Jump to content

Recommended Posts

Bocciato il ricorso di Caserta, via al ripescaggio di Cremona

Il collegio di garanzia del CONI, riunitosi oggi e presieduto da Franco Frattini, ha respinto il ricorso della JuveCaserta presentato dopo la decisione del consiglio federale della FIP dello scorso 14 Luglio di escludere la società campana dalla massima serie. Adesso per la JuveCaserta resta solo la strada della giustizia amministrativa con un eventuale ricorso al TAR del Lazio. A questo punto la Vanoli Cremona verrà ripescata in Serie A, dopo che avrà ottemperato a tutti gli obblighi per l'iscrizione.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Un bel tacer...

Il patron di Caserta, Raffaele Iavazzi, ha espresso tutta la sua amarezza in conferenza stampa dopo la conferma della decisione dell'esclusione di Caserta dalla Serie A. Iavazzi ha parlato di un'esclusione voluta dal sistema, ormai stufo di Caserta. Ecco alcune su dichiarazioni riportate da Cestisticamente Parlando: "Il sistema era stanco di Caserta e siamo stati fatti fuori," ha dichiarato Iavazzi. "Sono stati utilizzati due pesi e due misure da parte della Comtec. Io personalmente farò ricorso al TAR per dimostrare che avevo ragione. Il mio unico errore è stato credere in questa città e nei suoi rappresentanti."

"Nessuno mi ha dato una mano," ha continuato Iavazzi. "E per questo non mi sento colpevole. Ho letto tante fandonie sui giornali, si è parlato anche di bilanci falsi. Non c'era bisogno di ricapitalizzare, non avevamo lodi esecutivi. Ripeto, sono state scritte tante schiocchezze. Tutta questa storia è stata dettata da una scelta politica, perchè Cremona ha soldi e capacità economica. Io non avrei mai iscritto la squadra, se la città non mi avesse assicurato che il consorzio avrebbe rilevato il 72% delle quote societarie". 

Edited by simon89
Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...
9 ore fa, fabioRE dice:

Con questa storia della "spettacolarità" stanno prendendo il peggio delle regole americane per portarle qui... :(

Edited by Paul The Rock
Link to post
Share on other sites
52 minutes ago, Paul The Rock said:

Con questa storia della "spettacolarità" stanno prendendo il peggio delle regole americane per portarle qui... :(

In effetti perchè copiare una lega che riempie arene da ventimila persone e attira una miliardata di appassionati da tutto il mondo?

Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, MarkBuford dice:

In effetti perchè copiare una lega che riempie arene da ventimila persone e attira una miliardata di appassionati da tutto il mondo?

Però secondo me non sono tanto le regole in se a determinare il successo o meno, ma la qualità dei giocatori, tutto il circo mediatico,visiblità e soldi che ne gira dentro/attorno. Tu hai visto un basket più bello e sei molto più invogliato ada andare a vedere le partite da quando hanno messo la mezzaluna sotto canestro dove non vale lo sfondamento? Anzia a me sembra un ottimo modo per diminuire ancora di più i giocatori tecnici a favore di giocatori di scuola USA atletici che non sanno fare due palleggi di fila.

Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, MarkBuford dice:

In effetti perchè copiare una lega che riempie arene da ventimila persone e attira una miliardata di appassionati da tutto il mondo?

Non credo siano i passi in partenza a riempire le arene da ventimila posti e attirare una miliardata di appassionati da tutto il mondo e, a spanne, mi sento di poter già dire che i passi in partenza non riempiranno di ventimila persone le nostre arene né, tanto meno, attireranno una miliardata di appassionati da tutto il mondo. Tra tutte le cose che potevano copiare, hanno scelto la più cagosa.

Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, Ale Div. said:

Non credo siano i passi in partenza a riempire le arene da ventimila posti e attirare una miliardata di appassionati da tutto il mondo e, a spanne, mi sento di poter già dire che i passi in partenza non riempiranno di ventimila persone le nostre arene né, tanto meno, attireranno una miliardata di appassionati da tutto il mondo. Tra tutte le cose che potevano copiare, hanno scelto la più cagosa.

