Jump to content

Recommended Posts

44 minuti fa, simon89 dice:

Il bologna fortitudo :doh[1]:........comunque imbarazzante

Pallacanestro: Openjobmetis Varese - Fiat Torino Auxilium, divieto vendita dei biglietti ai residenti nella Regione Lombardia

In occasione della gara di Basket A1 tra le squadre Pallacanestro Fiat Torino Auxilium e Pallacanestro Openjobmetis Varese in programma il 9 maggio prossimo presso il Palazzetto dello Sport Ruffini di Torino, il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi d'accesso ai residenti nella Regione Lombardia. 
 
Il provvedimento è stato adottato, su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza nelle Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell'Interno, allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone dai rischi connessi alle criticità già poste in essere dalla tifoseria del Varese in occasione dell'incontro dello scorso 22 aprile con la squadra del Bologna Fortitudo. 
 
Torino, 30 aprile 2018

Ringraziamo di cuore i “nostri cari” arditi... che se ne vadano tutti affanculo

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

8 ore fa, simon89 dice:

Il bologna fortitudo :doh[1]:........comunque imbarazzante

Pallacanestro: Openjobmetis Varese - Fiat Torino Auxilium, divieto vendita dei biglietti ai residenti nella Regione Lombardia

In occasione della gara di Basket A1 tra le squadre Pallacanestro Fiat Torino Auxilium e Pallacanestro Openjobmetis Varese in programma il 9 maggio prossimo presso il Palazzetto dello Sport Ruffini di Torino, il Prefetto di Torino ha disposto il divieto di vendita dei tagliandi d'accesso ai residenti nella Regione Lombardia. 
 
Il provvedimento è stato adottato, su indicazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza nelle Manifestazioni Sportive presso il Ministero dell'Interno, allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone dai rischi connessi alle criticità già poste in essere dalla tifoseria del Varese in occasione dell'incontro dello scorso 22 aprile con la squadra del Bologna Fortitudo. 
 
Torino, 30 aprile 2018

incredibile, ecco un bel regalo dei nostri amici nerovestiti

ma pensa te, pure a Torino dove ci sono solo due precedenti recenti (gli altri si perdono nella notte dei tempi), quindi non c'è nemmeno rivalità fra le tifoserie,  e addirittura per tutti i residenti della Lombardia, non solo per la provincia di Varese

a prescindere dal fatto che la vendita su Vivaticket è aperta, io ho provato e ho già acquistato un biglietto di tribuna per il Palaruffini, mi viene da piangere se penso che l'entusiasmo che si è venuto a creare attorno a questa squadra possa essere ostacolato dal comportamento di trenta xxxxxxx

a questo punto mi vien da pensare che non faranno andare i tifosi in trasferta nemmeno per gli eventuali playoffs

e in prospettiva anche l'anno prossimo

grazie Arditi!!! :ph34r:

Link to post
Share on other sites

Credo che a Torino, dopo il disastro della finale di champions, abbiano deciso che vietare a prescindere è il modo piú sicuro di evitarsi rogne, gli serviva solo un pretesto.
Fa niente se cosí si rovina uno spettacolo e se manda a remengo i piani di tifosi che vanno solo per fare davvero il tifo e vedere la partita.
Le questure stanno usando lo stesso metro anche per le sagre e le feste di paese, obbligando a misure di sicurezza che manco il G8.
Non mi stupisce che basti un minimo pretesto (con i responsabili già identificati) per far scattare il divieto ed evitarsi a prescindere ogni possibile rogna.

Ora confidiamo su fabioRE e gli altri non residenti :P

La società, dopo i comunicati bellicosi, mi sembra aver scelto la strategia del quieto vivere. Come la questura di Torino.

Link to post
Share on other sites

Distinguiamo un secondo le cose..

La tragedia di Torino ha portato all'emissione di un'ordinanza talmente restrittiva che, in effetti, organizzare la festa della salamella all'oratorio, è diventato un cinema. E infatti, tante sagre di rione secolari, hanno preferito rinunciare che star dietro a un cinema di burocrazia e obblighi demenziali da attuare per far fronte alle minacce dell'isis..

Le società sportive non sono responsabili dell'ordine pubblico, per il quale esistono le forze di pubblica sicurezza. La Pallacanestro Varese ha sostenuto spese economiche di un certo rilievo per la messa in sicurezza del settore ospite e la questura di Varese organizza l'arrivo delle tifoserie ospiti in modo da evitare qualsiasi contatto, cosa che ha eliminato da tanti anni gli scontri tra ultras che una volta, almeno fino a quando c'erano i Boys, avvenivano spesso e in modo piuttosto spettacolare, anche in mezzo al campo.

Infine, disturba che i provvedimenti siano stati presi solo per i varesini, quando gli scontri di domenica scorsa son stati "chiamati" dai bolognesi per tutta la settimana con tanto di post pubblico su Facebook che indicava ora e luogo del loro ritrovo, mentre il servizio d'ordine si presentava al casello sbagliato e in ritardo. Per i bolognesi, al momento, nessuna denuncia e nessun divieto, eppure son stati loro a sfasciare un auto di tifosi non-ultras prima e a presentarsi davanti al pulmino degli ultras varesini, poi...

Ma così vanno le cose ed è quasi (ormai) inutile incazzarsi..

Ps: quei "tifosi del Bologna fortitudo" spiega comunque più di mille ragionamenti..

