Jump to content

PENSARE A BIELLA


Recommended Posts

Biella diventa il crocevia se vinciamo andiamo a + 4 negli scontri diretti in caso di classifica avulsa.

Biella deve essere la PARTITA DELLA MORTE...in quanto se vinciamo con BIELLA facciamo anche il miracolo con NAPOLI , se perdiamo con BIELLA la vedo grigia.

SIENA dimentichiamola..si sapeva e poi onestamente non c'è paragone nell'organico.

ORA PERO' A BIELLA DOBBIAMO TIRAR FUORI LE PALLE.

DOPO BIELLA emano un POST sul futuro di MAGNANO (SILVER possibile che non sai nulla ??...) , anzia lo emano adesso 80% va in SPAGNA contratto sontuoso.

Link to comment
Share on other sites

Biella diventa il crocevia se vinciamo andiamo a + 4 negli scontri diretti  in caso di classifica avulsa.

Biella deve essere la PARTITA DELLA MORTE...in quanto se vinciamo con BIELLA facciamo anche il miracolo con NAPOLI , se perdiamo con BIELLA la vedo grigia.

SIENA dimentichiamola..si sapeva e poi onestamente non c'è paragone nell'organico.

ORA PERO' A BIELLA DOBBIAMO TIRAR FUORI LE PALLE.

DOPO BIELLA emano un POST sul futuro di MAGNANO (SILVER possibile che non sai nulla ??...) , anzia lo emano adesso 80% va in SPAGNA contratto sontuoso.

65710[/snapback]

...confermo, Girona...se la gioca con Pesic.

Link to comment
Share on other sites

...prendiamo il lato positivo della cosa. Ci sono un paio di allenatori, liberi, che darebbero ancora credibilità al nostro progetto: uno è Lardo che ovunque abbia allenato ha fatto cose importanti, l'altro è Spahija che verrebbe in Italia e a Varese a piedi. Sono allenatori differenti: Lardo proseguirebbe il lavoro tecnico tattico iniziato da Magnano, Spahija ci farebbe vedere un basket spettacolare e, cosa nn da sottovalutare, potrebbe consigliare qualche giocatore dell'est europa che a noi piacciono tanto. Io spero solo che nn sia vera invece la voce che indica in Sacripanti il sostituto di Ruben...

Link to comment
Share on other sites

.......

DOPO BIELLA emano un POST sul futuro di MAGNANO (SILVER possibile che non sai nulla ??...) , anzia lo emano adesso 80% va in SPAGNA contratto sontuoso.

65710[/snapback]

Ma lui non era quello che, a fronte di un'umiliante sconfitta in F8, ha detto di credere nel progetto di Varese e di esserne orgoglioso?

Intendiamoci: se se ne andasse, la cosa nè mi stipirebbe nè mi rattristerebbe, ma sarebbe un'ulteriore conferma dell'inesistenza della "teoria del mercenario"...

Link to comment
Share on other sites

...prendiamo il lato positivo della cosa. Ci sono un paio di allenatori, liberi, che darebbero ancora credibilità al nostro progetto: uno è Lardo che ovunque abbia allenato ha fatto cose importanti, l'altro è Spahija che verrebbe in Italia e a Varese a piedi. Sono allenatori differenti: Lardo proseguirebbe il lavoro tecnico tattico iniziato da Magnano, Spahija ci farebbe vedere un basket spettacolare e, cosa nn da sottovalutare, potrebbe consigliare qualche giocatore dell'est europa che a noi piacciono tanto. Io spero solo che nn sia vera invece la voce che indica in Sacripanti il sostituto di Ruben...

65724[/snapback]

Non credo proprio che Spahjia lasci una panchina di Eurolega per tornare in una di metà classifica italiana. E poi vedendo le lituane al palazzetto di Vilnius non ha tutti i torti.

Link to comment
Share on other sites

Ma lui non era quello che, a fronte di un'umiliante sconfitta in F8, ha detto di credere nel progetto di Varese e di esserne orgoglioso?

Non vedo come ciò possa essere in contrasto con un suo eventuale distacco da Varese.

Anche io sono contento di lavorare per l'azienda in cui lavoro, e credo molto nelle sue potenzialità in chiave futura...

ma se mi arrivasse un'offerta di lavoro per il doppio di quanto guadagno adesso ....

