Jump to content

S' ode tintinnio di manette........


Recommended Posts

20/6/2006

Bari, ordine d'arresto per Fitto

Per tangenti, manca ok dalla Camera

L'ex presidente della Regione Puglia Raffaele Fitto (Fi) è tra i destinatari (insieme all'imprenditore Angelucci) del provvedimento cautelare emesso dalla magistratura barese nell'inchiesta sul presunto illecito affidamento al consorzio San Raffaele di un appalto da 198 milioni di euro. Il provvedimento per Fitto non è esecutivo perché è stato eletto in Parlamento e quindi serve l'autorizzazione della Camera.

A Montecitorio, militari della Guardia di Finanza hanno perciò depositato la richiesta di autorizzazione a procedere all'arresto e il provvedimento cautelare firmati dal gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis. L'inchiesta si avvale di numerosissime intercettazioni telefoniche e del sequestro di vari documenti.

Un appalto da 198 milioni di euro

L'inchiesta ha preso in esame il presunto illecito affidamento al consorzio San Raffaele di Roma dell'appalto da 198 milioni di euro per la gestione di undici Residenze sanitarie assistite (Rsa). Per l'affidamento dell'appalto, secondo l'accusa, sarebbe stata versata una tangente da 500mila euro al movimento politico creato da Fitto per le regionali dell'aprile 2005, "La Puglia prima di tutto"; dalla consultazione regionale il governatore uscì sconfitto, con circa 14 mila voti di scarto in favore del candidato del centrosinistra Nichi Vendola.

Ai domiciliari anche Giampaolo Angelucci e Paolo Pagliaro

Agli arresti domiciliari è finito anche l'imprenditore romano Giampaolo Angelucci, di 35 anni, presidente della Fondazione San Raffaele e consigliere della Finanziaria Tosinvest. Angelucci, considerato uno dei principali imprenditori della sanità italiana e amministratore di fatto, secondo i pm, di numerose imprese Tosinvest. Sarebbe stato lui ad aver corrisposto, in diverse tranche, la presunta tangente. Per il reato di corruzione, è stato posto agli arresti domiciliari l'imprenditore televisivo salentino Paolo Pagliaro, proprietario dell'emittente Telerama.

Sequestrati beni per 55 milioni

Beni immobili, quote societarie, autoveicoli e conti correnti bancari per un valore stimato in 55 milioni di euro sono stati sottoposti a sequestro preventivo dalla Guardia di Finanza di Bari. Si tratta di beni dell'imprenditore Angelucci, dell'ex presidente della Regione Puglia Fitto, e di quattro società del gruppo Tosinvest (della famiglia Angelucci). Il sequestro ha valore anche nei confronti di Fitto, pur essendo questi un deputato, poiché il gip che ha disposto la misura cautelare reale, Giuseppe De Benedictis, ha ritenuto che nei confronti dei parlamentari si può procedere al sequestro di beni senza che sia necessaria l'autorizzazione a procedere della Camera di appartenenza.

............sarà un Italia di gioco d' azzardo, mignotte, corruttori e corrotti, concussioni sessuali e 2 di picche a Parigi.............o stiamo rientrando in quell' orribile clima dove s'ode ovunque il tintinnio delle manette ??

...... forse questo post stava bene nel 3d "Grazie Tatanka"...... :o:lol::lol:

Mala tempora currunt !!!

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

  • Replies 111
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

..............wow..........che analisi intelligente ed approfondita dell' argomento !!

Riformuliamo:

Se ha sbagliato è giusto che paghi, anche se a Roosters e a Ponchiaz rode il culo perchè è uno di ForzaItalia.

:lol:

ps: non ho nemmeno letto la notizia :o

Edited by Leasir
Link to comment
Share on other sites

Riformuliamo:

Se ha sbagliato è giusto che paghi, anche se a Roosters e a Ponchiaz rode il culo perchè è uno di ForzaItalia.

:lol:

ps: non ho nemmeno letto la notizia :o

1° Io NON sono di ForzaItalia

2° Se non hai letto, e anche più in generale, non fare il fenomeno !! :lol::lol:;)

Link to comment
Share on other sites

..............wow..........che analisi intelligente ed approfondita dell' argomento !!

