Jump to content

INTERVISTA A CASTIGLIONI


Recommended Posts

(.......) Il finale mal gestito della gara di Udine, dove la squadra si è intestardita nel tirare dall’arco, dopo aver raggiunto la Snaidero sul 61 pari, senza che il pallone ne volesse più sapere di entrare, ha rafforzato la consapevolezza nei difetti congeniti, in primis l’assenza di un play che sappia ragionare nei momenti caldi: «Ormai sappiamo perfettamente cosa non funziona e su cosa dovremo intervenire in estate - chiosa Castiglioni junior -, ma ora non ne voglio parlare. Dico solo che abbiamo un progetto a lunga scadenza e che cambieremo poco». Si ripartirà dunque da coach Magnano e dal ds Oioli? La domanda sorge a questo punto spontanea. «Domanda a cui ora non rispondo - dice Castiglioni -. C’è ancora una stagione da concludere, e adesso bisogna solo pensare a Cantù».(.....)

a differenza dell'intervista rilasciata a"La Provincia di Varese",qua il Casti parla di futuro.

Anzi,non ne parla :rolleyes:

Come interpretate questa"non risposta"?

Che Magnano non verrà confermato?

A voi la parola

Link to comment
Share on other sites

Se la squadra chiudesse la regular season a 38-40 punti senza raggiungere i play-off voi come giudichereste

la stagione?

Se la stagione si chiuderà sopra il 50% la considererò "positiva"

Se purgheremo Milano e Cantù la considererò "soddisfacente"

Link to comment
Share on other sites

Se la squadra chiudesse la regular season a 38-40 punti senza raggiungere i play-off voi come giudichereste

la stagione?

Una stagione con un record di 20 vinte e 14 perse non puo' non essere considerata positiva. se poi si fa il raffronto con l'anno scorso diventa molto positiva: significherebbe avere vinto 6 partite in piu' e non è poco.

certo ci sarebbe rammarico per un eventuale esclusiome dai playoff, ma in un campionato equilibrato come questo ci puo' stare. Inoltre significherebbe avere una buona base di partenza per il prossimo anno che andrà sicuramente ritoccata ma non ribaltata.

Link to comment
Share on other sites

Ogni ciclo si valuta rispetto agli obiettivi che ci si era preposti.

Secondo me ad inizio anno ci eravamo preposti le final 8 di coppa Italia ed i playoff, con ovvia importanza superiore a questi ultimi.

Vedremo dove saremo alla fine dell'anno.

Ripeto, questa non é l'atletica o il nuoto amatoriale dove giochi contro te stesso.

Qui ci sono gli avversari che, nel caso particolare, hanno fatto passi avanti indubbi rispetto a noi. Come hanno fatto lo studino gli scienziati.

Non si puó fare a meno di ipotizzare cosa fará la concorrenza nel settare gli obiettivi, mentre noi studiamo il modo migliore per mangiare il formaggio...qualcuno ce lo ha giá potato via.

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

Ogni ciclo si valuta rispetto agli obiettivi che ci si era preposti.

Secondo me ad inizio anno ci eravamo preposti le final 8 di coppa Italia ed i playoff, con ovvia importanza superiore a questi ultimi.

Vedremo dove saremo alla fine dell'anno.

Ripeto, questa non é l'atletica o il nuoto amatoriale dove giochi contro te stesso.

Qui ci sono gli avversari che, nel caso particolare, hanno fatto passi avanti indubbi rispetto a noi. Come hanno fatto lo studino gli scienziati.

Non si puó fare a meno di ipotizzare cosa fará la concorrenza nel settare gli obiettivi, mentre noi studiamo il modo migliore per mangiare il formaggio...qualcuno ce lo ha giá potato via.

penso che l'obiettivo per varese sia sempre quello di poter dare l'illusione di poter lottare con le big.

cosa che, anche raggiungendo i playoff, non sarebbe garantita.

tutti abbiamo in mente cosa è successo a forlì dove abbiamo scoperto di non poterlo essere...

a masnago abbiamo fatto delle buone cose.

fuori casa abbiamo fatto piuttosto schifo.

l'idea per l'anno prossimo è: avere una squadra ancora più solida in casa e che dimostri + personalità fuori.