Link to comment
Share on other sites

Non vedo come ciò possa essere in contrasto con un suo eventuale distacco da Varese.

Anche io sono contento di lavorare per l'azienda in cui lavoro, e credo molto nelle sue potenzialità in chiave futura...

ma se mi arrivasse un'offerta di lavoro per il doppio di quanto guadagno adesso ....

65733[/snapback]

Giusto. Condivido in toto.

Peccato che per il 99% degli scrittori del forum saresti solo un mercenario da insultare, bollare come brocco e dimenticare al più presto (Historia magistra vitae)...

Link to comment
Share on other sites

80% va in SPAGNA contratto sontuoso.

65710[/snapback]

Dovremmo interrogarci sul fatto che un allenatore così criticato a Varese, venga omaggiato di sontuose offerte contrattuali in una Lega competitiva come quella spagnola, chiamato a tenere clinic dalla FIBA, riverito in tutto il Sudamerica come un semidio, ecc... non sarà che siamo diventati troppo schizzinosi, come quel mio amico che vuole sempre fare il grande esperto di vini e ogni volta che gli aprono una bottiglia, per quanto sia buona, riesce sempre a sentirci sapore di tappo, per fare mostra di competenza e "gusto"?

Link to comment
Share on other sites

Io credo che il futuro di Ruben non lo sappia ancora nessuno, probabilmente neppure lui. Molto dipenderà dal finale di stagione di Varese, se la squadra risponderà positivamente e il pubblico non continuerà a rompergli i maroni, ci sono buone possibilità che resti a Varese....

Link to comment
Share on other sites

Biella diventa il crocevia se vinciamo andiamo a + 4 negli scontri diretti  in caso di classifica avulsa.

Biella deve essere la PARTITA DELLA MORTE...in quanto se vinciamo con BIELLA facciamo anche il miracolo con NAPOLI , se perdiamo con BIELLA la vedo grigia.

SIENA dimentichiamola..si sapeva e poi onestamente non c'è paragone nell'organico.

ORA PERO' A BIELLA DOBBIAMO TIRAR FUORI LE PALLE.

DOPO BIELLA emano un POST sul futuro di MAGNANO (SILVER possibile che non sai nulla ??...) , anzia lo emano adesso 80% va in SPAGNA contratto sontuoso.

65710[/snapback]

.....porc.....di quella.........sono MESI che un uccellino mi sussurra 'sta roba, alla quale non ho mai voluto credere.........e comunque...

NON TOCCATE FERNANDEZ !!

:rolleyes:;):lol:

Link to comment
Share on other sites

Dovremmo interrogarci sul fatto che un allenatore così criticato a Varese, venga omaggiato di sontuose offerte contrattuali in una Lega competitiva come quella spagnola, chiamato a tenere clinic dalla FIBA, riverito in tutto il Sudamerica come un semidio, ecc... non sarà che siamo diventati troppo schizzinosi, come quel mio amico che vuole sempre fare il grande esperto di vini e ogni volta che gli aprono una bottiglia, per quanto sia buona, riesce sempre a sentirci sapore di tappo, per fare mostra di competenza e "gusto"?

65738[/snapback]

Posto che tutto và ampiamnete verificato, ma che dove c'è tanto fumo qulcosa dovrà pur bruciare............

DOVREMMO FORSE INTERROGARCI SUL "PROGETTO" E TUTTI I BLA BLA BLA DELL' ULTIMO ANNO, O NO......... ?????????

E comunque Giulio, non è che Rusconi e il Bignè o Cadeo , o Bernardi ecc. ecc. siano finiti a vincere l' eurolega negli ultimi anni.............altro che schizzinosi !!

Link to comment
Share on other sites

...prendiamo il lato positivo della cosa. Ci sono un paio di allenatori, liberi, che darebbero ancora credibilità al nostro progetto: uno è Lardo che ovunque abbia allenato ha fatto cose importanti, l'altro è Spahija che verrebbe in Italia e a Varese a piedi. Sono allenatori differenti: Lardo proseguirebbe il lavoro tecnico tattico iniziato da Magnano, Spahija ci farebbe vedere un basket spettacolare e, cosa nn da sottovalutare, potrebbe consigliare qualche giocatore dell'est europa che a noi piacciono tanto. Io spero solo che nn sia vera invece la voce che indica in Sacripanti il sostituto di Ruben...

