Jump to content

curiosando in casa d'altri...


Recommended Posts

mal comune...mezzo gaudio? oppure ...non lamentiamoci che di peggio?

marisa

da Italbasket:

Tutto tace, in casa Fortitudo, tranne gli spifferi, con cui però i tifosi biancoblu stanno passando momenti di brividi malgrado il signor Celsius non si stia risparmiando. Ricapitolando: l’era Seragnoli sembra davvero volgere al tramonto, e non nel migliore dei modi; se infatti le prime traduzioni parevano portare ad un inserimento di nuovi soci, ma con l’Emiro sempre in sella, con il passare dei giorni l’identikit della futursocietà pare davvero di quelli che nessuno, tra i tifosi, avrebbe voluto. Cordate con o senza volto prima, poi la voce di Michele Martinelli a far entrare in subbuglio il mondo fortitudino. Perché, a leggere il comunicato stampa della Fossa dei Leoni, l’imprenditore già nel basket con Roseto sembra proprio l’opposto di quello che si vorrebbe: non bolognese, quindi forestiero, e con una esperienza sinusoidale in Abruzzo, con un club che ha vissuto molti alti e bassi, valanghe di giocatori cambiati, una situazione borderline ad ogni nuova iscrizione, e tante polemiche contro il Sistema (vedi il caso Sheppard nel 2001, che costrinse l’italbasket ad aprire ancor di più agli stranieri).

No future, come urlavano i punk di fine anni ’70, è quello che i tifosi temono. Che sarebbero disposti ad accettare qualsiasi cosa, pur di conservare Giorgio Seragnoli in sella, o almeno qualcuno di città, anche se non di provatissima fede F. Anche se questo potrebbe costringere a cambiare la toponomastica cittadina (si dovrebbero accettare delle “Via Repesa”, “Via Belinelli”, magari anche “Via dall’Eurolega”, con trasferimento a Siena), e programmi non proprio di massima. Ma la paura del vuoto, e dell’instabilità, questa proprio no. Perché già lasciare la via vecchia per la via nuova non è mai indolore, ma a quanto pare questa via nuova, di ape che va di fiore in fiore, proprio non pare accettabile al nocciolo duro della tifoseria.

Chiaramente, oggi come oggi, parlare di prospettive di squadra sembra proprio impossibile, in una ragnatela che discute di qualsiasi cosa (anche la posizione di Alibegovic, sia come prossimo allenatore che di GM, potrebbe sembrare in bilico). La Fossa dei Leoni, intanto, organizza per mercoledì 12 luglio alle 19 al Paladozza un corteo, intitolato “Per amore solo per amore”, mentre già durante lo svolgimento dei Playground alcuni striscioni hanno confermato le posizioni dei tifosi.

Aspettare, dunque. Perché come sussurrava la regina dell’italodance anni ’80, Diana Est, nella sua “Diamanti”, potrebbe essere soltanto questione di ore. Del doman, poi, vedremo di quali certezze essere certi.

Enrico Faggiano

Link to comment
Share on other sites

Beh finalmente dopo tanti anni e qualche scudetto vinto in condizione di illecito amministrativo i nodi vengono al pettine...certo se poi il pettine porta il nome della premiata ditta Amadio-Martinelli, povera Fortitudo!

Link to comment
Share on other sites

Vedo foschi nuvoloni all' orizzonte bolognese !!

Tutte balle sono solo giochini dei proprietari per mettere in subbuglio la piazza e mettere agli angoli le amministrazioni pubbliche affinchè si impegnino in maniera diretta o indiretta per l'arrivo di soldoni liquidi...!!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...