Jump to content

Le parole di Castiglioni che pensa all'addio!!!


Recommended Posts

Sulla Provincia di stamattina l'articolo era concentrato sulle parole di Castiglioni:

"A queste condizioni la mia famiglia non ce la fa più, abbiamo portato la squadra fin qui nelle condizioni di iscriversi al campionato. Più in là però non me la sento di impegnarmi" eppoi "Non c'entra la sconfitta con Milano, la nuda verità e che con società come l'Armani che può contare su 8 miloioni di Euro dagli sponsor e, alcuini sono perfini varesini, noi da soli non possiamo farcela" ancora "quale aiuto abbiamo dal mondo economico locale, ma nache dai politici, da Palazzo Estense? Nulla di nulla. E pensare che ci sono squadre come Roma dove dietro a tutti gli appoggi economici c'è il supporto della classe politica. Meriteremmo ben altro da Varese. Noi e soprattutto quel pubblico meraviglioso visto perfini questa sera".

Ecco ci risiamo, il Patron esterna GIUSTE amarezze soprattutto se guardiamo ai politici.

Tutte le amministrazioni locali aiutano all'inverosimile le loro realtà a Varese invece l'unica, con tutto il rispetto per il Varese 1910, realtà ad alto livello professionistico da anni MAI viene aiutata.

D'altronde abbiamo un Presidente della Provincia bustocco che sta investendo fior fiore di Euro (si parla di 40 milioni) a Busto per la costruzione del Palaghiaccio (???), varie palestre ed un nuovo plesso scolastico mentre MAI l'abbiamo visto al palazzetto o magari sui giornali a spendere due parole per aiutare la Pallacanestro Varese. Su questo il patron ha ragione da vendere ma d'altronde dove sono i nostri politici e perchè se andiamo a Milano troviamo Comune, provincia e Regione che aiutano l'Armani ed a Varese non aiutano neanche a pagare l'affitto del palazzetto ??

Sugli investimenti privati invece bisognerebbe essere più addentro per capire perchè non arrivino sponsor a Varese, per quel che vedo io (lavorando a Milano in una grossa azienda) Milano ha molti aiuti perchè ha nel consiglio personaggi molto potenti (Armani - Moratti - Galliani ) e con grandi aziende alle spalle ed essere nel giro può aiutare ad ampliare i propri giri d'affari, non so se a Varese questo è possibile.

Certo che da tifoso provo nuovamente tanta amarezza perchè si delinea un nuovo periodo di incertezze, davanti a queste esternazioni è evidente che l'impegno sarà minimale (anche se non verrà mai detto ) il progetto Magnano non proseguirà ed i giocatori davanti a tanta incertezza non vorranno (magari) venire a Varese ( scusate dimenticavo che è colpa del pubblico!!!!); speriamo che le esternazioni di Castiglioni servano ad avvicinare i Palazzi affinchè la PIU' GRANDE REALTA' SPORTIVA DELLA PROVINCIA DI VARESE (con tutto il rispetto per il Varese in C2 e la Pro Patria in C1 che tanto arriveranno FORSE -MAGARI-CHISSA' in B per poi retrocedere l'anno dopo).

Ciao

Mangusta

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 85
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Comprando il giornale ho provato tanta amarezza!

Non so cosa si possa dire ancora a Castiglioni che incoraggiamenti proporre...ieri ad un certo punto avrei, vedendolo seduto sul cartellone pubblicitario con uno sguarda sconsolato più che incazzato, voluto portargli un'asta di una bandiera, così che potesse prendere non solo a male parole i suoi dipendenti!

Per ora posso solo dirgli graze e che io, per quel poco che sono e rappresento, sono con lui in qualsiasi scelta voglia prendere!

un ringraziamento particolare a quei due mercenari di merda che dopo la partita ridevano tranquillamente!

Link to comment
Share on other sites

Sulla Provincia di stamattina l'articolo era concentrato sulle parole di Castiglioni:

"A queste condizioni la mia famiglia non ce la fa più, abbiamo portato la squadra fin qui nelle condizioni di iscriversi al campionato. Più in là però non me la sento di impegnarmi" eppoi "Non c'entra la sconfitta con Milano, la nuda verità e che con società come l'Armani che può contare su 8 miloioni di Euro dagli sponsor e, alcuini sono perfini varesini, noi da soli non possiamo farcela" ancora "quale aiuto abbiamo dal mondo economico locale, ma nache dai politici, da Palazzo Estense? Nulla di nulla. E pensare che ci sono squadre come Roma dove dietro a tutti gli appoggi economici c'è il supporto della classe politica. Meriteremmo ben altro da Varese. Noi e soprattutto quel pubblico meraviglioso visto perfini questa sera".

