Jump to content

Articolo interessante


Recommended Posts

A caccia di un’impresa. Inutile girarci attorno: il test che attende Varese - rigenerata, si spera, dal bel successo con Napoli - sabato al PalaCarnera di Udine (diretta su Sky Sport alle 18.30) è di quelli davvero tosti. Perché la Snaidero, quinta in classifica con 6 punti in più della Whirlpool, oltre ad essere la rivelazione del campionato è una delle squadre più in forma del momento: ben 8 le vittorie nelle ultime 9 gare, la più recente delle quali, ottenuta in scioltezza ad Avellino, ha sancito il record stagionale di 8 blitz esterni. Solo la capolista Fortitudo e la Virtus Bologna, nelle prime 8 giornate del girone di ritorno, hanno saputo conquistare gli stessi punti degli arancioni guidati da Cesare Pancotto, nelle cui fila militano Glenn Sekunda e Christian Di Giuliomaria, ex di turno al pari del gm Mario Ghiacci, il grande artefice del miracolo udinese lo scorso anno dietro la scrivania varesina. «Ma noi andiamo là per vincere - dichiara perentorio Ruben Magnano, coach della Whirlpool -, perché crediamo fortemente nei playoff. Mi chiedete se un eventuale tonfo a Udine chiuderà il discorso? La risposta è no, visto che mancheranno ancora 8 gare e quest’anno, con la lotta agguerrita che c’è per accedere alle prime 8 piazze, può ancora succedere di tutto. Tanto che non saprei proprio definire una soglia da raggiungere: certamente non meno di 36 punti, ma potrebbe essere più alta». Già, ma come pensa di fermare la scatenata truppa udinese? «Fermando prima di tutto Jerome Allen, il loro leader supremo, colui che sa sempre quando cambiare i ritmi di gioco - avvisa Magnano -. Ma ciò non sarebbe comunque sufficiente, perché la Snaidero (che all’andata battè Varese di ben 17 punti, ndr) gioca di squadra e annovera tanti giocatori validi, come Hill e Di Giuliomaria, solo per citarne alcuni. Servirà quindi una grandissima difesa, come d’altronde richiede sempre la mia filosofia, che sia da trampolino di lancio per veloci transizioni». Che contro Napoli, assieme all’utilizzo dei 3 piccoli, hanno rappresentato l’arma vincente: «I 3 piccoli, qualora servissero, non esiterò a riproporli - afferma il coach -. Farabello in regìa è stato molto utile, perché ha sollevato Collins di responsabilità nel momento più critico e velocizzato il gioco». E Collins ha poi saputo, a sua volta, offrire quell’apporto che da lui ci si attende: «Il suo problema è che a volte, quando le cose si mettono male, tende ad uscire di testa - spiega Magnano -. Ma se sta concentrato, può fare la differenza».

Matteo Montagna

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

è interessante anche quello che pensa pancotto

Quali le ricette vincenti?

«In attacco dovremo ridurre al minimo gli errori e le palle perse, aumentando nel contempo le percentuali di tiro. Giocheremo una gara di corsa, cercando di non far correre molto loro. Far bene nei piccoli particolari ci aiuterà a costruire passo dopo passo una buona partita: ogni singolo elemento avrà importanza ai fini della gara».

La Whirlpool?

«Ha un grande potenziale e viene da una vittoria galvanizzante su Napoli, quindi vorrà confermarsi. Dall’inizio della stagione, Snaidero, Varese e pure Biella non hanno cambiato il roster: significa che queste squadre credono nel lavoro quotidiano per migliorare, al di là delle difficoltà».

Link to comment
Share on other sites

è interessante anche quello che pensa pancotto

Quali le ricette vincenti?

«In attacco dovremo ridurre al minimo gli errori e le palle perse, aumentando nel contempo le percentuali di tiro. Giocheremo una gara di corsa, cercando di non far correre molto loro. Far bene nei piccoli particolari ci aiuterà a costruire passo dopo passo una buona partita: ogni singolo elemento avrà importanza ai fini della gara».

La Whirlpool?

«Ha un grande potenziale e viene da una vittoria galvanizzante su Napoli, quindi vorrà confermarsi. Dall’inizio della stagione, Snaidero, Varese e pure Biella non hanno cambiato il roster: significa che queste squadre credono nel lavoro quotidiano per migliorare, al di là delle difficoltà».

posso dire una cosa ??

il problema è che il nostro allenatore è un testone !!!

è evidente che i tre piccoli sono una mossa tattica intelligente :

FARABELLO da velocità e intuito, inoltre è 192-3 anche se non atletico.

COLLINS è un toro , pesante , in uno contro uno abbastanza infermabile, ma a volte pompa troppo

GARNETT tecnicamente superlativo, ma con poche idee e fisico modesto non particolarmente veloce.

i tre piccoli vanno usati in un gioco libero, con Farabello a rischiare anche di perdere la palla.... nelle idee

del nostro coach (che normalmente chiama tutti gli schemi) il gioco libero è utopia.