Era ovvio che la mia era una provocazione.
Ma non mi sembra che il problema sia la regola dei passi, tra l'altro da loro applicata con una tolleranza ben maggiore quando la gente si fa delle passeggiate mica da ridere per schiacciare in solitaria.
So che qui abbondano i feticisti dell'appoggino al tabellone e del giro dorsale, ma vedere qualche azione spettacolare in piú non credo faccia male.
Si dice che rispetto a dieci anni fa è calato mostruosamente il livello tecnico (per mancanza di schei, come direbbero gli amici in laguna, perchè giocatori forti tecnicamente altrove ci sono), ma è altresí vero che oggi pure un Ferrero (ala piccola autoctona di meno di due metri coi tacchi) arriva facile al ferro e quel passo in piú, nonostante la prevedibile ira di Roo (che applica la sua personale regola per cui gli avversari devono essere necessariamente imbullonati al suolo), potrebbe farci vedere qualche azione spettacolare.
E la cosa piú cagosa che abbiamo copiato (male) è l'all-star game con le terze/quarte scelte, non si discute :P

Link to post
Share on other sites
22 minutes ago, Paul The Rock said:

Però secondo me non sono tanto le regole in se a determinare il successo o meno, ma la qualità dei giocatori, tutto il circo mediatico,visiblità e soldi che ne gira dentro/attorno. Tu hai visto un basket più bello e sei molto più invogliato ada andare a vedere le partite da quando hanno messo la mezzaluna sotto canestro dove non vale lo sfondamento? Anzia a me sembra un ottimo modo per diminuire ancora di più i giocatori tecnici a favore di giocatori di scuola USA atletici che non sanno fare due palleggi di fila.

Sulla qualità dei giocatori non si discute, ma il "circo mediatico" e la visibilità derivano anche dalla spettacolarità del gioco, e arrivare al ferro e schiacciare è una delle azioni piú spettacolari, anche se la fa uno come Pelle. E considerando che noi (lega A Italiana e basket Europeo in genere) possiamo permetterci i Pelle e non i Novitzky, non mi sembra cosí sbagliato. Fermo restando che anche con quelle regole mi sembra chi i giocatori tecnici non siano poi cosí penalizzati.

Link to post
Share on other sites

Non mi esalto per una schiacciata in più lasciando andare un'infrazione, ma apprezzo di più un gesto tecnico pulito, tipo non fare passi, difesa tecnica, ecc. ecc. (che potrei provare anche io normodotato a replicare ... a livelli naturalmente più bassi). Purtroppo con questa scelta si va verso uno scadimento continuo: io invece ho sempre apprezzato i grandi campioni NBA più intelligenti e meno "macho" (ultimante Durant) che venivano a giocare manifestazioni FIBA e dopo poche azioni erano capaci di adattarsi al fischio "diverso" di un Gigino o Facchini di turno

Link to post
Share on other sites

In un'intervista con il quotidiano La Stampa, Luca Banchi, neo head coach della Fiat Torino Auxilium, ha espresso parecchi dubbi sul mercato portato avanti dalla società, evidenziando parecchie incomprensioni con la dirigenza: "All'inizio tutto è andato bene e le scelte sono state condivise. Non posso dire lo stesso sulla parte restante del mercato. Alcuni ingaggi sono stati fatti a insaputa, scavalcandomi completamente. E' stato frustrante, una cosa che non mi era mai capitata in carriera. Io esigo rispetto dei ruoli e a causa di queste scelte si è venuta a creare una situazione di tensione forte, che mi ha spinto anche a pensare ad ipotesi drastiche, pur di vedere rispettata la mia dignità'

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, simon89 said:

In un'intervista con il quotidiano La Stampa, Luca Banchi, neo head coach della Fiat Torino Auxilium, ha espresso parecchi dubbi sul mercato portato avanti dalla società, evidenziando parecchie incomprensioni con la dirigenza: "All'inizio tutto è andato bene e le scelte sono state condivise. Non posso dire lo stesso sulla parte restante del mercato. Alcuni ingaggi sono stati fatti a insaputa, scavalcandomi completamente. E' stato frustrante, una cosa che non mi era mai capitata in carriera. Io esigo rispetto dei ruoli e a causa di queste scelte si è venuta a creare una situazione di tensione forte, che mi ha spinto anche a pensare ad ipotesi drastiche, pur di vedere rispettata la mia dignità'

Purtroppo,e dico e ribadisco purtroppo,a Torino il patron ( se non erro Forni) crede fortemente nella possibilità di non avere un GM o qualsiasi figura che faccia il mercato,e ha dato in mano il tutto al suo rampollo di famiglia.

Diciamo che le parole di Banchi fanno da preludio ad una stagione che visto il budget poteva essere importante e invece sarà alquanto tribolata.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...