Jump to content

TSI 1 e TSI2


Recommended Posts

Ciao a tutti!

Mio padre ha comprato ieri un decoder (penso cmq abbastanza del cavolo visto che nn ha neanche l'ingresso per le smart card...) per il digitale terrestre nella speranza di continuare almeno a vedere la TSI qui a VA...

L'ho provato in un paesino (Cuasso al Monte) nn lontano dal confine e tutto OK... tutti i canali svizzeri li prende, anche se di quelli italiani non c'è traccia....

Poi, causa rientro notturno in condizioni sospette (2coca&rum + 1mojito + 1longisland in un tranquillo domenica sera di luglio si fanno sentire anche ad un alcolizzato come me... :-) ) non ho avuto molto tempo per l'installazione sulla TV di casa a VA... però con la ricerca automatica nn mi sembra abbia trovato neanche 1 canale dell' "amata" svizzera (PS: ora e sempre FORZA AMBRI!)...

Questa è la mia richiesta di aiuto:

Chi ha voglia di darmi qualche dritta o qualche sito internet dove si possa capire se c'è un modo per vedere la TSI (almeno la 1... ma se si potesse anche la 2) a Varese (10 km dalla Svizzera) zona V. Europa?

Attendo con ansia istruzioni...

GRAZIE!

Claudio

FORZA VARESE!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 84
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Da quanto ne so io bisogna mettere un pezzo di antenna in + per prendere la tsi in maniera perfetta, oppure fate come me e attaccate un antennino rivolto verso Sacro Monte al decoder, si vedrà un po' disturbato,ma si vede!! tsi 1,2 francese e tedesco. <_<^_^

Link to comment
Share on other sites

la mia situazione è la seguente: il decoder mi trova sia Tsi1, 2, che la francese e la tedesca ma la ricezione è abbastanza mediocre... probabilmente come diceva fonzie78 qui sopra occorre fare qualche intervento all'antenna... una volta ho guardato i canali svizzeri attorno alle 2 di notte e si vedevano pefettamente... questo mi fa pensare che può darsi che il segnale sia disturbato da altri e occorra davvero sistemare meglio l'antenna... cmq, a me il decoder i canali svizzeri li ha trovati automaticamente... ah, io abito a Castronno...

Link to comment
Share on other sites

Da quanto ne so io bisogna mettere un pezzo di antenna in + per prendere la tsi in maniera perfetta, oppure fate come me e attaccate un antennino rivolto verso Sacro Monte al decoder, si vedrà un po' disturbato,ma si vede!! tsi 1,2 francese e tedesco. :lol::lol:

Esatto, però conviene chiedere a un antennista serio, magari basta ridirezionare l'antenna di casa o aggiungere un"baffo" apposito.

Qualcuno invece mi sa dire perchè raisportsatellite va inevitabilmente in vacca negli orari delle partite di basket? Sembra incredibile, ma appena cominciano il beachvolley o il tiro alla fune la ricezione torna perfetta, x poi risparire negli orari delle repliche. :P

Link to comment
Share on other sites

Io sto a Varese ma la situazione è la stessa in quasi tutta la provincia.

RAI, Mediaset etc etc arrivano da Campo dei Fiori e in quella direzione dovete puntare le antenne sia per l'analogico che per il digitale terrestre.

TSI1 e TSI2 arrivano da Monte S. Salvatore (sopra Lugano) e, soprattutto, da Castel San Pietro, fra Mendrisio e Chiasso.

La direzione di puntamento varia a seconda di dove siete.

Bisogna però dividere le cose in due:

Analogico: per TSI1 serviva una antenna supplementare in banda VHF puntata in direzione di M. San Salvatore.

TSI2 è (era) in banda V su canali utilizzati anche da TV locali. Per riceverla è (era) necessario orientare l'antenna verso Castel San Pietro invece che verso Campo dei Fiori. Chiaramente la cosa si fa con un antennino, visto che non si può pensare di girare l'antenna sul tetto quando si passa da Rai1 a TSI2.

Per riceverle entrambe è necessario mettere 2 antenne per la medesima banda che entrano in un miscelatore che va poi alla centralina (amplificatore).

Ho detto è (era) perchè dal 24 luglio non verranno più trasmessi TSI1 e TSI2 in analogico.