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

posso dire una cosa ??

il problema è che il nostro allenatore è un testone !!!

è evidente che i tre piccoli sono una mossa tattica intelligente :

FARABELLO da velocità e intuito, inoltre è 192-3 anche se non atletico.

COLLINS è un toro , pesante , in uno contro uno abbastanza infermabile, ma a volte pompa troppo

GARNETT tecnicamente superlativo, ma con poche idee e fisico modesto non particolarmente veloce.

i tre piccoli vanno usati in un gioco libero, con Farabello a rischiare anche di perdere la palla.... nelle idee

del nostro coach (che normalmente chiama tutti gli schemi) il gioco libero è utopia.

magnano è uno che stimola sempre i suoi giocatori a prendere iniziative nei momenti caldi della partita.

lui dice "jerome allen chiama i giochi e poi quando è necessario li rompe per prendere l'iniziativa... marlon, dc e hafnar devono imparare a giocare anche loro con quella fiducia"

Link to comment
Share on other sites

E sì la teoria dei 3 PICCOLI perfetta quando non l'hai pensata ma ti è capitata.

Oggi GARNETT in campo fino alla fine a FAR DISASTRI.

..e con chi lo cambiavi Garnett? hafnar è andato fuori di testa, Farabello era zoppo e cmq era il solito Farabello da trasferta, Allegretti infortunato, Bolzonella inutile....

Link to comment
Share on other sites

..e con chi lo cambiavi Garnett? hafnar è andato fuori di testa, Farabello era zoppo e cmq era il solito Farabello da trasferta, Allegretti infortunato, Bolzonella inutile....

Bolzonella inutile è un complimento.

Ieri Allen gli ha fatto per tre volte di seguito la stessa finta e lui per tre volte di seguito ci è cascato....

Anonimo in tutto il resto.... e qui c'è gente che lo vuole in campo 20 minuti a partita e lo invoca come un Messia!!!

Link to comment
Share on other sites

Chi lo vuole 20 minuti in campo? Guarda che il genio è chi gli dà da marcare Allen sapendo i suoi limiti difensivi.

E comunque con lui in campo Varese ha giocato bene ed è stata in partita. Il black out si è avuto alla fine.

Ma santo Dio l'hai vista la partita o spari cagate a caso???

Chi cazzo doveva marcarlo Allen con Collins e Hafnar con 3 falli a cranio??

Doveva fare Garnett-Allen e Bolso-Hill Secondo te???

Rischiare il 4 fallo dei due all'inizio del quarto periodo???

A gggenio dacce sta risposta che vinci magari un milione! Un milione di pernacchie!

Chi lo vuole 20 minuti in campo? Mi pare che su VFB spesso venga richiesto da tanti anti-magnanisti e non solo e che al palazzetto c'è gente che lo invoca prima ancora della palla a due... non mi pare di aver fatto il tuo nome cmq.

Link to comment
Share on other sites

BOLZONELLA INUTILE.......??????

CAZZO ALLORA NON CAPISCO NIENTE AVETE RAGIONE ...PROPRIO OGGI PARLAVO CON UN ALLENATORE CHE MI DICEVA CHE EFFETTIVAMENTE BOLZONELLA HA QUALCHE LIMITE FISICO DIFENSIVO DA MASCHERARE...MA IN ATTACCO LA SQUADRA COSTRUISCE MEGLIO DI QUANDO CI SONO FARABELLO E COLLINS...

SCUSATE IL MAIUSCOLO..ma veramente qui significa che siamo agli antipodi della concezione del basket..Ho rivisto la partita ALLEN ha tirato solo 2 volte contro BOLZONELLA e non tre...e non è vero che faceva sempre la stessa finta...anche se riconosco che BOLZONELLA non possa fare in A1 più di 20 minuti in quanto spesso ha limiti fisici non indifferenti...ma in A1 ci sta tutta la vita. Come play di rottura ed il fatto che lui nell'ultimo QUARTO non si è preso tiri per la visione di MAGNANO è un fatto intelligente.

Link to comment
Share on other sites

BOLZONELLA INUTILE.......??????

CAZZO ALLORA NON CAPISCO NIENTE AVETE RAGIONE ...PROPRIO OGGI PARLAVO CON UN ALLENATORE CHE MI DICEVA CHE EFFETTIVAMENTE BOLZONELLA HA QUALCHE LIMITE FISICO DIFENSIVO DA MASCHERARE...MA IN ATTACCO LA SQUADRA COSTRUISCE MEGLIO DI QUANDO CI SONO FARABELLO E COLLINS...

SCUSATE IL MAIUSCOLO..ma veramente qui significa che siamo agli antipodi della concezione del basket..Ho rivisto la partita ALLEN ha tirato solo 2 volte contro BOLZONELLA e non tre...e non è vero che faceva sempre la stessa finta...anche se riconosco che BOLZONELLA non possa fare in A1 più di 20 minuti in quanto spesso ha limiti fisici non indifferenti...ma in A1 ci sta tutta la vita. Come play di rottura ed il fatto che lui nell'ultimo QUARTO non si è preso tiri per la visione di MAGNANO è un fatto intelligente.

