Jump to content

Situazione Mercato


Recommended Posts

Il mercato della serie A

03.08.2006. 20:28

Benetton TREVISO

Allenatore: David Blatt (conf.)

General Manager: Andrea Fadini (nuovo)

Acquisti: Gigli (a, Reggio Emilia), Beard (c, Reggio Emilia), Lyday (p/g, Ural Great Perm - RUS), Nelson (a, Bamber - GER)

Cessioni: D’Incà (g, Conegliano), Siskauskas (g, Panathinaikos - GRE), Bargnani (a, Toronto - NBA), Nicholas (g, Efes - TUR), Kalve (g, Giessen 46ers - GER), Crosariol (c, Virtus Bo), Bryant (c, Skyliners - GER), Slokar (a, Toronto - NBA)

Trattative:

Roster: Zizis, Mordente, Soragna, Beard, Gigli, Sottana, Goree, Lyday, Nelson.

Climamio BOLOGNA

Allenatore: Fabrizio Frates (nuovo)

General Manager: ?

Acquisti: Fultz (p, Teramo), Ramelli (a, Capo d'Orlando), Evtimov (c, Capo d'Orlando), Bluthenthal (a, Virtus Bo), Thomas (c, Chicago - NBA), Shumpert (a, Milano), Janicenoks (a, Capo d’Orlando), Hamann (p, Bamberg - GER)

Cessioni: Garris (p, Milano), Lorbek (a/c, Malaga - SPA), Diawara (a, Denver - NBA), Becirovic (g, Panathinaikos - GRE), Watson (c, Milano), Binetti (p, Varese?), Green (g, Milano)

Trattative: Lamma (p, Siena), Righetti (g, Roma), Cavaliero (p, Roseto), Edney (p, Olympiacos - GRE), Colson (p-g, Caserta)

Roster: Belinelli, Ress, Bruttini, Mancinelli, Diviach, Fultz, Evtimov, Ramelli, Bluthenthal, Thomas, Janicenoks, Shumpert, Hamann.

Madza NAPOLI

Allenatore: Piero Bucchi (conf.)

General Manager: Pierfrancesco Betti (conf.)

Acquisti: Trepagnier (a, Ulker - TUR), Malaventura (g, Roseto), Flamini (a, Scafati)

Cessioni: Stefansson (g, Pamesa Valencia - SPA), Greer (p, Milwaukee Bucks - NBA)

Trattative: Brown (p, Lakers - NBA), Powell (a, Dallas - NBA)

Roster: Malaventura, Flamini, Cittadini, Trepagnier, Rocca, Spinelli, Morena, Morandais, Sesay.

Lottomatica ROMA

Allenatore: Repesa (nuovo?)

General Manager: Roberto Brunamonti (conf.)

Acquisti: Garri (a, Biella), Cinciarini D. (g, Fabriano)

Cessioni: Tusek (a/c, Milano), Bonessio (p, Imola)

Trattative: Belinelli (g, Climamio), Marconato (c, Barcellona - SPA), Bagnoli (a, Rieti), Fucka (a, Barcellona - SPA), Hoskin (a, D.Mosca - RUS)

Roster: Bodiroga, Ilievski, Giachetti, Garri, Tonolli, D.Cinciarini, Hawkins.

Montepaschi SIENA

Allenatore: Simone Pianigiani (nuovo)

General Manager: Ferdinando Minucci (conf.)

Acquisti: Carraretto (a, Lugo), Lechthaler (c, Ferrara), McIntyre (p, Reggio Emilia), Forte (p, Apollon Patrasso - GRE), Joseph Forte (g, North Carolina - NCAA), Blizzard (g, Reggio Emilia), Sato (a, Barcellona - SPA), Baxter (c, Panathinaikos - GRE)

Cessioni: Eliantonio (a/c, Jesi), Colli (a, Genova)

Trattative:

Roster: Carraretto, Pecile, D’Ercole, Datome, Eze, Stonerook, Lechthaler, Boisa, Kaukenas, McIntyre, Forte, Sato, Baxter.

Snaidero UDINE

Allenatore: Cesare Pancotto (conf.)

General Manager: Mario Ghiacci (conf.)

Acquisti: Ferrari (g, Corno di Rosazzo), Kastmiler (a, Capo d’Orlando), Valters (p, Oldenburg - AUT), Wisniewski (p, Telekom Bonn - GER), Zacchetti (a, Sassari), D.Williams (a, Biella)

Cessioni: Allen (p, San Pietroburgo - RUS), Sekunda (a, Scafati), Lucas (p, Houston - NBA)

Trattative: Penberthy (g, Alba Berlino - GER), Zukauskas (a, Siena)

Roster: Ferrari, Antonutti, Gigena, Kastmiler, Di Giuliomaria, Zacchetti, Valters, Wisniewski, Jaacks, Zacchetti, D.Williams.

Armani Jeans MILANO

Allenatore: Sale Djordjevic (conf.)

