Jump to content

Arrestato vittorio emanuele di savoia


Recommended Posts

ansa

Vittorio Emanuele di Savoia, di 69 anni, è stato arrestato nel pomeriggio, per ordine del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Potenza, Alberto Iannuzzi, nell' ambito di un' inchiesta coordinata dal pubblico ministero, Henry John Woodcock. Nei confronti del principe le accuse sono di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al falso e allo sfruttamento della prostituzione.

L' accusa di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al falso fa riferimento - secondo quanto si è appreso - ad un vero e proprio "mercato" dei nulla osta per i videogiochi ed altri apparecchi elettronici utilizzati per il gioco d' azzardo. Nella vicenda gli investigatori hanno scoperto legami con esponenti della criminalità organizzata siciliana. L' altra accusa, quella di associazione per delinquere finalizzata alla prostituzione, riguarda il reclutamento di ragazze da offrire a clienti del casinò di Campione d' Italia.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 184
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Certo avessero arrestato un albanese qualunque si poteva esultare, ma un nobile....

Perdonami Roosters, sarcasmo di bassa lega ma mi è scappato.....mi auto-cazzio! <_<

No è diverso...avessero arrestato un comunista.......

Ma non siete mica voi quelli che dicono che nessuno è colpevole sino alla lettura del verdetto?

Sì, capisco Les che stai godendo come un riccio, ma i vostri principi applicateli a tutti, non solo a chi vi piace

Link to comment
Share on other sites

Certo avessero arrestato un albanese qualunque si poteva esultare, ma un nobile....

Perdonami Roosters, sarcasmo di bassa lega ma mi è scappato.....mi auto-cazzio! <_<

se ti fosse realmente scappato avresti usato il tastino con la freccina verso sinistra, no?

Link to comment
Share on other sites

No è diverso...avessero arrestato un comunista.......

Ma non siete mica voi quelli che dicono che nessuno è colpevole sino alla lettura del verdetto?

Sì, capisco Les che stai godendo come un riccio, ma i vostri principi applicateli a tutti, non solo a chi vi piace

Io non godo neanche un pò, mi fanno solo una tristezza infinita queste storie. E sono convinto che tutti siano innocenti sino a prova contraria. A me sembra che i giustizialisti siate voi, di solito però sempre nei confronti di poveri disgraziati...

Link to comment
Share on other sites

Io non godo neanche un pò, mi fanno solo una tristezza infinita queste storie. E sono convinto che tutti siano innocenti sino a prova contraria. A me sembra che i giustizialisti siate voi, di solito però sempre nei confronti di poveri disgraziati...

Vero....infatti ci divertiamo a tenere dentro qui poveri 32 ragazzi che hanno messo a ferro e fuoco viale buenos aires a milano.....che cattivoni che siamo...."ma son bravi ragazzi loro, eran lì per caso"

Link to comment
Share on other sites

Vero....infatti ci divertiamo a tenere dentro qui poveri 32 ragazzi che hanno messo a ferro e fuoco viale buenos aires a milano.....che cattivoni che siamo...."ma son bravi ragazzi loro, eran lì per caso"

Io ti ho mai detto che sono bravi ragazzi? Sai a me che c...o me ne frega di loro, certo che se han sbagliato è giustissimo che paghino.

Link to comment
Share on other sites

Io non godo neanche un pò, mi fanno solo una tristezza infinita queste storie. E sono convinto che tutti siano innocenti sino a prova contraria. A me sembra che i giustizialisti siate voi, di solito però sempre nei confronti di poveri disgraziati...

Les..............dai, basta qualunquismo galoppante........fa'l brau !!!

Link to comment
Share on other sites

Citazione dantesca per quanti nn vogliono capire: "Nn è la stirpe che rende nobile l'uomo, ma l'uomo che rende nobile la stirpe!"

Mascalzoni ci sono ovunque, anche tra gli esponenti di sinistra, ma a questi spesso viene attribuita dai media l'ingenuità e la buonafede di una verginella!