Tre finte verso il centro e cambio di direzione successivo verso sinistra. Mica ho detto che ha tirato.

In difesa non è mai stato nessuno, me lo ricordo sodomizzato l'anno scorso da Garris e un altro play che non ricordo. E' lento.

Play di rottura? Ovvero? Tira? Proprietà di palleggio? Visione di gioco?

La vedete solo voi sta storia che Magnano impone IMPONE lo schema a tutti i costi. Tanto più che gli uomini che spesso si prendono iniziative personali sono proprio Fernandez e Farabello, quelli che lo conoscono meglio di tutti avendolo avuto anche come coach in Nazionale. Bolzonella mi spiace ma non è un giocatore da A1.

Quali sarebbero le sue qualità???

Link to comment
Share on other sites

BOLZONELLA INUTILE.......??????

CAZZO ALLORA NON CAPISCO NIENTE AVETE RAGIONE ...PROPRIO OGGI PARLAVO CON UN ALLENATORE CHE MI DICEVA CHE EFFETTIVAMENTE BOLZONELLA HA QUALCHE LIMITE FISICO DIFENSIVO DA MASCHERARE...MA IN ATTACCO LA SQUADRA COSTRUISCE MEGLIO DI QUANDO CI SONO FARABELLO E COLLINS...

SCUSATE IL MAIUSCOLO..ma veramente qui significa che siamo agli antipodi della concezione del basket..Ho rivisto la partita ALLEN ha tirato solo 2 volte contro BOLZONELLA e non tre...e non è vero che faceva sempre la stessa finta...anche se riconosco che BOLZONELLA non possa fare in A1 più di 20 minuti in quanto spesso ha limiti fisici non indifferenti...ma in A1 ci sta tutta la vita. Come play di rottura ed il fatto che lui nell'ultimo QUARTO non si è preso tiri per la visione di MAGNANO è un fatto intelligente.

non mi interessa la questione avere/non avere ragione....però, Hannibal, lasciami dire che non sono d'accordo neanche un po' con quello che hai scritto..Bolzonella paly di rottura? ma quando mai? Ti prego fammi degli esempi di partite in cui è stato così, xchè io proprio non le ricordo. :rolleyes:

Più che altro serve un miracolo perchè con RuBond da una parte e Pancotto dall'altra Udine parte da +10 (minimo...)

No, qui il vantaggio scende tra i 6 e 10 punti. Poi Cantù è così scarsa che vinceremo facile

grazie del tuo prezioso contributo, ora vai a lavorare, va'

Link to comment
Share on other sites

BOLZONELLA INUTILE.......??????

CAZZO ALLORA NON CAPISCO NIENTE AVETE RAGIONE ...PROPRIO OGGI PARLAVO CON UN ALLENATORE CHE MI DICEVA CHE EFFETTIVAMENTE BOLZONELLA HA QUALCHE LIMITE FISICO DIFENSIVO DA MASCHERARE...MA IN ATTACCO LA SQUADRA COSTRUISCE MEGLIO DI QUANDO CI SONO FARABELLO E COLLINS...

SCUSATE IL MAIUSCOLO..ma veramente qui significa che siamo agli antipodi della concezione del basket..Ho rivisto la partita ALLEN ha tirato solo 2 volte contro BOLZONELLA e non tre...e non è vero che faceva sempre la stessa finta...anche se riconosco che BOLZONELLA non possa fare in A1 più di 20 minuti in quanto spesso ha limiti fisici non indifferenti...ma in A1 ci sta tutta la vita. Come play di rottura ed il fatto che lui nell'ultimo QUARTO non si è preso tiri per la visione di MAGNANO è un fatto intelligente.

Secondo te il Bolzo in A1 può starci come play di rottura...bene vedi ho la sventura anch'io di parlare con allenatori, osservatori, custodi, affini...i commenti sul Bolzo sono sempre gli stessi: giocatore ordinario, nn va oltre il compitino assegnatogli, quando invece per un giocatore di quella taglia fisica e di quel ruolo viene richiesto lo straordinario per poter diventare un giocatore di serie A. Leggo che con lui la squadra ha una migliore circolazione di palla...sarò sfortunato ma quest'anno mi è capitato più volte di vedere chiudere un quarto con palla in mano a Bolzonella senza mai, ripeto mai, essere riusciti nn dico a segnare ma nemmeno a prenderci un tiro. Certo lui in A può starci, come potrei starci anch'io, dipende solo dalle ambizioni di una società....io che vedo basket dalla A alla B2, ti dico che giocatori come Bencaster di Caserta, Cantone di Sant'Antimo, Poeta di Veroli, Piazza di Brindisi e potrei andare avanti nn hanno nulla da invidiare a Bolzonella.

Edited by sertar
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...