Jump to content

Upea, sgambetto alla Fortitudo


Recommended Posts

CAPO D'ORLANDO (Messina), 14 ottobre 2006 - Clamoroso al PalaFantozzi: nell'anticipo della seconda giornata l'Upea batte la Climamio 80-68, al termine di una bellissima ed entusiasmante partita. Un capolavoro tattico di coach Perdichizzi e una gara semplicemente perfetta di tutti i giocatori con Young e Mokongo che hanno giocato in modo semplicemente perfetto. Il risultato finale è lo specchio fedele di una gara comandata dall'inizio alla fine. E a proposito di chiusura c'è stato anche il tempo di buttare nella mischia il giovanissimo Sindoni, figlio del presidente. La Fortitudo ora sembra voler correre ai ripari: sarebbe in arrivo a Bologna la guardia Geno Carlisle, ex Varese, Avellino e Ferrara.

Link to comment
Share on other sites

CAPO D'ORLANDO (Messina), 14 ottobre 2006 - Clamoroso al PalaFantozzi: nell'anticipo della seconda giornata l'Upea batte la Climamio 80-68, al termine di una bellissima ed entusiasmante partita. Un capolavoro tattico di coach Perdichizzi e una gara semplicemente perfetta di tutti i giocatori con Young e Mokongo che hanno giocato in modo semplicemente perfetto. Il risultato finale è lo specchio fedele di una gara comandata dall'inizio alla fine. E a proposito di chiusura c'è stato anche il tempo di buttare nella mischia il giovanissimo Sindoni, figlio del presidente. La Fortitudo ora sembra voler correre ai ripari: sarebbe in arrivo a Bologna la guardia Geno Carlisle, ex Varese, Avellino e Ferrara.

Se fosse vero vuol dire che Bologna sta cadendo dai vertici :rolleyes::blink: a meno che Geno non sia maturato a iosa... :huh::D:D , comunque sia più sbagliano meglio è ed a me sembra che qualcosa in meno abbiano.

Link to comment
Share on other sites

Di clamoroso nn c'è nulla, la fortitudo oggi è una squadra mediocre dubito che la filosofia di Martinelli possa farla diventare grande e il risultato di ieri conferma che noi domenica scorsa abbiamo buttato due punti facili facili nel cesso.

Link to comment
Share on other sites

e il risultato di ieri conferma che noi domenica scorsa abbiamo buttato due punti facili facili nel cesso.
permettimi di correggerti

e il risultato di ieri conferma che a noi domenica scorsa il fato ci ha fatto buttare due punti nel cesso.

Facili facili mica troppo...non ho avuto la sensazione di dominio nostro..indi nn son stati due punti facili facili persi

Link to comment
Share on other sites

Di clamoroso nn c'è nulla, la fortitudo oggi è una squadra mediocre dubito che la filosofia di Martinelli possa farla diventare grande e il risultato di ieri conferma che noi domenica scorsa abbiamo buttato due punti facili facili nel cesso.

la fortitudo oggi è una squadra mediocre?!? magari fosse vero per tutto il campionato!

facili facili ???!!!

non c'ero a Bologna ma per come l'ho seguita in radio e rivista in tv, mi sembrava una partita "riacciuffata" e salvo tiri impossibili ce la saremmo giocata ai supplementari...

forse si dimentica che si giocava al PalaDozza (ritenuto praticamente inespugnabile !!!anche dagli arbitri) mentre ieri si era a C.O.

Link to comment
Share on other sites

la fortitudo oggi è una squadra mediocre?!? magari fosse vero per tutto il campionato!

facili facili ???!!!

non c'ero a Bologna ma per come l'ho seguita in radio e rivista in tv, mi sembrava una partita "riacciuffata" e salvo tiri impossibili ce la saremmo giocata ai supplementari...

forse si dimentica che si giocava al PalaDozza (ritenuto praticamente inespugnabile !!!anche dagli arbitri) mentre ieri si era a C.O.