Sarà quindi necessario adottare la soluzione descritta per TSI2 e comprare un decoder per digitale terrestre visto che il segnale sarà solo in banda V.

La vecchia "Antenna per la Svizzera" si potrà tranquillamente smontare perchè non servirà più (controllate però se ricevete qualche TV sui canali bassi, cioè fino al 20)

Con il digitale terrestre si riceveranno TSI1, TSI2, SFR1 e la TV romanda.

La copertura chiaramente non è garantita e quindi bisogna controllare se la si riceve prima di acquistare un decoder solo per TSI (magari fatevene prestare uno). I canali mi sembra siano il 57 e il 39. Non so se vi sono accordi che limitino in futuro il riuso di queste frequenze o se è possibile che domani una TV Italiana le copra con il proprio segnale.

Chi riceve TSI1 e TSI2 con la parabola lo sta facendo con qualche artificio (conscio o incoscio) visto che è codificata e per riceverla servirebbe una tessera che viene data ai residenti in svizzera che pagano il canone o ai cittadini svizzeri all'estero dietro pagamento.

Ho scritto tutto a memoria e quindi potrebbero esserci imprecisioni. Zone lontane da Varese potrebbero avere situazioni diverse.

Link to comment
Share on other sites

la mia situazione è la seguente: il decoder mi trova sia Tsi1, 2, che la francese e la tedesca ma la ricezione è abbastanza mediocre... probabilmente come diceva fonzie78 qui sopra occorre fare qualche intervento all'antenna... una volta ho guardato i canali svizzeri attorno alle 2 di notte e si vedevano pefettamente... questo mi fa pensare che può darsi che il segnale sia disturbato da altri e occorra davvero sistemare meglio l'antenna... cmq, a me il decoder i canali svizzeri li ha trovati automaticamente... ah, io abito a Castronno...

Stefano, ma tu il canale analogico. come lo vedi ??

Link to comment
Share on other sites

Guest Paul The Rock

Ha quanto ho trovato in rete (purtroppo non mi ricordo il sito, dovrei ricercarlo...) la TS1-TS2 sul digitale terrestre coprirà solo qualche paese sul confine ma non raggiungerà Varese e limitrofi. :mellow::wacko::lol:

Link to comment
Share on other sites

Io sto a Varese ma la situazione è la stessa in quasi tutta la provincia.

RAI, Mediaset etc etc arrivano da Campo dei Fiori e in quella direzione dovete puntare le antenne sia per l'analogico che per il digitale terrestre.

TSI1 e TSI2 arrivano da Monte S. Salvatore (sopra Lugano) e, soprattutto, da Castel San Pietro, fra Mendrisio e Chiasso.

La direzione di puntamento varia a seconda di dove siete.

Bisogna però dividere le cose in due:

Analogico: per TSI1 serviva una antenna supplementare in banda VHF puntata in direzione di M. San Salvatore.

TSI2 è (era) in banda V su canali utilizzati anche da TV locali. Per riceverla è (era) necessario orientare l'antenna verso Castel San Pietro invece che verso Campo dei Fiori. Chiaramente la cosa si fa con un antennino, visto che non si può pensare di girare l'antenna sul tetto quando si passa da Rai1 a TSI2.

Per riceverle entrambe è necessario mettere 2 antenne per la medesima banda che entrano in un miscelatore che va poi alla centralina (amplificatore).

Ho detto è (era) perchè dal 24 luglio non verranno più trasmessi TSI1 e TSI2 in analogico.

Sarà quindi necessario adottare la soluzione descritta per TSI2 e comprare un decoder per digitale terrestre visto che il segnale sarà solo in banda V.

La vecchia "Antenna per la Svizzera" si potrà tranquillamente smontare perchè non servirà più (controllate però se ricevete qualche TV sui canali bassi, cioè fino al 20)

Con il digitale terrestre si riceveranno TSI1, TSI2, SFR1 e la TV romanda.

La copertura chiaramente non è garantita e quindi bisogna controllare se la si riceve prima di acquistare un decoder solo per TSI (magari fatevene prestare uno). I canali mi sembra siano il 57 e il 39. Non so se vi sono accordi che limitino in futuro il riuso di queste frequenze o se è possibile che domani una TV Italiana le copra con il proprio segnale.

