Jump to content
Sign in to follow this  
Sir Zap

Funere-Varese

Recommended Posts

Sono molto triste...

L'unica cosa è che se fossimo arrivati ottavi, contro Milano avremmo con ogni probabilità salutato presto lo stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, MarkBuford dice:

Perchè ne hanno dati 50 ad Avellino. E perchè, anche se rischiano di non vedere un ghello, hanno giocato un finale di stagione decisamente meglio del nostro. 

Oltretutto con i nostri scarti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, ROBERTO1961 dice:

Squadra qualitativamente inferiore a quella dello scorso anno partita con l'obiettivo della salvezza (raggiunta senza patemi), i play-off sarebbero stati la ciliegina sulla torta (ma comunque sarebbe stato difficile passare). Peccato per alcune partite buttate ma ripeto....la materia prima è quella che è.....per me bravo l'Artiglio che la fa rendere ogni anno.

Ma davvero credete ancora all'obbiettivo salvezza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Shaddino dice:

Difficile pensare anche solo di vincere contro una squadra con il roster di Bologna.

Indegno Tambone, sembra un ciccione scoordinato che fa fatica a correre. Ecco, degli italiani ripartirei solo da Ferrero. Degli altri solo Cain e forse Scrubb.

Scusa dici che Tambone sembra un ciccione scordinato e poi osanni Ferrero che sembra un Robocop arrugginito. Sei un po' poco obbiettivo.

Degli italiani l'unico inutile è Garruzzi ha giocato sempre poco e il più delle volte ha favorito il break a favore della squadra avversaria.

 

Edited by Sir Zap
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Daniel S. dice:

Oltretutto con i nostri scarti!

Ma più che ns scarti sono loro che ci hanno schifato

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, fabioRE dice:

 

ps: riguardo Avra, mi tirerò addosso gli strali di tutti, ma in alcune occasioni stasera mi è parso che abbia giocato più per lustro personale che per il risultato di squadra

 

Direi che avere di fronte l'allenatore della nazionale ha spinto le sue motivazioni al top, però è stato un bel vedere 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I playoff li abbiamo persi nel momento della firma di Bertone,se si prendeva Sanders era un’altra storia,e nel momento dell’infortunio di Archie,non sostituito con conseguente sconfitta a Torino.

Il prossimo anno Andrea Conti può farci divertire,soprattutto se gli mettono a disposizione qualche soldino in più.

La squadra merita comunque dei grandi applausi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggettivamente è comprensibile dire "eravamo partiti per salvarci, va bene cosí", ma è il riflesso di una mentalità perdente.

Bravi ai ragazzi, nessuno contesta l'impegno, nessuno dimentica i valori in campo e nessuno li accusa di aver cercato le ferie anticipate.

Ma bene cosí un cazzo. Siamo scivolati fuori dalle prime otto a un passo dal traguardo. Non va "bene cosí".

Caja che dice di essere comunque soddisfatto e non rammaricato è lo specchio di una stagione dove "dignitoso" è un aggettivo che si spreca in positivo. Si fa il bilancio di una stagione sportiva con lo stesso entusiasmo degli impiegati al catasto... e alla fine questo sarà anche l'entusiasmo di chi tifa.

Siamo arrivati a un niente da playoff, abbiamo buttato nel cesso occasioni importanti per fare i due punti che ci sono poi mancati ieri sera (Torino, Avellino per dire le prime due) e nella partita (per noi) dentro/fuori l'unico capace di fornire una prestazione davvero importante è stato Avra. Dovremmo essere incazzati e non soddisfatti per esserci salvati millanta domeniche fa.

Sicuro che la Virtus ha piú talento etc., altrettanto sicuro che non si giocava nulla e in casa ha perso pure con Pistoia, non esattamente Golden State... cosí come l'imbattibile meccanismo perfetto di Wurzburg è stato preso a schiaffi da Sassari e la Cremona che tremare il mondo fa con noi ha perso due volte su due in campionato.