Detto questo io discuterei sulla infamia delle pubblicazioni di qualsiasi intercettazione compiuta.....anche perchè se dovessero intercettare me 3 o 4 ipotesi di reato salterebbero fuori; la gente nn è grado di capire nè tantomeno di sapere che nel diritto, si definisce reato un comportamento "esteriore" dell'uomo, sia esso ricondotto a un'azione positiva sia negativa e quindi omissiva, previsto dalle legge come tale, che si manifesta in contraddizione con la regola di condotta fissata nella norma incriminatrice, cui segue come conseguenza una sanzione penale....pertanto nn dovrebbe interessare cosa abbia detto al telefono, bisognerebbe invece aspettare elementi probatori effettivi di colpevolezza prima di giudicare!

Edited by sertar
Link to comment
Share on other sites

onestamente, non ho ancora capito bene tutta la faccenda, e soprattutto cosa c'entri l'inchiesta su Vitt. Emaz :rolleyes: con quella del portavoce di Fini, cmq sia, ho trovato questo interessante articolo su TGCom stamattina e vorrei condividerlo con voi:

La Gregoraci costretta a "prestazioni"

Non solo Vittorio Emanuele. Dall'inchiesta del pm di Potenza, Woodcock, emergono sconcertanti episodi che avrebbero coinvolto Salvatore Sottile, portavoce di Gianfranco Fini, e una nota show girl, Elisabetta Gregoraci, fidanzata di Flavio Briatore, protagonista di alcune trasmissioni di successo della Rai. Sottile, con Giuseppe Sangiovanni, vice direttore delle risorse tv della Rai, è accusato di concussione sessuale.

Secondo quanto riporta Repubblica, secondo gli atti dell'ordinanza di custodia cautelare, la soubrette sarebbe stata in pratica costretta ad avere ripetuti rapporti sessuali con il portavoce di Gianfranco Fini. Rapporti consumati, in alcuni casi, perfino alla Farnesina, sede del ministero degli Esteri, per ottenene aiuti nella sua carriera

Il passaggio in questione dell'ordinanza di custodia cautelare evoca una storia di squallidi favori. Due i protagonisti: Salvatore Sottile "nella sua qualità di esperto, con funzioni di capo dell'ufficio del portavoce del vice presidente del Consiglio dei ministri, nonché ministro degli Esteri (Gianfranco Fini ndr)" e Giuseppe Sangiovanni, "vice direttore del settore risorse tv della Rai".

I due, "abusando delle loro rispettive qualità e dei poteri loro spettanti" avrebbero indotto la "giovane ragazza aspirante ad entrare nel mondo dello spettacolo e in particolare nel settore televisivo, ad erogare, in più occasioni, prestazioni e favori sessuali di vario genere in favore del suddetto Salvo Sottile", persona presentata alla Gregoraci "come influente ed importante". L'ordinanza cita anche le date in cui si sarebbero consumate le prestazioni: il 10 marzo 2006 e nell'estate del 2005.

Ora, non mi pare che la Gregoraci sia incapace di intendere e di volere. Qualcuno le ha detto che x far "carriera" dove fare la mign**** con questo Salvo Sottile, lei l'ha fatta (x fare una carriera così ne vale la pena :lol: ) e si è pure fidanzata col Briatore giusto x restare in tema di uomini viscidi cui attaccarsi come cozze x diventare "famose"...... :unsure:

La domanda (ironica) è: ma è possibile che castighino questi uomini, che secondo me fanno bene a comportarsi così finchè ci saranno in giro delle oche del genere?????

Ma è possibile svendersi così x finire a sculettare in tv??? mah......................

