Jump to content
Sign in to follow this  
alberto

Eurolega 2018/2019

Recommended Posts

Io ero uno di quelli che chiedeva il taglio alla seconda giornata. Poi ho capito che essere allenati da cani non aiuta e fai solo grandi figure di Malta. Una preparazione vergognosa per 2 anni di seguito. Poi la ciliegina sulla torta sull'ultimo quarto gestito da kangur in campo e nei time out che chiedeva il cambio per campani. Non ė colpa di davis ne di waynes. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, nic dice:

l’ho visto ieri sera fare cose splendide, ma ad ogni inquadratura lo vedevo con camicina bianca mezzemaniche e cravattina. Indimenticabile

 

Numero 1nissimo!!!!!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, meltemi said:

Beh se nei finali lo schema è palla a James e vediamo se inventa qualcosa, non sempre ti può andare bene 

Come "se"? Lo schema nei finali è esattamente quello. Palla a James e speriamo che ce la mandi buona.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basket Brescia Leonessa, nota della società

Qualificarsi alle Top 16 di EuroCup non era certamente facile, si tratta di un traguardo difficile da raggiungere perché la competizione a cui abbiamo partecipato è di alto livello. Siamo arrivati a un passo ma non ci siamo riusciti perché evidentemente non abbiamo meritato di poterci arrivare a differenza di Ulm, che ha conquistato le Top 16 e alla quale rivolgiamo i nostri più sinceri complimenti.

I problemi che hanno determinato la nostra uscita dall’EuroCup sono all’interno della nostra squadra, derivanti da un modo di lavorare che evidentemente non basta ad affrontare nel modo migliore le gare ufficiali che giochiamo. Questo significa che abbiamo bisogno di un confronto ancora più forte e continuativo. Ci accorgiamo che il lavoro che facciamo non è sufficiente.

Per far comprendere le motivazioni che devono essere presenti per raggiungere obiettivi e traguardi importanti e per la necessità di approfondire in modo ancora più incisivo le modalità con cui si affronta questo lavoro, a 360°, da domani la squadra andrà in ritiro a tempo indefinito, in luogo da stabilire nelle prime ore della giornata di domani.

Siamo profondamente amareggiati del modo in cui si sono deluse le aspettative di tutta la gente che stasera, in modo davvero numeroso, è arrivata al PalaLeonessa, loro avrebbero certamente meritato molto di più.

Considerata l’uscita dall’EuroCup, considerato che il roster così lungo era orientato a soddisfare le esigenze del doppio impegno, possiamo già comunicare che da questa sera Bryon Allen ed Eric Mika sono ufficialmente sul mercato. Questo è il primo passo, ma non ci sentiamo di escludere qualsiasi altra possibilità.

Infine, onde evitare di cadere in comunicazioni non appropriate, che rischiano di sfociare nel populismo, che può essere più pericoloso anche dello stato di difficoltà in cui ci troviamo, da questo momento nessun addetto ai lavori di Basket Brescia Leonessa (squadra, staff tecnico e qualunque altro componente della società) potrà rilasciare dichiarazioni ufficiali, ad eccezione del presidente Graziella Bragaglio e del General Manager Sandro Santoro

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, simon89 dice:

Considerata l’uscita dall’EuroCup, considerato che il roster così lungo era orientato a soddisfare le esigenze del doppio impegno, possiamo già comunicare che da questa sera Bryon Allen ed Eric Mika sono ufficialmente sul mercato. Questo è il primo passo, ma non ci sentiamo di escludere qualsiasi altra possibilità.

Davvero fanno dichiarazioni del genere in un comunicato ufficiale?

Aggiungo:

Cita

Come riporta Il Giornale di Brescia, La scena è questa: sulla via che porta agli spogliatoi, Graziella Bragaglio transita dove ci sono le postazioni media e chiede il microfono al radiocronista di Radiobresciasette. Ha voglia di sfogarsi la Bragaglio e non aspetta nemmeno le domande. La sua, è una dichiarazione spontanea che dapprima si rivolge al pubblico che ancora sta fischiando: «Voglio dire a questi signori – dice la presidentessa – che hanno visto la serie A dopo 30 anni e l’Europa per la prima volta!». Quando le viene poi specificato che la contestazione non è rivolta alla società bensì ai giocatori, la presidentessa rincara la dose:«In campo non ci vanno solo i giocatori, ma ci va anche l’allenatore»

La Favola bresciana. Spiace.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Milano cade a Tel Aviv 94-92 e chiude il girone d'andata di Eurolega con 7 vinte - 8 perse  (dato che dopo le prime otto giornate i milanesi erano 6v-2p, in pratica nelle ultime sette ne hanno vinta solo una...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×