Cosí come è successo con Cremona in coppa Italia e Wurzburg in sfiga europe cup abbiamo accettato passivamente il nostro destino nella partita cruciale, giocando a nascondino in attacco e mostrando amnesie difensive clamorose (ieri nel primo tempo loro hanno fatto 14/15 da 2).

Se in coppa italia poteva valere l'alibi della stanchezza, ieri quelli stanchi e scarichi erano gli altri.

Forse il non riuscire a entrare davvero nella modalità "ora o mai piú" è il grosso limite di una squadra costruita assemblando onesti gregari (con l'eccezione di Avra, che pure aveva pezzato le altre due partite dentro/fuori).

Aspettarsi in un momento cosí una partita completamente sopra le righe da Cain o Scrubb è troppo. 

Ne hanno fatte di buone, intendiamoci, (e io Cain lo terrei a vita), ma piú perchè la partita li ha trascinati a farlo (come Ferrero a Trieste) che perchè loro siano riusciti a trascinare la partita.

Continuare cosí, con la squadra di bravi ragazzi pagati puntualmente a fine mese da un consorzio silenzioso e  da sponsor e "soci forti" chiacchieroni e, per ora, bravi a proporre idee per far mettere piú soldi ad altri, è probabilmente la via piú sicura. Arriveranno altri noni posti, magari qualche partecipazione a sorpresa a coppa italia o playoff o qualche brivido per gli ultimi posti un po' troppo vicini. Ma si galleggerà contanto sulla mediocrità di un campionato dove non mancheranno cattivi pagatori e manager bravi a bruciare budget molto piú generosi del nostro.

Forse dovremmo essere piú affamati e piú folli, come diceva qualcuno, invece che accontentarci della mediocrità che i tristi numeri del budget ci assegnano.

Non facciamo l'abbonamento per vedere qualcosa di "dignitoso", lo facciamo sognando ed essere sistematicamente svegliati dagli impiegati del catasto (non me ne vogliano) è bruttissimo.

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
 
 
 
6 hours ago, fabioRE said:

ps: riguardo Avra, mi tirerò addosso gli strali di tutti, ma in alcune occasioni stasera mi è parso che abbia giocato più per lustro personale che per il risultato di squadra

Avra non ha giocato a nascondino come il Canadese o Archie. E' andato sopra le righe, si è preso qualche tiro che forse era meglio non prendersi, ma ci ha provato. Cosa che non hanno fatto gli altri.

Sicuramente ci teneva a far bella figura davanti a Djordjevic e ai potenziali acquirenti, ma non credo che questo sia andato a detrimento della squadra che, anzi, sapeva a chi mettere in mano i palloni ustionanti.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Binzaghino dice:

I playoff li abbiamo persi nel momento della firma di Bertone,se si prendeva Sanders era un’altra storia,e nel momento dell’infortunio di Archie,non sostituito con conseguente sconfitta a Torino.

Il prossimo anno Andrea Conti può farci divertire,soprattutto se gli mettono a disposizione qualche soldino in più.

La squadra merita comunque dei grandi applausi.

Sconfitta con Torino più dovuta al rientro momentaneo del loro croato Iban che alla mancata sostituzione di Archie, che poi una squadra che non firma l'estensione di contratto ad allenatore e al capitano (settimo nella rotazione) perchè non ha la garanzia di coprire l'investimento non capisco dove trovi i soldi per prendere un giocatore forte che poi avrebbe fatto la spola tra panca e tribuna.

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minutes ago, MarkBuford said:

Oggettivamente è comprensibile dire "eravamo partiti per salvarci, va bene cosí", ma è il riflesso di una mentalità perdente.

 

Mentalità perdente che, in fondo, è quello che ci comunica la società: lo scorso anno non sostituendo Wells ci siamo giocati una semifinale Playoff, quest'anno non intervenendo con Moore, i Playoff. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, Federico said:

Mentalità perdente che, in fondo, è quello che ci comunica la società: lo scorso anno non sostituendo Wells ci siamo giocati una semifinale Playoff, quest'anno non intervenendo con Moore, i Playoff. 

Per non parlare di vendere Pelle a Torino per tirare a campare con Delas...

