Jump to content
baloncesto

Pallacanestro Varese 2020/2021

Recommended Posts

52 minutes ago, Sir Joe said:

Certo che non verrebbe a fare il cambio ma comunque avrebbe un minutaggio da cambio, anche partendo in quintetto: in fin dei conti ha sempre 40 anni e non credo potrebbe giocare 30 o più minuti.

OK, quindi 20 minuti del quarantenne Scola e 20 del carneade Andersson. 

Veramente c'è qualcuno che gradirebbe una soluzione così? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è certo che il prossimo anno non ci saranno retrocessioni o è una cavolata?

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, seth dice:

Mekowulu e Travis citati ieri potrebbero essere i titolari con Andersson cambio? 

Non conosco, quindi non giudico. Sono però sempre piu rammaricato del fatto che noi siamo sempre e solo il trampolino di lancio.. ma questa è la nostra attuale condizione, mi sa che o arriva un magnate, o dovrò ringraziare il cielo che almeno stiamo a galla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque, se fossi in Scola, e dovessi decidere tra Como e Varese per svernare con la famiglia vicino a Milano e tenermi in forma con il basket.... purtroppo opterei per Como. Spassionatamente... Como, per viverci, è più bella di Varese...

Edited by Sir Joe

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi Andersson ala-pivot titolare.

Luis Scola alla Pallacanestro Varese per l’ultimo anno di una carriera da supercampione da chiudere alle Olimpiadi del 2021?

Rumor incontrollato rimbalzato dopo l’intervista rilasciata dalla 40enne stella argentina al Corriere della Sera, nella quale ha annunciato l’addio all’Eurolega ed all’Ax Exchange. «L’idea è di fermarmi fino a dicembre a Milano con la famiglia. Stare in Italia? Sarebbe un’opzione migliore di altre».

Il nome di Varese (con relativa risposta «Non so») è stato il primo associato all’eventuale futuro del lungo del 1980 che nel 2019/20 ha prodotto ancora 10,0 punti e 4,5 rimbalzi in Eurolega. Ma tra sogno e realtà c’è una distanza parecchio ampia...

VERITÀ E LEGGENDA

Il primo nodo da sciogliere è quello relativo alla decisione di Scola sul suo futuro: l’atleta del 1980, campione olimpico ad Atene 2004 battendo l’Italia di Recalcati e Pozzecco con l’ex varesino Ruben Magnano in panchina, sognava di terminare la carriera col record della quinta Olimpiade a Tokyo 2020. Il rinvio dei Giochi di un anno lo aveva fatto pensare al ritiro, ora la riattivazione degli ultimi giorni a Milano gli avrebbe ridato entusiasmo per coronare il sogno a cinque cerchi nel 2021. Ora Scola si è riservato qualche settimana di tempo per decidere se proseguire ancora un anno o concludere qui una carriera ormai ultraventennale (sbarco in Europa nel 1998 in Spagna a Gijon, con sette anni di Eurolega a Vitoria e undici da protagonista in Nba).

VARESE, MA NON SOLO

Se il giocatore opterà per proseguire l’attività lasciando la famiglia a Milano e confermerà la priorità all’Italia, la sistemazione Varese sarebbe logisticamente vantaggiosa. Ma non l’unica disponibile nel raggio d’azione della capitale della Lombardia: in corsa potrebbero entrare anche Cantù o Cremona (qualora dovesse iscriversi al campionato). Ed anche se la preferenza di Scola sarebbe indirizzata verso una squadra senza coppe al ritmo di una partita alla settimana, sarebbe disposta a farci un pensierino anche la Fortitudo Bologna di Meo Sacchetti.

LA SCELTA È DI LUIS

Ma come potrebbe l’OJM dal budget ridotto del 30% riuscire ad ingaggiare un giocatore dal pédigrèe come quello di Scola, che in 11 stagioni Nba ha sfiorato i 50 milioni di dollari di guadagni dopo aver disputato due Final Four di Eurolega a Vitoria, e dal 2017 al 2019 ha viaggiato ben oltre i 2 milioni annui in Cina prima dei Mondiali da superstar con l’Argentina e l’ultima annata a Milano? In questo particolare caso legato a questioni logistiche non sarebbe ovviamente Varese a scegliere Scola, ma Scola a scegliere Varese, condizioni economiche comprese.