Link to comment
Share on other sites

onestamente, non ho ancora capito bene tutta la faccenda, e soprattutto cosa c'entri l'inchiesta su Vitt. Emaz :rolleyes: con quella del portavoce di Fini, cmq sia, ho trovato questo interessante articolo su TGCom stamattina e vorrei condividerlo con voi:

La Gregoraci costretta a "prestazioni"

Non solo Vittorio Emanuele. Dall'inchiesta del pm di Potenza, Woodcock, emergono sconcertanti episodi che avrebbero coinvolto Salvatore Sottile, portavoce di Gianfranco Fini, e una nota show girl, Elisabetta Gregoraci, fidanzata di Flavio Briatore, protagonista di alcune trasmissioni di successo della Rai. Sottile, con Giuseppe Sangiovanni, vice direttore delle risorse tv della Rai, è accusato di concussione sessuale.

Secondo quanto riporta Repubblica, secondo gli atti dell'ordinanza di custodia cautelare, la soubrette sarebbe stata in pratica costretta ad avere ripetuti rapporti sessuali con il portavoce di Gianfranco Fini. Rapporti consumati, in alcuni casi, perfino alla Farnesina, sede del ministero degli Esteri, per ottenene aiuti nella sua carriera

Il passaggio in questione dell'ordinanza di custodia cautelare evoca una storia di squallidi favori. Due i protagonisti: Salvatore Sottile "nella sua qualità di esperto, con funzioni di capo dell'ufficio del portavoce del vice presidente del Consiglio dei ministri, nonché ministro degli Esteri (Gianfranco Fini ndr)" e Giuseppe Sangiovanni, "vice direttore del settore risorse tv della Rai".

I due, "abusando delle loro rispettive qualità e dei poteri loro spettanti" avrebbero indotto la "giovane ragazza aspirante ad entrare nel mondo dello spettacolo e in particolare nel settore televisivo, ad erogare, in più occasioni, prestazioni e favori sessuali di vario genere in favore del suddetto Salvo Sottile", persona presentata alla Gregoraci "come influente ed importante". L'ordinanza cita anche le date in cui si sarebbero consumate le prestazioni: il 10 marzo 2006 e nell'estate del 2005.

Ora, non mi pare che la Gregoraci sia incapace di intendere e di volere. Qualcuno le ha detto che x far "carriera" dove fare la mign**** con questo Salvo Sottile, lei l'ha fatta (x fare una carriera così ne vale la pena :lol: ) e si è pure fidanzata col Briatore giusto x restare in tema di uomini viscidi cui attaccarsi come cozze x diventare "famose"...... :unsure:

La domanda (ironica) è: ma è possibile che castighino questi uomini, che secondo me fanno bene a comportarsi così finchè ci saranno in giro delle oche del genere?????

Ma è possibile svendersi così x finire a sculettare in tv??? mah......................

QUOTONE!!!

E' facile fare "carriera" usando anzichè la testa qualcosa d'altro!!

Link to comment
Share on other sites

Intercettazioni: donne pronte a tutto

Lo scandalo Savoia arriva a travolgere anche la tv di Stato. Dalle intercettazioni ordinate dalla procura di Potenza vengono rese pubbliche molte storie "maligne" che fino alla settimana scorsa trovavano spazio solo tra i corridoi e le mense di viale Mazzini. E così personaggi come Maria Monsè, Elisabetta Gregoraci e altre starlette della Rai si trovano a dover rispondere se hanno o meno fatto avances per fare carriera.

"Siamo pronti a querelare", dicono dalle pagine del Corriere della Sera Maria Monsè e il marito. Qual è la notizia che fa saltare i nervi alla showgirl? Una frase intercettata dal telefonino di Salvatore Sottile, portavoce di An travolto dallo scandalo Savoia. "Maria è una bella porcella, una porcella doc" :unsure::lol::lol: , dice Sottile al vicedirettore Risorse artistiche di viale Mazzini, Giuseppe Sangiovanni.