Come non quotarti

Link to comment
Share on other sites

Di clamoroso nn c'è nulla, la fortitudo oggi è una squadra mediocre dubito che la filosofia di Martinelli possa farla diventare grande e il risultato di ieri conferma che noi domenica scorsa abbiamo buttato due punti facili facili nel cesso.

Quindi cdo quest'anno in eurolega?? puo dire che la F nn è quella dell'anno scorso, ma da qui a dire che è mediocre ne passa

Link to comment
Share on other sites

Mediocre forse e' troppo, diciamo che non e' la fortitudo degli ultimi 10 anni, comunque quella che sembrava domenica scorsa una grossa partita fatta da noi (...abbiamo perso di soli due punti nel finale contro Bologna, cavoli...dai ci siamo!) forse si sta "smontando" un po', comunque Montegranaro batte Roma, Cantu' batte Treviso, Capo d'Orlando batte Bologna...ma noi non penso che siamo inferiori alle tre sopra citate, almeno spero altrimenti altro che "quarto posto" o "play off facili".

Link to comment
Share on other sites

faccio per l'ennesima volta notare che la partita di domenica scorsa si giocava al paladozza.

e il paladozza è difficile da violare forse più di quanto lo sia il palaignis, a prescindere dal valore della squadra di casa.

Quanto è bello parlare con te :D (ho detto parlare...non ti montare la testa ;):P:lol: )

Link to comment
Share on other sites

Aridaglie, in campo vanno i giocatori nn le magliette gloriose nè il paladoza; detto questo il nn potersi allenare insieme il nn aver una condizione accettabile rende oggi e nn domani la fortitudo una squadra mediocre, una squadra a detta di tutti i tifosi fortitudini senza capo nè coda. Ritengo che una squadra che a detta di tutti dovrà arrivare settima in questo campionato possa tranquillamente vincere oggi e nn domani al paladoza!

Link to comment
Share on other sites

faccio per l'ennesima volta notare che la partita di domenica scorsa si giocava al paladozza.

e il paladozza è difficile da violare forse più di quanto lo sia il palaignis, a prescindere dal valore della squadra di casa.

faccio per l'ennesima volta notare che la partita di stasera con Milano si e' giocata al palaignis, che una volta era inviolabile, o quasi, a prescindere dal valore della squadra di casa....

Stasera oltre ad aver fatto la gara nel tiro da tre, oltre a non essere stati Holland dipendenti (17 o 19 nel primo tempo sul +8, i restanti nella ripresa quando veniva raddoppiato...), abbiamo anche visto una grande difesa....andiamo avanti cosi' dai con tanta fiducia!!!!

Link to comment
Share on other sites

faccio per l'ennesima volta notare che la partita di stasera con Milano si e' giocata al palaignis, che una volta era inviolabile, o quasi, a prescindere dal valore della squadra di casa....

Stasera oltre ad aver fatto la gara nel tiro da tre, oltre a non essere stati Holland dipendenti (17 o 19 nel primo tempo sul +8, i restanti nella ripresa quando veniva raddoppiato...), abbiamo anche visto una grande difesa....andiamo avanti cosi' dai con tanta fiducia!!!!

milano, negli anni '80, ha pasteggiato a gradimento a masnago per 5-6 anni in fila.

Link to comment
Share on other sites

faccio per l'ennesima volta notare che la partita di stasera con Milano si e' giocata al palaignis, che una volta era inviolabile, o quasi, a prescindere dal valore della squadra di casa....

Stasera oltre ad aver fatto la gara nel tiro da tre, oltre a non essere stati Holland dipendenti (17 o 19 nel primo tempo sul +8, i restanti nella ripresa quando veniva raddoppiato...), abbiamo anche visto una grande difesa....andiamo avanti cosi' dai con tanta fiducia!!!!

E basta............. abbiamo capito...............

Link to comment
Share on other sites

giusto per tornare sul topic!!!

ma avete sentito le dichiarazioni di martinelli nei confronti di frates e della squadra????

questo è ancora più ubriaco di prima!!!!

deve capire che non è a roseto ma a bologna e se continua a fare il fenomeno così i tifosi bolognesi gli mangiano le palle manco fosse un bue!!!!