Tagliare Moore sarebbe stata una scelta tecnica, prendere un gettonaro per tamponare l'assenza di Archie in campionato (in coppa non era piú possibile) una gestionale.

E l'unica ragione per quella scelta gestionale è "va bene cosí".

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, MarkBuford dice:

Oggettivamente è comprensibile dire "eravamo partiti per salvarci, va bene cosí", ma è il riflesso di una mentalità perdente.

Bravi ai ragazzi, nessuno contesta l'impegno, nessuno dimentica i valori in campo e nessuno li accusa di aver cercato le ferie anticipate.

Ma bene cosí un cazzo. Siamo scivolati fuori dalle prime otto a un passo dal traguardo. Non va "bene cosí".

Caja che dice di essere comunque soddisfatto e non rammaricato è lo specchio di una stagione dove "dignitoso" è un aggettivo che si spreca in positivo. Si fa il bilancio di una stagione sportiva con lo stesso entusiasmo degli impiegati al catasto... e alla fine questo sarà anche l'entusiasmo di chi tifa.

Siamo arrivati a un niente da playoff, abbiamo buttato nel cesso occasioni importanti per fare i due punti che ci sono poi mancati ieri sera (Torino, Avellino per dire le prime due) e nella partita (per noi) dentro/fuori l'unico capace di fornire una prestazione davvero importante è stato Avra. Dovremmo essere incazzati e non soddisfatti per esserci salvati millanta domeniche fa.

Sicuro che la Virtus ha piú talento etc., altrettanto sicuro che non si giocava nulla e in casa ha perso pure con Pistoia, non esattamente Golden State... cosí come l'imbattibile meccanismo perfetto di Wurzburg è stato preso a schiaffi da Sassari e la Cremona che tremare il mondo fa con noi ha perso due volte su due in campionato.

Cosí come è successo con Cremona in coppa Italia e Wurzburg in sfiga europe cup abbiamo accettato passivamente il nostro destino nella partita cruciale, giocando a nascondino in attacco e mostrando amnesie difensive clamorose (ieri nel primo tempo loro hanno fatto 14/15 da 2).

Se in coppa italia poteva valere l'alibi della stanchezza, ieri quelli stanchi e scarichi erano gli altri.

Forse il non riuscire a entrare davvero nella modalità "ora o mai piú" è il grosso limite di una squadra costruita assemblando onesti gregari (con l'eccezione di Avra, che pure aveva pezzato le altre due partite dentro/fuori).

Aspettarsi in un momento cosí una partita completamente sopra le righe da Cain o Scrubb è troppo. 

Ne hanno fatte di buone, intendiamoci, (e io Cain lo terrei a vita), ma piú perchè la partita li ha trascinati a farlo (come Ferrero a Trieste) che perchè loro siano riusciti a trascinare la partita.

Continuare cosí, con la squadra di bravi ragazzi pagati puntualmente a fine mese da un consorzio silenzioso e  da sponsor e "soci forti" chiacchieroni e, per ora, bravi a proporre idee per far mettere piú soldi ad altri, è probabilmente la via piú sicura. Arriveranno altri noni posti, magari qualche partecipazione a sorpresa a coppa italia o playoff o qualche brivido per gli ultimi posti un po' troppo vicini. Ma si galleggerà contanto sulla mediocrità di un campionato dove non mancheranno cattivi pagatori e manager bravi a bruciare budget molto piú generosi del nostro.

Forse dovremmo essere piú affamati e piú folli, come diceva qualcuno, invece che accontentarci della mediocrità che i tristi numeri del budget ci assegnano.

Non facciamo l'abbonamento per vedere qualcosa di "dignitoso", lo facciamo sognando ed essere sistematicamente svegliati dagli impiegati del catasto (non me ne vogliano) è bruttissimo.

Tutto giusto...null'altro da aggiungere 

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Federico dice:

Mentalità perdente che, in fondo, è quello che ci comunica la società: lo scorso anno non sostituendo Wells ci siamo giocati una semifinale Playoff, quest'anno non intervenendo con Moore, i Playoff. 