Lasciando ovviamente intendere di conoscerla molto bene. Va detto che la carriera in Rai della bella Monsè è stata fulminante. E tutti la ricordano anche per i suoi modi ammalianti e la capacità di infilarsi in tutte le conferenze stampa attirando l'attenzione. E soprattutto, aumentando la sua nutrita agenda con nuovi numeri di telefono di gente importante.

E che dire di Elisabetta Gregoraci, ultima fiamma di Flavio Briatore? Anche lei dalle telefonate sembra essere una persona molto vicina alle alte strutture di viale Mazzini. Anche troppo. Senza dimenticare poi i nomi di quelle starlette che non sono ancora stati resi pubblici, ma che tutti conoscono. L'ex ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, è stato addirittura costretto a nascondersi nei corridoi della Rai per sfuggire ad un'insistente valletta che voleva fare carriera in tutti i modi. Storico è rimasto il sincero sfogo di una prezzemolina che tanto si era adoperata con gli uomini della passata maggioranza. Quando scoprì che al cambio di governo seguiva il cambio delle poltrone Rai, s’accasciò: "Veramente? Oddio e adesso bisogna ricominciare tutto daccapo", alludendo ai favori da ridistribuire.

Ora però la questione morale arriva sul tavolo del consiglio di amministrazione: Sandro Curzi è pronto a dare battaglia. Ma come si fa a fermare un'armata di belle e procaci ragazze pronte a tutto?

Ma la domanda è: Gasparri è gaio???? :lol::rolleyes::lol:

Link to comment
Share on other sites

Intercettazioni: donne pronte a tutto

Lo scandalo Savoia arriva a travolgere anche la tv di Stato. Dalle intercettazioni ordinate dalla procura di Potenza vengono rese pubbliche molte storie "maligne" che fino alla settimana scorsa trovavano spazio solo tra i corridoi e le mense di viale Mazzini. E così personaggi come Maria Monsè, Elisabetta Gregoraci e altre starlette della Rai si trovano a dover rispondere se hanno o meno fatto avances per fare carriera.

"Siamo pronti a querelare", dicono dalle pagine del Corriere della Sera Maria Monsè e il marito. Qual è la notizia che fa saltare i nervi alla showgirl? Una frase intercettata dal telefonino di Salvatore Sottile, portavoce di An travolto dallo scandalo Savoia. "Maria è una bella porcella, una porcella doc" :unsure::lol::lol: , dice Sottile al vicedirettore Risorse artistiche di viale Mazzini, Giuseppe Sangiovanni.

Lasciando ovviamente intendere di conoscerla molto bene. Va detto che la carriera in Rai della bella Monsè è stata fulminante. E tutti la ricordano anche per i suoi modi ammalianti e la capacità di infilarsi in tutte le conferenze stampa attirando l'attenzione. E soprattutto, aumentando la sua nutrita agenda con nuovi numeri di telefono di gente importante.

E che dire di Elisabetta Gregoraci, ultima fiamma di Flavio Briatore? Anche lei dalle telefonate sembra essere una persona molto vicina alle alte strutture di viale Mazzini. Anche troppo. Senza dimenticare poi i nomi di quelle starlette che non sono ancora stati resi pubblici, ma che tutti conoscono. L'ex ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparri, è stato addirittura costretto a nascondersi nei corridoi della Rai per sfuggire ad un'insistente valletta che voleva fare carriera in tutti i modi. Storico è rimasto il sincero sfogo di una prezzemolina che tanto si era adoperata con gli uomini della passata maggioranza. Quando scoprì che al cambio di governo seguiva il cambio delle poltrone Rai, s’accasciò: "Veramente? Oddio e adesso bisogna ricominciare tutto daccapo", alludendo ai favori da ridistribuire.

Ora però la questione morale arriva sul tavolo del consiglio di amministrazione: Sandro Curzi è pronto a dare battaglia. Ma come si fa a fermare un'armata di belle e procaci ragazze pronte a tutto?

Ma la domanda è: Gasparri è gaio???? :D:rolleyes::lol:

:lol:B)B)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...