Direttore Generale: Gino Natali (conf.)

Acquisti: Gallinari (a, Pavia), Cavaliero (p, Roseto), Garris (p, Fortitudo Bo), Tusek (a/c, Roma), Watson (c, Fortitudo Bo), Green (g, Fortitudo Bo)

Cessioni: Priuli (c, Voghera), Malerba (g, Monza), Shumpert (a, Fortitudo Bo), Galanda (a, Varese)

Trattative:

Roster: Bulleri, Cavaliero, Calabria, Gallinari, Gigena, Blair, Garris, Tusek, Watson, Schultze, Green.

Angelico BIELLA

Allenatore: Luca Bechi (nuovo)

General Manager: Marco Atripaldi (conf.)

Acquisti: Dean (p, Louisville - NCAA), Aguiar (g, Sassari), Gaines (p/g, Milwaukee Bucks), Porta (p, Livorno)

Cessioni: Sefolosha (g, Bulls - NBA), Cusin (c, Ferrara), Garri (a, Roma), Santarossa (a, Teramo), Gergati (p, Pavia), D.Williams (a, Udine)

Trattative:

Roster: Ganeto, Frosini, Dean, Cotani, Aguiar, Gaines, Porta.

Virtus BOLOGNA

Allenatore: Zare Markovski (conf.)

Acquisti: I.Evtimov (a/c, Adecco Estudiantes Madrid – SPA), Crosariol (c, Treviso), Michelori (a, Cantù), Giovannoni (a, Kiev - UKR)

Cessioni: Milic (a, Olimpia Lubiana - SLO), Pelussi (a, Libertad Santa Fe - ARG), Begic (c, Geoplin Slovan - SLO), Bluthenthal (a, Fortitudo Bo), Bonfiglio (p, Castelguelfo - doppio tesseramento)

Trattative: Miljkovic (g, San Pietroburgo - RUS), Hall (g, Gilboa - ISR), Stefanov (p, Ulker - TUR), Videnov (g, Tekelspor - TUR), McGowan (a, Colonia - GER), Cavaliero (p, Roseto), Hoskin (a, Dinamo Mosca - RUS)

Roster: Gugliotta, Drejer, Di Bella, Lang, I.Evtimov, Michelori, Giovannoni, Crosariol, Bonfiglio.

Whirlpool VARESE

Allenatore: Ruben Magnano (conf.)

Direttore Sportivo: Mario Oioli (conf.)

Acquisti: Carter (g, Capo d'Orlando), Galanda (a, Milano)

Cessioni: Allegretti (a, Ferrara), Garnett (g, Estudiantes - SPA)

Trattative: Binetti (p, Fortitudo Bologna), Pecile (p, Siena), Blizzard (g, Reggio Emilia)

Roster: Hafnar, Carter, De Pol, Fernandez, Galanda, Howell, Bolzonella.

Bipop REGGIO EMILIA

Allenatore: Renato Pasquali (nuovo?)

Direttore Sportivo: Massimo Grisanti (nuovo)

Acquisti: Dorkofikis (a/c, Avellino), Kesicki (c, Pamesa Valencia - SPA)

Cessioni: McIntyre (p, Siena), Gigli (a, Treviso), Beard (c, Treviso), Blizzard (g, Siena), Cortesi (g, Palestrina), Avanzini (p, Virtus Si)

Trattative: Perry (p, Capo d’Orlando), Clark (St.Peter Univ.), Doblas (c, Bruesa), Meeking (a-c, Charlotte), Crispin (p, Teramo), Langford (g, Kansas - USBL), Fultz (p, Climamio Bo), Rowe (p, Toulon - FRA), Flores (g, Roseto)

Roster: Boscagin, Pugi, Infante, Carra, Ortner, Dorkofikis, Zanotti, Kesicki.

TD GROUP LIVORNO

Allenatore: Franco Ciani (nuovo)

General Manager: Massimo Minto (nuovo)

Acquisti:

Cessioni: Recker (p, Bilbao - SPA), Abbio (g, Firenze), Troutman (c, Villerbaunne - FRA), Porta (p, Biella), Phillips (c, Granada - SPA)

Trattative: Cavaliero (p, Roseto)

Roster: Fantoni.

Basket TERAMO

Allenatore: Luca Dalmonte (nuovo)

General Manager: Lorenzo Marruganti (conf.)

Acquisti: Poeta (p/g, Veroli), Hurd (c, Montegranaro), Santarossa (a, Biella), Woodward (p/g, KK Spalato - CRO), Iannilli (c, Trieste), Grundy (p, Atlanta - NBA)

Cessioni: Fultz (p, Fortitudo Bologna), Sartori (a, Venezia), Lorenzetti (a/c, Trieste), Salamina (p, Massafra)

Trattative: Nolan (c, Varese)

Roster: Lulli, Bernard, Poeta, Hurd, Santarossa, Woodward, D'Amore, Iannilli, Grundy.

Vertical CANTU’

Allenatore: Pino Sacripanti (conf.)

