Jump to content

Lettera di un tifoso interista....


Recommended Posts

IO NON PIANGO, E PENSO A TE - Non è perché giocavamo contro una squadra ignota; non è perché all'andata avevamo vinto; non è perché la strada della finale sembrava aperta; non è perché ti sembra di tifare gente senza orgoglio; non è perché abbiamo un allenatore che dopo 56 minuti di nulla ha capito che il problema era la seconda punta; non è perché abbiamo subito il gol due minuti dopo questa mossa tattica da allenatore di Eccellenza; non è perché Recoba a ottantanni non ha ancora deciso cosa fare della sua vita; non è perché anche i sassi hanno ormai compreso che Martins è un giocatore di palla saponata, non un calciatore; non è perché abbiamo un portiere che non sa uscire; non è perché lo sanno tutti che il nostro portiere non sa uscire, tranne la nostra difesa, che gli lascia un giocatore davanti, da solo, su calcio da fermo frontale, dalla trequarti; non è perché abbiamo un allenatore che per cambiare la gara, come seconda sostituzione, sceglie Mihajlovic, che in stagione ha giocato due partite e mezzo in campionato; non è perché abbiamo un centravanti brasiliano che da anni ci smarrona col fatto che è infelice e quindi gioca male; non è perché quando siamo infelici, noi non andiamo a ballare in continuazione; non è perché invece di cercare una spalla per Adriano, non gli si cerca un cervello; non è perché abbiamo un presidente che fa finta di fare il presidente, quando tutti sanno che il presidente è l'azionista di maggioranza; non è perché l'azionista di maggioranza fa l'opinionista invece che fare il presidente; non è perché domani leggeremo "chiediamo scusa ai tifosi"; non è perché qualche programma sportivo avrà l'ennesima occasione per prenderci in giro, mentre cerca di venderci prodotti; non è perché bisogna usare la memoria per trovare un giocatore che ci renda orgogliosi; non è perché a volte pensiamo di meritarci tutto questo; e non è neanche perché aggiorniamo questa lista da anni e non cambia mai niente. E' che proprio ci siamo rotti le palle!!!

AMEN!!

Link to comment
Share on other sites

:rolleyes:

Però, in questo caso: <_<

Mi sono vergognato, minuto dopo minuto, per quello che hanno saputo farmi vedere quei giocatori che vestono la mia maglia. Si è toccato il fondo.

Alvaro "El Chino" Recoba: sostituito, non resta nemmeno in panchina per seguire quella che è la partita più importante dell'anno, ma se ne va negli spogliatoi. Settimana prossima gli verrà rinnovato il contratto.

Juan Sebastian Veron: litiga con tutti i suoi connazionali che andranno ai mondiali al posto suo. Sull'azione del gol fa a spallate con Arruabarrena, lo prende in giro, gli ride in faccia. Parte il lancio, Veron sta fermo, Arruabarrena segna. A fine partita va a cercare di litigare con gli altri argentini: eppure noi dell'inter dovremmo aver imparato a perdere...

Roberto Mancini: regala, nella partita più importante dell'anno, il centrocampo agli avversari, inserendo due giocatori fuori condizione (Figo e Veron). Con Pizarro e Solari avremmo vinto. Poi sostituisce Figo con Mihajlovic, e mi fermo qui.

Marco Materazzi: grande difensore, grande idiota. Spacca l'ennesima faccia e si giustifica: se Sorin fosse stato più alto gli avrei rotto una costola, la colpa è sua.

Ma dove siamo arrivati....

Nerazzurro nel cuore e nell'anima, perdente

Link to comment
Share on other sites

IO NON PIANGO, E PENSO A TE - Non è perché giocavamo contro una squadra ignota; non è perché all'andata avevamo vinto; non è perché la strada della finale sembrava aperta; non è perché ti sembra di tifare gente senza orgoglio; non è perché abbiamo un allenatore che dopo 56 minuti di nulla ha capito che il problema era la seconda punta; non è perché abbiamo subito il gol due minuti dopo questa mossa tattica da allenatore di Eccellenza; non è perché Recoba a ottantanni non ha ancora deciso cosa fare della sua vita; non è perché anche i sassi hanno ormai compreso che Martins è un giocatore di palla saponata, non un calciatore; non è perché abbiamo un portiere che non sa uscire; non è perché lo sanno tutti che il nostro portiere non sa uscire, tranne la nostra difesa, che gli lascia un giocatore davanti, da solo, su calcio da fermo frontale, dalla trequarti; non è perché abbiamo un allenatore che per cambiare la gara, come seconda sostituzione, sceglie Mihajlovic, che in stagione ha giocato due partite e mezzo in campionato; non è perché abbiamo un centravanti brasiliano che da anni ci smarrona col fatto che è infelice e quindi gioca male; non è perché quando siamo infelici, noi non andiamo a ballare in continuazione; non è perché invece di cercare una spalla per Adriano, non gli si cerca un cervello; non è perché abbiamo un presidente che fa finta di fare il presidente, quando tutti sanno che il presidente è l'azionista di maggioranza; non è perché l'azionista di maggioranza fa l'opinionista invece che fare il presidente; non è perché domani leggeremo "chiediamo scusa ai tifosi"; non è perché qualche programma sportivo avrà l'ennesima occasione per prenderci in giro, mentre cerca di venderci prodotti; non è perché bisogna usare la memoria per trovare un giocatore che ci renda orgogliosi; non è perché a volte pensiamo di meritarci tutto questo; e non è neanche perché aggiorniamo questa lista da anni e non cambia mai niente. E' che proprio ci siamo rotti le palle!!!

AMEN!!

Per quel che vale,detto dauno pseudo-gobbo MASSIMO RISPETTO PER GLI INTERISTI!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...