Non vorrei sconvolgerti troppo ma se ti informassi meglio potresti scoprire che oggi oltre a Fitto in Italia altre centinaia di persone sono state arrestate. E allora "mala tempora currunt" per le manette o per la criminalutà diffusa?

Link to comment
Share on other sites

Non vorrei sconvolgerti troppo ma se ti informassi meglio potresti scoprire che oggi oltre a Fitto in Italia altre centinaia di persone sono state arrestate. E allora "mala tempora currunt" per le manette o per la criminalutà diffusa?

I mala tempora si riferiscono alle manette-spettacolo, pratica che mi pare stia tornando di gran moda......guarda tu il caso !! :o

Link to comment
Share on other sites

Se ha sbagliato è giusto che paghi, anche se a Roosters e a Ponchiaz rode il culo perchè è uno di ForzaItalia.

Se non sai quello di cui parli, forse non dovresti parlare del tutto.

Ti conviene ritornartene a parlare di palymaker ucraini del '89, un campo dove ti vedo piú a tuo agio.

Link to comment
Share on other sites

Se non sai quello di cui parli, forse non dovresti parlare del tutto.

Negativo, devo tener fede al mio user title :lol:

E poi non crederai mica che io legga tutti i pistolotti da Bruno Vespa che fate tu, Roo e Les, vero?!? :o

Link to comment
Share on other sites

"Secondo l'accusa, otto società del gruppo Tosinvest hanno compiuto «fittiziamente» tre bonifici per complessivi 100.000 euro sul conto corrente della segreteria nazionale dell'Udc; e altri tre bonifici per altri 100.000 euro sul conto corrente della segreteria regionale calabrese dell'Udc"

I casi sono due: o abbiamo a che fare con degli imbecilli, oppure abbiamo a che fare con degli imbecilli.

E forse peggio: perchè anche un imbecille, fra segnalazioni antiriciclaggio e compagnia varia, avrebbe qualche remora a pagare una tangente con dei bonifici da 100.000,00 euro.

Poi c'è un terzo caso: che, cioè, non sia una tangente; anche perchè, dico io, va bene imbecilli, ma la tangente non la paghi prima di sapere se il corrompendo è stato rieletto.

Edited by Dragonheart
Link to comment
Share on other sites

"Secondo l'accusa, otto società del gruppo Tosinvest hanno compiuto «fittiziamente» tre bonifici per complessivi 100.000 euro sul conto corrente della segreteria nazionale dell'Udc; e altri tre bonifici per altri 100.000 euro sul conto corrente della segreteria regionale calabrese dell'Udc"

I casi sono due: o abbiamo a che fare con degli imbecilli, oppure abbiamo a che fare con degli imbecilli.

E forse peggio: perchè anche un imbecille, fra segnalazioni antiriciclaggio e compagnia varia, avrebbe qualche remora a pagare una tangente con dei bonifici da 100.000,00 euro.

Poi c'è un terzo caso: che, cioè, non sia una tangente; anche perchè, dico io, va bene imbecilli, ma la tangente non la paghi prima di sapere se il corrompendo è stato rieletto.

Caso due, sicuro

Link to comment
Share on other sites

............sarà un Italia di gioco d' azzardo, mignotte, corruttori e corrotti, concussioni sessuali e 2 di picche a Parigi.............o stiamo rientrando in quell' orribile clima dove s'ode ovunque il tintinnio delle manette ??

...... forse questo post stava bene nel 3d "Grazie Tatanka"...... :rolleyes:;):wub:

Mala tempora currunt !!!

Roo, spero per te che tu non sia leghista, perché ai tempi di Tangentopoli si scatenava una hòla leghista ad ogni annuncio di manette, con accenni vieppiù "forcaioli".... ;)

Ad ogni modo, posso convenire che la giustizia si stia "spettacolarizzando" (come tanti altri ambiti della vita, ahimé, contaminati da una aberrante fame di gloria e popolarità).

Ma converrete che la classe politica attuale (tutta, con davvero poche eccezioni da una parte come dall'altra) sia una sorta di "associazione a delinquere di stampo democratico"

Link to comment
Share on other sites

"Secondo l'accusa, otto società del gruppo Tosinvest hanno compiuto «fittiziamente» tre bonifici per complessivi 100.000 euro sul conto corrente della segreteria nazionale dell'Udc; e altri tre bonifici per altri 100.000 euro sul conto corrente della segreteria regionale calabrese dell'Udc"

I casi sono due: o abbiamo a che fare con degli imbecilli, oppure abbiamo a che fare con degli imbecilli.