Chi riceve TSI1 e TSI2 con la parabola lo sta facendo con qualche artificio (conscio o incoscio) visto che è codificata e per riceverla servirebbe una tessera che viene data ai residenti in svizzera che pagano il canone o ai cittadini svizzeri all'estero dietro pagamento.

Ho scritto tutto a memoria e quindi potrebbero esserci imprecisioni. Zone lontane da Varese potrebbero avere situazioni diverse.

il canale analogico TSI1 lo vedo benissimo, Tsi2 con qualche difficoltà, a volte molto disturbata a volte meno disturbata....

Grazie ragazzi; mi pare chiaro che oltre al decoder sarà necessario un "adeguamento" dell' antenna.......acccc !!! :mellow:

Link to comment
Share on other sites

Speriamo occorra solo adeguare l'antenna e non prendere la casa e trascinarla in zone limitrofe all'Elvezia....

No dai non preoccuparti io non becco nè TS1 e nemmeno TS2 eppure son cresciuto sano come un bimbo normale <_<:P

Link to comment
Share on other sites

Ha quanto ho trovato in rete (purtroppo non mi ricordo il sito, dovrei ricercarlo...) la TS1-TS2 sul digitale terrestre coprirà solo qualche paese sul confine ma non raggiungerà Varese e limitrofi. :P:P:lol:

Mah, a Samarate (a sud di Gallarate x chi non è pratico) si ricevono benissimo tutti e 4 i canali rossocrociati...x la champions league, il ciclismo e l'atletica è una manna...senza tralasciare le prodezze del Lugano basket. :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

Grazie ragazzi; mi pare chiaro che oltre al decoder sarà necessario un "adeguamento" dell' antenna.......acccc !!! :o

ciao, ti avevo detto dei miei problemi... credo di averli risolti e senza modifiche sull'antenna... credo che il mio problema fosse legato a qualche difetto del cavo che collega la presa a muro dell'antenna con la tv /decoder e che in effetti non era in bellissimo stato... sostituito questo ora la ricezione dei canali digitali svizzeri, anche francese e tedesco è eccellente, senza nessuna modifica al puntamento dell'antenna ne aggiunte di alcun tipo...

forse tali modifiche sull'antenna in realtà non servono... (almeno nel mio caso...)

Edited by stefanoABC
Link to comment
Share on other sites

ciao, ti avevo detto dei miei problemi... credo di averli risolti e senza modifiche sull'antenna... credo che il mio problema fosse legato a qualche difetto del cavo che collega la presa a muro dell'antenna con la tv /decoder e che in effetti non era in bellissimo stato... sostituito questo ora la ricezione dei canali digitali svizzeri, anche francese e tedesco è eccellente, senza nessuna modifica al puntamento dell'antenna ne aggiunte di alcun tipo...

forse tali modifiche sull'antenna in realtà non servono... (almeno nel mio caso...)

Grazie Ste !!

A questo punto ti chiedo anche che decoder hai acquistato e quanto lo hai pagato.

Vedi anche altri canali digit terrestri ?

Link to comment
Share on other sites

Grazie Ste !!

A questo punto ti chiedo anche che decoder hai acquistato e quanto lo hai pagato.

Vedi anche altri canali digit terrestri ?

io ho acquistato un decoder TeleSystem da 99 euro... acquistato a MediaWorld a Gallarate... c'è anche una versione di questo decoder da 120 euro circa (contenuta in una scatola di colore prevalentemente azzurro/blu), quello che è ho acquistato io è in una scatola di colore prevalentemente rosso...

la ricerca automatica mi ha trovato 32 canali digitali... i 4 svizzeri, la 7 e diversi di la 7 per cui è richiesta la carta, Rete 4, Italia 1, Mtv e qualche altro ancora...

ps: attento che il caso SCART per collegare il decoder alla tv non è incluso nella confezione e te lo devi acquistare separatamente

Edited by stefanoABC
Link to comment
Share on other sites

io ho acquistato un decoder TeleSystem da 99 euro... acquistato a MediaWorld a Gallarate... c'è anche una versione di questo decoder da 120 euro circa (contenuta in una scatola di colore prevalentemente azzurro/blu), quello che è ho acquistato io è in una scatola di colore prevalentemente rosso...

la ricerca automatica mi ha trovato 32 canali digitali... i 4 svizzeri, la 7 e diversi di la 7 per cui è richiesta la carta, Rete 4, Italia 1, Mtv e qualche altro ancora...

ps: attento che il caso SCART per collegare il decoder alla tv non è incluso nella confezione e te lo devi acquistare separatamente

Mitico ! Grazie !!