Questo è stato l'errore più grosso di quest'anno..unica cosa positiva di ieri sera che finalmente se ne torna a Philadelphia...a mai più

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, MarkBuford dice:

Continuare cosí, con la squadra di bravi ragazzi pagati puntualmente a fine mese da un consorzio silenzioso e  da sponsor e "soci forti" chiacchieroni e, per ora, bravi a proporre idee per far mettere piú soldi ad altri, è probabilmente la via piú sicura. Arriveranno altri noni posti, magari qualche partecipazione a sorpresa a coppa italia o playoff o qualche brivido per gli ultimi posti un po' troppo vicini. Ma si galleggerà contanto sulla mediocrità di un campionato dove non mancheranno cattivi pagatori e manager bravi a bruciare budget molto piú generosi del nostro.

Forse dovremmo essere piú affamati e piú folli, come diceva qualcuno, invece che accontentarci della mediocrità che i tristi numeri del budget ci assegnano

Una strategia alternativa può essere quella di fare la squadra con rookies e tenersi da parte i soldi per un paio di innesti correttivi pesanti, in stile Pesaro per intenderci, ma i risultati sono lì da vedere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minutes ago, MarkBuford said:

Oggettivamente è comprensibile dire "eravamo partiti per salvarci, va bene cosí", ma è il riflesso di una mentalità perdente.

 

Sinceramente ho le palle che strisciano per terra dopo ieri.

Non si può MAI definire una stagione così soddisfacente dai. Abbiamo navigato in alta classifica per buona parte del campionato giocando con grinta, poi ci siamo disintegrati.

Il mio rammarico è per una società che chiaramente punta al "Premio fair play finanziario" piuttosto che a qualche onorificenza sportiva. E' tutto apprezzabile, ma quando punti ad eccellere sul companatico, disinteressandoti del pane, poi si fa fatica ad essere attraenti. Quest'anno palesemente, non siamo stati in grado di procacciare le risorse necessarie per vivere il sogno al quale i cagnacci ci avevano avvicinato. Quasi con l'impressione che si pensasse "Cazzo sti cagnacci se non la smettono di vincere ci metteranno nei guai seri". Da questo anche i baci e gli abbracci già domenica scorsa per lo scampato pericolo dei playoff.

Si dirà che saremmo usciti con Milano, resta da capire se avremmo poi incontrato proprio loro, ma qui ci sono generazione che stanno per scordarsi cosa CAZZO SIANO I PLAYOFFa gente. E noi stiamo anche qui a dire "Eh beh, però siam partiti per salvarci" quando con una retrocessione sola e la nostra beneamanta solidità gestionale questo era CHIARAMENTE uno scenario a probabilità nulla.

Per cui sale dal profondo del mio animo un potentissimo "VAFANCUUUUUUUUUUUUUUUULO"

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, florob said:

Sono molto triste...

L'unica cosa è che se fossimo arrivati ottavi, contro Milano avremmo con ogni probabilità salutato presto lo stesso.

si ma con almeno 150.000 euro nelle casse in più

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto d'accordo con gli ultimi commenti di queste pagine.

Peccato davvero e peccato soprattutto essersi sempre accontentati del buon compitino, senza provare almeno ad essere ambiziosi, viste come si stavano mettendo le cose.

Se fossimo arrivati in finale con Sassari e fossimo ai playoff, staremmo parlando di una stagione super, invece siamo qui a rimuginare di tante occasioni buttate e pronti a passare i prossimi mesi a sfogliare la Prealpina per capire se Ponti e Rasizza andranno d'accordo oppure no.

Sicuramente ieri sera Avra ha provato a caricarsi la squadra sulle spalle ed il suo approccio da Go to Guy dovrà essere ricercato in qualcun altro che non necessariamente sarà il soldatino di coach Attilio, ma dovrà poterla fare un po' fuori dal vaso.

Scrubb e Cain spero restino, Ferrero e Tambone resteranno (speriamo facciano un po' meglio di quest'anno), tutti gli altri sono giustamente ai saluti.