65724[/snapback]

Sei impazzito........come puoi parlare di allenatori....... :lol:;):rolleyes::lol::(:(

Link to comment
Share on other sites

Io credo che il futuro di Ruben non lo sappia ancora nessuno, probabilmente neppure lui. Molto dipenderà dal finale di stagione di Varese, se la squadra risponderà positivamente e il pubblico non continuerà a rompergli i maroni, ci sono buone possibilità che resti a Varese....

65755[/snapback]

.....temo che sia davvero finito il tempo delle illusioni !!!

Link to comment
Share on other sites

DOVREMMO FORSE INTERROGARCI SUL "PROGETTO" E TUTTI I BLA BLA BLA DELL' ULTIMO ANNO, O NO......... ?????????

a mio modo di vedere, di "progetto" si può parlare a prescindere dagli interpreti.

Varese deve ricostruire un'immagine di squadra in grado di competere a medio-alto livello, prima ancora di ambire a competere per il tricolore.

Deve riconquistare un'aura di positività.

Deve riacquisire una cultura del lavoro solida.

Deve ritornare appetibile per i buoni giocatori.

Tutto questo non lo si raggiunge in un solo anno, e non è necessariamente legato ad un modulo o ad un allenatore.

La cosa certa è che con Magnano quest'anno abbiamo intrapreso la strada giusta, e si può portare avanti il "progetto" anche in mancanza del conductator argentino.

Ruben può insegnare a Varese ad avere una mentalità vincente, ed è su quella strada che bisogna insistere, a prescindere da discorsi tecnici.

La Monte dei Paschi che ha vinto lo scudetto nel 2004 era radicalmente differente dalla MPS vincitrice della Coppa Saporta.

Sfido chiunque a dire che quelle due squadre non facessero parte di un unico "progetto".

Link to comment
Share on other sites

a mio modo di vedere, di "progetto" si può parlare a prescindere dagli interpreti.

Varese deve ricostruire un'immagine di squadra in grado di competere a medio-alto livello, prima ancora di ambire a competere per il tricolore.

Deve riconquistare un'aura di positività.

Deve riacquisire una cultura del lavoro solida.

Deve ritornare appetibile per i buoni giocatori.

Tutto questo non lo si raggiunge in un solo anno, e non è necessariamente legato ad un modulo o ad un allenatore.

La cosa certa è che con Magnano quest'anno abbiamo intrapreso la strada giusta, e si può portare avanti il "progetto" anche in mancanza del conductator argentino.

Ruben può insegnare a Varese ad avere una mentalità vincente, ed è su quella strada che bisogna insistere, a prescindere da discorsi tecnici.

La Monte dei Paschi che ha vinto lo scudetto nel 2004 era radicalmente differente dalla MPS vincitrice della Coppa Saporta.

Sfido chiunque a dire che quelle due squadre non facessero parte di un unico "progetto".

65773[/snapback]

Sono d' accordo; Varese DEVE contonuare per la sua strada senza "intoccabili" ma ragionando solo per il bene della squadra e per la sua "crescita".

La mia domanda aveva una evidente vena polemica......

Link to comment
Share on other sites

Sono d' accordo; Varese DEVE contonuare per la sua strada senza "intoccabili" ma ragionando solo per il bene della squadra e per la sua "crescita".

65775[/snapback]

Qui non mi trovi d'accordo, se tutti gli anni si continua a rinnovare senza punti fermi non sò proprio cosa si possa costruire.

Cosa intendi per bene della squadra se vuoi togliere il suo pilastro tecnico?

Il paragone con Siena non attacca, Siena all'epoca poteva comprare chiunque in europa, adesso che la concorrenza è aumentata ne stiamo vedendo i risultati, se hai i soldi tutto diventa maledettamente più facile e se perdi una pedina la puoi facilmente rimpiazzare, chi deve fare i conti con pochi spiccioli deve cercare di trattenere i pochi punti fermi che possiede, non sempre e possibile (Alain lo scorso anno) ma provarci è doveroso.

