Jump to content

abbiamo il General manager


Recommended Posts

Quanti dubbi su Magnano Chiapparo, prima certezza

16/05/2006 09:58

Whirlpool: ritorna il gm della «Stella»

- Il Giorno -

Tutto previsto, o quasi: la Whirlpool supera Teramo in casa nella partita più inutile dell’anno, finisce al decimo posto, fuori dai playoff scudetto, e da oggi pensa al futuro. Il primo nodo da sciogliere è la riconferma di Ruben Magnano in panchina: il tecnico argentino più volte - anche recentemente - ha ribadito la sua volontà di restare a Varese ma all’interno del club la discussione è aperta e una decisione definitiva ancora non c’è. La società ha smentito le voci, circolate nei giorni scorsi, di un contratto biennale già firmato dal coach sudamericano. I colloqui saranno avviati in queste ore e la prima, vera novità emerge proprio da qui: con Claudio Castiglioni e il direttore sportivo Mario Oioli al tavolo delle trattative con ogni probabilità siederà anche Gianni Chiapparo, ex gm dei Roosters, e quindi dello scudetto della «Stella». Un nome molto conosciuto e apprezzato in città, legato profondamente alle due società di basket del capoluogo. Oggi Chiapparo fa il consulente per la Robur et Fides, impegnata nei playoff promozione della serie B2, ma sarebbe pronto ad accettare il nuovo incarico, cioè quello di General Manager della Pallacanestro Varese. Una proposta che incontrerebbe anche il gradimento dei tifosi. Castiglioni junior non fa mistero dell’ottimo rapporto personale con Chiapparo, che ha già lavorato per diversi anni in società e conosce molto bene anche Mario Oioli, che non si vedrebbe quindi scavalcato da un personaggio calato dall’alto o da fuori Varese, come ha chiesto qualcuno, parlando di «uomo forte». Una definizione che aveva parecchio irritato i Castiglioni, decisi a mantenere il controllo di quella che considerano una delle aziende di famiglia, sia pure delegando la gestione della squadra a persone di fiducia, ovviamente non indicate da altri. Tornando a Magnano, l’impressione è che la società non proporrà un contratto lungo all’allenatore che in questo anno e mezzo ha conquistato la fiducia di tutto l’ambiente. I risultati, in effetti, non depongono a favore dell’«entrenador», e quindi il desiderio di proseguire l’avventura dovrebbe essere tale anche in presenza di un accordo su base annuale, magari a condizioni economiche differenti. Nulla di scontato, dunque, anche perchè i dirigenti della Pallacanestro Varese sentiranno anche procuratori e giocatori per comporre la squadra della stagione 2006-2007, e dalle eventuali richieste prenderà forma il nuovo roster. Come già più volte sottolineato certi di restare per il momento sono De Pol, Fernandez, Farabello e Hafnar (i primi due già sotto contratto, gli altri a un passo dalla firma) ma a loro dovrebbe aggiungersi anche Rolando Howell, che prolungherà il suo accordo, magari con la reciproca promesse di affiancargli un centro di peso. In partenza sono DeJuan Collins, Corey Albano e probabilmente anche Marco Allegretti, mentre restano da definire le posizioni di Federico Bolzonella (ha il contratto ma potrebbe andare in LegaDue a maturare) e ovviamente di Marlon Garnett, che ha un accordo per la prossima stagione ma sembra orientato a scegliere altre strade. Tutto comunque sarà vagliato e deciso nelle prossime settimane, non senza aver sentito il patròn Gianfranco Castiglioni, certamente il più convinto della riconferma di Magnano, ma non l’unico ad avere voce in capitolo.

Roberto Pacchetti

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 88
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Persona seria e preparata .

Oioli come la prende ?

meno male.

se oioli è una persona intelligente la prende bene: avere uno come chiapparo al fianco puo' solo farlo crescere.

se come si dice oioli è bravo, è pur vero che è "giovane" nell'ambiente mentre chiapparo è sicuramente piu' "credibile" come figura vista la sua grande esperienza e capacità

Link to comment
Share on other sites

Persona seria e preparata .

Oioli come la prende ?

Oiolo e Chiapparo lavorano a stretto contatto già da tempo, è solo grazie a loro due se c'è stato un disgelo tra PallVa e Robur. Si stimano e si conoscono bene, speriamo che anche insieme possano creare un team vincente. Chiapparo cm-q ha ha anche un buon occhio, se non ricordo male è stato lui a portare qui gli sconosciuti Petruska, Pollolzin e Santiago, ma su questo credo che altri sapranno essere più precisi di me.

Tolto il russo (ma hai voglia a scoprirlo e a convincerlo a venire a Varese, quando spesso si dice che non siamo una squadra appetibile per le giovani promesse...), gli altri due ci hanno dato grandi soddisfazioni.

Link to comment
Share on other sites

Tolto il russo (ma hai voglia a scoprirlo e a convincerlo a venire a Varese, quando spesso si dice che non siamo una squadra appetibile per le giovani promesse...), gli altri due ci hanno dato grandi soddisfazioni.

Perche' "tolto il russo"?

Il russo ha portato nelle casse di Varese 800mila dollari (ad occhio e croce), quindi lo includerei nelle soddisfazioni.

Dopotutto anche Skita a Treviso aveva un'impatto insignificante sulla squadra, ma trovami un trevigiano scontento del suo passaggio in terra veneta...

Link to comment
Share on other sites

Perche' "tolto il russo"?

Il russo ha portato nelle casse di Varese 800mila dollari (ad occhio e croce), quindi lo includerei nelle soddisfazioni.

Dopotutto anche Skita a Treviso aveva un'impatto insignificante sulla squadra, ma trovami un trevigiano scontento del suo passaggio in terra veneta...

Sei sicuro così tanti?!

Cmq mi riferivo al solo punto di vista tecnico.

Certo, se chiedi a pigionatti ti dirà peste e corna del buon Petruskone ("più lento di un tir sulla Cisa... intenditore...) ma io ne vorrei così di pivot come il Richard!! In anni in cui in Italia giocavano i Rebraca, i Rusconi, i Binelli e tutti quei gran nomi, Richard difficilmente sbagliava partita e raramente soffriva qualcuno in attacco o difesa...

Link to comment
Share on other sites

Sei sicuro così tanti?!

Cmq mi riferivo al solo punto di vista tecnico.

Certo, se chiedi a pigionatti ti dirà peste e corna del buon Petruskone ("più lento di un tir sulla Cisa... intenditore...) ma io ne vorrei così di pivot come il Richard!! In anni in cui in Italia giocavano i Rebraca, i Rusconi, i Binelli e tutti quei gran nomi, Richard difficilmente sbagliava partita e raramente soffriva qualcuno in attacco o difesa...

Ricordo male o Richard fu uno degli ultimi colpi di Cappellari?!

Ciao MC

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra in realtà 350,000...

il mio calcolo "spannometrico" e' basato su quello che Pavel dovrebbe guadagnare in 3 anni (2 milioni e 100 mila dollari) e quello che era stato ipotizzato come buyout (un terzo del suo primo contratto NBA da versare a Varese).

Forse i duemilioniecento sono lordi, ed allora piu' o meno ci staremmo con i 350mila a VA.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...