General Manager: Bruno Arrigoni (conf.)

Acquisti: Jordan (p, RheinEnergie - GER), Theron Augustus Smith (a, Florida Flame - D-League), Della Felba (p, Giulianova), Shaw (c, G.Canaria - SPA), Wilson (a, Cholet - FRA), McGrath (g, Providence - NCAA)

Cessioni: Michelori (a, Virtus Bologna), Collins (a, Fabriano)

Trattative:

Roster: Mazzarino, Jones, Squarcina, Jordan, Smith, Della Felba, Shaw, Wilson, McGrath.

Air AVELLINO

Allenatore: Matteo Boniciolli (nuovo)

General Manager: Menotti Sanfilippo (nuovo)

Acquisti: Capel (a, Roseto), Curry (g, Austin Toros - D-League), Zanelli (g, Rieti), Darby (p, Ferrara), Maioli (a/c, Ferrara)

Cessioni: Bonora (p, Rieti), Parlato (a, Nocera), Dorkofikis (a/c, Avellino), Prato (g, Rieti), Monti (c, Firenze)

Trattative:

Roster: Abbandonato, Capel, Curry, Darby, Ferrara, Zanelli, Maioli.

Upea CAPO D’ORLANDO

Allenatore: Giovanni Perdichizzi (conf.)

Direttore Sportivo: Diego Pastori (conf.)

Acquisti: Rabaglietti (p, Patti), Wells (a/c, Hapoel Ironi Nahariya - ISR), Rush (a/c, Rieti), Mokongo (p, Chalon-Sur-Saone – FRA), Francis (a/c, Notre Dame)

Cessioni: Kastmiler (a, Udine), Ramelli (a, Climamio Bo), Moltedo (a, Venezia), Valenti (p, Castiglione Murri), Evtimov (c, Climamio Bo), Praskevicius (a, Fuenlabrada - SPA), Carter (g, Varese)

Trattative: Ryan (g, Teramo), Guice (p, Le Mans - FRA), Cavaliero (p, Roseto)

Roster: Fabi, Rabaglietti, Wells, Esposito, Rush, Mokongo, Francis.

Legea SCAFATI

Allenatore: Aza Petrovic (nuovo)

General Manager: Massimo Cosmelli (nuovo)

Acquisti: Meini (p, Montecatini), P.Corvo (p, Trieste), Szewczyk (c, Union Olimpija Ljubijana - SLO), Apodaca (g, Polpak Swiece - POL), Stevin Smith (p, Dinamo Mosca - RUS), Bryant Smith (a, Hapoel Galil Elyon - ISR), Sekunda (a, Udine)

Cessioni: Flamini (a, Napoli), Grappasonni (a/c, Sassari), Stanic (p, Pavia), Wilson (g, Mersin Buyuksehir Belediyesi - TUR), Grgurevic (c, Larissa - GRE)

Trattative:

Roster: Lauwers, Salvi, Meini, P.Corvo, Szewczyk, Apodaca, Stevin Smith, Bryant Smith, Sekunda.

Premiata MONTEGRANARO

Allenatore: Stefano Pillastrini (conf.)

General Manager: Lucio Zanca (nuovo)

Acquisti: Thomas (g, Ferrara), Demartini (p, Treviglio), Slay (a, Casale Monferrato)

Cessioni: Chiaramello (c, Pistoia), De Vecchi (g/a, Sassari), Hurd (c, Teramo)

Trattative: Grant (a, Milano)

Roster: Amoroso, Vitali, Maresca, Canavesi, Childress, Thomas, Demartini, Spippoli, Slay.

Edited by Ale Div.
Link to comment
Share on other sites

In attesa dei play e delle ali, mi sembra di poter dire che abbiamo uno dei pacchetti lunghi più forti (al momento) del campionato... mi sbaglio?

Da una veloce lettura dei rosters direi che abbiamo uno dei pochi pacchetti lunghi. Agli altri mancano proprio (vedi Roma), bisogna aspettare ancora.

Link to comment
Share on other sites

Però vorrei farvi notare che squadre come milano, siena, f-bo sono praticamente complete, tv e napoli sono a buon punto, solo roma tra le pretendenti ai primi posti deve ancora costruire quasi tutto. E non vedo attualmente grandi squadre in grado di imporre la propria legge, quest'anno.

Manca ancora tanto a ottobre, però qualcosa già si intravede...

Link to comment
Share on other sites

Il nostro pacchetto lunghi è sicuramente atipico (manca il classico centro di peso mentre le combinazioni tattiche possibili sono molteplici).

Al nucleo della squadra verrà aggiunto solo il play (che spero sia forte) o nelle intenzioni verrà comprata anche un'ala titolare (con Hafnar 6° uomo)?

Link to comment
Share on other sites

Il nostro pacchetto lunghi è sicuramente atipico (manca il classico centro di peso mentre le combinazioni tattiche possibili sono molteplici).

