Jump to content

ATTENTATO A NASSIRIYA


Recommended Posts

NASSIRIYA - Almeno quattro morti nell'esplosione di un ordigno avvenuta questa mattina a Nassiriya verso le 7,30 ora italiana . Il Comando della missione Antica Babilonia comunica che sono morti un capitano dell'Esercito, due sottufficiali dei Carabinieri e un caporale della Polizia Militare rumena. Un altro sottufficiale dei carabinieri è rimasto gravemente ferito ed attualmente si trova ricoverato presso l'ospedale da campo italiano. L'ordigno è esploso al passaggio di un convoglio del contingente internazionale. Uno dei mezzi - una camionetta italiana - è stato colpito. Il convoglio era formato da quattro mezzi ed era in trasferimento per rilevare il personale in servizio presso un comando locale della polizia irachena.

L'ultima «azione ostile» nei confronti dei militari italiani si era avuta solo 5 giorni fa: un ordigno posto ai lati della carreggiata, fatto esplodere, anche in quel caso, al passaggio di un convoglio. Ma si parlò di una bomba a basso potenziale e di un'azione che poteva dunque essere soltanto dimostrativa.

27 aprile 2006

www.corriere.it

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 59
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

NASSIRIYA - Almeno quattro morti nell'esplosione di un ordigno avvenuta questa mattina a Nassiriya verso le 7,30 ora italiana . Il Comando della missione Antica Babilonia comunica che sono morti un capitano dell'Esercito, due sottufficiali dei Carabinieri e un caporale della Polizia Militare rumena. Un altro sottufficiale dei carabinieri è rimasto gravemente ferito ed attualmente si trova ricoverato presso l'ospedale da campo italiano. L'ordigno è esploso al passaggio di un convoglio del contingente internazionale. Uno dei mezzi - una camionetta italiana - è stato colpito. Il convoglio era formato da quattro mezzi ed era in trasferimento per rilevare il personale in servizio presso un comando locale della polizia irachena.

L'ultima «azione ostile» nei confronti dei militari italiani si era avuta solo 5 giorni fa: un ordigno posto ai lati della carreggiata, fatto esplodere, anche in quel caso, al passaggio di un convoglio. Ma si parlò di una bomba a basso potenziale e di un'azione che poteva dunque essere soltanto dimostrativa.

27 aprile 2006

www.corriere.it

...

Link to comment
Share on other sites

Sono il capitano dei paracadutisti Nicola Ciardelli e il Maresciallo Capo Franco Lattanzio i due morti italiani - di cui finora è stata resa nota l'identità - nell'attentato a Nassiriya. Fonti militari che hanno divulgato i nomi delle vittime precisano che le famiglie sono state avvertite.

Nicola Ciardelli, 34 anni, capitano dell'185esimo Rao della brigata folgore a Nassiriya era ufficiale di collegamento del pjoc (provincial joint operation centrer). Ciardelli era nato a Pisa l'11 settembre del 1972. Coniugato con Giovanna aveva un figlio di pochi mesi. Lascia i genitori Stefano e Antonella, e due sorelle Federica e Francesca.

Del maresciallo Capo dei carabinieri Franco Lattanzio si sa al momento che prima di andare in Iraq prestava servizio a Chieti

Link to comment
Share on other sites

Ringrazio di cuore chi ha mandato a morire dei ragazzi con la scusa di una missione di pace che di pace non è mai stata. Ringrazio chi si ostina a non riportarli a casa in nome di una guerra al nulla assoluto.Ringrazio il generale americano da cui partono gli ordini per noi italiani di averci impedito di portare 2 carri armati e 5 apache per proteggere i nostri militari che,ripeto, NON DOVREBBERO ESSERE LI!

I francesi e i tedeschi non ci sono,gli spagnoli grazie a zapatero sono tornati a casa SUBITO. E noi cosa aspettiamo???? Via dall iraq e via dall afghanistan SUBITOOOO!!!!

Spero che questa ennesima tragedia dia una svolta alla dipartita dei nostri verso casa!

IO ODIO LA GUERRA E ODIO BUSH! MI sono rotto di servire una scimmia antropomorfa che crede di comandare il mondo! BASTA BASTA BASTA!

Riposate in pace fratelli

Link to comment
Share on other sites

RIKO vaffanculo!

unico pensiero per tutti dovrebbero essere i ragazzi che ci sono andati cmq firmando!

ONORE A LORO!

DISPREZZO E ODIO NON PER CHI LI HA MANDATI MA PER CHI DA VIGLIACCO ATTENTA ALLA SICUREZZA DI RAGAZZI GIU' A COSTRUIRE STRADE PALAZZI E FOGNATURE....

