoniofranzi dice:

Beh...scusate ma c'è una società in Italia che genera meno deficit stagionale di Varese?

Non c'è una sola proprietà che, anno dopo anno, non debba ripianare!

E così  (anzi peggio) in Spagna,  Russia, Turchia....

Si salva (ma forse) la Germania (more solito), dove sono partiti con un programma pluriennale di investimenti strutturali e di centralizzazione legaiola di costi e utili.

Quindi, come correttamente urla Giuseppe, il problema non è l'autista, ma il pullman o, meglio, la compagnia dei bus!

Verità. Solo che in quasi tutte le altre piazze, non c'è un consorzio, ma UN proprietario che a fine stagione ripiana. Citofonare Reggio Emilia, per es.,  per consulenze in materia......

L'unico fuori budget totalmente fuori da qualsiasi norma è fuori dalla grazia di Dio, è quello dell'anno di chalon.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, antoniofranzi said:

Beh...scusate ma c'è una società in Italia che genera meno deficit stagionale di Varese?

Non c'è una sola proprietà che, anno dopo anno, non debba ripianare!

E così  (anzi peggio) in Spagna,  Russia, Turchia....

Si salva (ma forse) la Germania (more solito), dove sono partiti con un programma pluriennale di investimenti strutturali e di centralizzazione legaiola di costi e utili.

Quindi, come correttamente urla Giuseppe, il problema non è l'autista, ma il pullman o, meglio, la compagnia dei bus!

Chiedo 

Ma capita anche altrove che non tutti i partecipanti alla gita non paghino il biglietto o abbiamo la calamita per i portoghesi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A casa mia però se so che fatto 100 quel che penso di prendere temo che prenderò 90 non faccio un budget a 120.

Ma sarò sicuramente pirla io e quelli che mi fanno gestire qualche mijone di budget eh.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Ponchiaz dice:

A casa mia però se so che fatto 100 quel che penso di prendere temo che prenderò 90 non faccio un budget a 120.

Ma sarò sicuramente pirla io e quelli che mi fanno gestire qualche mijone di budget eh.

 

Vabbè ma la matematica è un'opinione come ci insegnò a suo tempo Jake :lol::flowers:

Share this post


Link to post
Share on other sites

peraltro , di tutti sti mijoni che ti danno da gestire non è che potresti indirizzarne uno verso masnago , che a me PallaPonchiaz Varese pare un gran bel nome ?!?

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minutes ago, Virgus said:

peraltro , di tutti sti mijoni che ti danno da gestire non è che potresti indirizzarne uno verso masnago , che a me PallaPonchiaz Varese pare un gran bel nome ?!?

probabilmente se glieli fanno ANCORA gestire è proprio perchè verso masnago non ha mandato mai niente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...