Jump to content

Pallacanestro Varese 2018/2019


Recommended Posts

18 minutes ago, Ronin said:

Iannuzzi il più pagato se prendiamo il contratto che ha con Torino,non di certo quello che firmerà quest'anno ( a Varese, a Brindisi o altra parte). Sarà sicuramente più di quello che costerebbe uno straniero dello stesso valore, ma è così per tutti ( credo che Dallas Moore quest'anno abbia preso la metà di De Nicolao ad esempio ), ma di certo non saranno cifre folli. 

 

Forse ma forse non vi siete accorti che con il 6+6 serve per forza spendere per gli italiani molto di più. Considerando anche la concorrenza sleale della lega gold che con 3 promozioni ci sono squadre economicamente forti che stanno spendendo tantissimo per gli italiani. Cmq iannuzzi che tra i 2 litiganti varese Brindisi si inserisca trieste che potrebbe strappare il contratto dell'ex torino dandogli più soldi di quelli che avrrbbe preso a torino. Altra cosa lo stesso piccoli prenderà più soldi di tambone ferrero e natali in lega gold. Tatanka hai parzialmente ragione. Ma con una coppa servono 10 giocatori che poi noi realmente 10 non ne abbiamo. E senza coppe non portavi a casa archie moore e la prossima ala senza contare avra e la conferma di cain. Oltre al discorso che iannuzzi rimane per caja la prima la seconda e la terza scelta. Evviva i panda italiani 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

1 ora fa, tatanka dice:

Ma perchè? perchè?

Ci siamo convinti di una cosa che non è vera. Il decimo giocatore non serve.

Il problema è che il nono e decimo giocatore ci sono già: ferrero e natali

Link to post
Share on other sites

A qs. punto, se Iannuzzi dovrà essere, spero che l'artiglio riesca a dimostrarci che non capiamo assolutamente un cazzo. Mi andrebbe benissimo, sia chiaro, ho solo il dubbio che sia poco probabile...

comunque hai ragionissimo parish, il protezionismo è dannoso sempre.

Link to post
Share on other sites

1kg di pasta si trova anche a meno di 1€ e con un altro euro la condisci...ed è buona.

Però non è che puoi mangiare solo pasta! Sei "costretto" a spendere di più per altre cose magari anche meno buone. Stessa cosa fare la squadra: ci sono delle regole a cui bisogna sottostare e in base a quelle fare la miglior squadra possibile in base al budget. Nessuno obbliga a prendere Iannuzzi ma se la società ci punta è evidente che reputa questa opzione la migliore. Bisogna anche considerare che il mercato è aperto tutto l'anno e spesso è più decisivo il giocatore preso a febbraio ( ...Clarke a Pesaro) che quello preso in estate. Non è detto che Iannuzzi+ala titolare+esterno di riserva siano più costosi di centro di riserva-ala titolare-esterno italiano . Centro straniero costa sicuramente di più di un esterno inoltre se poi hai solo un posto per l ala piccola titolare non puoi sbagliare. Con Iannuzzi invece potresti addirittura rischiare qualcosa e prendere due scommesse ed eventualmente cambiare in corsa ( anche ruoli in base a come va la situazione) , senza invece sei più bloccato. 

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Indimenticabili said:

Dimmi che non è vero.

Ribadisco: guardia ITA + lungo USA >>> guardia USA + Iannuzzi

Si si, però dovresti anche segnalare la guardia italiana prendibile da mettere in concorrenza con Iannuzzi ma uno bravo bravo...

perché Moore Avra Tambone come reparto sono meno completi di Archie Cain Ferrero ed eventualmente Iannuzzi.

Link to post
Share on other sites
Adesso, sertar dice:

Si si, però dovresti anche segnalare la guardia italiana prendibile da mettere in concorrenza con Iannuzzi ma uno bravo bravo...

perché Moore Avra Tambone come reparto sono meno completi di Archie Cain Ferrero ed eventualmente Iannuzzi.

Io non sono d'accordo: esterno straniero potrebbe essere anche l' Okoye dell'anno passato o il Lee Moore di Brescia preso in prova e poi rimasto con ottimo rendimento. Esterno italiano che possiamo permetterci siamo ai Casella Natali, e centro di riserva non è che arriva Dunston...magari costerà meno di Iannuzzi ma difficilmente sarà più forte. 

Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Ronin said:

Io non sono d'accordo: esterno straniero potrebbe essere anche l' Okoye dell'anno passato o il Lee Moore di Brescia preso in prova e poi rimasto con ottimo rendimento. Esterno italiano che possiamo permetterci siamo ai Casella Natali, e centro di riserva non è che arriva Dunston...magari costerà meno di Iannuzzi ma difficilmente sarà più forte. 

...ed è quello che ho scritto.

Anche se prendessimo il giovanissimo e bravo Mattia Palumbo, saremmo meno completi che in altri reparti e già predisposti a ricorrere al mercato di dicembre.

Così invece siamo più equilibrati:

Moore- Tambone

Avra - 2/3 USA

3/4 USA - Natali

Archie - Ferrero

Cain - Iannuzzi

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, seth dice:

 

A mio avviso un lungo italiano, a cifre accettabili (non credo che Brindisi gli offra i soldi che gli dava Torino) e sostenibili, non è materiale da buttare: le cifre non sono peggio di quelle di Delas e non potrà fare peggio di lui. 

Se Iannuzzi va a Brindisi è perchè paga Il Piva😂

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, tatanka dice:

Potendo avere 6 stranieri ed avendo già Tambone, Ferrero e Natali non capisco perchè si debbano mettere altri soldi su un italico.

6+3 basta e avanza secondo me. Io tutta questa necessità di avere 2 giocatori per ruolo mica la vedo.

 

QCQ ( peraltro ho scritto la stessa cosa un mesetto fa e non mi ha cacato nessuno 🤣)

Link to post
Share on other sites

Varese spera nella doppia fumata bianca per Andrea Conti e Antonio Iannuzzi. Giornata decisiva per gli obiettivi più caldi per scrivania e roster dell'Openjobmetis: se il pivot avellinese ha preso la direzione di piazza Monte Grappa e ora bisognerà stringere gli aspetti contrattuali dopo la rescissione con Torino, pratica ancora in mano all'uscente d.g. Claudio Coldebella, l'attuale dirigente di Cremona darà risposta in giornata alla proposta formale sottopostagli dal club biancorosso.

24 ore di riflessione per Conti, che dovrà decidere se accettare il contratto biennale da general manager proposto da Varese, o restare nella città dove si è stabilito dopo aver chiuso l'attività agonistica nel 2013. L'accordo in essere con la Va-noli non è un ostacolo insormontabile, trattandosi di un accordo informale senza un vincolo contrattuale vero e proprio; toccherà al 44enne dirigente rhodense stabilire se considera Varese come un upgrade di una carriera professionale che inizierebbe fuori dalla sua città, oppure il richiamo della famiglia avrà la meglio.

Di certo Conti sembra lusingato ed attratto dalle attenzioni della società di piazza Monte Grappa, e il colloquio con Toto Bulgheroni ha avuto l'effetto di affascinare l'attuale d.g. della Vanoli. Che conoscendo bene Varese e il suo ambiente ne apprezza ovviamente la tradizione, ma anche le potenzialità future legate agli sviluppi societari in divenire. Al momento sembrano esserci buone possibilità che Conti accetti la proposta dell'Openjobmetis e possa insediarsi in fretta - già la prossima settimana? - dietro là scrivania biancorossa, laddove comunque Claudio Coldebella sta rispettando il patto con Toto Bulgheroni nel garantire continuità - non solo sul fronte Iannuzzi ma anche nelle esplorazioni iniziali sull'ala piccola titolare - per quanto riguarda i dossier aperti sul suo tavolo.

Insomma se non ci saranno colpi di scena Varese avrà trovato in tempi rapidi la miglior soluzione possibile per "cadere in piedi" dopo l'addio anticipato del suo direttore generale. Anche se non bisogna sottovalutare la possibilità di un no in extremis dopo il colloquio che Conti ha avuto ieri con la dirigenza della Vanoli (dove un possibile sostituto in caso di divorzio sarebbe Gianmaria Vacirca, ex dirigente con Meo Sacchetti a Capo d'Orlando e visto anche a Varese nel 2013/14).

Al momento il club di piazza Monte Grappa non ha un "piano B", in caso di fumata nera con Conti dovrà ripartire un nuovo giro di orizzonti tra profili liberi o liberabili. Qualora il dirigente di Cremona accettasse la proposta di Varese il mandato iniziale dovrebbe essere comunque relativo all'area tecnica, visto che il club sta valutando un'aggiunta a tempo pieno nell'area marketing dopo le partenze per nuove esperienze lavorative nel corso dell'ultima stagione di Luna Tovaglieri ed Elisa Fabris.