Edited by Ale Div.
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, pxg14 dice:

Ringraziamo di cuore i “nostri cari” arditi... che se ne vadano tutti affanculo

Si , certo.

Gente ben nota e schedata.

Ma il problema sono loro e non i questori che vogliono svolgere i loro compiti con zero problemi calpestando le libertà elementari di tutti.

Come sempre, nelle valutazioni di una restrizione, si fa centro.

Ma l Italia è quella che è non per niente......

Link to post
Share on other sites

Ci sarebbe da capire, una volta che le persone sono state identificate, cosa stiano aspettando per emettere i provvedimenti.

Naturalmente mi pare chiaro che la mentalità questurina sia quella del “Non voglio avere casino, neanche piccolo, neanche microscopico”. 

Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Roberto dice:

Si , certo.

Gente ben nota e schedata.

Ma il problema sono loro e non i questori prefetti che vogliono svolgere i loro compiti con zero problemi calpestando le libertà elementari di tutti.

Come sempre, nelle valutazioni di una restrizione, si fa centro.

Ma l Italia è quella che è non per niente......

Tutto vero... cio detto se i “nostri” evitassero di farsi conoscere e riconoscere in tutta italia, magari per gli altri tifosi di varese ci sarebbe qualche problemino in meno quando vogliono andare in trasferta

Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Ponchiaz dice:

Secondo me la cosa veramente turpe è il far sostenere costi per mettere in “Sicurezza” gli impianti e poi cancellare le trasferte.

La cosa turbe è che vietano le trasferte, ma poi i plotoni di polizia in vesti anti sommossa sono comunque presenti.

Vedi domenica contro Brindisi.

Evidentemente siamo entrati nella fase “ ai questori piace vincere facile”.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Ponchiaz said:

Ci sarebbe da capire, una volta che le persone sono state identificate, cosa stiano aspettando per emettere i provvedimenti.

 

Tu vivi nel mondo in cui mandare un email è considerato un modo obsoleto di comunicare.
Questi vivono nel mondo in cui bisogna preparare il rapporto, protocollarlo, metterlo nella busta e metterlo in spedizione per la questura di Varese la quale dovrà protocollarlo, passarlo all'ufficio di competenza, fotocopiarlo, archiviarne una copia, protocollare la seconda copia per il magistrato, spedirla allo stesso che dovrà protocollarla, decidere i provvedimenti, comunicarli via raccomandata ai diretti interessati e ai relativi comandi di ps. Che riceveranno le comunicazioni, dovranno protocollarle, mandarle all'ufficio competente etc.
Tutto questo con in mezzo due ponti e anche un temporale.

 

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Roberto said:

La cosa turbe è che vietano le trasferte, ma poi i plotoni di polizia in vesti anti sommossa sono comunque presenti.

Vedi domenica contro Brindisi.

Evidentemente siamo entrati nella fase “ ai questori piace vincere facile”.

O del massimo risultato con il minimo sbattimento :)

Link to post
Share on other sites
3 hours ago, Ponchiaz said:

Ci sarebbe da capire, una volta che le persone sono state identificate, cosa stiano aspettando per emettere i provvedimenti.

Naturalmente mi pare chiaro che la mentalità questurina sia quella del “Non voglio avere casino, neanche piccolo, neanche microscopico”. 

Ecco....modo esemplare di fare il proprio dover tutelando l'ordine pubblico.

Una vergogna !

Link to post
Share on other sites
3 hours ago, Ponchiaz said:

Secondo me la cosa veramente turpe è il far sostenere costi per mettere in “Sicurezza” gli impianti e poi cancellare le trasferte.

 

3 hours ago, Roberto said:

La cosa turbe è che vietano le trasferte, ma poi i plotoni di polizia in vesti anti sommossa sono comunque presenti.

Vedi domenica contro Brindisi.

Evidentemente siamo entrati nella fase “ ai questori piace vincere facile”.

Quoto e quoto !

Siamo completamente fuori da ogni logica...

Link to post
Share on other sites
8 hours ago, Ponchiaz said:

Ci sarebbe da capire, una volta che le persone sono state identificate, cosa stiano aspettando per emettere i provvedimenti.

 

Ma, giusto per capire, i nero vestiti presenti domenica erano i soliti delle settimane precedenti o erro?

Essendo già stati identificati, il provvedimento di DASPO non è ancora "attivo"?

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Little John said:

Ma Daspo o non Daspo, non sarebbe possibile vietare la trasferta agli Arditi e permettere quelle organizzate da qualcuno di ben identificato come Varese nel cuore o Il Basket siamo noi ?????

Daspo>>problema risolto alla base
Non Daspo>>su che basi vieti la trasferta?

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, uccellodirovo said:

Ma, giusto per capire, i nero vestiti presenti domenica erano i soliti delle settimane precedenti o erro?

Essendo già stati identificati, il provvedimento di DASPO non è ancora "attivo"?

Dal fatto al Daspo,se va bene,passano 2/3 settimane

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, ROOSTERS99 dice:

Cioè ?

sfanculare il prefetto di Torino ?

per capire eh...

Qui i problemi sono due, la presenza negli impianti sportivi di facinorosi che nulla hanno a che vedere con lo sport e la decisione scellerata della prefettura che punisce molti per colpa di pochi.

Le società possono se vogliono intervenire sul primo problema. E lo risolverebbero in neanche un mese. 

 

Edited by homersimpson
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...