Ci riassumi il martinelli "pensiero"? comunque ha vita breve anche secondo me

Link to comment
Share on other sites

ecco...

QUESTIONE di palle. Che vanno dentro, escono o si hanno. Lo dice Michele Martinelli stesso, che la batosta in Sicilia di sabato sera l´ha vista in tv, almeno lontano dal luogo del delitto, raggiunto da 39-tifosi-39 con un eterno andata e ritorno ferroviario. Dal divano non è stata meno brutta, ed ecco che il patron della Fortitudo non le manda a dire.

«Un po´ arrabbiato? No, parecchio arrabbiato», dice, con la stessa calma di sempre, lo stesso volume di voce, benché le tonalità siano stavolta fortissime. «Un´incazzatura, però, non ha mai risolto nessun problema». Deve partire, allora, la disamina del boss. Non sarà l´unica della stagione: la squadra l´ha fatta lui, e il bagaglio di conoscenze che si ascrive (e che le stagioni a Roseto gli attribuiscono) è abbastanza per dire la propria.

«Vedo - attacca - una squadra che non va in campo con il giusto atteggiamento, la giusta cattiveria e abnegazione. Poi, cambia in un amen: quando scopre che il re è nudo si mette a giocare. Ma non basta». Vinta con Varese, mai rimessa in piedi contro l´Upea, Martinelli ha la fotografia pronta. «Giochiamo con sufficienza, non c´è altro da dire». E un po´ d´arroganza, vien da aggiungere. «No, più che altro direi che è una squadra fighetta. Mi risulta invece che la storia della Fortitudo sia tutt´altro, e all´identità del club ci teniamo. A fare i fighetti si rischiano figure del genere. Spesso in campo servono figli di buona donna, più che bravi ragazzi. Gente che trascina. Se dovessi prendere uno, mi piacerebbe un Ron Artest».

Il crescendo è rossiniano. «E´ ancora molto presto, i problemi in difesa ci stanno. Ma non pensavo ne avessimo in attacco. In generale siamo molli. E a capo di una squadra senza palle, ma con tanti coglioni :lol: , io non mi sono mai trovato. Non è solo un problema di dare un massimo: vedo gente che si conta i tiri, e questo non va bene».

Martinelli non fa nomi, ma sa che in mano gli rimane un visto: un monito, di fatto, verso gli americani del gruppo, proprio nel giorno in cui radiomercato pompa il nome (invero strampalato, se fosse l´ultimo colpo extracomunitario dell´Aquila) di Geno Carlisle, 30 anni, una vita da giramondo a massacrar retìne, ennesima guardia tiratrice di un roster già gonfio. Martinelli smentisce («Vi pare che ci serva un altro che gira per il campo?»), ma attorno si guarda. «Tastiamo, ma non ha senso cambiare alla seconda giornata. Piuttosto, cominciamo a sfoltire. No, non cessioni, ma priorità certe. Se prima avevamo 10-11 giocatori, più o meno con le medesime aspettative, qualcuno non le ha ancora confermate. Janicenoks? Bè, finora non ha nemmeno avuto opportunità». Piuttosto, è Shumpert a destare dubbi. Martinelli, comunque, sarà a Bologna già oggi. In vista di Biella, Frates proverà a registrare qualcosa, soprattutto in difesa. Rivisto al videotape, il film di Capo d´Orlando è sembrato ancor più horror. Il 65% finale concesso da due (9/13 nel primo quarto) è lo specchio, come in precampionato, della tenerezza difensiva. Alla Fortitudo non manca tanto presenza in area, quanto comunicazione e tenuta su penetrazioni e pick´n´roll. Se lo si segue, mettendo da parte le personali attitudini, Frates può dare tanto. Diversamente, di là continueranno a banchettare.

che dire? questo si è seriamente bevuto il cervello! come si fa a dire delle cose del genere?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...