Jump to content

Kobe Bryant: 81!!!!


Recommended Posts

Dalla Gazzetta

Kobe Bryant immenso: 81 punti

Contro Toronto la stella dei Lakers firma la seconda miglior prestazione di sempre dopo i 100 punti di Chamberlain nel '62. Phoenix si inchina ai Sonics, Denver passa a San Antonio

Matt Bonner superato da Kobe Byant. Ap

NEW YORK (Stati Uniti), 23 gennaio 2006 - Kobe Bryant fornisce la più incredibile delle performance, segna qualcosa come 81 punti e affossa i Raptors. Phoenix, invece, dopo due supplementari deve inchinarsi ai Sonics mentre Denver sbanca San Antonio.

Los Angeles Lakers-Toronto 122-104

Non ci sono aggettivi per definire la prestazione di Kobe Bryant. Il fenomeno di Los Angeles decide di promuovere la propria candidatura al premio Mvp della stagione entrando direttamente nella storia della Nba con 81 punti a referto. Si tratta della seconda miglior prestazione di sempre nella Lega, dietro ai celeberrimi 100 punti realizzati da Wilt Chamberlain il 2 marzo 1962. “Non riuscivo nemmeno a sognare da bambino una performance così – commenta al termine Kobe – mi sembra incredibile”. Nella giornata delle due finali di conference della Nfl Bryant riesce perfino a far passare in secondo piano nei notiziari sportivi a stelle e strisce le imprese di Seahawks e Steelers. Kobe, con i Lakers sotto 63-49 al riposo, si esalta nella ripresa, li prende per mano e li guida al successo segnando 27 punti nel terzo quarto e 28 nel quarto.

Impietosi per i Raptors i numeri del secondo tempo: Kobe, infatti, mette a referto nella ripresa 55 punti contro i 41 totali realizzati da Toronto. Naturalmente Bryant ritocca il primato della franchigia che apparteneva a Elgin Baylor, il quale il 15 novembre 1960 aveva realizzato contro i Knicks 71 punti. Tanto per dare alla storica performance del numero otto dei Lakers la giusta prospettiva è sufficiente considerare che il “career high” di un certo Michael Jordan è 69 punti e solo quattro giocatori nella storia della Nba prima di Bryant hanno toccato quota 70: Chamberlain e Baylor appunto, David Thompson e David Robinson. “Ho assistito a tante partite nella mia carriera – chiude il tecnico dei Lakers, Phil Jackson – ma non ho mai visto nulla del genere”.

Los Angeles: Bryant 81 (21/33, 7/13). Rimbalzi: Brown e Odom 10. Assist: Odom 7.

Toronto: James 26 (4/7, 6/8), Bosh 18, Rose 17. Rimbalzi: Bosh 8. Assist: James 10.

E già che ci siamo, mi aggiungo, con un po' di modestia

:lol:

Minnesota-Philadelphia 84-86

Straordinaria rimonta dei 76ers i quali, sotto di 19 punti nelle battute finali del terzo quarto, cambiano marcia e riescono a centrare l’insperato successo. Philadelphia, guidata come al solito da un ottimo Allen Iverson, segna il canestro delle vittoria proprio allo scadere grazie al tap-in di Andre Iguodala sulla conclusione di Chris Webber.

Minnesota: Szczerbiak 18 (6/13, 1/3), Jaric 15. Rimbalzi: Garnett 14, Griffin 10. Assist: Jaric 7.

Philadelphia: Iverson 39 (8/21, 5/6). Rimbalzi: Dalembert e Iverson 8. Assist: Iverson 5.

Link to comment
Share on other sites

Mi associo a Tat per l'appello a Les :unsure:

e riposrto un altro articolo sul Kobe in questione, da La Repubblica

Meglio di lui solo Wilt Chamberlain con 100, realizzati nel 1962

Il record durante la partita Lakers-Toronto Raptors finita 122-104

Basket, Kobe Bryant fa 81 punti

secondo cecchino di tutti i tempi

Kobe Bryant in azione

LOS ANGELES - Resta ancora il record del grande Wilt Chamberlain, ma Kobe Bryant si sta avvicinando a superare il record di punti storico della Nba. Il giocatore dei Los Angeles Lakers ieri ha messo a segno 81 punti, trascinando la squadra al successo per 122-104 sui Toronto Raptors. Nella storia del campionato professionistico americano di basket solo un giocatore è riuscito a far meglio in una singola partita. Il 2 marzo del 1962 Wilt Chamberlain, con la maglia di Philadelphia, mise a segno 100 punti contro i New York Knicks.

