Jump to content

Varese tra le prime 4...???


Recommended Posts

Piena fiducia nel lavoro impostato dal 21 agosto e piena soddisfazione nel modo in cui la squadra ha recepito le sue direttive: molte più le certezze che i dubbi per Ruben Magnano a pochissimi giorni dall'avvio della nuova stagione della Whirlpool.

«Sin dall'inizio della preparazione abbiamo lavorato per costruire la squadra in una certa maniera e le cose - spiega il tecnico italoargentino - sono andate per il verso giusto. La qualità dei giocatori, che abbiamo scelto, ha trovato riscontri sul campo. Quali le certezze? Credo di dover sottolineare la solidità della difesa e in generale dell'impianto di gioco. Ovviamente ci sono margini di miglioramento su cui lavorare per puntare a una crescita di fluidità d'attacco e all'agilità di gioco ma questi aspetti sono legati a una conoscenza reciproca dei giocatori, suscettibile di miglioramento con il tempo».

- Di quale precampionato si è trattato agli occhi di Magnano?

«Sono soddisfatto per la qualità del lavoro in palestra e per ciò che la squadra ha saputo esprimere nelle amichevoli al di là di ogni risultato. Sono convinto - spiega Ruben - che la squadra possa confermarsi sui livelli di gioco delle ultime partite nelle quali ha mostrato un'applicazione difensiva costante ed efficace. In fase offensiva, almeno a sprazzi, Varese ha fatto intravedere le sue chances attraverso una buona pallacanestro, lavorando con intelligenza in tanti momenti».

- Manco a dirlo, Magnano tiene a ripagare la società della fiducia accordatagli, con il traguardo dei play off...

«Non ci piove, l'obiettivo dichiarato è quello di arrivare a giocarci i playoff. Ma più che un obiettivo, la qualificazione alle gare di post-season per noi sarà quasi un obbligo - afferma perentoriamente il tecnico della Whirlpool -.E' chiaro che sarà un traguardo che dovremo conquistarci sul campo, partita dopo partita, però sono convinto che si tratti di una situazione cui potremo arrivare essendoci le condizioni giuste per farlo. Il sogno nel cassetto - si spinge oltre Magnano - riguarda un risultato migliore, immaginando idealmente Varese tra le prime quattro della classifica finale. Prima i plav off, poi vedremo. E per il primo traguardo, personalmente, sono molto fiducioso, avendo coscienza di una squadra con qualità importanti, talento offensivo e capacità di giocare a viso aperto come ha dimostrato in precampionato. Perciò azzardo una scommessa cercando oltre il limite di un risultato solo onorevole. Una semifinale scudetto resta chiaramente un sogno ma a mio avviso non è del tutto impossibile».

- Se sarà una Whirlpool sulla carta più "qualitativa" dal punto di vista delle

potenzialità balistiche lo scopriremo presto...

In ogni caso Magnano sottolinea un aspetto diverso per segnalare il "salto di qualità" dell'edizione 2006/2007 della sua Varese.

«A mio giudizio il valore della squadra rispetto lo scorso anno, è aumentato non tanto dal punto di vista del talento puro e semplice, quanto nella capacità di affrontare situazioni cruciali in gara - sostiene il coach della Whirlpool -. E' vero che sinora abbiamo giocato solo gare amichevoli, però il dato costante delle vittorie ottenute, rimontando le avversarie nel finale, grazie a parziali risolutivi costruiti con l'energia in difesa e con la testa in attacco, mi fanno pensare che è il coraggio l'arma in più di questa squadra».

Il coach argentino analizza nel dettaglio le tre "versioni"differenti guidate nelle sue stagioni in biancorosso: «Nel mio primo anno a Varese la squadra aveva davvero un tasso di talento molto elevato - spiega Magnano -. Peccato però per quella catena lunghissima di infortuni che ci ha praticamente impedito di lavorare al completo per tutto l'anno. Con l'organico completo avremmo potuto ottenere un buon risultato. Nella stagione passata scegliemmo giocatori che potessero garantire un buon rendimento sotto il profilo della continuità ma nel momento più importante della stagione ci mancò il coraggio per arrivare ai playoff. Questa Varese, invece, è stata costruita con attenzione: abbiamo formato un organico che unisce il talento tecnico alla capacità di lottare. E spero che essa possa garantire il mix giusto per raggiungere questi benedetti playoff».

- Una Varese che dovrà essere subito gagliarda di fronte a battaglie "campali", vedi il terribile inizio di stagione con Climamio a Bologna, Milano a Masnago, Treviso in trasferta e Siena al PalaWnirlpool nelle prime cinque giornate...