Ecco ci risiamo, il Patron esterna GIUSTE amarezze soprattutto se guardiamo ai politici.

Tutte le amministrazioni locali aiutano all'inverosimile le loro realtà a Varese invece l'unica, con tutto il rispetto per il Varese 1910, realtà ad alto livello professionistico da anni MAI viene aiutata.

D'altronde abbiamo un Presidente della Provincia bustocco che sta investendo fior fiore di Euro (si parla di 40 milioni) a Busto per la costruzione del Palaghiaccio (???), varie palestre ed un nuovo plesso scolastico mentre MAI l'abbiamo visto al palazzetto o magari sui giornali a spendere due parole per aiutare la Pallacanestro Varese. Su questo il patron ha ragione da vendere ma d'altronde dove sono i nostri politici e perchè se andiamo a Milano troviamo Comune, provincia e Regione che aiutano l'Armani ed a Varese non aiutano neanche a pagare l'affitto del palazzetto ??

Sugli investimenti privati invece bisognerebbe essere più addentro per capire perchè non arrivino sponsor a Varese, per quel che vedo io (lavorando a Milano in una grossa azienda) Milano ha molti aiuti perchè ha nel consiglio personaggi molto potenti (Armani - Moratti - Galliani ) e con grandi aziende alle spalle ed essere nel giro può aiutare ad ampliare i propri giri d'affari, non so se a Varese questo è possibile.

Certo che da tifoso provo nuovamente tanta amarezza perchè si delinea un nuovo periodo di incertezze, davanti a queste esternazioni è evidente che l'impegno sarà minimale (anche se non verrà mai detto ) il progetto Magnano non proseguirà ed i giocatori davanti a tanta incertezza non vorranno (magari) venire a Varese ( scusate dimenticavo che è colpa del pubblico!!!!); speriamo che le esternazioni di Castiglioni servano ad avvicinare i Palazzi affinchè la PIU' GRANDE REALTA' SPORTIVA DELLA PROVINCIA DI VARESE (con tutto il rispetto per il Varese in C2 e la Pro Patria in C1 che tanto arriveranno FORSE -MAGARI-CHISSA' in B per poi retrocedere l'anno dopo).

Ciao

Mangusta

Link to comment
Share on other sites

Comprando il giornale ho provato tanta amarezza!

Non so cosa si possa dire ancora a Castiglioni che incoraggiamenti proporre...ieri ad un certo punto avrei, vedendolo seduto sul cartellone pubblicitario con uno sguarda sconsolato più che incazzato, voluto portargli un'asta di una bandiera, così che potesse prendere non solo a male parole i suoi dipendenti!

Per ora posso solo dirgli graze e che io, per quel poco che sono e rappresento, sono con lui in qualsiasi scelta voglia prendere!

un ringraziamento particolare a quei due mercenari di merda che dopo la partita ridevano tranquillamente!

Quoto e rilancio

Lui quel sorriso di merda e quel suo cellulare del piffero ( si scriveteci l'insulto che più vi aggrada)

Link to comment
Share on other sites

L' unico appunto che faccio al Casti è che NON è da ieri sera che sapeva di essere solo quindi se fino all'altro ieri parlava di progetto cambiare rotta così non lo trovo "professionale", poi è chiaro che se rispondesse a ciò dicendo "i soldi li metto io perciò silenzio" ogni discussione sarebbe inutile.

Link to comment
Share on other sites

L' unico appunto che faccio al Casti è che NON è da ieri sera che sapeva di essere solo quindi se fino all'altro ieri parlava di progetto cambiare rotta così non lo trovo "professionale", poi è chiaro che se rispondesse a ciò dicendo "i soldi li metto io perciò silenzio" ogni discussione sarebbe inutile.

Beh comunque fatto sta che i soldi li sta investendo tutti lui...senza nessuna mano dal cumune e dagli imprenditori....spero che qust'uscita sia solo uno sfogo per cercar di svegliare i ricconi varesini

Link to comment
Share on other sites

"A queste condizioni la mia famiglia non ce la fa più, la nuda verità e che con società come l'Armani che può contare su 8 miloioni di Euro dagli sponsor e, alcuini sono perfini varesini, noi da soli non possiamo farcela"

Queste sono le parole che doveva dire a villa Recalcati.