Al nucleo della squadra verrà aggiunto solo il play (che spero sia forte) o nelle intenzioni verrà comprata anche un'ala titolare (con Hafnar 6° uomo)?

Play, Ala, vice Play (anche se oggi la Prealpa parlava di Gergati come già acquisito), forse vice guardia se Farabello continua a menarsela come una Valeria Marini de noantri...

Anche se Hafnar potrebbe ricoprire il ruolo di sesto uomo come guardia-ala.

Oh ragazzi, parliamoci chiaro, se azzecchiamo ala e play e Farabello resta, abbiamo una panchina che permetterebbe mille soluzioni diverse garantendo comunque qualità.... non dico niente, ma sta venendo fuori una squadra della ................................ ;):D;)

Link to comment
Share on other sites

In attesa dei play e delle ali, mi sembra di poter dire che abbiamo uno dei pacchetti lunghi più forti (al momento) del campionato... mi sbaglio?

Mmmmhh, affermazione un po' audace...

L'anno scorso, il pacchetto lunghi di Varese, non ha certo brillato, se non in rare occasioni.

Ok che il livello del campionato è un zico sceso, però allo stato attuale delle cose e con tutte le cautele del caso, mi sembra che a Treviso, Siena, Bologna F, Milano, Napoli (che deve ancora prendere un lungo USA), Udine (molto interessante il trio Williams-Digiulio-Jaacks), ci sia qualcosa di meglio.

Cantù è molto leggera, ma il duo in bilico, tra l'ala piccola e la forte, Smith-Wilson se si integrerà bene, darà seri grattacapi, però la lascio in sospeso.

Varese ha fatto un buon colpo con Galanda, per buona parte della scorsa stagione, è stato forse il lungo migliore di Milano, ma mi sembra un po' poco per garantire al gruppo lunghi di Varese (per il resto rimasto inalterato) un salto di qualità così alto, come ipotizzi.

Non scordiamoci che Galanda ha una autonomia, di non più di 20-22, dopo i quali, il suo rendimento scema di parecchio, vedendosi accendere la spia della riserva con preoccupante intensità.

Con Howell, potrà fare bene, rimane però un pacchetto lunghi privo di peso consistente e gioco spalle-vicino a canestro.

Torno a lurkare, un saluto a tutti i presenti ieri sera, e buone vacanze!

Ciao

Marco

Edited by M.G.
Link to comment
Share on other sites

Mmmmhh, affermazione un po' audace...

L'anno scorso, il pacchetto lunghi di Varese, non ha certo brillato, se non in rare occasioni.

Ok che il livello del campionato è un zico sceso, però allo stato attuale delle cose e con tutte le cautele del caso, mi sembra che a Treviso, Siena, Bologna F, Milano, Napoli (che deve ancora prendere un lungo USA), Udine (molto interessante il trio Williams-Digiulio-Jaacks), ci sia qualcosa di meglio.

Cantù è molto leggera, ma il duo in bilico, tra l'ala piccola e la forte, Smith-Wilson se si integrerà bene, darà seri grattacapi, però la lascio in sospeso.

Varese ha fatto un buon colpo con Galanda, per buona parte della scorsa stagione, è stato forse il lungo migliore di Milano, ma mi sembra un po' poco per garantire al gruppo lunghi di Varese (per il resto rimasto inalterato) un salto di qualità così alto, come ipotizzi.

Non scordiamoci che Galanda ha una autonomia, di non più di 20-22, dopo i quali, il suo rendimento scema di parecchio, vedendosi accendere la spia della riserva con preoccupante intensità.

Con Howell, potrà fare bene, rimane però un pacchetto lunghi privo di peso consistente e gioco spalle-vicino a canestro.

Torno a lurkare, un saluto a tutti i presenti ieri sera, e buone vacanze!

Ciao

Marco

Bentornato !

Link to comment
Share on other sites

Mmmmhh, affermazione un po' audace...

L'anno scorso, il pacchetto lunghi di Varese, non ha certo brillato, se non in rare occasioni.

Ok che il livello del campionato è un zico sceso, però allo stato attuale delle cose e con tutte le cautele del caso, mi sembra che a Treviso, Siena, Bologna F, Milano, Napoli (che deve ancora prendere un lungo USA), Udine (molto interessante il trio Williams-Digiulio-Jaacks), ci sia qualcosa di meglio.

Cantù è molto leggera, ma il duo in bilico, tra l'ala piccola e la forte, Smith-Wilson se si integrerà bene, darà seri grattacapi, però la lascio in sospeso.

Varese ha fatto un buon colpo con Galanda, per buona parte della scorsa stagione, è stato forse il lungo migliore di Milano, ma mi sembra un po' poco per garantire al gruppo lunghi di Varese (per il resto rimasto inalterato) un salto di qualità così alto, come ipotizzi.

Non scordiamoci che Galanda ha una autonomia, di non più di 20-22, dopo i quali, il suo rendimento scema di parecchio, vedendosi accendere la spia della riserva con preoccupante intensità.