Link to comment
Share on other sites

varesenews.it

Forse è veramente questo il giorno dell'addio. Dopo l'allarme iniziale, nato anche grazie alle pagine di VareseNews, e dopo i mille tentativi di evitare l'inevitabile, oggi la Tsi (sia 1 che 2) passa al digitale terrestre. Nessuno, né gli svizzeri né gli italiani, potrà vederla più con un semplice televisore analogico.

Certo, bastasse un decoder digitale, non ci si lamenterebbe. In fondo, almeno in teoria, il decoder per il digitale terrestre è un investimento che anche tutti gli italiani dovranno fare entro il 2008. Anzi avremmo dovuto farlo anche noi entro il 2006, evitando qualunque asincronismo, ma a quanto pare quelli precisi come un orologio non siamo noi.

Il problema, tuttavia, non si limita all'acquisto di un decoder. In realtà con il passaggio al digitale terrestre della tv Svizzera, la copertura delle nostre aree, che arrivava fino a Milano, sarà decisamente ridotta. I motivi sono molti ed eterogenei. Il primo: il canale 36, che con un accordo tra poste italiane e svizzere del 1995 aveva assunto il ruolo ufficiale di servizio alla pianura lombarda, non sarà convertito al digitale. Questa stazione, quindi, sarà completamente spenta. Qualche speranza la regalerà solo il canale 39 che tuttavia, pur passando al digitale, è stato fortemente indebolito nel suo segnale.

Come infatti ha esplicitamente ammesso il Consiglio di Stato del Cantone Ticino a seguito di una interrogazione, inizialmente la potenza del canale 39 era quasi superiore a quella del canale 36, ma su richiesta dei broadcaster italiani è stato necessario indebolirla.

E perché i broadcaster italiani avrebbero chiesto di indebolire il segnale? Semplice: Rtsi trasmette anche alcuni programmi, come film e partite di calcio, per i quali ha acquistato i diritti per il Ticino, ma non quelli per l'Italia. La contraddizione, quindi, ci mette di fronte al classico pasticcio all'italiana: da una parte Rtsi ha un accordo formale con le Poste Italiane, che identifica persino una stazione "ufficiale", dall'altra non può trasmettere programmi sui quali non gode dei diritti per il nostro paese.

Formalmente, quindi, passando al digitale la tv Svizzera limiterà la proiezione oltreconfine a quei margini di "sforamento" imposti dalla tecnologia. Se infatti le onde di trasmissione valicassero il confine solo quel tanto che serve a garantire la qualità del segnale al di sopra del fronte, allora la legge non avrebbe nulla da dire. Ma gli spettatori italiani, ovviamente, sì.

Adesso come si risolve il problema? Chi è tanto fortunato da essere in grado di captare il segnale digitale, nonostante il suo indebolimento, si limiti ad acquistare il decoder. Ma non sarà facile, e non è detto che le frequenze rimangano pulite per sempre, anche perché alcuni canali di trasmissione digitale della TSI coincideranno con quelli del mux Mediaset o della videotelefonia. L'unica soluzione quindi, sarebbe quella di trasferire TSI nel bouquet di un network italiano.

Intervistato anche dal nostro giornale, il direttore della Rtsi Remigio Ratti ha sempre parlato degli sforzi del suo canale per agevolare l'inserimento nel mux di un network italiano. Rai, che ha già diversi problemi nell'organizzazione del suo bouquet non sembra interessata, mentre una porta aperta sembra quella di Mediaset, che potrebbe ottimizzare i costi di designazione dell'offerta. Ovviamente però, Rtsi non potrà in alcun modo inserire programmi per i quali non gode dei diritti validi per l'Italia. L'ipotesi più accreditata, quindi, rimane quella della creazione di un canale "filtrato", con solo le produzioni fatte in proprio da Rtsi.