L'estate è lunga, purtroppo, iniziarla il 13 maggio, dopo aver reso onore ai 20 anni della stella sabato, fa male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

🐖

Condivido il punto del ponch. 

Non c'è stato un momento in cui siamo stati vicini al baratro, diversamente dagli altri anni. 

Sono il primo a pensare che sia giusto tentare di rendere il giocattolo capace di autoalimentarsi, ma ci si arriva solo spendendo moltissimo prima e, magari, in un contesto in cui girano più soldi rispetto a quello dell'attuale LegaBasket. 

Adesso siamo in una condizione in cui la prima, seconda, terza, quarta e quinta voce di spesa devono corrispondere ai giocatori del quintetto. Ho l'atroce sospetto che questo non succeda da parecchio, ma parecchio, tempo. 

Un altro campionato di soli soldatini non ce lo meritiamo. Che si prendano degli scappati di casa di talento. Agli altri sembra riuscire. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, MarkBuford said:

Avra non ha giocato a nascondino come il Canadese o Archie. E' andato sopra le righe, si è preso qualche tiro che forse era meglio non prendersi, ma ci ha provato. Cosa che non hanno fatto gli altri.

Sicuramente ci teneva a far bella figura davanti a Djordjevic e ai potenziali acquirenti, ma non credo che questo sia andato a detrimento della squadra che, anzi, sapeva a chi mettere in mano i palloni ustionanti.

Quoto. E Quoto anche il tuo post precedente.

Bene, adesso giochi con me con le figu? 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MarkBuford dice:

Oggettivamente è comprensibile dire "eravamo partiti per salvarci, va bene cosí", ma è il riflesso di una mentalità perdente.

Bravi ai ragazzi, nessuno contesta l'impegno, nessuno dimentica i valori in campo e nessuno li accusa di aver cercato le ferie anticipate.

Ma bene cosí un cazzo. Siamo scivolati fuori dalle prime otto a un passo dal traguardo. Non va "bene cosí".

Caja che dice di essere comunque soddisfatto e non rammaricato è lo specchio di una stagione dove "dignitoso" è un aggettivo che si spreca in positivo. Si fa il bilancio di una stagione sportiva con lo stesso entusiasmo degli impiegati al catasto... e alla fine questo sarà anche l'entusiasmo di chi tifa.

Siamo arrivati a un niente da playoff, abbiamo buttato nel cesso occasioni importanti per fare i due punti che ci sono poi mancati ieri sera (Torino, Avellino per dire le prime due) e nella partita (per noi) dentro/fuori l'unico capace di fornire una prestazione davvero importante è stato Avra. Dovremmo essere incazzati e non soddisfatti per esserci salvati millanta domeniche fa.

Sicuro che la Virtus ha piú talento etc., altrettanto sicuro che non si giocava nulla e in casa ha perso pure con Pistoia, non esattamente Golden State... cosí come l'imbattibile meccanismo perfetto di Wurzburg è stato preso a schiaffi da Sassari e la Cremona che tremare il mondo fa con noi ha perso due volte su due in campionato.

Cosí come è successo con Cremona in coppa Italia e Wurzburg in sfiga europe cup abbiamo accettato passivamente il nostro destino nella partita cruciale, giocando a nascondino in attacco e mostrando amnesie difensive clamorose (ieri nel primo tempo loro hanno fatto 14/15 da 2).

Se in coppa italia poteva valere l'alibi della stanchezza, ieri quelli stanchi e scarichi erano gli altri.

Forse il non riuscire a entrare davvero nella modalità "ora o mai piú" è il grosso limite di una squadra costruita assemblando onesti gregari (con l'eccezione di Avra, che pure aveva pezzato le altre due partite dentro/fuori).

Aspettarsi in un momento cosí una partita completamente sopra le righe da Cain o Scrubb è troppo. 

Ne hanno fatte di buone, intendiamoci, (e io Cain lo terrei a vita), ma piú perchè la partita li ha trascinati a farlo (come Ferrero a Trieste) che perchè loro siano riusciti a trascinare la partita.