E forse peggio: perchè anche un imbecille, fra segnalazioni antiriciclaggio e compagnia varia, avrebbe qualche remora a pagare una tangente con dei bonifici da 100.000,00 euro.

Poi c'è un terzo caso: che, cioè, non sia una tangente; anche perchè, dico io, va bene imbecilli, ma la tangente non la paghi prima di sapere se il corrompendo è stato rieletto.

Dubbi e perplessità sempre in aumento..............

Link to comment
Share on other sites

Roo, spero per te che tu non sia leghista, perché ai tempi di Tangentopoli si scatenava una hòla leghista ad ogni annuncio di manette, con accenni vieppiù "forcaioli".... :rolleyes:

Ad ogni modo, posso convenire che la giustizia si stia "spettacolarizzando" (come tanti altri ambiti della vita, ahimé, contaminati da una aberrante fame di gloria e popolarità).

Ma converrete che la classe politica attuale (tutta, con davvero poche eccezioni da una parte come dall'altra) sia una sorta di "associazione a delinquere di stampo democratico"

Speri bene caro Spiff: manette e forche non mi sono MAI piaciute !!

Quanto alla classe politica.....cominciamo a ridimensionarne il numero ( e i costi !!) votando sì domenica e lunedi..............

Link to comment
Share on other sites

Negativo, devo tener fede al mio user title ;)

E poi non crederai mica che io legga tutti i pistolotti da Bruno Vespa che fate tu, Roo e Les, vero?!? :rolleyes:

In effetti anche a me non frega una mazza della serie B bielorussa e manco capisco come tu ed altri vi possiate accapigliare parlandone.

Proprio per questo non ho mai detto che tu sei un adepto della zona matchup o dell'attacco Eagle o che credi ciecamente nel Cadeo pensiero.

Ho solo detto talvolta che sei un veneziano proprio perché so di poterlo fare con cognizione di causa.

Link to comment
Share on other sites

Se ha rubato è giusto che paghi....

..............wow..........che analisi intelligente ed approfondita dell' argomento !!

Io son d'accordo con Corny, anche perchè anch'io sono un forcaiolo..........

Certo mi stupisce che certe indagini vadano sempre nelle stesse direzioni e nessuno ha mai avuto un sospetto su come siano stati gestiti i milioni di euro ricevuti da RosaRusso & Bassolino dalla Ue e dalle tasche degli italiani per (non)-gestire l'emergenza rifiuti a Napoli e in Campania.................................

Link to comment
Share on other sites

Io son d'accordo con Corny, anche perchè anch'io sono un forcaiolo..........

Certo mi stupisce che certe indagini vadano sempre nelle stesse direzioni e nessuno ha mai avuto un sospetto su come siano stati gestiti i milioni di euro ricevuti da RosaRusso & Bassolino dalla Ue e dalle tasche degli italiani per (non)-gestire l'emergenza rifiuti a Napoli e in Campania.................................

..............naaaaaa, ma lì è tutta gente onesta, seria, mica miliardaracci di merda con le ville in Sardegna.............

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

Dura la vita...

Anche i fianchi, però... :rolleyes:

Fatta la battuta, vi sottopongo quanto pubblicato oggi sul Corriere:

"Alla Camera risultano nove versamenti ufficialmente registrati

La somma è di 300 mila euro, la stessa cifra contestata dai magistrati

ROMA — Nove versamenti. Tutti accompagnati da regolari comunicazioni, come prevede la legge sui contributi «liberali» ai partiti e ai politici, ai competenti uffici della Camera dei deputati, protocollate lo stesso giorno: il 6 luglio 2005, tre mesi dopo le elezioni regionali. E tutti riconducibili allo stesso finanziatore, il gruppo imprenditoriale che fa capo ad Antonio Angelucci e ai suoi figli Giampaolo, finito agli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione e illecito finanziamento ai partiti, Alessandro e Andrea. Sono i soldi con i quali i re delle cliniche hanno ufficialmente contribuito alla campagna elettorale di Raffaele Fitto per le regionali, contro il candidato del centrosinistra Nichi Vendola. E la somma dei nove versamenti che compaiono nell'elenco di 112 dichiarazioni, per un totale di 1.297.850 euro, relativo ai contributi privati percepiti dalla «Puglia prima di tutto», il movimento dell'ex governatore, dà esattamente 300 mila euro.