«E' ovvio che giocare subito contro le squadre costruite per le Coppe Europee racchiude un vantaggio e uno svantaggio allo stesso tempo - è il parere di Magnano -. Battere queste avversarie avrebbe un valore doppio per noi di fronte a club che hanno cambiato molto durante l'estate, sicché può essere meglio incontrarli subito. Questo è vero in parte per la Climamio mentre la Benetton ha conservato la struttura dell'anno passato, anche se la forma di queste squadre dipenderà molto dal tipo di lavoro fatto in precampionato. Sono convinto che la Whirlpool possa battere formazioni così competitive, sappiamo bene che ci aspetta una partenza molto difficile ma questa Varese ha un carattere forte e un certo lavoro nelle gambe».

Giuseppe Sciascia

ma nn è che, come si suol dire, STA CAGANDO FUORI DALLA TAZZA??? Ok dichiarare i playoff, ma se sgarra qui si è tirato nn una zappa, ma una scavatrice sul piede...

Link to comment
Share on other sites

io la vedo così: Magnano si è dato un SUO obiettivo professionale (eurolega), se riuscirà ad arrivarci con varese tanto meglio, altrimenti non ci sarà un magnano tris..

se non ci crede lui nei suoi ragazzi chi lo deve fare??

Leasir tranquillo, te la faccio trombare io la canalis... :rolleyes: :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

io la vedo così: Magnano si è dato un SUO obiettivo professionale (eurolega), se riuscirà ad arrivarci con varese tanto meglio, altrimenti non ci sarà un magnano tris..

se non ci crede lui nei suoi ragazzi chi lo deve fare??

Leasir tranquillo, te la faccio trombare io la canalis... :rolleyes: :rolleyes:

Dato che realizzi miracoli

non è che mi faresti trombare la Fabiani?

Grazie ;):lol::lol::lol:

Link to comment
Share on other sites

sognare si può, si deve ed è anche gratis... ciò non toglie che tutti noi sappiamo che il traguardo minimo e dignitoso per l'annata che si aprirà domenica sarà il raggiungimento dei P.O. il resto mancia...

stavolta bisogna arrivarci! come diceva il mio capitano a naja: "Né se, né ma... e basta!"

forza Ruben FORZA VARESE!

... e merda bologna. sempre!

Edited by marko
Link to comment
Share on other sites

sognare si può, si deve ed è anche gratis... ciò non toglie che tutti noi sappiamo che il traguardo minimo e dignitoso per l'annata che si aprirà domenica sarà il raggiungimento dei P.O. il resto mancia...

stavolta bisogna arrivarci! come diceva il mio capitano a naja: "Né se, né ma... e basta!"

forza Ruben FORZA VARESE!

... e merda bologna. sempre!

Quoto e aggiungrei anche un bel MERDA MILANO !! :rolleyes::rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

ma nn è che, come si suol dire, STA CAGANDO FUORI DALLA TAZZA??? Ok dichiarare i playoff, ma se sgarra qui si è tirato nn una zappa, ma una scavatrice sul piede...

Cito dalla mia firma:

"Nulla è invincibile per chi ha audacia - nulla è sicuro per chi è vile." (Alessandro Magno)

Se ti poni come obiettivo, il raggiungimento di quello che puoi fare, la tua mentalità sarà sempre perdente.

Se ti poni come obiettivo, il raggiungimento di ciò che difficilmente potrai raggiungere, la tua mentalità sarà proiettata al miglioramento costante. Purchè ci sia Volontà.

Così parlò alethustra ........

:lol:

:(

Link to comment
Share on other sites

ma nn è che, come si suol dire, STA CAGANDO FUORI DALLA TAZZA??? Ok dichiarare i playoff, ma se sgarra qui si è tirato nn una zappa, ma una scavatrice sul piede...

Fammi capire che dovrebbe dire, andiamo in campo e perdiamo?....oppure per restare alle cose nostre, quando decidi di fare all'amore con la tua ragazza gli dici "proviamoci tanto nn gliela faccio!"

Edited by sertar
Link to comment
Share on other sites

Fammi capire che dovrebbe dire, andiamo in campo e perdiamo?....oppure per restare alle cose nostre, quando decidi di fare all'amore con la tua ragazza gli dici "proviamoci tanto nn gliela faccio!"

se dichiari certi obbiettivi e poi vedi che nn riesci a raggiungerli la batosta psicologica è doppia (secondo me), dichiarare i playoff come obbiettivo minimo ci sta, visto che la squadra c'è... ma fare certe uscite è rischioso (sempre secondo me).

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...