Link to comment
Share on other sites

RIKO vaffanculo!

unico pensiero per tutti dovrebbero essere i ragazzi che ci sono andati cmq firmando!

ONORE A LORO!

DISPREZZO E ODIO NON PER CHI LI HA MANDATI MA PER CHI DA VIGLIACCO ATTENTA ALLA SICUREZZA DI RAGAZZI GIU' A COSTRUIRE STRADE PALAZZI E FOGNATURE....

Complimenti! Non ce la fai a dire quello che pensi senza mandare affanc*lo un altro utente?

Link to comment
Share on other sites

RIKO vaffanculo!

unico pensiero per tutti dovrebbero essere i ragazzi che ci sono andati cmq firmando!

ONORE A LORO!

DISPREZZO E ODIO NON PER CHI LI HA MANDATI MA PER CHI DA VIGLIACCO ATTENTA ALLA SICUREZZA DI RAGAZZI GIU' A COSTRUIRE STRADE PALAZZI E FOGNATURE....

Tuig, te lo dico sottovoce: non stanno costruendone strade ne palazzi ne fognature. Per fare quello ci vogliono i badili e le cazzuole, non i mitragliatori. Probabilmente stanno cercando di creare le condizioni per poter mettere mano a badili e cazzuole, condizione che al momento non c'è.

Comunque onore ai nostri militari che sicuramente stanno interpretando la missione come missione di pace.

Link to comment
Share on other sites

Tuig, te lo dico sottovoce: non stanno costruendone strade ne palazzi ne fognature. Per fare quello ci vogliono i badili e le cazzuole, non i mitragliatori. Probabilmente stanno cercando di creare le condizioni per poter mettere mano a badili e cazzuole, condizione che al momento non c'è.

Comunque onore ai nostri militari che sicuramente stanno interpretando la missione come missione di pace.

A me pare di capire quello che Tuig intendeva dire: evitiamo in questo momento strumentalizzazioni di questa tristissima vicenda per rispetto nei confronti di questi poveri ragazzi. Posso essere d'accordo con lui ma non sopporto che si scada a livello di altri forum inziando con gli insulti personali...

Link to comment
Share on other sites

... colpito dalla dignità delle mamme e dei parenti di questi ragazzi che si dichiarano orgogliosi avendo ben compreso, a loro dire, la natura di questa missione.... Pur comprendendo le ragioni di chi ritiene che nn si possa definire missione di pace l'occupazione armata di un territorio, per una volta lasciamo parlare chi cmq ha vissuto e sofferto questa situazione.

Link to comment
Share on other sites

RIKO vaffanculo!

unico pensiero per tutti dovrebbero essere i ragazzi che ci sono andati cmq firmando!

ONORE A LORO!

DISPREZZO E ODIO NON PER CHI LI HA MANDATI MA PER CHI DA VIGLIACCO ATTENTA ALLA SICUREZZA DI RAGAZZI GIU' A COSTRUIRE STRADE PALAZZI E FOGNATURE....

passo sopra alle offese personali che lasciano il tempo che trovano e ti dico:

la nostra non è una missione di pace ma è semplicemente guerra.Noi però siamo meglio degli americani e cerchiamo di farci benvolere da tutti,di cercare sempre il dialogo e in parte ci siamo anche riusciti come dimostrano gli attestati di stima ricevuti dalla popolazione. MA e dico MA in maiuscolo, siamo pur sempre una parte del contingente americano che ha INVASO l iraq per motivazioni che mi rifiuto di giudicare tanto sono ridicole. Quindi sebbene una minoranza ci stimi il resto della popolazione ci vede pur sempre come invasori e questa è la conseguenza. Mi dispiace immensamente per i ragazzi che hanno perduto la vita e che sono andati li volontariamente per cercare di ridare un sorriso alla gente,una piccola speranza a un popolo che ha subito una dittatura trentennale ed è destinata a breve a essere lasciata al proprio destino come sempre accade quando gli Yankee cambiano obbiettivo (vogliamo parlare della situazione afgana?).Ma purtroppo bisogna fare un esame di coscienza e incolpare sono noi stessi che per l ennesima volta ci siamo fatti trascinare in una guerra non nostra solo per la morbosa ossessione di essere considerati amici degli americani agli occhi del mondo.Ma la realtà è un altra cosa e più che di amicizia si parla di sudditanza nei confronti della scimmietta antropomorfa che sta nello studio ovale.