Cioè la stessa cifra contestata dai magistrati come tangente pagata dagli Angelucci a Fitto, e che sarebbe stata bonificata direttamente da società della Tosinvest all'ex presidente della Regione Puglia.

A questa somma, secondo i giudici, si dovrebbero poi aggiungere altri 200 mila euro transitati su conti dell'Udc, portando così la presunta stecca a 500 mila euro. Secondo i dati depositati a Montecitorio, dalla casa di cura privata Santa Lucia di Sulmona, in provincia dell'Aquila, sono arrivati due assegni (di 25 mila e 30 mila euro).

Altrettanti dalla cooperativa editoriale Libero, che edita l'omonimo quotidiano diretto da Vittorio Feltri e di proprietà degli Angelucci (25 mila e 50 mila euro). Due versamenti ha fatto anche la Santa Lucia 2000 di Roma (25 mila e 40 mila euro). E due pure la T.G.S. 2004 srl (25 mila e 40 mila euro). Un singolo contributo di 40 mila euro, invece, è della Giada srl, società del gruppo Tosinvest di cui era azionista anche lo stesso Giampaolo Angelucci.

Sergio Rizzo

22 giugno 2006"

Mi sembra che ci sia di che riflettere: e non solo sull'imbecillità di chi dichiarerebbe ufficialmente le tangenti alla Camera.

Link to comment
Share on other sites

Anche i fianchi, però... ;)

Fatta la battuta, vi sottopongo quanto pubblicato oggi sul Corriere:

"Alla Camera risultano nove versamenti ufficialmente registrati

La somma è di 300 mila euro, la stessa cifra contestata dai magistrati

ROMA — Nove versamenti. Tutti accompagnati da regolari comunicazioni, come prevede la legge sui contributi «liberali» ai partiti e ai politici, ai competenti uffici della Camera dei deputati, protocollate lo stesso giorno: il 6 luglio 2005, tre mesi dopo le elezioni regionali. E tutti riconducibili allo stesso finanziatore, il gruppo imprenditoriale che fa capo ad Antonio Angelucci e ai suoi figli Giampaolo, finito agli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione e illecito finanziamento ai partiti, Alessandro e Andrea. Sono i soldi con i quali i re delle cliniche hanno ufficialmente contribuito alla campagna elettorale di Raffaele Fitto per le regionali, contro il candidato del centrosinistra Nichi Vendola. E la somma dei nove versamenti che compaiono nell'elenco di 112 dichiarazioni, per un totale di 1.297.850 euro, relativo ai contributi privati percepiti dalla «Puglia prima di tutto», il movimento dell'ex governatore, dà esattamente 300 mila euro.

Cioè la stessa cifra contestata dai magistrati come tangente pagata dagli Angelucci a Fitto, e che sarebbe stata bonificata direttamente da società della Tosinvest all'ex presidente della Regione Puglia.

A questa somma, secondo i giudici, si dovrebbero poi aggiungere altri 200 mila euro transitati su conti dell'Udc, portando così la presunta stecca a 500 mila euro. Secondo i dati depositati a Montecitorio, dalla casa di cura privata Santa Lucia di Sulmona, in provincia dell'Aquila, sono arrivati due assegni (di 25 mila e 30 mila euro).

Altrettanti dalla cooperativa editoriale Libero, che edita l'omonimo quotidiano diretto da Vittorio Feltri e di proprietà degli Angelucci (25 mila e 50 mila euro). Due versamenti ha fatto anche la Santa Lucia 2000 di Roma (25 mila e 40 mila euro). E due pure la T.G.S. 2004 srl (25 mila e 40 mila euro). Un singolo contributo di 40 mila euro, invece, è della Giada srl, società del gruppo Tosinvest di cui era azionista anche lo stesso Giampaolo Angelucci.

Sergio Rizzo

22 giugno 2006"

Mi sembra che ci sia di che riflettere: e non solo sull'imbecillità di chi dichiarerebbe ufficialmente le tangenti alla Camera.

Mi pare chiaro che solo i sordi non riescono a sentire...............

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...