Jump to content
joe

Pallacanestro Varese 2018/2019

Recommended Posts

7 hours ago, MarkBuford said:

500 mila euro in piú quindi 150 mila di monte stipendi netto. E poi uno si chiede perchè l'Italia non è competitiva...

Il Delta va nella sala accoglienza 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo Sportando Ponti il Bomba sta per tornare con pieni poteri e con Bulgheroni e non per stare in una società di "Piccolo cabotaggio"

Reazioni entusiaste

Image result for kripstak e petrektek

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, Ponchiaz dice:

Secondo Sportando Ponti il Bomba sta per tornare con pieni poteri e con Bulgheroni e non per stare in una società di "Piccolo cabotaggio"

Reazioni entusiaste

Image result for kripstak e petrektek

No. Sportando spesso e volentieri riporta in modo parziale ed approssimativo ciò che dice la Prealpina.

In questo caso la dichiarazione completa è:

"Quel che chiedo è che il futuro CdA, poco importa se uguale a quello attuale o con figure differenti, dovrà avere pieni poteri per il prossimo tre anni"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto. Ho letto l'intera intervista sulla prealpina e ho avuto la sensazione che non abbia detto nulla di strano, poi ovviamente non ho idea di cosa covi sotto la cenere... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, alberto dice:

Esatto. Ho letto l'intera intervista sulla prealpina e ho avuto la sensazione che non abbia detto nulla di strano, poi ovviamente non ho idea di cosa covi sotto la cenere... 

Le patate, avvolte in un foglio di carta alluminio, nella cenere vengono benissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ponti detta le condizioni intervista «Pronto a rientrare in un CdA con pieni poteri e con Bulgheroni» «Dimissioni perché non ho condiviso alcune scelte di gestione» «No a un club che punti a una politica di piccolo cabotaggio»

Gianfranco Ponti racconta le ragioni delle sue dimissioni dal consiglio di amministrazione della Pallacanestro Varese, confermando però la disponibilità a rientrare nei ranghi alle sue condizioni. L'imprenditore di Angera, uscito da metà marzo dalla stanza dei bottoni, club di piazza Monte Grappa, motiva così la sua scelta: «Mi sono dimesso perché non ho condiviso alcune scelte legate a questioni di gestione societaria, compresa la mancata attuazione immediata di un piano di riorganizzazione realizzato da Andrea Conti e Giorgio Pellegatta dei quali ho massima stima e che avevo appoggiato attivamente: razionalizzando alcuni costi avrebbe portato risparmi per circa 150mila euro. Ma a me la Pallacanestro Varese sta sempre a cuore: il mio passo indietro non è irreversibile, domenica sarò all'Enerxenia Arena a sostenere la formazione di Caja, e a certe condizioni sono disposto a tornare nei ranghi per costruire una squadra e una società più forti».

Quali sono le condizioni per far rientrare le dimissioni? «La porta non è assolutamente chiusa: attendo che a giugno si formi il nuovo CdA per valutare se ci saranno le condizioni per farne parte ed eventualmente esercitare la mia opzione di acquisto fino al 20 per cento delle quote. Quel che chiedo è che il futuro CdA, poco importa se uguale a quello attuale o con figure differenti, dovrà avere pieni poteri per i prossimi tre anni. La prima condizione, non negoziabile, è che del consiglio di amministrazione faccia ancora parte Toto Bulgheroni, unica figura per me imprescindibile per le sue competenze e la sua capacità di essere punto di riferimento per tutta la città».

Il suo passo indietro è legato anche alle tempistiche della nomina del nuovo nuovo CdA? «L'attuale governance in scadenza al 30 giugno avrebbe dovuto rimanere in carica fino all'approvazione del bilancio 2018/19, cosa che avverrà nei primi mesi del 2020. Si è convenuto di farla decadere a giugno per programmare il futuro in funzione delle possibili novità nel capitale azionario. Lo scorso febbraio avevo proposto di dimetterci tutti per anticipare i tempi della costituzione del nuovo CdA. Dunque, nel desiderio di stimolare positivamente la situazione e non certo per un capriccio, ho anticipato il passo indietro».

Quale sarebbe il modo per effettuare un vero salto di qualità in termini di budget e relative ambizioni? «Al di là del piano di riorganizzazione non si può soltanto operare sulla riduzione dei costi. Per crescere davvero serve aumentare i ricavi, soprattutto quelli da sponsorizzazione: il vero salto di qualità arriverebbe attraverso un abbinamento di alto livello, diciamo da un milione di euro, a supporto dei partner attuali partendo da Openjobmetis (qualora dovesse acquistare quote del club nell'operazione Orgoglio Varese, l'azienda di Gallarate potrebbe lasciare ad altri il ruolo di main sponsor se giungessero offerte più vantaggiose, ndr). Sono pronto a rientrare nell'ambito di un azionariato che condivida un progetto ambizioso, non in una società che si avvìi verso una politica di piccolo cabotaggio»

Cosa accadrà qualora non si avverassero le condizioni richieste? «Mi occuperò sempre del settore giovanile, per il quale il mio impegno proseguirà a prescindere dagli sviluppi al vertice del club. Anche in questo ambito siamo in cerca di risorse da sponsorizzazione; la volontà è comunque quella di potenziare l'Academy investendo sul parco allenatori in cerca di professionisti a tempo pieno, e sul reclutamento italiano e straniero per migliorare ulteriormente i nostri gruppi. Che già quest'anno, con l'Interzona raggiunto da Under 18, 16 e 15 e il titolo regionale dell'Under 14, hanno dato risultati lusinghieri».

