Jump to content

Il vulcanico Silvio colpisce ancora


Recommended Posts

Ferragosto: allarme a Villa Certosa

Effetti speciali festa Berlusconi scatenano telefonate a 115 (ANSA) - OLBIA, 16 AGO - Una spettacolare, ma finta, colata lavica nel parco di Villa Certosa ha creato allarme, poco dopo l'una del mattino, a Porto Rotondo. Molti residenti hanno telefonato al 115 segnalando un incendio nella residenza estiva di Silvio Berlusconi. Ma, in realta', si trattava di un effetto scenico voluto dall'ex premier per animare la festa organizzata per Ferragosto. Da un piccolo vulcano realizzato nel parco fuoriuscivano fumi, lapilli e una lunga colata fiammeggiante.

:rolleyes:<_<:blink:

Ma si può essere più sboroni e volgari di quell'uomo???

Link to comment
Share on other sites

:rolleyes:<_<:blink:

Ma si può essere più sboroni e volgari di quell'uomo???

Difficile, anche se:

:o Si, perchè al peggio non c'è limite.

Interessante comunque la scelta che ha fatto per allietare i suoi ospiti..... Fuoco ( energia) che però distrugge e pietrifica.

E se l'avesse fatto D'Alema sarebbe stato un genio? ;)

Sarebbe stato altrettanto di cattivo gusto.... :o:lol:

Luna Argentata

Edited by Luna Argentata
Link to comment
Share on other sites

Dico, ma sarà libero uno di fare quel che gli pare per "animare " la proprie feste private o no ??

Aggiungo che mi paiono assai più "sboroni e volgari" quelli che, professando fede comunista, scorrazzano per i mari con barche da milionari, per le quali pagano leasing da 6000euro6000 al mese non avendo lavorato mai un giorno della loro vita.......

Ultima nota: ma che il Berlusca si organizzi un vulcano privato a casa propria per una festa, è una notizia che merita di essere divulgata ??????? :blink::blink: ......bah !!! <_<<_<

Link to comment
Share on other sites

Ah, per chiarire la questione iniziale..."da Dagospia"

Estate, tempo di bufale. Obiettivo, il mitologico Cavaliere trapiantato. Oggi sulle prime pagine dei maggiori quotidiani troneggia il pirotecnico ferragosto di Berlusconi, più taroccato dei capelli di Pippo Baudo e delle labbra di Alba Parietti. Scrive La Repubblica: “L´effetto dei fuochi d´artificio e della finta colata lavica fatta sgorgare dal fianco della collinetta costruita sopra il lago deve essere stato fin troppo realistico se è vero che decine di cittadini spaventati hanno tempestato di telefonate il 115 della Protezione civile temendo si fosse innescato un terribile incendio. Ma i volontari del campo della protezione civile di Luogosanto che, annota l´Ansa, «sono arrivati a sirene spiegate a Porto Rotondo all´1:30 del mattino», sono stati rimandati indietro con tante scuse dal servizio di sicurezza dell´ex premier: «Tranquilli, è solo una festa»"

Si sbizzarrisce il Corriere della Sera: “…considerata la scia incandescente tra ulivi e pitosfori, il fuoco e il fumo, hanno messo mano ai cellulari e chiamato il 115, la Protezione civile e il servizio di vigilanza del consorzio di Porto Rotondo: decine di telefonate atterrite nella notte, «aiuto c’è un incendio!», «i piromani hanno attaccato Berlusconi», «oddio si vede della lava dal golfo di Marinella!»".

Ancora: “Si vede da lontano, il promontorio di villa Certosa si affaccia da un lato sul Golfo di Marinella e dall’altro su quello degli Aranci, «anche se di là potrebbe sembrare più che altro una fila di auto, ma quando ti avvicini...».

Quando ti avvicini o stai già nei paraggi finisce che, se non lo sai, chiami i pompieri. O magari accorri, come i volontari di un vicino campo della protezione civile, quelli del corpo forestale chiamati a mezzanotte e mezzo da Tempio Pausania o i vigili del fuoco di turno al 115: tutti respinti gentilmente ma con fermezza dai carabinieri che sorvegliano le quattro entrate di Villa Certosa.