Cosa che potrebbe avvenire solo nel caso in cui lunga sfilza di “se” sopra esposti si allineasse in stile congiunzione astrale favorevole.

I TEMPI ED I MODI

Ad oggi il pensiero dell’ambiente biancorosso è “Troppo bello per essere vero”. E di fatto, oggi, non lo è. Lo sarà mai? Non dipende dall’Openjobmetis, che ovviamente accoglierebbe a braccia aperte il campione argentino, ma neppure può farci affidamento: sono troppe le variabili incerte perché al momento si possa considerare realisticamente Scola come un obiettivo raggiungibile.

IDEE PARDON ED HUMPREY

Per questo motivo Varese porta avanti le sue strategie a prescindere dalla possibilità dell’allineamento dei vari “se” necessari per trasformare l’idea Scola da attuale suggestione a ipotesi concreta. E dopo la scommessa sull’atletismo di Denzel Andersson per lo spot di ala forte titolare, la volontà è di cercare un lungo dinamico per sopperire alla partenza di Jeremy Simmons. L’idea è quella di cercare un giocatore simile per duttilità, atletismo e rapidità sui cambi difensivi: in calo le quotazioni di Mekowulu, per Reid Travis le sirene giapponesi suonano forte, mentre nell’elenco dei valutati prende quota l’ex reggiano Derek Pardon (6,1 punti e 5,2 rimbalzi nel 2019/20) che però è ancora costoso e il 25enne Michael Humprey lo scorso anno in Polonia allo Slask Wroclav (10,4 punti più 5,3 rimbalzi e 1,1 stoppate).

 

Giuseppe Sciascia

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minutes ago, sertar said:

Quindi Andersson ala-pivot titolare.

Luis Scola alla Pallacanestro Varese per l’ultimo anno di una carriera da supercampione da chiudere alle Olimpiadi del 2021?

Rumor incontrollato rimbalzato dopo l’intervista rilasciata dalla 40enne stella argentina al Corriere della Sera, nella quale ha annunciato l’addio all’Eurolega ed all’Ax Exchange. «L’idea è di fermarmi fino a dicembre a Milano con la famiglia. Stare in Italia? Sarebbe un’opzione migliore di altre».

Il nome di Varese (con relativa risposta «Non so») è stato il primo associato all’eventuale futuro del lungo del 1980 che nel 2019/20 ha prodotto ancora 10,0 punti e 4,5 rimbalzi in Eurolega. Ma tra sogno e realtà c’è una distanza parecchio ampia...

VERITÀ E LEGGENDA

Il primo nodo da sciogliere è quello relativo alla decisione di Scola sul suo futuro: l’atleta del 1980, campione olimpico ad Atene 2004 battendo l’Italia di Recalcati e Pozzecco con l’ex varesino Ruben Magnano in panchina, sognava di terminare la carriera col record della quinta Olimpiade a Tokyo 2020. Il rinvio dei Giochi di un anno lo aveva fatto pensare al ritiro, ora la riattivazione degli ultimi giorni a Milano gli avrebbe ridato entusiasmo per coronare il sogno a cinque cerchi nel 2021. Ora Scola si è riservato qualche settimana di tempo per decidere se proseguire ancora un anno o concludere qui una carriera ormai ultraventennale (sbarco in Europa nel 1998 in Spagna a Gijon, con sette anni di Eurolega a Vitoria e undici da protagonista in Nba).

VARESE, MA NON SOLO

Se il giocatore opterà per proseguire l’attività lasciando la famiglia a Milano e confermerà la priorità all’Italia, la sistemazione Varese sarebbe logisticamente vantaggiosa. Ma non l’unica disponibile nel raggio d’azione della capitale della Lombardia: in corsa potrebbero entrare anche Cantù o Cremona (qualora dovesse iscriversi al campionato). Ed anche se la preferenza di Scola sarebbe indirizzata verso una squadra senza coppe al ritmo di una partita alla settimana, sarebbe disposta a farci un pensierino anche la Fortitudo Bologna di Meo Sacchetti.

LA SCELTA È DI LUIS

Ma come potrebbe l’OJM dal budget ridotto del 30% riuscire ad ingaggiare un giocatore dal pédigrèe come quello di Scola, che in 11 stagioni Nba ha sfiorato i 50 milioni di dollari di guadagni dopo aver disputato due Final Four di Eurolega a Vitoria, e dal 2017 al 2019 ha viaggiato ben oltre i 2 milioni annui in Cina prima dei Mondiali da superstar con l’Argentina e l’ultima annata a Milano? In questo particolare caso legato a questioni logistiche non sarebbe ovviamente Varese a scegliere Scola, ma Scola a scegliere Varese, condizioni economiche comprese.

