Jump to content

Sorpresa & Dispiacere


Recommended Posts

La libreria Veroni, dopo anni chiude.

Si perde, a mio parere, un luogo buono, dove acquistare un libro diventava un momento speciale, di scambio e dialogo con il venditore. Già era successo con la perdita di Riccardo, gioviale signore al servizio di Pontigia, rimpiazzato da giovani e sterili venditori, ora è la volta di un team d.o.c.

Per gli amanti della lettura troverete tutti i libri saldati al 30%-50%.

Alla notizia di questa perdita, ho avuto un attacco bulimico..... così sono uscita con due borse piene di carta stampata e con una sensazione di lutto.

Per un momento mi è parso di rivivere una scena di " C'è posta per Te"......

Luna Argentata

Link to comment
Share on other sites

gia' ... purtroppo ... era la libreria piu' ordinata dove era semplice cercare un libro.

forse avrebbe dovuto rinnovarsi e andare oltre ad essere una semplice libreria ... penso che la libreria del corso abbia spostato gli equilibri.

Link to comment
Share on other sites

Ho sempre acquistato i libri scolastici da loro, dalle elementari sino alla 5a Liceo.

Il mondo cambia, ed Internet incide anche qui.

Arrivederci Sig. Veroni; arrivederci, Sig. "Baffo"...con Voi si scambiavano opinioni letterarie e cestofile. Ricordo il primo discorso intrapreso con Voi sulla Pallacanestro Varese: Richard Percudani era appena arrivato sul pino dopo un inizio difficile...

Edited by Silver Surfer
Link to comment
Share on other sites

Ho sempre acquistato i libri scolastici da loro, dalle elementari sino alla 5a Liceo.

pure io, quanti ricordi....e quante file!!!! :angry: la nostra amata Varese sta cambiando, inevitabilmente.....

Link to comment
Share on other sites

Per chi sa cosa sono, Veroni aveva la migliore e piu' ordinata collezione di libri della casa editrice Franco Angeli, Pontiggia ha assunto quel modello solo da poco e la libreria del corso assolutamente e' fuori.

Correro' anche io a fare incetta.

Davvero dispiace, logisticamente tagliata fuori dallo shopping per serendipita' (il mio preferito per i libri), avrebbero forse dovuto darsi un taglio specialistico...chi lo sa.

Link to comment
Share on other sites

Io al Veroni ho trovato sempre tante code per libri scolastici acquistati fino alle medie li...ma ammetto che vado un po' contro le opinioni dei più qui (forse data anche la mia età...VECCHI!)...io non ho mai trovato la disponibilità che voi ricordate anzi non mi sono mai trovato bene, ammetto che non sono certamente il cliente più facile però....

Sono molto dispiaciuto perché una libreria che chiude dovrebbe veramente far riflettere e tanto...

...dispiaciuto molto cmq perché si tratta di una brutta piega della società!

in ogni caso stasera una capatina si DOVRA' fare!

Link to comment
Share on other sites

Ho sempre acquistato i libri scolastici da loro, dalle elementari sino alla 5a Liceo.

Il mondo cambia, ed Internet incide anche qui.

Arrivederci Sig. Veroni; arrivederci, Sig. "Baffo"...con Voi si scambiavano opinioni letterarie e cestofile. Ricordo il primo discorso intrapreso con Voi sulla Pallacanestro Varese: Richard Percudani era appena arrivato sul pino dopo un inizio difficile...

ma da voci che mi sono arrivate internet non ha inciso parecchio, piuttosto la concorrenza aggressiva (libri sempre scontati) e magari poco "professionale" (in termini di consulenza) di nuove librerie giunte a Varese da poco.

Peccato per un angolo di storia di Varese che va...

Ciao

Alegg

Link to comment
Share on other sites

ma da voci che mi sono arrivate internet non ha inciso parecchio, piuttosto la concorrenza aggressiva (libri sempre scontati) e magari poco "professionale" (in termini di consulenza) di nuove librerie giunte a Varese da poco.

Peccato per un angolo di storia di Varese che va...

Ciao

Alegg

la grande distribuzione e le grosse superfici erodono sempre di più spazio alle cosidette "sciure maria".. la competizione sul prezzo distruggerà tutti negozi al dettaglio che non riescono ad innovarsi ed aderire al cambiamento... lo dico a malincuore, essendo figlio di un commerciante della varese di una volta..

Link to comment
Share on other sites

Io adoro i negozietti piccoli "di una volta" e aborro le grandi superfici iperaffollate. :lol:

il fatto è che la vera discriminante sono i soldi, non più il servizio, e se un libro lo trovi da carrefour con il 30% di sconto il negoziante è costretto a tirar giù la serranda...

poi chi ha la fortuna di trovarsi nel centro storico magari sopravviverà, ma gli altri?!

Link to comment
Share on other sites

è vero, purtroppo in nome del "dio risparmio" e della nostra presunta "saputeria ;) " si sta perdendo la cosa essenziale che il piccolo negozio offre, ovvero la competenza ed il servizio.... Entriamo in questi magastore e vediamo davanti a noi tante cose.... allora pretendiamo di scegliere da soli, scegliendo poi in base al prezzo o al gusto.... mai alla fine scegliamo in base a quello che ci sevirebbe, perchè l'articolo che compriamo in fondo non lo conosciamo... (per un libro la cosa è un pò diversa ma non molto...)

Un giorno ero in un negozio di articoli sportivi (che per me penso siano come le librerie per Luna.. :lol: ) e il titolare stava facendo vedere un modello di racchetta da tennis ad un tipo..... che poi l'ha comprata, e mi ha colpito quello che ha detto alla fine...

"ohhh pensa che ero andato a vedere la stessa racchetta a...... l'ho vista e ho chiesto ad un commesso notizie sulle caretteristiche, visto che questa racchetta non costa 2 lire, sai la risposta qual'è stata? Ah, io non so ninte, la racchetta è lì, se la vuole la prende altrimenti la lascia lì... Ma vaff... :lol: Io pago un attrezzo fior di soldi e pretendo che ci sia qualcuno qualificato nel dirmi vita morte e miracoli e nel consigliarmi quello migliore, per cui io nei megastore con comprerò più niente."

Forse se capissimo che quei 2 soldi che spendiamo in più in un negozio valgono la pena di essere spesi per un servizio di qualità... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Per chi sa cosa sono, Veroni aveva la migliore e piu' ordinata collezione di libri della casa editrice Franco Angeli, Pontiggia ha assunto quel modello solo da poco e la libreria del corso assolutamente e' fuori.

Correro' anche io a fare incetta.

Davvero dispiace, logisticamente tagliata fuori dallo shopping per serendipita' (il mio preferito per i libri), avrebbero forse dovuto darsi un taglio specialistico...chi lo sa.

assolutamente ... non so perche' ma da Veroni ho sempre trovato quello che cercavo ... da Pontiggia non so neanche da dove iniziare.

alla Mondadori neanche ci entro (ma perche' e' una libreria ? supermarket di libri ... noi cerchiamo gli orticelli con la verdura buona ... non i vostri surgelati ! )

Veroni era un po' la piccola Hoepli di Varese ... finchè non chiude comprero' anche quello che adesso non mi serve ...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...