Giuseppe Sciascia

Link to post
Share on other sites

Quindi leggendo gs Iannuzzi ha preso la strada di Varese. Siamo ai dettagli. Quindi io capisco che Iannuzzi sarà.  Più indietro il dossier Conti.  Sarò limitato io ma cosa vuol dire che il vincolo con la Vanoli è informale? Ma si può fare?

Link to post
Share on other sites

Guerino Vanoli Basket comunica che, in data odierna, il sig. Andrea Conti ha manifestato la volontà di interrompere il rapporto di pluriennale collaborazione con la nostra Società, accettando la proposta ricevuta dalla Pallacanestro Varese.

Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, sertar dice:

Guerino Vanoli Basket comunica che, in data odierna, il sig. Andrea Conti ha manifestato la volontà di interrompere il rapporto di pluriennale collaborazione con la nostra Società, accettando la proposta ricevuta dalla Pallacanestro Varese.

la migliore scelta possibile

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, simon89 said:

Varese spera nella doppia fumata bianca per Andrea Conti e Antonio Iannuzzi. Giornata decisiva per gli obiettivi più caldi per scrivania e roster dell'Openjobmetis: se il pivot avellinese ha preso la direzione di piazza Monte Grappa e ora bisognerà stringere gli aspetti contrattuali dopo la rescissione con Torino, pratica ancora in mano all'uscente d.g. Claudio Coldebella, l'attuale dirigente di Cremona darà risposta in giornata alla proposta formale sottopostagli dal club biancorosso.

24 ore di riflessione per Conti, che dovrà decidere se accettare il contratto biennale da general manager proposto da Varese, o restare nella città dove si è stabilito dopo aver chiuso l'attività agonistica nel 2013. L'accordo in essere con la Va-noli non è un ostacolo insormontabile, trattandosi di un accordo informale senza un vincolo contrattuale vero e proprio; toccherà al 44enne dirigente rhodense stabilire se considera Varese come un upgrade di una carriera professionale che inizierebbe fuori dalla sua città, oppure il richiamo della famiglia avrà la meglio.

Di certo Conti sembra lusingato ed attratto dalle attenzioni della società di piazza Monte Grappa, e il colloquio con Toto Bulgheroni ha avuto l'effetto di affascinare l'attuale d.g. della Vanoli. Che conoscendo bene Varese e il suo ambiente ne apprezza ovviamente la tradizione, ma anche le potenzialità future legate agli sviluppi societari in divenire. Al momento sembrano esserci buone possibilità che Conti accetti la proposta dell'Openjobmetis e possa insediarsi in fretta - già la prossima settimana? - dietro là scrivania biancorossa, laddove comunque Claudio Coldebella sta rispettando il patto con Toto Bulgheroni nel garantire continuità - non solo sul fronte Iannuzzi ma anche nelle esplorazioni iniziali sull'ala piccola titolare - per quanto riguarda i dossier aperti sul suo tavolo.

Insomma se non ci saranno colpi di scena Varese avrà trovato in tempi rapidi la miglior soluzione possibile per "cadere in piedi" dopo l'addio anticipato del suo direttore generale. Anche se non bisogna sottovalutare la possibilità di un no in extremis dopo il colloquio che Conti ha avuto ieri con la dirigenza della Vanoli (dove un possibile sostituto in caso di divorzio sarebbe Gianmaria Vacirca, ex dirigente con Meo Sacchetti a Capo d'Orlando e visto anche a Varese nel 2013/14).

Al momento il club di piazza Monte Grappa non ha un "piano B", in caso di fumata nera con Conti dovrà ripartire un nuovo giro di orizzonti tra profili liberi o liberabili. Qualora il dirigente di Cremona accettasse la proposta di Varese il mandato iniziale dovrebbe essere comunque relativo all'area tecnica, visto che il club sta valutando un'aggiunta a tempo pieno nell'area marketing dopo le partenze per nuove esperienze lavorative nel corso dell'ultima stagione di Luna Tovaglieri ed Elisa Fabris.

Giuseppe Sciascia

Dunque i Queen li porta a Cremona?