Con Howell, potrà fare bene, rimane però un pacchetto lunghi privo di peso consistente e gioco spalle-vicino a canestro.

Torno a lurkare, un saluto a tutti i presenti ieri sera, e buone vacanze!

Ciao

Marco

.....determinante nel "salto di qualità" dei nostro lunghi, sarà il play..........sperem !!

Link to comment
Share on other sites

.....determinante nel "salto di qualità" dei nostro lunghi, sarà il play..........sperem !!

Bè, quello sicuramente, soprattutto un play in grado di rifornire costantemente Howell, l'unico dei 4 lunghi, senza raggio di tiro al di fuori dell'area pitturata.

Gli altri 3, bene o male, con un gioco di pick and roll, un tiro se lo costruiscono dalla distanza, anche sulla zona, ma anche lì sarà importante avere qualcuno in grado di fare quel tipo di gioco.

Chalmers, per quel poco che ho visto l'anno scorso con l'AEK, potrebbe essere l'uomo giusto, anche se non è propriamente baciato dal talento, e soprattutto non è sempre lucidissimo nelle scelte, ma forse era anche sfiduciato visto l'andazzo in Grecia prima, ed in Spagna poi...

Il finale di stagione al Tau, certo non ne incoraggia l'ingaggio, ma potrebbe essere un rischio calcolato, tutto sommato.

Ciao

Marco

Edited by M.G.
Link to comment
Share on other sites

Bè, quello sicuramente, soprattutto un play in grado di rifornire costantemente Howell, l'unico dei 4 lunghi, senza raggio di tiro al di fuori dell'area pitturata.

Gli altri 3, bene o male, con un gioco di pick and roll, un tiro se lo costruiscono dalla distanza, anche sulla zona, ma anche lì sarà importante avere qualcuno in grado di fare quel tipo di gioco.

Chalmers, per quel poco che ho visto l'anno scorso con l'AEK, potrebbe essere l'uomo giusto, anche se non è propriamente baciato dal talento, e soprattutto non è sempre lucidissimo nelle scelte, ma forse era anche sfiduciato visto l'andazzo in Grecia prima, ed in Spagna poi...

Il finale di stagione al Tau, certo non ne incoraggia l'ingaggio, ma potrebbe essere un rischio calcolato, tutto sommato.

Ciao

Marco

Chalmers potrebbe essere una scommessa vincente, considerando che il ragazzo ha 26 anni e quindi ha ancora qualche chance per rilanciare una carriera che ha subito uno stop dopo le ultime due contraddittorie stagioni e che comunque ha (avuto?) diversi estimatori di qualità.

Però non è esattamente il play che sogno (e cmq più passa il tempo e più mi sembra che quella voce sia stata lanciata per depistare... )

Sul discorso lunghi, credo che tu sia stato di manica larga per diverse squadre. Noi siamo leggeri, verissimo, ma duttili.

Jaacks e Tusek, per esempio, quanta affidabilità fisica possono garantire? Garris sarà capace di mettere in moto Blair?

Ps: sui lunghi milanesi, sei felice come il "nostro" edicolante :lol:;) o critico? Io penso che il ruolo di 4 sia a forte rischio............

Saluti e bentornato nell'arena dei leoni!!

:D:lol:

Edited by Ale Div.
Link to comment
Share on other sites

Mmmmhh, affermazione un po' audace...

L'anno scorso, il pacchetto lunghi di Varese, non ha certo brillato, se non in rare occasioni.

Ciao

Marco

Io penso che il pacchetto lunghi di Varese, l'anno scorso e tolto albano, sia stato il minore dei problemi.

Il problema era sugli esterni, con un Garnett inaffidabile e Collins tecnicamente limitato.

Fernandez ha subito pochi lunghi, Howell è cresciuto, DePol non è Tim Duncan ma per fare il lavoro che doveva fare, è stato utile.

A rimbalzo abbiamo patito spesso soprattutto a inizio campionato, poi le cose sono un filino migliorate.

Conto su una crescita ulteriore di Rolando, tanto dipende da lui e dal play che lo dovrà mettere in moto...

Link to comment
Share on other sites

Bè, quello sicuramente, soprattutto un play in grado di rifornire costantemente Howell, l'unico dei 4 lunghi, senza raggio di tiro al di fuori dell'area pitturata.

I rifornimenti costanti ad Howell sono l'ultima cosa che dobbiamo cercare: Ro dev'essere la quarta-quinta opzione dell'attacco, accrescendo la propria presenza a rimbalzo offensivo, sfruttando le situazioni di penetra e scarica e in generale approfittando degli adeguamenti difensivi sui movimenti dei compagni.

Questo, almeno fino a che non avrà messo due-tre movimenti su cui possa essere costantemente pericoloso.

Varese ha cambiato Albano con il miglior lungo (ipse dixit!) della candidata numero 2/3 allo scudetto 2006, Howell ha un anno in più di esperienza e ha chiuso in crescendo in una squadra in calando: può sostenee di essersi rinforzata nel settore? Io direi di sì.