Cosa che potrebbe avvenire solo nel caso in cui lunga sfilza di “se” sopra esposti si allineasse in stile congiunzione astrale favorevole.

I TEMPI ED I MODI

Ad oggi il pensiero dell’ambiente biancorosso è “Troppo bello per essere vero”. E di fatto, oggi, non lo è. Lo sarà mai? Non dipende dall’Openjobmetis, che ovviamente accoglierebbe a braccia aperte il campione argentino, ma neppure può farci affidamento: sono troppe le variabili incerte perché al momento si possa considerare realisticamente Scola come un obiettivo raggiungibile.

IDEE PARDON ED HUMPREY

Per questo motivo Varese porta avanti le sue strategie a prescindere dalla possibilità dell’allineamento dei vari “se” necessari per trasformare l’idea Scola da attuale suggestione a ipotesi concreta. E dopo la scommessa sull’atletismo di Denzel Andersson per lo spot di ala forte titolare, la volontà è di cercare un lungo dinamico per sopperire alla partenza di Jeremy Simmons. L’idea è quella di cercare un giocatore simile per duttilità, atletismo e rapidità sui cambi difensivi: in calo le quotazioni di Mekowulu, per Reid Travis le sirene giapponesi suonano forte, mentre nell’elenco dei valutati prende quota l’ex reggiano Derek Pardon (6,1 punti e 5,2 rimbalzi nel 2019/20) che però è ancora costoso e il 25enne Michael Humprey lo scorso anno in Polonia allo Slask Wroclav (10,4 punti più 5,3 rimbalzi e 1,1 stoppate).

 

Giuseppe Sciascia

Mamma mia. 

Male, se Andersson 4 titolare e Pardon o Humphrey 5 titolare. Troppe scommesse e pochissimi punti nelle mani. Ancora tutto sugli esterni. 

Spero allora in Scola a sto punto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minutes ago, Sir Joe said:

Comunque, se fossi in Scola, e dovessi decidere tra Como e Varese per svernare con la famiglia vicino a Milano e tenermi in forma con il basket.... purtroppo opterei per Como. Spassionatamente... Como, per viverci, è più bella di Varese...

La famiglia vivrebbe a milano. A Varese solo per allenarsi e giocare .. non ė questo il problema. Ricordiamoci che ė scola che sceglie varese o altra squadra vicino milano. Non il contrario. Lui vuole l'olimpiade e quindi allenarsi e giocare una sola volta a settimana. Stare vicino a Milano  ed escluderebbe bologna per via degli impegni di coppa nonostante sono quelli pronti a mettere money importanti. ci sono solo 2 squadre che possono accontentare scola. E non sopporterei la cosa che scola vada da quelli la. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, sertar dice:

Quindi Andersson ala-pivot titolare.

Luis Scola alla Pallacanestro Varese per l’ultimo anno di una carriera da supercampione da chiudere alle Olimpiadi del 2021?

Rumor incontrollato rimbalzato dopo l’intervista rilasciata dalla 40enne stella argentina al Corriere della Sera, nella quale ha annunciato l’addio all’Eurolega ed all’Ax Exchange. «L’idea è di fermarmi fino a dicembre a Milano con la famiglia. Stare in Italia? Sarebbe un’opzione migliore di altre».

Il nome di Varese (con relativa risposta «Non so») è stato il primo associato all’eventuale futuro del lungo del 1980 che nel 2019/20 ha prodotto ancora 10,0 punti e 4,5 rimbalzi in Eurolega. Ma tra sogno e realtà c’è una distanza parecchio ampia...

VERITÀ E LEGGENDA

Il primo nodo da sciogliere è quello relativo alla decisione di Scola sul suo futuro: l’atleta del 1980, campione olimpico ad Atene 2004 battendo l’Italia di Recalcati e Pozzecco con l’ex varesino Ruben Magnano in panchina, sognava di terminare la carriera col record della quinta Olimpiade a Tokyo 2020. Il rinvio dei Giochi di un anno lo aveva fatto pensare al ritiro, ora la riattivazione degli ultimi giorni a Milano gli avrebbe ridato entusiasmo per coronare il sogno a cinque cerchi nel 2021. Ora Scola si è riservato qualche settimana di tempo per decidere se proseguire ancora un anno o concludere qui una carriera ormai ultraventennale (sbarco in Europa nel 1998 in Spagna a Gijon, con sette anni di Eurolega a Vitoria e undici da protagonista in Nba).

