Jump to content

MPS SI- WHIRLPOOL VA 72-63


Recommended Posts

Montepaschi torna al successo assaporando ancora la vetta

12.03.2006. 20:42

La Montepaschi ha ragione della Whirlpool con il punteggio di 72-63, al termine di una gara che ha praticamente sempre condotto dando luna chiara idea di gestione, anche se Varese, per due volte si è riaffacciata nel quarto periodo a due possessi di distanza.

Gli ospiti hanno avuto la colpa di un 46% dall'arco che li ha penalizzati e non poco in una gara dalle basse medie realizzative. Il resto lo hanno fatto le palle perse, 21 complessivamente e ben 7 solo per Collins. Questi errori si sono tramutati in ben 14 possessi offensivi in più per Siena, abile a sfruttare l'occasione per tenere il vantaggio nel corso dei quaranta minuti. Palloni da giocare in più in sostanza, veramente un fattore quando si cade in una serata in cui si fa fatica a segnare (45% nel tiro da 2, 25% nel tiro pesante), specialmente con la zona della Whirlpool.

Tra gli applausi dei tifosi senesi anche fischi indirizzati verso i tre statunitensi Woodward, Hamilton e Stonerook, dopo lo scontro verbale avvenuto nel post-partita di Udine. La Mens Sana Basket, in ogni caso, riprende il cammino e la vetta, in concomitanza con la sconfitta della Climamio a Treviso e già è rivolta con la mente a Milano, dopo giocherà l'anticipo del rpossimo sabato.

Buon avvio della Mens Sana Basket che con Kaukenas si porta sul 6-2, ma Hafnar risponde prontamente uscendo efficacemente dai blocchi. Un’accelerazione di De Juan Collins vale il nuovo pareggio, ma Kaukenas va per la seconda volta a bersaglio dall’arco. Thomas, in campo aperto, sigla il 12-6. Dopo aver colpito dal perimetro Kaukenas in penetrazione serve ad Eze un perfetto assist che il centro nigeriano tramuta facilmente nel +8. La Whirlpool si scuote dal parziale con Hafnar, ma subisce due conclusioni pesanti per mano di Stonerook e Woodward. Il break senese si protrae fino alla fine del secondo quarto, chiuso sul 28-13 da una plastica conclusione di Datome.

Il secondo periodo parte con la tripla di Collins, poi, le ficcanti iniziative di Allegretti trovano la via del canestro e riportano gli ospiti sul -9. Il passaggio a zona dettato da Magnano abbassa notevolmente i ritmi di gioco e Varese rientra sul 32-25 prima che Boisa torni a vedere la retina. L’ala della Mens Sana Basket è di nuovo protagonista con un recupero che frutta un gioco da tre punti per il nuovo +10. Sul medesimo vantaggio, con il punteggio di 44-34, le due formazioni chiudono la prima parte di gioco.

Le medie al tiro scendono vertiginosamente al rientro in campo, ma la Montepaschi tiene costantemente un buon margine sul tabellone. Un mini-break condotto da Hafnar e Fernandez riporta, poi, la Whirlpool a più stretto contatto sul 50-44. I due possessi di svantaggio, però, tornano ad allontanarsi per la Whirlpool dopo la tripla di Zukauskas e i personali di Pecile.

Il play della Montepaschi torna nuovamente in lunetta dopo aver subito un fallo sull’arco, siglando il 59-47 che chiude la terza frazione.

Nonostante un’importante conclusione dai 6 e 25 di Collins, la Whirlpool non sembra in grado di avvicinarsi definitivamente, ma De Pol attacca bene la difesa senese trovando prima il canestro e, poi, servendo perfettamente la schiacciata di Howell del 61-56. Roberto Chiacig respinge al mittente anche il potenziale appoggio del -3, poi Kaukenas guadagna tre importanti personali da battere. Il lituano fissa il 65-58, poi Boisa aggiunge altri due punti per il +9. L’ala georgiana costringe Allegretti al fallo e dalla lunetta segna il 69-58.

Con due minuti alla sirena, poi, è Kaukenas a firmare la vittoria con un canestro in slalom dentro l’area della Whirlpool.

conferenza stampa dei due coach

12.03.2006. 20:56

Ruben Magnano: Giocavamo sicuramente contro una grande squadra e non è stato facile entrare in partita da subito. Abbiamo infatti subito il loro avvio, poi siamo riusciti con la zona a riavvicinarsi arrivando fino a -5. Alla lunga, però, abbiamo ceduto. Siena ha fatto una buona difesa e ci ha chiuso le strade per il canestro. Abbiamo provato a reagire cercando di trovare delle alternative, ma non hanno funzionato.

Hanno pesato sul risultato le troppe palle perse e la bassa percentuale dalla lunetta e dall’arco: su questi aspetti dobbiamo lavorare perché sono fondamentali per vincere le partite. Mi dispiace per la sconfitta, ma sono tranquillo perché credo possiamo andare avanti.

Carlo Recalcati: Abbiamo giocato una buona partita, non voglio commentare le cifre, ma come la squadra è scesa in campo. In settimana abbiamo speso energie dal punto di vista nervoso e questo poteva pesare, invece, il gruppo ha risposto bene disputando una partita solida. Abbiamo sempre avuto il controllo anche quando i nostri avversari hanno applicato la zona. In questa occasione la squadra non si è scomposta e questo secondo me è un dato molto positivo. Abbiamo superato questa partita non facile e ci ritroviamo nuovamente primi in classifica. Questo è l’aspetto importante. Noi pensiamo di essere competitivi, così come lo sono altre squadre. Andiamo, quindi, avanti nel nostro lavoro per fare il meglio e raggiungere i risultati che ci siamo prefissati

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...