Jump to content

Grillo parla del servizio Rai


EmaZ
 Share

Recommended Posts

La televisione negli anni ’50 e ‘60 tra censure, mutandoni alle ballerine, telefonate del politico baciapile di turno al direttore di testata, ha comunque prodotto qualcosa. Un qualcosa che si chiama cultura.

Fo e la Rame furono cacciati, Walter Chiari fu sospeso per un paio d’anni per una battuta. Disse che dalle tasche di Mussolini non cadde nulla quando fu attaccato per i piedi a piazzale Loreto. Se ci fossero stati i democristiani al suo posto sarebbe venuta giù la cassa del mezzogiorno.

Di quella Rai si può rimpiangere poco, ma quel poco basta e avanza.

I dirigenti della Rai pensano che gli italiani siano lobotomizzati o, invece, lo sono loro?

Questa domanda è decisiva per capire il palinsesto. Chi decide che la spazzatura si deve vedere nell’ora di massimo ascolto e la cultura a mezzanotte? Rutelli? Petruccioli? Marini e Bertinotti riuniti?

Il maestro Manzi insegnò a leggere e a scrivere a una generazione di italiani con ‘Non è mai troppo tardi'. Questi sono l’analfabetismo di ritorno.

La cosa più rivoluzionaria che potrebbe fare oggi la Rai è pensare, credere, che gli italiani siano persone intelligenti, non audience, non m..da per vendergli prodotti a suono amplificato (Gentiloni quando ci togli dai c..ni la pubblicità megafonata, è illegale porca put..na!, violazione acustica di domicilio).

I soldi poi, soldi regalati. I nostri soldi, tasse o canone, buttati con pacchi, scatole, domande da subnormali. I soldi sono nostri. Non si possono regalare 100.000 euro per una risposta del c..o. E’diseducativo. Da vietare ai bambini. Non so, non credo che un servizio pubblico, legalmente, possa dilapidare i soldi dei contribuenti e degli utenti. Ma mi informerò. Dilapidi se vuole con i soldi dei presentatori e del pubblico in sala. Un’elemosina non si nega a nessuno. 5 euro a domanda sarebbe già troppo. L’italiano in sé non nasce deficiente, ma la Rai ambisce che lo diventi. Un piano quasi riuscito La Rai è, sulla carta, un servizio pubblico: lo diventi. Giornalisti indipendenti, abolizione dei salotti untuosi di approfondimento, cultura in prima serata e i politici, i nostri dipendenti, in televisione solo se hanno qualcosa da dire. Sarà di rado, forse mai, ma sarà meglio. Per noi e per loro.

I programmi di informazione e di cultura prodotti dalla Rai, almeno quelli, devono essere riutilizzabili gratuitamente in rete. Devono poter essere diffusi con licenza Creative Commons. Una volta trasmessi diventare di tutti.

Ps: Un’altra domanda per Gentiloni, che fine ha fatto la proposta di legge popolare con 50.000 firme Perunaltratv che le è stata presentata?

blog grillo

Link to comment
Share on other sites

Il solito!

Un uomo che ha il coraggio e anche il "potere" di far notare la verità con una semplicità e chiarezza che fa quasi paura...che c'è altro da dire?

Dallo spettacolo di Genova del 97 passando per quelli fatti a Varese e quelli trasmessi in rete compresi i comunicati cerco di non perdermi niente di quest'uomo...

...un uomo che non ha paura di dire quello che pensa e di denunciare quanto siamo scemi!

Perché se fossimo minimamente intelligenti non continueremmo a pagare il canone ma assalteremmo la RAI!

Link to comment
Share on other sites

Perché se fossimo minimamente intelligenti non continueremmo a pagare il canone ma assalteremmo la RAI!

Ecco ! :rolleyes:

E' da un po' che vorrei farlo.

Qualcuno mi sa dire come si può fare per ribellarsi e non pagare il canone rai? ^_^

In famiglia non guardiamo MAI i canali rai, POCO le reti mediaset e MOLTISSIMO sky & C.

Perchè devo pagare ?

E soprattutto: perchè devo vedere i miei/nostri soldi buttati in quel modo?

Bisognerebbe allearsi nella protesta...

Link to comment
Share on other sites

Qualcuno mi sa dire come si può fare per ribellarsi e non pagare il canone rai? :rolleyes:

Stacchi il cedolini di disdetta e lo invii..... poi ti arriva la tessera del club degli evasori, che se al nord conta circa il 4% della popolazione, al sud arriva a oltre il 60..... e mica sono fessi come noi... ^_^

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...