Che le dica adesso, paventando una sua resa, suona come un vile ricatto.

Prurito, fastidio e vergogna.

Link to comment
Share on other sites

QUOTE(EmaZ @ May 7 2006, 14:35 )

Beh comunque fatto sta che i soldi li sta investendo tutti lui...senza nessuna mano dal cumune e dagli imprenditori....spero che qust'uscita sia solo uno sfogo per cercar di svegliare i ricconi varesini

forse ci sono...ma devono essere appassionati di basket, votati al martirio psicologico, col portafoglio a fisarmonica e a fondo "quasi tutto" perso, con un'azienda che va asssssssssssssssolutamente bene se no vedi i dipendenti che critiche (vedi caso Whirlpool), con un fegato tanto per sopportare gli sfoghi dei tifosi ecc. ecc.

quote name='Crocozio' date='May 7 2006, 23:29 ' post='75458']

e ce ne sono...

mi sa che ti si è accorciata la lista!

marisa

Link to comment
Share on other sites

Il palaghiaccio a Busto me l'ero perso... ma cose serve? non si faceva prima a sistemare quello di Varese?... a questo punto chiedo un campo di Curling a Tradate, così non devo andare fino a Sesto San Giovanni.....

Forza Castiglioni.

Link to comment
Share on other sites

Roba da matti!

Capisco i sacrifici fatti dalla famiglia....Capisco l'amarezza per l'indifferenza della città che potrebbe...però questi sò tutti zatteranti! Ma come Oioli dopo la partita parlava di un programma che andava avanti, della volontà di costruire qualcosa di importante, e contemporaneamente il proprietario se ne esce con questa intervista, e se ne esce sempre con 'ste cose quando invece bisognerebbe cominciare a programmare, anzi a dire la verità Oioli è da tempo che stava lavorando ed anche bene a dire la verità... e poi ci chiediamo perchè i buoni giocatori vanno altrove? Mah....

Link to comment
Share on other sites

parliamoci chiaro: se Varese centrava i play off, e magari pure bene, col cazzo che il Casti se ne usciva con questa intervista...

Esatto, pertanto pur avendo espresso concetti altamente condivisibili dimostra quanto sia labile/variabile la Pallacanestro Varese.

Link to comment
Share on other sites

Roba da matti!

Capisco i sacrifici fatti dalla famiglia....Capisco l'amarezza per l'indifferenza della città che potrebbe...però questi sò tutti zatteranti! Ma come Oioli dopo la partita parlava di un programma che andava avanti, della volontà di costruire qualcosa di importante, e contemporaneamente il proprietario se ne esce con questa intervista, e se ne esce sempre con 'ste cose quando invece bisognerebbe cominciare a programmare, anzi a dire la verità Oioli è da tempo che stava lavorando ed anche bene a dire la verità... e poi ci chiediamo perchè i buoni giocatori vanno altrove? Mah....

Amaramente ti quoto, purtroppo questa è la triste realtà ...

Link to comment
Share on other sites

Roba da matti!

Capisco i sacrifici fatti dalla famiglia....Capisco l'amarezza per l'indifferenza della città che potrebbe...però questi sò tutti zatteranti! Ma come Oioli dopo la partita parlava di un programma che andava avanti, della volontà di costruire qualcosa di importante, e contemporaneamente il proprietario se ne esce con questa intervista, e se ne esce sempre con 'ste cose quando invece bisognerebbe cominciare a programmare, anzi a dire la verità Oioli è da tempo che stava lavorando ed anche bene a dire la verità... e poi ci chiediamo perchè i buoni giocatori vanno altrove? Mah....

ti straquoto!!!

ma che immagine danno della Pallacanestro Varese? Che si mettano d'accordo una buona volta!

Link to comment
Share on other sites

L'uscita del Pres ci sta tutta, anzi io avrei calcato ancor di più la mano. Gli dico sempre che è troppo buono e che a volte bisogna andar giù pesanti. Mangusta ha inquadrato quali siano i motivi che hanno dettato questo sfogo. Io lo ritengo legittimo perchè è l'unico che in questi anni anni non si è mai lamentato o ha ricattato, mentre leggo spesso di gente che forza molto la mano a politici, tifosi ecc. e tutti dietro...

Leggo di società che ricevono favori a destra e a manca...

ne avrei di cose da dire e da raccontare su quanti bastoni tra le ruote sono stati messi in questi anni alla Pallacanestro Varese... ma ingoio il rospo, mantengo il self control e mi adeguo al sistema.