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

gli obiettivi numerici sono solo giustificazioni (per difendersi o accusare)

noi dobbiamo pensare a vincere e a migliorare ogni partita.

ogni volta che non onoriamo (come a bologna o a forlì) una partita falliamo il nostro obiettivo.

lo sappiamo tutti.

dobbiamo essere in grado di lottare sempre.

non ci sono coppa italia o playoff che tengano.

degli ultimi 4 obiettivi numerici che ci eravamo dati ne abbiamo centrati 3 (qualificazioni f8 05, passaggio turno uleb 05, coppa italia 06) ma non per questo possiamo dire di essere stati bravi.

l'unico vero obiettivo è quello di avere una squadra in grado di lottare sempre.

la nostra in casa va molto bene.

fuori casa manchiamo di qualità e cattiveria x poter lottare sempre fino alla fine.

mi sembra che siamo sulla buona strada, però

Edited by Stewe
Link to comment
Share on other sites

gli obiettivi numerici sono solo giustificazioni (per difendersi o accusare)

noi dobbiamo pensare a vincere e a migliorare ogni partita.

ogni volta che non onoriamo (come a bologna o a forlì) una partita falliamo il nostro obiettivo.

lo sappiamo tutti.

dobbiamo essere in grado di lottare sempre.

non ci sono coppa italia o playoff che tengano.

degli ultimi 4 obiettivi numerici che ci eravamo dati ne abbiamo centrati 3 (qualificazioni f8 05, passaggio turno uleb 05, coppa italia 06) ma non per questo possiamo dire di essere stati bravi.

l'unico vero obiettivo è quello di avere una squadra in grado di lottare sempre.

la nostra in casa va molto bene.

fuori casa manchiamo di qualità e cattiveria x poter lottare sempre fino alla fine.

mi sembra che siamo sulla buona strada, però

Speriamo!!

Anche secondo me basterebbe poco per fare un salto di qualità non da poco.

Basterebbero meno bravi ragazzi e uno/due leader in più..

Link to comment
Share on other sites

penso che l'obiettivo per varese sia sempre quello di poter dare l'illusione di poter lottare con le big.

cosa che, anche raggiungendo i playoff, non sarebbe garantita.

l'idea per l'anno prossimo è: avere una squadra ancora più solida in casa e che dimostri + personalità fuori.

Stewe, trovo inquietante che il nostro obiettivo sia quello di "dare l'illusione".

Io riformulerei l'obiettivo in questi termini: costruire una squadra che sia in grado di competere stabilmente per i piazzamenti immediatamente al ridosso delle top four e di poter reggere il confronto con i migliori del campionato negli scontri diretti.

Questo poi si tradurrá operativamente nella costruzione di una squadra con solide basi in difesa e con la capacitá di tenuta mentale per essere egualmente competitiva in trasferta come in casa.

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

"illusione" era una parola che aveva usato magnano una volta e mi era piaciuta.

una volta, l'anno scorso aveva detto "stiamo facendo perdere alle persone l'illusione della pallacanestro".

mi piace perchè aggiunge una componente di estemporaneità alla pallacanestro che un po' ci manca.

io non credo a obiettivi che siano oltre "dai il 100% e cerca sempre di migliorare".

tutte le altre parole sono solo trappole per giornalisti e tifosi

se il tuo obiettivo era la salvezza e entri nei playoff cosa fai?

ti ritiri perchè stai andando oltre?

si gioca per vincere ogni singola partita sia che ti chiami reggio calabria o fortitudo.

spero che diventi il mantra di questo finale di stagione e di tutte le prossime annate "il nostro obiettivo è vincere la prossima partita"

e poi? "e poi anche quella dopo"

Link to comment
Share on other sites

"illusione" era una parola che aveva usato magnano una volta e mi era piaciuta.

una volta, l'anno scorso aveva detto "stiamo facendo perdere alle persone l'illusione della pallacanestro".

mi piace perchè aggiunge una componente di estemporaneità alla pallacanestro che un po' ci manca.

io non credo a obiettivi che siano oltre "dai il 100% e cerca sempre di migliorare".

tutte le altre parole sono solo trappole per giornalisti e tifosi

se il tuo obiettivo era la salvezza e entri nei playoff cosa fai?

ti ritiri perchè stai andando oltre?

si gioca per vincere ogni singola partita sia che ti chiami reggio calabria o fortitudo.

spero che diventi il mantra di questo finale di stagione e di tutte le prossime annate "il nostro obiettivo è vincere la prossima partita"

e poi? "e poi anche quella dopo"

Mettiamola cosí: con questi presupposti sará alquanto complesso convincere investitori.

Se la tua banca ti dicesse: "Signor Stewe, ci siamo giocati un po' dei suoi soldi...ma sa ci abbiamo messo il 100% e siamo migliorati"...cosa penseresti?

Il basket professionistico é infatti una competizione, non guardare agli altri ed al risultato puó andare bene in seconda divisione.

L'impegno e la voglia di migliorare sono il mezzo...non il fine.

Link to comment
Share on other sites

chi guarda al risultato più di chi vuol vincere OGNI maledetta partita?

Non è questo il punto.

IL punto è "io voglio vincere ogni maledetta partita", "io ho dato il 100%" e questo è il mio atteggiamento.

Poi vedo che nonostante questo io ho perso molte partite, in alcune mi hanno rullato, non ho raggiunto il traguardo prefissato all'inizio.

Cosa faccio, sono contento comunque o penso che devo cambiare qualcosa perchè "OK l'atteggiamento è giusto ma forse manca qualcosa"?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...