Riassumendo. Per frenare il vulcanico Silvio sono intervenuti, nell’ordine: i volontari Protezione civile, il corpo della Forestale, i pompieri. Sono venuti a mancare solo i vigili urbani e i boy-scout di “Morto” Rotondo. In realtà, trattasi di una bufala grossa come Bisteccone Galeazzi. Confermata a Dagospia da Stefano Tamponi, capo della Vigilanza privata del Consorzio di Porto Rotondo: “E’ totalmente falso, quanto è stato riportato oggi dagli organi di stampa. Certo, per l’effetto-vulcano un po’ di panico via telefono c’è stato da parte dei vicini di Villa La Certosa. Ma né Protezione civile, né vigili del fuoco né la Forestale sono stati allertati”. Amen.

Link to comment
Share on other sites

Ah, per chiarire la questione iniziale..."da Dagospia"

Estate, tempo di bufale. Obiettivo, il mitologico Cavaliere trapiantato. Oggi sulle prime pagine dei maggiori quotidiani troneggia il pirotecnico ferragosto di Berlusconi, più taroccato dei capelli di Pippo Baudo e delle labbra di Alba Parietti. Scrive La Repubblica: “L´effetto dei fuochi d´artificio e della finta colata lavica fatta sgorgare dal fianco della collinetta costruita sopra il lago deve essere stato fin troppo realistico se è vero che decine di cittadini spaventati hanno tempestato di telefonate il 115 della Protezione civile temendo si fosse innescato un terribile incendio. Ma i volontari del campo della protezione civile di Luogosanto che, annota l´Ansa, «sono arrivati a sirene spiegate a Porto Rotondo all´1:30 del mattino», sono stati rimandati indietro con tante scuse dal servizio di sicurezza dell´ex premier: «Tranquilli, è solo una festa»"

Si sbizzarrisce il Corriere della Sera: “…considerata la scia incandescente tra ulivi e pitosfori, il fuoco e il fumo, hanno messo mano ai cellulari e chiamato il 115, la Protezione civile e il servizio di vigilanza del consorzio di Porto Rotondo: decine di telefonate atterrite nella notte, «aiuto c’è un incendio!», «i piromani hanno attaccato Berlusconi», «oddio si vede della lava dal golfo di Marinella!»".

Ancora: “Si vede da lontano, il promontorio di villa Certosa si affaccia da un lato sul Golfo di Marinella e dall’altro su quello degli Aranci, «anche se di là potrebbe sembrare più che altro una fila di auto, ma quando ti avvicini...».

Quando ti avvicini o stai già nei paraggi finisce che, se non lo sai, chiami i pompieri. O magari accorri, come i volontari di un vicino campo della protezione civile, quelli del corpo forestale chiamati a mezzanotte e mezzo da Tempio Pausania o i vigili del fuoco di turno al 115: tutti respinti gentilmente ma con fermezza dai carabinieri che sorvegliano le quattro entrate di Villa Certosa.

Riassumendo. Per frenare il vulcanico Silvio sono intervenuti, nell’ordine: i volontari Protezione civile, il corpo della Forestale, i pompieri. Sono venuti a mancare solo i vigili urbani e i boy-scout di “Morto” Rotondo. In realtà, trattasi di una bufala grossa come Bisteccone Galeazzi. Confermata a Dagospia da Stefano Tamponi, capo della Vigilanza privata del Consorzio di Porto Rotondo: “E’ totalmente falso, quanto è stato riportato oggi dagli organi di stampa. Certo, per l’effetto-vulcano un po’ di panico via telefono c’è stato da parte dei vicini di Villa La Certosa. Ma né Protezione civile, né vigili del fuoco né la Forestale sono stati allertati”. Amen.

................ma và ?? ...........giornalisti ?!?!?!? ;):o^_^^_^:lol:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...