Giuseppe Sciascia

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alberto dice:

Ho visto patate venire benissimo anche in altri modi... 

Non lo metto in dubbio

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minutes ago, Ponchiaz said:

L’interzona...ok

al momento tutti i campionati giovanili sono a quello stadio...non può certo parlare di risultati non ancora raggiunti a campionati in corso
http://www.italhoop.it/2018/10/05/date-campionati-giovanili-2018-2019/


per esempio
http://www.italhoop.it/2019/04/05/u18-ecc-gironi-seconda-fase/

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, alberto dice:

Sasizza su twitter non sembra aver apprezzato l'intervista di ponti... 

So and so. Sembra più un velato suggerimento a non perdersi in facezie, cosa in cui Ponti dimostra una propensione preoccupante.

Anche la presunta ristrutturazione societaria che porterebbe a 150k di risparmi, dove andrebbe a parare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Bluto dice:

So and so. Sembra più un velato suggerimento a non perdersi in facezie, cosa in cui Ponti dimostra una propensione preoccupante.

Anche la presunta ristrutturazione societaria che porterebbe a 150k di risparmi, dove andrebbe a parare?

Magari vuole licenziare qualcuno dall'organigramma ? 

Secondo me punta la posizione 2 o 3 

General Manager Andrea CONTI
Team Manager Massimo FERRAIUOLO
Sports and Organization Executive Mario OIOLI
Administration Office Luana LATINI
Sponsorship & Partnership Marco ZAMBERLETTI
Marketing Luca PIONTINI
Press Office Davide MINAZZI
Press Office Marco GANDINI
Logistics & Ticketing Manager Raffaella DEMATTÉ
Ticket Office Luca MAFFIOLI
Referee Assistance Alessandro GALLEANI
Logistics Guest Team Angelo DAVERIO
Instant Replay Manager Andrea AVIGNI
Telephone Operator Gianluigi D’AGOSTINO
YOUTH PROGRAM & MINIBASKET  
Director of the Youth Program & Minibasket Fabio COLOMBO
Technical Director of the Youth Program Milan JOSIC
Technical Director of Minibasket Gianfranco PINELLI
Director of Dealing with FIP Ferruccio CALCAGNI
   
STATISTICS  
LEGA Statistics Manager Marco CANAVESI

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra che Ponti parli sempre un casino.

All'atto pratico poco più che buffonate, come la Ignis.

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, Ponchiaz dice:

A me sembra che Ponti parli sempre un casino.

All'atto pratico poco più che buffonate, come la Ignis.

Sono d'accordo. Però, portando lui 250K euro, e promettendone altrettanti, nessuno glielo dice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente non mi piace il fatto che sputi sempre sull’attuale gestione.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente la situazione generale del movimento  e nostra in particolare, non ci consente di essere troppo schizzinosi quando si affaccia qualcuno con il portafoglio in mano ma, come forse qualcuno ha già scritto tempo fa, ricordiamoci che Ponti è uomo d'affari che si occupa di M&A. Professione dove ordine temporale per la strategia dell'operazione è vicino ai 24  e dive spesso più che la cultura del compromesso vale quella del.pesce grosso che mangia quello piccolo !

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours ago, greenday said:

Sicuramente la situazione generale del movimento  e nostra in particolare, non ci consente di essere troppo schizzinosi quando si affaccia qualcuno con il portafoglio in mano ma, come forse qualcuno ha già scritto tempo fa, ricordiamoci che Ponti è uomo d'affari che si occupa di M&A. Professione dove ordine temporale per la strategia dell'operazione è vicino ai 24  e dive spesso più che la cultura del compromesso vale quella del.pesce grosso che mangia quello piccolo !

Allora perché fa il pesce grosso con quattro soldi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ponchiaz dice:

Allora perché fa il pesce grosso con quattro soldi?

Perché purtroppo gli altri pesci sono tutti più piccoli, e probabilmente chi guida il consorzio in questo momento non riesce a far pesare la quota detenuta. In questo senso non guasterebbe l'ingresso in società di Rasizza, l'unico che mi sembra non si faccia mettere i piedi in testa dal nostro eroe.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì ma Rasizza è già membro del CDA nonchè maggiore cacciatore di grano, non so se Ponti l'abbia capito ma qui chi manda avanti la baracca non è un ipotetico prestatore di capitale versato, fotte sega, ma di liquidi per pagare squadra e staff vari.

E' da mo' che lo si dice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai sulle giovanili attuali regna un casino.....se questa è la misura mi pare che ponti abbia veramente  le idee confuse. Molto confuse.

Basta pensare a Rusconi Dodo head coach x le giovanili..... nessun lavoro specifico sui ragazzi .....i serbi un buco enorme nell'acqua.....a metà stagione come al solito il Dodo se ne và....prosegue Colombo....mah confusione totale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...