Link to post
Share on other sites
40 minutes ago, sertar said:

Guerino Vanoli Basket comunica che, in data odierna, il sig. Andrea Conti ha manifestato la volontà di interrompere il rapporto di pluriennale collaborazione con la nostra Società, accettando la proposta ricevuta dalla Pallacanestro Varese.

Ottima scelta.  

Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, sertar dice:

Guerino Vanoli Basket comunica che, in data odierna, il sig. Andrea Conti ha manifestato la volontà di interrompere il rapporto di pluriennale collaborazione con la nostra Società, accettando la proposta ricevuta dalla Pallacanestro Varese.

Ottimo

Link to post
Share on other sites

Versione completa del comunicato 😬

La Guerino Vanoli Basket comunica che, in data odierna, il sig. Andrea Conti ha manifestato la volontà di interrompere il rapporto di pluriennale collaborazione con la nostra Società, accettando la proposta ricevuta dalla Pallacanestro Varese.

Amareggiati per le modalità e tempi con cui si è giunti a questa conclusione, Vanoli Basket Cremona augura ad Andrea le migliori soddisfazioni nel proseguimento della sua carriera.

 

Link to post
Share on other sites
3 hours ago, simon89 said:

Varese spera nella doppia fumata bianca per Andrea Conti e Antonio Iannuzzi. Giornata decisiva per gli obiettivi più caldi per scrivania e roster dell'Openjobmetis: se il pivot avellinese ha preso la direzione di piazza Monte Grappa e ora bisognerà stringere gli aspetti contrattuali dopo la rescissione con Torino, pratica ancora in mano all'uscente d.g. Claudio Coldebella, l'attuale dirigente di Cremona darà risposta in giornata alla proposta formale sottopostagli dal club biancorosso.

24 ore di riflessione per Conti, che dovrà decidere se accettare il contratto biennale da general manager proposto da Varese, o restare nella città dove si è stabilito dopo aver chiuso l'attività agonistica nel 2013. L'accordo in essere con la Va-noli non è un ostacolo insormontabile, trattandosi di un accordo informale senza un vincolo contrattuale vero e proprio; toccherà al 44enne dirigente rhodense stabilire se considera Varese come un upgrade di una carriera professionale che inizierebbe fuori dalla sua città, oppure il richiamo della famiglia avrà la meglio.

Di certo Conti sembra lusingato ed attratto dalle attenzioni della società di piazza Monte Grappa, e il colloquio con Toto Bulgheroni ha avuto l'effetto di affascinare l'attuale d.g. della Vanoli. Che conoscendo bene Varese e il suo ambiente ne apprezza ovviamente la tradizione, ma anche le potenzialità future legate agli sviluppi societari in divenire. Al momento sembrano esserci buone possibilità che Conti accetti la proposta dell'Openjobmetis e possa insediarsi in fretta - già la prossima settimana? - dietro là scrivania biancorossa, laddove comunque Claudio Coldebella sta rispettando il patto con Toto Bulgheroni nel garantire continuità - non solo sul fronte Iannuzzi ma anche nelle esplorazioni iniziali sull'ala piccola titolare - per quanto riguarda i dossier aperti sul suo tavolo.

Insomma se non ci saranno colpi di scena Varese avrà trovato in tempi rapidi la miglior soluzione possibile per "cadere in piedi" dopo l'addio anticipato del suo direttore generale. Anche se non bisogna sottovalutare la possibilità di un no in extremis dopo il colloquio che Conti ha avuto ieri con la dirigenza della Vanoli (dove un possibile sostituto in caso di divorzio sarebbe Gianmaria Vacirca, ex dirigente con Meo Sacchetti a Capo d'Orlando e visto anche a Varese nel 2013/14).

Al momento il club di piazza Monte Grappa non ha un "piano B", in caso di fumata nera con Conti dovrà ripartire un nuovo giro di orizzonti tra profili liberi o liberabili. Qualora il dirigente di Cremona accettasse la proposta di Varese il mandato iniziale dovrebbe essere comunque relativo all'area tecnica, visto che il club sta valutando un'aggiunta a tempo pieno nell'area marketing dopo le partenze per nuove esperienze lavorative nel corso dell'ultima stagione di Luna Tovaglieri ed Elisa Fabris.

Giuseppe Sciascia

Ottima la fumata bianca per Andrea Conti, confidiamo nell fumata nera per l'altro ....

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...