Il record di Bryant è stato la ciliegina di una grande prova di tuta la squadra, che ha tirato con quasi il 50% nelle realizzazioni su azione: i Lakers hanno segnato infatti 122 punti con 42/88 dal campo. Bryant, da solo, ha chiuso la serata con 46/66 al tiro: 28/46 da 2 punti e 7/13 da 3. La prestazione è stata condita anche dal 18/20 dalla linea dei tiri liberi. Scivolano in secondo piano i 2 assist e i 6 rimbalzi nei 41'56" passati in campo: Bryant, infatti, ha trascorso 'ben' 6 minuti in panchina: chissà dove sarebbe arrivato se fosse rimasto sul parquet per tutta la partita.

La stella dei Lakers ha deliziato il pubblico dello Staples Center sin dalle prime battute e ha archiviato la prima metà della gara con 26 punti all'attivo. Nessuno, tra i 18.997 spettatori, poteva aspettarsi che Bryant sarebbe esploso dopo l'intervallo: 27 punti nel terzo periodo e 28 nel quarto, con la folla in delirio ad acclamarlo come miglior giocatore del campionato: "MVP! MVP!". Per i tifosi Lakers, Kobe merita sin da ora il titolo di miglior giocatore della stagione 2005/2006.

La partita, vista la performance di Bryant, ha perso progressivamente importanza. Il match si è trasformato in un monologo con 11 giocatori a fare da comprimari. Gli altri Lakers si sono accontentati delle briciole: Smush Parker ha messo a segno 13 punti, Chris Mihm ne ha realizzati 12. I Raptors, in vantaggio 63-49 a metà gara, nel secondo tempo hanno fatto la figura degli sparring partner. Nessuno si ricorderà i 26 punti di Mike James o i 18 di Chris Bosh. La shot chart di Bryant, con i cerchietti a segnalare i bersagli, è un campo di battaglia: tiri, e canestri, da tutte le parti. E' andato a segno da fuori, dall'angolo, da sotto, in sospensione, in entrata.

Il 27enne sta vivendo un'annata straordinaria. Per l'ex studente della Lower Merion High School, quest'anno superare quota 40 è diventata un'abitudine consolidata. Il 20 dicembre, contro Dallas, Bryant aveva stabilito il precedente career-high con 62 punti. Un mese fa, però, il coach Phil Jackson aveva deciso di lasciare in panchina il suo fuoriclasse per tutto l'ultimo quarto di gioco. Stavolta, invece, l'allenatore non ha voluto rovinare la festa.

A quanto pare Jackson avrebbe voluto richiamare Bryant in panchina nelle battute finali dell'incontro. "Non credo che riuscirai a farlo - gli ha detto uno dei suoi assistenti - Kobe ha segnato 77 punti...". La standing ovation, quindi, è arrivata solo a 4" dalla sirena: pubblico in piedi e abbraccio con l'allenatore.

Link to comment
Share on other sites

Leeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeees.

Di qualcosa di più grosso contro Garnett  :unsure:  :rolleyes:

55946[/snapback]

:rolleyes: E' un brutto periodo per me, non vedo l'ora che il Fara ne metta 40 così almeno l'attenzione si sposta su qualcun altro :lol:

Ormai comunque è ufficiale: Kobe, che conosce benissimo la nostra lingua, legge da anni il nostro forum e da quando ha visto quel mio famoso post si è incazzato e ha iniziato a fare sul serio......e pensare che non ho ricevuto neanche uno straccio di ringraziamento....mah!

Ma l'ho già detto più volte, ho ammesso il mio errore, d'altra parte stiamo parlando di un fuoriclasse, mica di una pippa come il nostro Marlon. L'abbiamo vista tutta la fluidità in attacco di Varese senza di lui, Mr. Antibasket

Link to comment
Share on other sites

:rolleyes:  E' un brutto periodo per me, non vedo l'ora che il Fara ne metta 40 così almeno l'attenzione si sposta su qualcun altro  :rolleyes:

Ormai comunque è ufficiale: Kobe, che conosce benissimo la nostra lingua, legge da anni il nostro forum e da quando ha visto quel mio famoso post si è incazzato e ha iniziato a fare sul serio......e pensare che non ho ricevuto neanche uno straccio di ringraziamento....mah!

Ma l'ho già detto più volte, ho ammesso il mio errore, d'altra parte stiamo parlando di un fuoriclasse, mica di una pippa come il nostro Marlon. L'abbiamo vista tutta la fluidità in attacco di Varese senza di lui, Mr. Antibasket

55954[/snapback]

Amando le cause perse, in partenza almeno, vorrei sposare la causa di Les...