Sugli altri reparti lunghi, probabilmente l'unico davvero equilibrato è quello senese, con giocatori buoni per ogni stagione ed ogni schema.

A Napoli bisognerà capire quanto ha fatto male la partenza di Greer, visto che i metri di spazio per il resto della compagnia li creava lui, non certo Morandais.

Discorso non dissimile vale per Udine (perso Allen), senza dimenticare che due stagioni miracolose a fila sono difficili (anche per Digiulio e Jaacks).

Treviso ha sostituito Bargnani e Slokar con Beard e Gigli (brillantissimo anche in azzurro!) non capisco come possa averci guadagnato.

Milano ha un 4 (chiedo a Ale Div.), nell'accezione moderna del termine? Perchè io non me n'ero accorto! Qualcuno dirà: e Tusek? Sì, qualche anno fa, ma oggi i suoi piedi son più lenti di quelli di (Tony?) Blair!

Edited by Dragonheart
Link to comment
Share on other sites

Chalmers potrebbe essere una scommessa vincente, considerando che il ragazzo ha 26 anni e quindi ha ancora qualche chance per rilanciare una carriera che ha subito uno stop dopo le ultime due contraddittorie stagioni e che comunque ha (avuto?) diversi estimatori di qualità.

Però non è esattamente il play che sogno (e cmq più passa il tempo e più mi sembra che quella voce sia stata lanciata per depistare... )

Ti posso solo dire che vedendolo quest'anno, non mi ha entusiasmato, però la mia sensazione conta zero.

Sul discorso lunghi, credo che tu sia stato di manica larga per diverse squadre. Noi siamo leggeri, verissimo, ma duttili.

Varese ha un pacchetto lunghi molto perimetrale, escluso Howell, che però è un atletone che soffre i lunghi di peso e che amano appoggiarsi all'avversario.

Diciamo che ogni accoppiamento è valido, non ci sono problemi tipo una coppia Albano-Depol, però è tutta gente che pascola sull'arco, poco atletica e con parecchi km sulle spalle, specie la coppia azzurra.

Con Galanda, Varese risolve alcuni problemi che aveva con Albano, ma non colma certo i limiti a rimbalzo.

Jaacks e Tusek, per esempio, quanta affidabilità fisica possono garantire? Garris sarà capace di mettere in moto Blair?

Ps: sui lunghi milanesi, sei felice come il "nostro" edicolante :lol:^_^ o critico? Io penso che il ruolo di 4 sia a forte rischio............

La posizione 4 è un po', per così dire, uno spot "nebuloso".

Watson mi piace come giocatore, e se in difesa problemi non ne avrà in quel ruolo, perchè non è certo lento di piedi, mi preoccupa un po' la sua convivenza con Blair, essendo due giocatori prettamente interni, anche se mi dicono che TJ ha in faretra anche un tiretto dalle media.

In difesa però sarà dura per tutti prendere posizione sotto, se non altro per l'ingombro volumetrico dei 2 ;) e TJ tornerà mooooolto utile quando Blair dovrà rifiatare.

Per quanto riguarda Tusek, a parità di condizioni fisiche, mi sembra un miglioramento rispetto a Galanda, certo è che le leggende sulla sua schiena non mancano.

Mah...

L'anno scorso, ha saltato le prime 6-7 gare, ma poi ha tirato dritto, playoff inclusi a 28' di media.

Certo, avrei preferito un Fajardo (ma anche qui, il ginocchio?) al posto dello psicopatico tedesco, però se come da più parti si ipotizza, il ruolo di 4° lungo, sarà limitato a non più di 5' a partita, a quel punto, il crucco ha il suo perchè.

Non rogna se non gioca, prende pochi soldi e pur nel suo limitato talento, ce la mette sempre tutta.

Saluti e bentornato nell'arena dei leoni!!

:D:lol:

;)

Ciao

Marco

Link to comment
Share on other sites

Io penso che il pacchetto lunghi di Varese, l'anno scorso e tolto albano, sia stato il minore dei problemi.

Il problema era sugli esterni, con un Garnett inaffidabile e Collins tecnicamente limitato.

Fernandez ha subito pochi lunghi, Howell è cresciuto, DePol non è Tim Duncan ma per fare il lavoro che doveva fare, è stato utile.

A rimbalzo abbiamo patito spesso soprattutto a inizio campionato, poi le cose sono un filino migliorate.

Conto su una crescita ulteriore di Rolando, tanto dipende da lui e dal play che lo dovrà mettere in moto...

E' fondamentale.

Link to comment
Share on other sites

FRANCESCO GERGATI A VARESE

Parallelamente alla costruzione del quintetto base continua la politica giovane della Pallacanestro Varese. Dopo essersi assicurata Andrea Marusic, la Whirlpool ha raggiunto un accordo con la Mens Sana Siena per il prestito di Francesco Gergati.

