Jump to content

Arrestati i figli di Gaucci


EmaZ
 Share

Recommended Posts

CRACK PERUGIA CALCIO: IN MANETTE I FIGLI DI GAUCCI

PERUGIA - La Guardia di finanza di Perugia sta eseguendo sette ordinanze di custodia in relazione alle indagini sul "crack" del Perugia calcio. Tra gli arrestati, secondo le prime informazioni, ci sono Alessandro e Riccardo Gaucci, figli dell'ex patron Luciano che invece sarebbe irreperibile. Le ordinanze riguardano reati quali l' associazione per delinquere, la bancarotta fraudolenta e l' occultamento di documenti contabili. Le indagini, svolte dalla guardia di finanza e dirette dal sostituto procuratore Antonella Duchini, erano state avviate dopo la mancata iscrizione del Perugia lo scorso anno al campionato di calcio e la richiesta di fallimento presentata da alcuni creditori.

ansa

Le indagini relative alla gestione di Perugia Calcio Perugia: arrestati i figli di Gaucci Ordinanza di custosia cautelare per bancarotta fraudolenta anche per il padre, Luciano, che si troverebbe a Santo Domingo STRUMENTIVERSIONE STAMPABILEI PIU' LETTIINVIA QUESTO ARTICOLO

Una foto d'archivio di Luciano Gaucci (Ansa)

PERUGIA - Sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Perugia i fratelli Alessandro e Riccardo Gaucci, presidente e vicepresidente esecutivo del Perugia calcio, il club che non si era iscritto la scorsa estate al campionato di serie B per la pesante situazione debitoria. Secondo quanto si è appreso, sono state emesse complessivamente sette ordinanze di custodia cautelare, di cui una sarebbe riferita al padre Luciano, da mesi trasferitosi nella propria tenuta a Santo Domingo.

Ipotizzati i reati di bancarotta fraudolenta in relazione alla gestione degli ultimi anni della società. Alessandro Gaucci, insieme al padre Luciano, era stato inoltre coinvolto anche nella vicenda dell'Ancona Calcio, Luciano Gaucci sarebbe stato il proprietario occulto della società dorica, ottenendo in questo modo contributi federali che non avrebbe potuto avere in quanto proprietario anche del Perugia. Le indagini, svolte dalla guardia di finanza e dirette dal sostituto procuratore Antonella Duchini, erano state avviate dopo la mancata iscrizione del Perugia lo scorso anno al campionato di calcio e la richiesta di fallimento presentata da alcuni creditori.

LA VICENDA Nel novembre scorso il tribunale aveva dichiarato il fallimento del Perugia calcio e gli atti erano stati trasmessi alla Procura, la quale aveva già aperto un'altra indagine, per l'accertamento di eventuali responsabilità penali. L'indagine penale è stata diretta dal pubblico ministero Antonella Duchini, la quale ha chiesto i provvedimenti di custodia cautelari ora emessi dal gip, Marina De Robertis.

Le difficoltà finanziarie della società del patron Gaucci erano cominciate ad emergere soprattutto dalla scorsa primavera quando si era saputo che i giocatori non percepivano lo stipendio da alcuni mesi. Successivamente il debito per gli stipendi non pagati ai dipendenti del Perugia calcio era stato indicato in circa sei milioni di euro. Anche il rendimento in campo della squadra, impegnata nel campionato di serie B, non era brillante, ma poi ha risalito la classifica arrivando fino allo spareggio con il Torino per la serie A.

Dopo la mancata promozione, mentre Luciano Gaucci ed il fratello Riccardo sono a Santo Domingo, Alessandro Gaucci si dà da fare per tamponare la situazione e trovare il denaro per sistemare i conti, per potersi iscrivere al campionato. C'è un debito con l'erario indicato in 35 milioni di euro. La società cerca inutilmente un accordo con il fisco. Poi arrivano le sentenze dei tribunali sportivi ed il Perugia non viene iscritto. Alessandro Gaucci cerca e promette nuovi finanziamenti, tenta ancora una conciliazioni con il fisco e presenta ricorso al Consiglio di stato che il 9 agosto lo respinge. Il Perugia è cancellato da tutti i campionati dopo un secolo esatto di attività, che la città aveva solennemente celebrato proprio nel giugno scorso iscrivendo la società di Gaucci nell' albo d'oro del Comune.

01 febbraio 2006

corriere

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...