Non parlare di onore ma incazzati e sfogati con quell omino insignificante che si sente in diritto di mandare a morire non solo i suoi ragazzi ma anche quelli di altri paesi per fare la sua guerra al motociclista Mullah Omar, al fantasma di Bin Laden, a un Saddam il cui arresto in stile "la vita in diretta" è stata una delle cose più disgustose mai viste.Per fare una guerra per il monopolio petrolifero. Dove sono le potentissime armi di distruzione di massa? Ah non le hanno ancora trovate ma tra breve lo faranno........ si si proprio così... ma per favore....

Sai cosa ha portato questa guerra?? HA portato l Iran a eleggere un presidente Xenofobo che vuol distruggere tutti gli invasori e ha portato HAMAS al governo in palestina senza contare l escalation di attentati in tutto il mondo dal 2001 a oggi.......

Ah beh però sono tranquillo,tanto ci sono gli americani col loro modello di democrazia da importare in tutto il mondo che da sempre porta prosperità e amore :rolleyes: !

E per favore nn mi citare la seconda guerra mondiale dato che mio nonno è stato 5 anni internato perchè era un inferiore che professava la religione del male,considerato come un cane. Capito il messaggio?

Il più grande onore lo conferirò all uomo politico di qualunque partito in italia che porterà via i nostri fratelli da un inferno che non hanno creato loro e che ci ha portato solo morte e sofferenza.

ODIO LA GUERRA

ps: in futuro cerca di rispondermi con lo stesso rispetto che io ho usato nei tuoi confronti.

Link to comment
Share on other sites

A me pare di capire quello che Tuig intendeva dire: evitiamo in questo momento strumentalizzazioni di questa tristissima vicenda per rispetto nei confronti di questi poveri ragazzi. Posso essere d'accordo con lui ma non sopporto che si scada a livello di altri forum inziando con gli insulti personali...

Io nn strumentalizzo ne offendo nessuno. Ho detto che mi dispiace immensamente per quello che è successo ma che bisogna anche guardarsi indietro e guardare alle cause che hanno portato a perdere 23 fratelli per una guerra che non è nostra.MI sembra DOVEROSO nei loro confronti punto.

Sono arciconvinto di quello che ho scritto e lo ritengo un modo più che giusto per far si che una cosa del genere non capiti mai più!

Poi non sono io quello che offende.....

Link to comment
Share on other sites

passo sopra alle offese personali che lasciano il tempo che trovano e ti dico:

la nostra non è una missione di pace ma è semplicemente guerra.Noi però siamo meglio degli americani e cerchiamo di farci benvolere da tutti,di cercare sempre il dialogo e in parte ci siamo anche riusciti come dimostrano gli attestati di stima ricevuti dalla popolazione. MA e dico MA in maiuscolo, siamo pur sempre una parte del contingente americano che ha INVASO l iraq per motivazioni che mi rifiuto di giudicare tanto sono ridicole. Quindi sebbene una minoranza ci stimi il resto della popolazione ci vede pur sempre come invasori e questa è la conseguenza. Mi dispiace immensamente per i ragazzi che hanno perduto la vita e che sono andati li volontariamente per cercare di ridare un sorriso alla gente,una piccola speranza a un popolo che ha subito una dittatura trentennale ed è destinata a breve a essere lasciata al proprio destino come sempre accade quando gli Yankee cambiano obbiettivo (vogliamo parlare della situazione afgana?).Ma purtroppo bisogna fare un esame di coscienza e incolpare sono noi stessi che per l ennesima volta ci siamo fatti trascinare in una guerra non nostra solo per la morbosa ossessione di essere considerati amici degli americani agli occhi del mondo.Ma la realtà è un altra cosa e più che di amicizia si parla di sudditanza nei confronti della scimmietta antropomorfa che sta nello studio ovale.

Non parlare di onore ma incazzati e sfogati con quell omino insignificante che si sente in diritto di mandare a morire non solo i suoi ragazzi ma anche quelli di altri paesi per fare la sua guerra al motociclista Mullah Omar, al fantasma di Bin Laden, a un Saddam il cui arresto in stile "la vita in diretta" è stata una delle cose più disgustose mai viste.Per fare una guerra per il monopolio petrolifero. Dove sono le potentissime armi di distruzione di massa? Ah non le hanno ancora trovate ma tra breve lo faranno........ si si proprio così... ma per favore....

Sai cosa ha portato questa guerra?? HA portato l Iran a eleggere un presidente Xenofobo che vuol distruggere tutti gli invasori e ha portato HAMAS al governo in palestina senza contare l escalation di attentati in tutto il mondo dal 2001 a oggi.......