Les vorrebbe dire che i Lakers, che dovrebbe essere pur sempre una squadra, per concedere a Kobe ogni tipo di privilegio tecnico ed economico ha di fatto impoverito l'organico, perchè nn si spiegherebbe come in una grande squadra un pur grande giocatore potrebbe fare 81punti...questa storia mi ricorda tanto il Myers di Rimini che batteva tutti i record ma poi retrocedeva o quasi. Io resto dell'idea che i grandi giocatori sono quelli che fanno crescere i compagni e nn loro stessi... nn gliela faccio a vincere 'sta causa lo so! :unsure:

Link to comment
Share on other sites

Amando le cause perse, in partenza almeno, vorrei sposare la causa di Les...

Les vorrebbe dire che i Lakers, che dovrebbe essere pur sempre una squadra, per concedere a Kobe ogni tipo di privilegio tecnico ed economico ha di fatto impoverito l'organico, perchè nn si spiegherebbe come in una grande squadra un pur grande giocatore potrebbe fare 81punti...questa storia mi ricorda tanto il Myers di Rimini che batteva tutti i record ma poi retrocedeva o quasi. Io resto dell'idea che i grandi giocatori sono quelli che fanno crescere i compagni e nn loro stessi... nn gliela faccio a vincere 'sta causa lo so!  :unsure:

55955[/snapback]

Il record dei Lakers non li pone in testa alla classifica. Se vuoi questa è una testimonianza a tuo favore.

Link to comment
Share on other sites

;)  E' un brutto periodo per me, non vedo l'ora che il Fara ne metta 40 così almeno l'attenzione si sposta su qualcun altro  :P

Ormai comunque è ufficiale: Kobe, che conosce benissimo la nostra lingua, legge da anni il nostro forum e da quando ha visto quel mio famoso post si è incazzato e ha iniziato a fare sul serio......e pensare che non ho ricevuto neanche uno straccio di ringraziamento....mah!

Ma l'ho già detto più volte, ho ammesso il mio errore, d'altra parte stiamo parlando di un fuoriclasse, mica di una pippa come il nostro Marlon. L'abbiamo vista tutta la fluidità in attacco di Varese senza di lui, Mr. Antibasket

55954[/snapback]

Bravo, questo è già un buon inizio, ma puoi fare di meglio... :unsure::rolleyes::rolleyes:

Il problema con Fara è che più di 20 punti, quasi 30, li mette una volta ogni due anni, Kobe è un po' più costante, avendo ben 8 minuti in più a disposizione e questo non fa certo onore a Roo, vorrei vedere il Fara nell'NBA con tutto quel tempo in più... :lol::lol::lol:

Link to comment
Share on other sites

Amando le cause perse, in partenza almeno, vorrei sposare la causa di Les...

Les vorrebbe dire che i Lakers, che dovrebbe essere pur sempre una squadra, per concedere a Kobe ogni tipo di privilegio tecnico ed economico ha di fatto impoverito l'organico, perchè nn si spiegherebbe come in una grande squadra un pur grande giocatore potrebbe fare 81punti...questa storia mi ricorda tanto il Myers di Rimini che batteva tutti i record ma poi retrocedeva o quasi. Io resto dell'idea che i grandi giocatori sono quelli che fanno crescere i compagni e nn loro stessi... nn gliela faccio a vincere 'sta causa lo so!  :lol:

55955[/snapback]

Grazie per l'appoggio, ciò che dici è esattamente quello che penso io. Personalmente mi diverto di più a veder giocare S.Antonio, Phoenix o Detroit perchè apprezzo più l'organizzazione di gioco rispetto agli assoli straordinari di Kobe, anche nella convinzione che è la prima che ti fa vincere un titolo. Comunque di questi tempi meglio star zitti e buoni di fronte a certi numeri...

Link to comment
Share on other sites

Grazie per l'appoggio, ciò che dici è esattamente quello che penso io. Personalmente mi diverto di più a veder giocare S.Antonio, Phoenix o Detroit perchè apprezzo più l'organizzazione di gioco rispetto agli assoli straordinari di Kobe, anche nella convinzione che è la prima che ti fa vincere un titolo. Comunque di questi tempi meglio star zitti e buoni di fronte a certi numeri...

55981[/snapback]

...infatti è meglio starsi zitti, rileggendomi mi sono accorto di aver sbagliato pure la consecutio...è un periodaccio questo, me tocca rimagnarme il vocabolario! :lol:

Detto ciò Bryant ci darà ragione a fine stagione e nelle stagioni successive ed anche noi un giorno potremo dire "ve l'avevamo detto"!

Link to comment
Share on other sites

81 punti non sono bruscolini, ovviamente. E Kobe è il mio giocatore NBA preferito, quindi non posso che esserne contenta! Però, in generale, preferisco una maggiore distribuzione di punti tra i giocatori di una squadra: sennò, che gioco di squadra è?

Edited by Elisa
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...