Francesco Gergati è nato nel 1987 ed è uno dei prospetti varesini più interessanti. E` un playmaker classico, molto apprezzato per l`altruismo e la capacità e di migliorare i compagni.

Nella passata stagione si è diviso tra Ribera (B1) e Trento (B2).

Gergati farà parte della rosa della prima squadra e sarà a disposizione della formazione Under20.

Sarà lui a sostituire Bolzonella? in tal caso troverei fondamentale la conferma di Farabello, sulla quale non sento voci da tempo.....

Link to comment
Share on other sites

Guest Paul The Rock

La S.S. “Felice Scandone” Air Avellino comunica di aver messo sotto contratto per la stagione 2006/07 l’atleta statunitense con passaporto francese Danny Strong.

Nato a Moricetown in New Jersey (Usa) il 18 gennaio del 1975, Strong è un’ala piccola di 199 centimetri per 100 chilogrammi di peso, sposato con Allison Feaster stella delle Charlotte Sting squadra di Wnba. Uscito dal college di North Carolina State (Ncaa) nel 1996 approda subito in Europa e precisamente nella lega svizzera. La stagione seguente viene firmato dai belgi del Bree ed in quella successiva dai portoghesi dell’Esgueira dove brilla con 20.5 punti per gara e conquistando il titolo di Mvp dell’All Star Games portoghese. Nel 1999 comincia la sua lunga avventura francese: prima tappa Le Havre formazione di Pro-B dove Strong chiude con 22.4 punti a partita ai quali vanno aggiunti 6.3 rimbalzi di media e l’appellativo di giocatore dell’anno della Pro-B francese. La grande stagione di Le Havre gli vale un contratto nella massima lega transalpina (Pro-A) con Gravelines dove rimarrà per ben cinque stagioni. Anche nella massima serie, Strong si mette in luce per la sua abilità realizzativa. Nella prima stagione (2000/01) sono 18.9 i punti di media, nella seconda (2001/02) 18.3 ppg. Dopo queste due stagioni Gravelines lo blinda con un triennale e Strong si conferma ad alti livelli anche nella Uleb Cup dove gioca 10 partite a 16.9 punti di media, mentre in Pro-A i punti per gara sono 16.3. Nel 2003/04, sempre in Uleb Cup viaggia in doppia cifra di punti per gara (11.0ppg), mentre in campionato sono 17.9 i punti a serata. Proprio in questa stagione coincide il suo incontro a distanza con il neo coach irpino Boniciolli che, allenando ad Ostenda in Belgio, disputa numerosi scrimmage contro il Gravelines di Strong. Nel dicembre del 2004 Strong acquisisce lo status comunitario entrando in possesso del passaporto francese. Nel 2004/05 gioca l’ultima stagione al Gravelines chiudendo a 15.1ppg e 3.9rpg le sue statistiche. Degne di nota sono la sua partecipazione a ben tre edizioni dell’all star game francese (02, 03, 04), la finale di coppa di Francia nel 2003 e, sempre nella stessa stagione la semifinale scudetto.

Nel 2005/06, per la prima volta con lo status di giocatore comunitario, approda nella massima lega spagnola, precisamente a Fuenlabrada dove in 33 partite di Acb realizza 9.1 punti per gara cui vanno aggiunti 2.7 rimbalzi.

Link to comment
Share on other sites

Guest Paul The Rock

Legea Scafati comunica di aver perfezionato l’ingaggio, per una stagione, dell’atleta nigeriano Tunji Awojobi.

Nato a Lagos il 30 luglio 1973, ala-centro di 203cm, Awojobi è nato cestisticamente alla Boston University, dove ha giocato quattro campionato NCAA. Nel 1993/94 ha collezionato 18.9 punti e 10.5 rimbalzi di media a gara. Nel 94/95, 19.8 punti e 12.2 rimbalzi di media. Nel 95/96, 22.7 punti e 10.8 rimbalzi a partita. Nel 96/97, 19.4 punti e 10.4 rimbalzi di media.

Nel 1997/98, si è trasferito in Turchia al Meysu con 18.5 punti e 6.7 rimbalzi di media prima di trasferirsi al Panathinaikos Limassol nel campionato cipriota. Nel 98/99, sempre in Turchia, ha vestito la maglia del Kusadasi con 21.5 punti, 11.1 rimbalzi, 2.2 stoppate e 3 assist di media, risultando il secondo nella classifica generale dei rimbalzi ed il quinto in quella dei punti realizzati. Nel 1999/2000 è tornato negli States per prendere parte al campionato CBA con i Grand Rapids Hoops. Nel dicembre dello stesso anno si è trasferito nel campionato di massima serie francese con i Chalons-en-Champagne: in 12 gare giocate si è messo in evidenza con 13.9 punti e 5.5 rimbalzi di media.