C'è chi lo chiama già "The Best Of RTSI", il Consiglio di Stato accenna a questo progetto definendolo "TSI Italia". Di sicuro non potrà garantire più di quattro ore al giorno; nonostante la sua qualità Rtsi al momento non è tanto ricca da produrre di più. Altre strade percorribili, e accennate, sono quelle di Fastweb e Alice Home Tv (che al momento non sembrano interessante), oltre ovviamente al digitale satellitare, sul quale la tv svizzera è già presente. Il bacino d'utenza italiano di Rtsi conta uno share di 430mila ascoltatori, e né gli sponsor né il turismo svizzero saranno così felici di perderli per sempre.

E vogliamo vedere che ad una conversione tecnologica al digitale, tanto promossa da Rai e Mediaset, non ci convinca l'amore per la piccola Tsi?

Simone Gambirasio

Era il 1961 quando, in una ex autorimessa di autobus, nacque un pezzo di storia svizzera, e di gioventù italiana. Stiamo parlando di Rtsi, quella “Tv Svizzera” che per tanti anni ha occupato il pulsante numero 3 dei telecomandi di molti televisori del nord Italia. In fondo ai tempi c’era poca scelta: sui nostri schermi spadroneggiava il monopolio Rai, che concedeva solo il primo e il secondo programma. L’unica boccata di diversità la davano le tv straniere in lingua italiana, come Tele Capodistria, TeleMontecarlo e, appunto, Tsi. Di queste tre televisioni solo una ha conservato il suo valore e la sua importanza, forse solo parzialmente ridotti dagli anni (su che pulsante del telecomando la mettete? Forse il 9), ma pur sempre affettivamente vividi.

Queste tv straniere, in fondo, sembravano fatte appositamente per noi, e probabilmente lo erano. Il rapporto della Rai con tali realtà è sempre stato ambiguo, quello degli spettatori varesini era di amore incondizionato. Una generazione intera è cresciuta sulle note di Scacciapensieri, con la “Linea” di Cavandoli e con il pupazzetto di Cappuccetto a pois. Poi c’era il Gatto Arturo, quel pupazzo che non aveva nessun bisogno di parlare, eppure si faceva capire benissimo.

Ma non solo i babyboomers possono rivendicare un rapporto intimo con la Rtsi. Da sempre e fino ad oggi, giorno in cui forse dovremo salutarla per sempre, la tv Svizzera ha regalato episodi di spettacolo ai quali anche i varesini più giovani sono affezionati.

Il meteo della tv Svizzera “non sbaglia mai”, è una verità scientifica sulla quale potremmo anche mettere una mano sul fuoco. “I film più belli li trovi sulla Tv Svizzera prima che in Italia”: chi non ha mai sentito questa frase? “I telegiornali della Televisione svizzera di lingua italiana sono una campana in più nel panorama italiano”: e, attenzione, questo non è affatto un luogo comune, questo l’ha detto Aldo Grasso.

E poi dove li mettiamo programmi informativi di buona fattura come “Falò” e “Storie”? Ma ci sono tante altre storie che ci hanno fatto capire che, di nuove voci libere, l’Italia ha ancora bisogno. Perché proprio sulla Svizzera abbiamo potuto rivedere quei volti che la Rai e Mediaset hanno cacciato o snobbato. Qui troviamo gli esordi del Portobello di Enzo Tortora, più recentemente la satira graffiante di Beppe Grillo. Non dimentichiamo nemmeno uno dei documentari più discussi e scaricati del web: quel “Citizen Berlusconi” che, chi lo sa il perché, sulla tv italiana non è mai passato. Tsi2 ci ha regalato tanto sport, vera alternativa alla Rai e alla pay-tv. Persino la musica deve un pezzo della sua storia a questo network: pensiamo alla collana di cd unplugged (che anticiparono Mtv) Live@Rtsi, tratti da una trasmissione che negli anni '80 fece cantare Morandi, Conte, Dalla e molti altri.

Diciamola tutta, della Rtsi in fondo ci piaceva anche la disarmante ed ostentata semplicità. Quei quiz con montepremi da 30 franchi, o quegli sceneggiati sui quali Aldo, Giovanni e Giacomo hanno costruito una parodia che li ha portati al successo. In fondo il termine “genuino” comporta anche questo.

Qualcuno ha detto che l’unità d’Italia l’ha fatta la Rai. Ora ci chiediamo chi abbia costruito realmente la tanto reclamata identità insubre…

Simone Gambirasio

Edited by fachiro
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...