Ah beh però sono tranquillo,tanto ci sono gli americani col loro modello di democrazia da importare in tutto il mondo che da sempre porta prosperità e amore :blink: !

E per favore nn mi citare la seconda guerra mondiale dato che mio nonno è stato 5 anni internato perchè era un inferiore che professava la religione del male,considerato come un cane. Capito il messaggio?

Il più grande onore lo conferirò all uomo politico di qualunque partito in italia che porterà via i nostri fratelli da un inferno che non hanno creato loro e che ci ha portato solo morte e sofferenza.

ODIO LA GUERRA

ps: in futuro cerca di rispondermi con lo stesso rispetto che io ho usato nei tuoi confronti.

riko... la guerra in iraq è stata pretestuosa e stupida e su questo sono d'accordo con te. ma a mandare le forze armate italiane laggiù non è stato bush, è stato il nostro governo. avremmo potuto (e secondo me dovuto) starne fuori, come hanno giustamente fatto francia e germania, non come ha fatto la spagna, che ha a mio avviso perso la faccia a livello internazionale, ritirandosi, scappando dopo un attentato, dandola vinta così ai terroristi.

andarcene via in fretta e furia da iraq ed afghanistan dopo un attentato sarebbe vigliacco e un affronto alla memoria dei tanti militari e civili caduti nell'adempimento del proprio dovere.

Link to comment
Share on other sites

riko... la guerra in iraq è stata pretestuosa e stupida e su questo sono d'accordo con te. ma a mandare le forze armate italiane laggiù non è stato bush, è stato il nostro governo. avremmo potuto (e secondo me dovuto) starne fuori, come hanno giustamente fatto francia e germania, non come ha fatto la spagna, che ha a mio avviso perso la faccia a livello internazionale, ritirandosi, scappando dopo un attentato, dandola vinta così ai terroristi.

andarcene via in fretta e furia da iraq ed afghanistan dopo un attentato sarebbe vigliacco e un affronto alla memoria dei tanti militari e civili caduti nell'adempimento del proprio dovere.

Sottoscrivo parola per parola.

Anch'io ero contrario alla partecipazione italiana (anche se pacifica e di controllo) alla guerra di conquista degli americani, perchè andava contro i nostri interessi e perchè era giusto che là ci fossero solo i veri partecipanti (Usa e Gran Bretagna). Ma una volta deciso di esserci, bisogna fare la propria parte fino in fondo. E ora più che mai, bisogna dimostrarsi uniti e forti. Dire di tornare a casa subito, tanto più ora dopo questo infame attacco, è opinione legittima se espressa da persone comuni, discutibile e fuori luogo se detta da esponenti di una maggioranza di Governo. Così si mette a rischio l'incolumità dei nostri militari laggiù, esponendoli a nuovi attacchi e si delegittima il lavoro, i rischi e i sacrifici di tanti uomini che hanno lasciato a casa famiglie e amici per andare a rischiare la vita a migliaia di KM di distanza.

Quello che hanno fatto gli spagnoli all'indomani dell'attentato di Madrid è stato squallido. Anche perchè, come documentato da tanti quotidiani locali (El Pais su tutti), l'attentato pare che sia da inquadrare in una diatriba sanguinosa tra Spagna e Marocco...

Link to comment
Share on other sites

Solidarietà alle famiglie.. Purtroppo concordo con Ale Div. oramai sei lì e devi fare la tua parte..

Dispiace sentire per l'ennesima volta (non era bastato il 25 aprile) nel corteo a Torino del 1°maggio il coro "10 100 1000 Nassirya"

Link to comment
Share on other sites

Dispiace sentire per l'ennesima volta (non era bastato il 25 aprile) nel corteo a Torino del 1°maggio il coro "10 100 1000 Nassirya"

Non capisco cosa puoi avere tu contro gente pacifica e goliardica che tra 25 Aprile e 1 Maggio non permette ad una lavoratrice ed ad un partigiano medagliato di sfilare solo perché di cognome fa Moratti!

Be' io ho sempre ammesso che di democrazia non ne capisco molto, ma se questa è la democrazia.... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Dall'Iraq bisogna andarsene o cambiare il tipo di missione.

Andarsene non alla Zapatero (comunque in campagna elettorale aveva detto che avrebbe fatto così anche prima degli attentati) ma andarsene.

LA questione è semplice: o la missione diventa una missionbe ONU o noi ce ne andiamo. Essere la con il berretto Italiano al comando degli USA è cosa diversa da essere la con il berretto blu al comando dell'ONU.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...