Link to comment
Share on other sites

Sei impazzito........come puoi parlare di allenatori....... :lol:  ;)  :rolleyes:  :lol:  :(  :(

65768[/snapback]

a mio modo di vedere, di "progetto" si può parlare a prescindere dagli interpreti.

Varese deve ricostruire un'immagine di squadra in grado di competere a medio-alto livello, prima ancora di ambire a competere per il tricolore.

Deve riconquistare un'aura di positività.

Deve riacquisire una cultura del lavoro solida.

Deve ritornare appetibile per i buoni giocatori.

Tutto questo non lo si raggiunge in un solo anno, e non è necessariamente legato ad un modulo o ad un allenatore.

La cosa certa è che con Magnano quest'anno abbiamo intrapreso la strada giusta, e si può portare avanti il "progetto" anche in mancanza del conductator argentino.

Ruben può insegnare a Varese ad avere una mentalità vincente, ed è su quella strada che bisogna insistere, a prescindere da discorsi tecnici.

La Monte dei Paschi che ha vinto lo scudetto nel 2004 era radicalmente differente dalla MPS vincitrice della Coppa Saporta.

Sfido chiunque a dire che quelle due squadre non facessero parte di un unico "progetto".

65773[/snapback]

Nel condividere totalmente Leasir e pur dispiacendomi della eventuale partenza di Ruben, ricordo che abbiamo superato partenze ben più dolorose e supereremo anche questa. L'unica mia preoccupazione è legata al ricordo, per me angosciante, della sostituzione di una figura forte qual'era Recalcati con Cedro Galli e nn vorrei trovarmi un Beltramo capoallenatore.... Nella continuità del progetto, perchè il progetto piaccia o no c'è, solo Lardo e Spahija, che confermo ha espresso la volontà di tornare in Italia, darebbero assolute garanzie.

Link to comment
Share on other sites

Qui non mi trovi d'accordo, se tutti gli anni si continua a rinnovare senza punti fermi non sò proprio cosa si possa costruire.

Cosa intendi per bene della squadra se vuoi togliere il suo pilastro tecnico?

Il paragone con Siena non attacca, Siena all'epoca poteva comprare chiunque in europa, adesso che la concorrenza è aumentata ne stiamo vedendo i risultati, se hai i soldi tutto diventa maledettamente più facile e se perdi una pedina la puoi facilmente rimpiazzare, chi deve fare i conti con pochi spiccioli deve cercare di trattenere i pochi punti fermi che possiede, non sempre e possibile (Alain lo scorso anno) ma provarci è doveroso.

65783[/snapback]

Io non voglio "togliere" nessun "pilastro"; pare sia lui ad andarsene, alla faccia delle tante belle parole.........

Bene della squadra è non sostituire Recalcati con Galli in nome di chissà quale continuità.........

Non ho fatto alcun paragone con Siena.

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

Io non voglio "togliere" nessun "pilastro"; pare sia lui ad andarsene, alla faccia delle tante belle parole.........

65799[/snapback]

Siamo al delirio degno del miglior Pigio, prima si contesta l'allenatore (forse Roo solo velatamente) poi si dice che PARE sia lui a volersene andare.

Ma chi lo dice? qual'è la fonte?

Non ho fatto alcun paragone con Siena.

65799[/snapback]

Roo se quoti qualcuno e dici di condividerne lo scritto......

Link to comment
Share on other sites

Nel condividere totalmente Leasir e pur dispiacendomi della eventuale partenza di Ruben, ricordo che abbiamo superato partenze ben più dolorose e supereremo anche questa. L'unica mia preoccupazione è legata al ricordo, per me angosciante, della sostituzione di una figura forte qual'era Recalcati con Cedro Galli e nn vorrei  trovarmi un Beltramo capoallenatore.... Nella continuità del progetto, perchè il progetto piaccia o no c'è, solo Lardo e Spahija, che confermo ha espresso la volontà di tornare in Italia, darebbero assolute garanzie.

65784[/snapback]

Tu faresti meglio a occuparti di Bonitta, Anastasi e Bebeto! :rolleyes:

Spahija era il miglior amico di Petrovic: lo prenderei a prescindere ;)

(Io sto con Ruben)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...