Jump to content

Fortitudo Bologna: la situazione


Recommended Posts

29/06/2006 - 13:58

Fortitudo Bologna: Repesa verso l’addio, chi per la panchina?

A Bologna, l’afa, attanaglia un po’ tutti, e nemmeno quelle poche gocce fatte la notte scorsa sembra aver portato sollievo sotto le due torri. Così come, allo stesso modo, non sembra trovar pace la Fortitudo, oppressa in quelle che sono vicende societarie mai registrate fino ad oggi. Il silenzio di Giorgio Seràgnoli, in questi giorni in vacanza in Sardegna, unito al suo voler cedere parte se non tutto il proprio pacchetto biancoblù, quest’anno sembra regalare ai tifosi dell’Aquila un inizio estate fatto di incertezze.

Se entreranno nuovi soci, o magari proprio nuovi comandanti, come pare (Gruppo Termal in primis) grazie alla famosa operazione Club Elite portata avanti da Enzo Lefebre, il nuovo Cda della Fortitudo avrà da sciogliere diversi nodi, a partire da un budget ulteriormente ridimensionato che darà indicazioni precise sulle ambizioni del club, che, ancor prima dovrà cercare di fermare una latente emorragia di giocatori e quella del grande timoniere, per il quale il Maccabi, dopo il no incassato da David Blatt, sembra aver aperto un certo dialogo.

Sfumata infatti la possibilità di ingaggiare il coach campione d’Italia, la società Israeliana sembra aver definitivamente individuato nella figura di Jasmin Repesa l’uomo da cui ripartire per il dopo Gershon, firmato all’Olympiacos, sino a rivedere la rigidità delle proprie posizioni all’interno della trattativa: nessun buy-out si era detto, e dunque sarà il coach, eventualmente, a doversi liberare in qualche modo, anche se da Tel Aviv rimbalza l’ipotesi di un aiutino economico.

Quello che lascia margini per previsioni pessimistiche da parte biancoblù è l’atteggiamento tenuto dal neo CT della nazionale croata, che lascia intuire una tangibile volontà di abbracciare il progetto dei vicecampioni d’Europa: restano impresse soprattutto le dichiarazioni rilasciate all’emittente israeliana Channel 5, prime parole ufficiali pronunciate da Jasko dopo la sfortunata notte del 20 giugno. Appurato che un contatto c’è stato, appurato che il Maccabi tra oggi e domani vuol decidere qualcosa, l’impressione è che Repesa voglia andare – senza lasciare danari alla Fortitudo - e che al massimo entro il fine settimana vada presa una decisione.

Su Gelsomino, partito per la Croazia per qualche giorno di vacanza, ruota quasi tutto il futuro biancoblù. Infatti, e non è un segreto, a lui sono legate quelle garanzie tecniche chieste da alcuni giocatori, ma anche gli approdi di altri, nuovi, che proprio nel coach croato vedrebbero quella garanzia di crescita per fare il salto di qualità. Sono dunque di natura sua tecnica che contrattuale/economica le questioni che la Fortitudo dovrà vagliare con attenzione per determinare il proprio futuro.

Da una parte la prospettiva di abbandonare un progetto ben avviato con uno dei migliori allenatori d’Europa, progetto al quale moltissime pedine avevano manifestato volontà di aderire, dall’altra la possibilità di guadagnare spazio di manovra all’interno del budget, liberandosi di un contratto oneroso per altre due stagioni (550 mila Euro circa, superiore a qualsiasi giocatore) e incassando eventuali dollari di buyout. Ci sarebbe, poi da reperire un sostituto, questione probabilmente meno annosa rispetto a quelle societarie: Alessandro Ramagli sarebbe in pole position, Lino Lardo una possibile variante, Ergin Ataman il nome a sorpresa. Ma è calda anche la soluzione di Teo Alibegovic in panchina.

Ma chi, nel confusionario assetto attuale della Fortitudo, si prenderà la responsabilità delle scelte? Lefebre, se, come si vocifera, il Gruppo Termal guidato da Giorgio Giatti e da lui portato allo scoperto rileverà le quote di maggioranza della società? Oppure Alibegovic, attuale GM e dunque sino a prova contraria responsabile dell’area tecnica? Nel secondo caso il legame che lega Alibegovic a Repesa potrebbe essere più difficile da rompere, sebbene nemmeno sia auspicabile un allenatore trattenuto di malavoglia su una panchina con la quale non si identifica più.

Lo scenario resta nebuloso, anche perché Seragnoli, l’unico che in una situazione del genere potrebbe pronunciare parole decisive, si gode l’acqua della Sardegna e non dà segni diversi da un (finto?) disinteresse. La questione societaria, come si era già detto nei giorni precedenti, rappresenta il primo nodo da sciogliere, anche per avere unità di intenti nell’affrontare le scelte che decideranno il futuro e le imminenti scadenze “istituzionali”. Servirà infatti anche adoperarsi con una certa tempestività per i movimenti in entrata, mentre quelli in uscita sono già entrati nel vivo.

Andrea Beltrama e Gianfranco Lelli - Jarring.it

Link to comment
Share on other sites

Vi riassumo un attimo la situazione dato che la vicinanza con i tortelloni malefici mi consente di saperne piu di voi.

Il gruppo Termal rilevera le quote di seragnoli e ci sarà un pool di 5 soci che si spartiranno le quote della squadra.

Al momento i confermati sono Belinelli Ress Diawara Lorbek e Watson,con Rombaldoni in forse,il reintro di Fultz e lanceranno Bruttini nei 10.

Il coach sarà uno tra Frates Ramagli Lardo e Alibegovic con quest'ultimo favorito...

C è il problema Belinelli; lui si trovava bene con Repesa e le sirene di Milano sono forti in quetso periodo ma alla fine credo rimarrà.

Mancinelli o va in spagna al TAU che gli offre una barca di soldi o rimane li anche se nn si esclude un interessamento di TREVISO che ha perso Siskauskas che va al Real Madrid.

Per adesso è tutto quello che so..

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...