Continuare cosí, con la squadra di bravi ragazzi pagati puntualmente a fine mese da un consorzio silenzioso e  da sponsor e "soci forti" chiacchieroni e, per ora, bravi a proporre idee per far mettere piú soldi ad altri, è probabilmente la via piú sicura. Arriveranno altri noni posti, magari qualche partecipazione a sorpresa a coppa italia o playoff o qualche brivido per gli ultimi posti un po' troppo vicini. Ma si galleggerà contanto sulla mediocrità di un campionato dove non mancheranno cattivi pagatori e manager bravi a bruciare budget molto piú generosi del nostro.

Forse dovremmo essere piú affamati e piú folli, come diceva qualcuno, invece che accontentarci della mediocrità che i tristi numeri del budget ci assegnano.

Non facciamo l'abbonamento per vedere qualcosa di "dignitoso", lo facciamo sognando ed essere sistematicamente svegliati dagli impiegati del catasto (non me ne vogliano) è bruttissimo.

Amen

Share this post


Link to post
Share on other sites

I PO li abbiamo persi non ieri sera ma nelle tante trasferte buttate nel cesso con squadre indegne (Pistoia, Torino) o dopo aver dominato in lungo ed in largo (Avellino).

Squadra con un quintetto fatto da 3 giocatori veri (Avra Scrubb Cain) più uno scarso vero (Moore) ed uno davvero indecifrabile e inaffidabile (Archie).

La società purtroppo non è stata reattiva nei momenti di difficoltà: Moore era davvero da tagliare per inadeguatezza. Inoltre la scelta di 2 giocatori come Bertone e Iannuzzi è stata disastrosa (e non costavano poco questi 2 eh!)

E Caja ha rotto il ca**o con queste dichiarazioni da perdente. Se a metà stagione eri quarto vuol dire che si poteva fare davvero di più.

E adesso?

Sicuramente e fortunatamente non rivedremo più Moore ed Archie. Avra purtroppo andrà verso altri lidi (contento per lui!). Scrubb e Cain si proverà a trattenerli ma non sarà per nulla facile.

Il prossimo probabilmente sarà un anno 0. Solo qualcuno dalla panchina rimarrà.

Siamo sicuri che Caja sia ancora la persona giusta?

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, uccellodirovo dice:

I PO li abbiamo persi non ieri sera ma nelle tante trasferte buttate nel cesso con squadre indegne (Pistoia, Torino) o dopo aver dominato in lungo ed in largo (Avellino).

Squadra con un quintetto fatto da 3 giocatori veri (Avra Scrubb Cain) più uno scarso vero (Moore) ed uno davvero indecifrabile e inaffidabile (Archie).

La società purtroppo non è stata reattiva nei momenti di difficoltà: Moore era davvero da tagliare per inadeguatezza. Inoltre la scelta di 2 giocatori come Bertone e Iannuzzi è stata disastrosa (e non costavano poco questi 2 eh!)

E Caja ha rotto il ca**o con queste dichiarazioni da perdente. Se a metà stagione eri quarto vuol dire che si poteva fare davvero di più.

E adesso?

Sicuramente e fortunatamente non rivedremo più Moore ed Archie. Avra purtroppo andrà verso altri lidi (contento per lui!). Scrubb e Cain si proverà a trattenerli ma non sarà per nulla facile.

Il prossimo probabilmente sarà un anno 0. Solo qualcuno dalla panchina rimarrà.

Siamo sicuri che Caja sia ancora la persona giusta?

Con un triennale poi....

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, uccellodirovo dice:

si ma con almeno 150.000 euro nelle casse in più

Ah, certo.

Guarda, io sono di Torino e tifo Toro.

Non immagini la tristezza nel leggere la stessa frustrazione che ho nel calcio: "almeno ci abbiamo provato", "gli altri hanno budget diversi", "quel che conta è non fare il passo più lungo della gamba", "vuoi mica fallire?" ecc.

E anche lì, rischio concretamente di arrivare al primo posto utile per rimanere fuori dal traguardo.