VARESE, MA NON SOLO

Se il giocatore opterà per proseguire l’attività lasciando la famiglia a Milano e confermerà la priorità all’Italia, la sistemazione Varese sarebbe logisticamente vantaggiosa. Ma non l’unica disponibile nel raggio d’azione della capitale della Lombardia: in corsa potrebbero entrare anche Cantù o Cremona (qualora dovesse iscriversi al campionato). Ed anche se la preferenza di Scola sarebbe indirizzata verso una squadra senza coppe al ritmo di una partita alla settimana, sarebbe disposta a farci un pensierino anche la Fortitudo Bologna di Meo Sacchetti.

LA SCELTA È DI LUIS

Ma come potrebbe l’OJM dal budget ridotto del 30% riuscire ad ingaggiare un giocatore dal pédigrèe come quello di Scola, che in 11 stagioni Nba ha sfiorato i 50 milioni di dollari di guadagni dopo aver disputato due Final Four di Eurolega a Vitoria, e dal 2017 al 2019 ha viaggiato ben oltre i 2 milioni annui in Cina prima dei Mondiali da superstar con l’Argentina e l’ultima annata a Milano? In questo particolare caso legato a questioni logistiche non sarebbe ovviamente Varese a scegliere Scola, ma Scola a scegliere Varese, condizioni economiche comprese.

Cosa che potrebbe avvenire solo nel caso in cui lunga sfilza di “se” sopra esposti si allineasse in stile congiunzione astrale favorevole.

I TEMPI ED I MODI

Ad oggi il pensiero dell’ambiente biancorosso è “Troppo bello per essere vero”. E di fatto, oggi, non lo è. Lo sarà mai? Non dipende dall’Openjobmetis, che ovviamente accoglierebbe a braccia aperte il campione argentino, ma neppure può farci affidamento: sono troppe le variabili incerte perché al momento si possa considerare realisticamente Scola come un obiettivo raggiungibile.

IDEE PARDON ED HUMPREY

Per questo motivo Varese porta avanti le sue strategie a prescindere dalla possibilità dell’allineamento dei vari “se” necessari per trasformare l’idea Scola da attuale suggestione a ipotesi concreta. E dopo la scommessa sull’atletismo di Denzel Andersson per lo spot di ala forte titolare, la volontà è di cercare un lungo dinamico per sopperire alla partenza di Jeremy Simmons. L’idea è quella di cercare un giocatore simile per duttilità, atletismo e rapidità sui cambi difensivi: in calo le quotazioni di Mekowulu, per Reid Travis le sirene giapponesi suonano forte, mentre nell’elenco dei valutati prende quota l’ex reggiano Derek Pardon (6,1 punti e 5,2 rimbalzi nel 2019/20) che però è ancora costoso e il 25enne Michael Humprey lo scorso anno in Polonia allo Slask Wroclav (10,4 punti più 5,3 rimbalzi e 1,1 stoppate).

 

Giuseppe Sciascia

Costoso uno da 6 punti a partita? Lasciatelo pure dov'è!

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, parish76 dice:

La famiglia vivrebbe a milano. A Varese solo per allenarsi e giocare .. non ė questo il problema. Ricordiamoci che ė scola che sceglie varese o altra squadra vicino milano. Non il contrario. Lui vuole l'olimpiade e quindi allenarsi e giocare una sola volta a settimana. Stare vicino a Milano  ed escluderebbe bologna per via degli impegni di coppa nonostante sono quelli pronti a mettere money importanti. ci sono solo 2 squadre che possono accontentare scola. E non sopporterei la cosa che scola vada da quelli la. 

Allora sperem... perchè visti i nomi che girano in questi giorni, c'è poco da stare allegri. Spero solo che siano "furbi depistaggi"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Varese recentemente abbiamo visto talmente tanti campioni e alzato tutti questi trofei...che capisco chi storce il naso per Scola. Ci sta. 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Sir Joe dice:

Costoso uno da 6 punti a partita? Lasciatelo pure dov'è!