Nel 2000/2001, col Cibona Zagabria (vittoria del campionato e della Coppa di Croazia), ha collezionato una media di 9.8 punti, 6.3 rimbalzi e 2 assist a partita in campionato e 12.4 punti, 5.3 rimbalzi ed 1.6 assist in Eurolega. Nel 2001 ha anche giocato 8 partite con i Pennsylvania Valley Dawgs in USBL (vittoria del campionato) con 11 punti e 3.9 rimbalzi a partita. Nel 2001/02 si è trasferito all’Olimpija Ljubljana (Slovenia), squadra con la quale ha vinto la Lega Adriatica e la Coppa di Slovenia: 20 gare in Eurolega (9.5 punti, 4.9 rimbalzi, 1.5 assist, 1.4 stoppate di media), 10 gare in campionato (6.1 punti, 4.8 rimbalzi, 1.0 palle recuperate, 1.4 assist) e 19 gare nella Lega Adriatica (8.7 puntniai, 3.7 rimbalzi, 1.7 assist, 1.3 palle recuperate). Nel 2002/2003 ha giocato 13 gare nella Legadue italiana con l’EsseTi Imola (9.1 punti, 6.8 rimbalzi, 0.9 assist); dopo due mesi di cure per un infortunio, si è trasferito in Israele al Maccabi Ironi Ramat Gan (17 partite con una media di 20.9 punti, 10.1 rimbalzi, 2.1 assist e 1.5 palle recuperate), squadra con la quale ha disputato la semifinale play-off. Nel 2003/2004, sempre nella Premier League israeliana, ha disputato un’ottima stagione con l’Hapoel Jerusalem, culminata con la vittoria in Uleb Cup: 16 gare in Uleb Cup (17.9 punti, 6.8 rimbalzi, 2.2 assist e 1.7 palle recuperate) e 22 gare in campionato (13.8 punti, 6.1 rimbalzi, 2.8 assist e 1.7 palle recuperate). Nel 2004/05 ha giocato nella massima lega belga con il TEC Spirou Charleroi: 8 gare in Uleb Cup (9.0 punti, 3.5 rimbalzi, 1.5 assist) e 21 gare in campionato (8.3 punti, 4.3 rimbalzi, 2.4 assist). Nell’aprile 2005 si è trasferito in Serbia al KK Crvena Zvezda Beograd (13 gare con una media di 8.6 punti, 3.5 rimbalzi e 1.2 assist) ed ha disputato la semifinale play-off. Nell’ultima stagione ha giocato nella Premier League israeliana col Maccabi Ironi Ramat Gan risultando il quarto della classifica generale dei punti realizzati ed il quarto in valutazione (18.4 punti, 7.3 rimbalzi, 3.0 assist e 1.6 palle recuperate).

Con la nazionale nigeriana ha preso parte ai campionati del mondo nel 1998, alla Coppa d’Africa nel 1999 (finalista), nel 2001, nel 2003 (finalista) e nel 2005 (medaglia di bronzo), e prenderà parte ai prossimi mondiali che si terranno in Giappone

Link to comment
Share on other sites

Il mercato della serie A

03.08.2006. 20:28

Whirlpool VARESE

Allenatore: Ruben Magnano (conf.)

Direttore Sportivo: Mario Oioli (conf.)

Acquisti: Carter (g, Capo d'Orlando), Galanda (a, Milano)

Cessioni: Allegretti (a, Ferrara), Garnett (g, Estudiantes - SPA)

Trattative: Binetti (p, Fortitudo Bologna), Pecile (p, Siena), Blizzard (g, Reggio Emilia)

Roster: Hafnar, Carter, De Pol, Fernandez, Galanda, Howell, Bolzonella.

chi è binetti??

e poi...ma il menego allora quest'anno non è più in rosa?

Link to comment
Share on other sites

FRANCESCO GERGATI A VARESE

Parallelamente alla costruzione del quintetto base continua la politica giovane della Pallacanestro Varese. Dopo essersi assicurata Andrea Marusic, la Whirlpool ha raggiunto un accordo con la Mens Sana Siena per il prestito di Francesco Gergati.

Francesco Gergati è nato nel 1987 ed è uno dei prospetti varesini più interessanti. E` un playmaker classico, molto apprezzato per l`altruismo e la capacità e di migliorare i compagni.

Nella passata stagione si è diviso tra Ribera (B1) e Trento (B2).

Gergati farà parte della rosa della prima squadra e sarà a disposizione della formazione Under20.

Sarà lui a sostituire Bolzonella? in tal caso troverei fondamentale la conferma di Farabello, sulla quale non sento voci da tempo.....

ma gergati non era di varese un po di anni fa?

Link to comment
Share on other sites

chi è binetti??

e poi...ma il menego allora quest'anno non è più in rosa?

Non è in rosa perchè si è accorto che fa un pò "Armani"!! :P

A parte scherzi,non ha un contratto(ma neanche l'anno scorso,lo aveva),quindi non può essere in rosa.

Ma tutti speriamo che ci entri presto ^_^

Forza Andrea,ti aspettiamo

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...