Detto questo, quanto riportato dalla Provincia va inquadrato nel giusto contesto... ovvero un presidente ferito che viene punzecchiato a fine partita ancora sulla questione "uomo forte", Gherardini, fai come Treviso, guarda Milano, prendi Cappellari & Co....

Come pensate che possa reagire????

Qui si tratta di capire che le società di basket sono aziende che producono solo perdite. Con incassi e sponsor se sei bravo arrivi a coprire il 60% del budget, il resto lo scuce la proprietà...

Non puoi fare paragoni con Milano o Treviso, se vuoi che Varese sia come loro allora che si faccia avanti qualcun'altro... questo il concetto espresso.

State certi che Castiglioni non è Amadio e che non abbandona la squadra a se stessa. Stamattina abbiamo ripreso a lavorare regolarmente x il futuro e i programmi proseguono.

Quello che questa città deve capire è che la Pallacanestro Varese è la realtà sportiva per eccellenza, ha fatto la storia, ha portato il nome della nostra Provincia in giro per il mondo, ha 5.000 tifosi che ogni settimana riempiono il palazzetto, ha tifosi che fanno commuovere come sabato scorso, fa parlare dal panettiere all'avvocato, perchè è una società che sta a cuore a tutti. Una realtà così merita più rispetto, al di la di chi ci sia al comando da Bulgheroni a Castiglioni. Invece la buona Pallva è l'ultima ruota del carro...

Link to comment
Share on other sites

L'uscita del Pres ci sta tutta, anzi io avrei calcato ancor di più la mano. Gli dico sempre che è troppo buono e che a volte bisogna andar giù pesanti. Mangusta ha inquadrato quali siano i motivi che hanno dettato questo sfogo. Io lo ritengo legittimo perchè è l'unico che in questi anni anni non si è mai lamentato o ha ricattato, mentre leggo spesso di gente che forza molto la mano a politici, tifosi ecc. e tutti dietro...

Leggo di società che ricevono favori a destra e a manca...

ne avrei di cose da dire e da raccontare su quanti bastoni tra le ruote sono stati messi in questi anni alla Pallacanestro Varese... ma ingoio il rospo, mantengo il self control e mi adeguo al sistema.

Detto questo, quanto riportato dalla Provincia va inquadrato nel giusto contesto... ovvero un presidente ferito che viene punzecchiato a fine partita ancora sulla questione "uomo forte", Gherardini, fai come Treviso, guarda Milano, prendi Cappellari & Co....

Come pensate che possa reagire????

Qui si tratta di capire che le società di basket sono aziende che producono solo perdite. Con incassi e sponsor se sei bravo arrivi a coprire il 60% del budget, il resto lo scuce la proprietà...

Non puoi fare paragoni con Milano o Treviso, se vuoi che Varese sia come loro allora che si faccia avanti qualcun'altro... questo il concetto espresso.

State certi che Castiglioni non è Amadio e che non abbandona la squadra a se stessa. Stamattina abbiamo ripreso a lavorare regolarmente x il futuro e i programmi proseguono.

Quello che questa città deve capire è che la Pallacanestro Varese è la realtà sportiva per eccellenza, ha fatto la storia, ha portato il nome della nostra Provincia in giro per il mondo, ha 5.000 tifosi che ogni settimana riempiono il palazzetto, ha tifosi che fanno commuovere come sabato scorso, fa parlare dal panettiere all'avvocato, perchè è una società che sta a cuore a tutti. Una realtà così merita più rispetto, al di la di chi ci sia al comando da Bulgheroni a Castiglioni. Invece la buona Pallva è l'ultima ruota del carro...

Appunto, come mai è l'ultima ruota del carro ? Siamo sicuri che sia solo esclusivamente colpa degli altri e non anche un pò della società ? Io ho i miei dubbi ...

Link to comment
Share on other sites

Jake secondo te perchè succede questo? La Pall. Varese in quanto tale sta sulle palle a qualcuno? Perchè giornalisti opinionisti stagnari e affini descivono la Pall. Varese come una società sbrindellata? Concordo sulla sostanza del tuo discorso, si tratta però come sempre di trovare le soluzioni....ho quasi la certezza che se sabato si fosse vinto sarebbero stati fatti discorsi celebrativi ed è questa umoralità che ha reso, da sempre, difficile la realizzazione di un qualsiasi progetto.

Edited by sertar
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...