Cioè: tutto bene, giocatori che si sbattono, bel gruppo, ma ogni tanto mi piacerebbe vincere qualcosa, o almeno centrare qualche traguardo un po' più ambizioso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, MarkBuford dice:

Oggettivamente è comprensibile dire "eravamo partiti per salvarci, va bene cosí", ma è il riflesso di una mentalità perdente.

Bravi ai ragazzi, nessuno contesta l'impegno, nessuno dimentica i valori in campo e nessuno li accusa di aver cercato le ferie anticipate.

Ma bene cosí un cazzo. Siamo scivolati fuori dalle prime otto a un passo dal traguardo. Non va "bene cosí".

Caja che dice di essere comunque soddisfatto e non rammaricato è lo specchio di una stagione dove "dignitoso" è un aggettivo che si spreca in positivo. Si fa il bilancio di una stagione sportiva con lo stesso entusiasmo degli impiegati al catasto... e alla fine questo sarà anche l'entusiasmo di chi tifa.

Siamo arrivati a un niente da playoff, abbiamo buttato nel cesso occasioni importanti per fare i due punti che ci sono poi mancati ieri sera (Torino, Avellino per dire le prime due) e nella partita (per noi) dentro/fuori l'unico capace di fornire una prestazione davvero importante è stato Avra. Dovremmo essere incazzati e non soddisfatti per esserci salvati millanta domeniche fa.

Sicuro che la Virtus ha piú talento etc., altrettanto sicuro che non si giocava nulla e in casa ha perso pure con Pistoia, non esattamente Golden State... cosí come l'imbattibile meccanismo perfetto di Wurzburg è stato preso a schiaffi da Sassari e la Cremona che tremare il mondo fa con noi ha perso due volte su due in campionato.

Cosí come è successo con Cremona in coppa Italia e Wurzburg in sfiga europe cup abbiamo accettato passivamente il nostro destino nella partita cruciale, giocando a nascondino in attacco e mostrando amnesie difensive clamorose (ieri nel primo tempo loro hanno fatto 14/15 da 2).

Se in coppa italia poteva valere l'alibi della stanchezza, ieri quelli stanchi e scarichi erano gli altri.

Forse il non riuscire a entrare davvero nella modalità "ora o mai piú" è il grosso limite di una squadra costruita assemblando onesti gregari (con l'eccezione di Avra, che pure aveva pezzato le altre due partite dentro/fuori).

Aspettarsi in un momento cosí una partita completamente sopra le righe da Cain o Scrubb è troppo. 

Ne hanno fatte di buone, intendiamoci, (e io Cain lo terrei a vita), ma piú perchè la partita li ha trascinati a farlo (come Ferrero a Trieste) che perchè loro siano riusciti a trascinare la partita.

Continuare cosí, con la squadra di bravi ragazzi pagati puntualmente a fine mese da un consorzio silenzioso e  da sponsor e "soci forti" chiacchieroni e, per ora, bravi a proporre idee per far mettere piú soldi ad altri, è probabilmente la via piú sicura. Arriveranno altri noni posti, magari qualche partecipazione a sorpresa a coppa italia o playoff o qualche brivido per gli ultimi posti un po' troppo vicini. Ma si galleggerà contanto sulla mediocrità di un campionato dove non mancheranno cattivi pagatori e manager bravi a bruciare budget molto piú generosi del nostro.

Forse dovremmo essere piú affamati e piú folli, come diceva qualcuno, invece che accontentarci della mediocrità che i tristi numeri del budget ci assegnano.

Non facciamo l'abbonamento per vedere qualcosa di "dignitoso", lo facciamo sognando ed essere sistematicamente svegliati dagli impiegati del catasto (non me ne vogliano) è bruttissimo.

Comprensibilissimo tutto, ma la parte finale proprio non la capisco: esistono strade alternative al "Continuare cosí, con la squadra di bravi ragazzi pagati puntualmente a fine mese da un consorzio silenzioso"? E se esistessero, non pensi che sarebbero già state intraprese?

E poi dai, l'amarezza non deve per nessun motivo farci cadere nell'ingratitudine: questa stagione è stata tutto tranne che "dignitosa"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...