Però di Pardon ne parlano bene quasi tutti i reggiani...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pardon sicuramente da sgrezzare, ma soprattutto viste le qualità nella metà campo difensiva e a rimbalzo (che in sostanza è quello che attualmente Caja vuole dal centro) è una scommessa che avrebbe senso fare. Sul costare troppo adesso, ricordiamoci che siamo nella prima metà di giugno: ci sta.

1 ora fa, Sir Joe dice:

Costoso uno da 6 punti a partita? Lasciatelo pure dov'è!

Si le cifre vanno però contestualizzate ai minuti giocati (era comunque il cambio di Owens, anche se a detta di praticamente tutti i reggiani giocasse molto meglio) e al contesto di squadra. Sempre ricordandosi che tutte le cose difensive, tolte le stoppate e i rimbalzi, non compaiono nelle statistiche. Anche perchè, altrimenti, di Cain cosa dovremmo dire?

Edited by Giobbo

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Giobbo dice:

Pardon sicuramente da sgrezzare, ma soprattutto viste le qualità nella metà campo difensiva e a rimbalzo (che in sostanza è quello che attualmente Caja vuole dal centro) è una scommessa che avrebbe senso fare. Sul costare troppo adesso, ricordiamoci che siamo nella prima metà di giugno: ci sta.

Si le cifre vanno però contestualizzate ai minuti giocati (era comunque il cambio di Owens, anche se a detta di praticamente tutti i reggiani giocasse molto meglio) e al contesto di squadra. Sempre ricordandosi che tutte le cose difensive, tolte le stoppate e i rimbalzi, non compaiono nelle statistiche. Anche perchè, altrimenti, di Cain cosa dovremmo dire?

Anche questo è vero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, joe dice:

A Varese recentemente abbiamo visto talmente tanti campioni e alzato tutti questi trofei...che capisco chi storce il naso per Scola. Ci sta. 

Chi è che storce il naso per Scola?! Se venisse da noi saremmo tutti contenti, ovviamente.

L'unica cosa che sembra essere in contraddizione è che Caja ha detto che è contento di abbassare l'età della squadra, che è contento del ringiovanimento... e poi vorremmo la guardia di 34 anni e Scola di 40...

Benvengano, per me... ma non sono certo un progetto futuribile... magari serviranno per insegnare e far capire ai giovani com'è che si gioca davvero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Sir Joe dice:

Chi è che storce il naso per Scola?! Se venisse da noi saremmo tutti contenti, ovviamente.

L'unica cosa che sembra essere in contraddizione è che Caja ha detto che è contento di abbassare l'età della squadra, che è contento del ringiovanimento... e poi vorremmo la guardia di 34 anni e Scola di 40...

Benvengano, per me... ma non sono certo un progetto futuribile... magari serviranno per insegnare e far capire ai giovani com'è che si gioca davvero.

Ti Quoto. Non c'entra una cippa con quello che si sta costruendo. Ma se ci sceglie lui cosa dobbiamo fare? 

È come se ti suonasse al campanello una super modella che ti vuole... Cosa fai? 

Edited by peter pan

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, joe said:

A Varese recentemente abbiamo visto talmente tanti campioni e alzato tutti questi trofei...che capisco chi storce il naso per Scola. Ci sta. 

Dio bono ma io impazzisco.

Edited by Ponchiaz

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, peter pan dice:

Ti Quoto. Non c'entra una coppa con quello che si sta costruendo. Ma se ci sceglie lui cosa dobbiamo fare? 

È come se ti suonasse al campanello una super modella che ti vuole... Cosa fai? 

Ieri sera hai guardato Notting Hill?

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Sir Joe dice:

Chi è che storce il naso per Scola?! Se venisse da noi saremmo tutti contenti, ovviamente.

L'unica cosa che sembra essere in contraddizione è che Caja ha detto che è contento di abbassare l'età della squadra, che è contento del ringiovanimento... e poi vorremmo la guardia di 34 anni e Scola di 40...

Benvengano, per me... ma non sono certo un progetto futuribile... magari serviranno per insegnare e far capire ai giovani com'è che si gioca davvero.

Perché se prendi due stranieri giovani che fanno bene li tieni per anni vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, simon89 dice:

Andersson 4 titolare spero sia uno scherzo

Totalmente giocatore da scoprire al livello del campionato italiano,sperem in ben......(Simmons stesso discorso un anno fa)

Edited by Ellediluca

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...