Jump to content

Snaidero Udine rilascia Wisniewski


Recommended Posts

Snaidero:tagliato Wisniewski

29.11.2006. 18:18

Andrew "Waze" Wisniewski

Alla fine è Andrew Wisniewski il sacrificato per fare posto al ritorno, per la terza volta, di Jerome Allen, play di Philadelphia leader della prima Snaidero alla Pancotto-Ghiacci della passata stagione e in grado di trascinare assieme ai compagni, la squadra nell'olimpo delle migliori otto: dapprima alle final eight di Coppa Italia poi ai play-off. L'ex playmaker della Telekom Bonn e miglior realizzatore della passata Bundesliga non ha convinto la dirigenza friulana nonostante i 10.0 punti di media nelle nove partite di campionato in cui è stato utilizzato e i 12.0 di Uleb, ma ha pagato probabilmente, oltre le sue modeste cifre per uno con le sue credenziali, il momento altalenante della squadra e la "poca" personalità dimostrata fin qui nel gestire il team sul campo. Allen, per conto suo, era già a Udine da qualche giorno e si è visto le ultime due partite della sua nuova-vecchia squadra da bordo campo smazzando consigli a tutti i compagni,e si appresta a dare il suo contributo già da sabato sera,quando gli orange andranno a sfidare la Whirpool a Varese.

Giovanni Andreotti

Mario Mario!!! NOn si fa così!!!

Proprio prima della partita con???

Proprio questo qui che volevo vedere all'opera???

Silveeeeeeeeeeeeeeerrrrrrrrr!!!

Richiama all'ordine Ghiacci, sicuramente ha preso la decisione senza sentirti.... :whistle:

Link to comment
Share on other sites

Viste le prestazioni del polacco, e le sue percentuali dal campo, è durato anche troppo.

si contendeva con cj watson la palma di playmaker con meno personalità della serie a.

ma non è per niente un cattivo giocatore.

Link to comment
Share on other sites

Snaidero:tagliato Wisniewski

29.11.2006. 18:18

Andrew "Waze" Wisniewski

Alla fine è Andrew Wisniewski il sacrificato per fare posto al ritorno, per la terza volta, di Jerome Allen, play di Philadelphia leader della prima Snaidero alla Pancotto-Ghiacci della passata stagione e in grado di trascinare assieme ai compagni, la squadra nell'olimpo delle migliori otto: dapprima alle final eight di Coppa Italia poi ai play-off. L'ex playmaker della Telekom Bonn e miglior realizzatore della passata Bundesliga non ha convinto la dirigenza friulana nonostante i 10.0 punti di media nelle nove partite di campionato in cui è stato utilizzato e i 12.0 di Uleb, ma ha pagato probabilmente, oltre le sue modeste cifre per uno con le sue credenziali, il momento altalenante della squadra e la "poca" personalità dimostrata fin qui nel gestire il team sul campo. Allen, per conto suo, era già a Udine da qualche giorno e si è visto le ultime due partite della sua nuova-vecchia squadra da bordo campo smazzando consigli a tutti i compagni,e si appresta a dare il suo contributo già da sabato sera,quando gli orange andranno a sfidare la Whirpool a Varese.

Giovanni Andreotti

Mario Mario!!! NOn si fa così!!!

Proprio prima della partita con???

Proprio questo qui che volevo vedere all'opera???

Silveeeeeeeeeeeeeeerrrrrrrrr!!!

Richiama all'ordine Ghiacci, sicuramente ha preso la decisione senza sentirti.... :devil:

povero Silver :g[1]:

Link to comment
Share on other sites

Tu scherzavi , e si era capito , io e probabilmente anche pxg14 no: io ancor oggi credo che il play sia l'anello debole della nostra catena .

sono d'accordo con te: i nostri play non sono il nostro punto di forza, ma per onestà mi hanno sorpreso perchè fino ad oggi hanno sempre dato il loro contributo (a volte in maniera sorprendente). certo pero' che per quello che ho visto dell'ex play di udine su sky... preferisco tenere quelli che abbiamo

Link to comment
Share on other sites

si contendeva con cj watson la palma di playmaker con meno personalità della serie a.

ma non è per niente un cattivo giocatore.

Anche perchè se giocasse da guardia, suo ruolo naturale, potrebbe fare meglio...

Link to comment
Share on other sites

Eccomi!! Ti ha risposto Stewe; il mio era e rimane un apprezzamento tecnico al giocatore, nn dovendo mai dimenticare che gli aspetti caratteriali sono nn meno importanti.

E no.

Tu volevi Wiz a Varese e quasi sei diventato tifoso canturino quando hai saputo che avevamo preso Keys e che Wiz sarebbe andato ad Udine.

Mai hai detto "E' bravo ma caratterialmente limitato", cosa che invece hai sempre detto di Garnett (a ragione).

Diciamolo chiaramente, hai toppato. Anche se chiaramente non c'è alcuna prova sul fatto che a Varese Wiz avrebbe toppato come ad Udine e magari domani sfonda in un'altra squadra, quindi trattasi di toppata che può rivelarsi solo temporanea.

Riguardo il fatto che il play sia il nostro anello debole un pochino lo temo anche io, soprattutto dopo aver visto come abbiamo subito il pressing di Napoli.

Rispetto allo scorso anno però mi sembrano importanti due aspetti:

- inostri play hanno un tiro da 3 più pericoloso di quello di Collins.

- abbiamo Galanda al posto di Albano, e il 4 che sa passare il pallone consente giochi meno basati sul play che pompa la palla a metà campo.

Link to comment
Share on other sites

E no.

Tu volevi Wiz a Varese e quasi sei diventato tifoso canturino quando hai saputo che avevamo preso Keys e che Wiz sarebbe andato ad Udine.

Mai hai detto "E' bravo ma caratterialmente limitato", cosa che invece hai sempre detto di Garnett (a ragione).

Diciamolo chiaramente, hai toppato.

Aaaaaalt! Fermi Tutti!!

Anch'io ero nel novero dei "fan" di Wiz e continuo ad esserlo. QUindi la mia palata di fango mi spetta.. sempre che riusciate a prendermi.... :lol:

Udine rispetto all'anno ha cambiato alcuni giocatori fondamentali negli equilibri della squadra (penso a Mian e Hill ma anche a un giocatore silenzioso e concreto come Vetoulas), perdendo molto nel ruolo di guardia e, con la partenza di Sekunda, anche nella rotazione in ala/ala-pivot (dove mi pare che siano mooolto scoperti).

Damon Williams e O'Bannon hanno deluso le aspettative, molto più di quanto non abbia fatto il mago di Wiz. Aggiungiamoci che Jaacks e Gigena mi pare abbiano avuto infortuni più o meno gravi che ne hanno pregiudicato il rendimento.

Forse l'ultimo dei problemi era il play, anche se Udine ha sciaguratamente perso alcune partite proprio per un deficit in regia; di sicuro, con Allen libero, era il primo risolvibile.

Ma continuo a credere che Wiz sia un buon giocatore con buoni fondamentali e che in una realtà funzionante avrebbe reso.

E' l'ennesima prova che dimostra come, in questi anni, sia importante la programmazione ma anche la base su cui si costruisce una squadra, perchè avendo tutte le squadre una mobilità del 40%-50% delle proprie risorse umane, il rischio di combinare/non-combinare gli ingredienti bene è molto alto. QUesto spiega perchè ogni anno ci siano 3/4 squadre sorpresa e altrettante delusioni....

Penso che Varese e Castelmaggiore, stiano lavorando in controtendenza rispetto alle varie biella, cantù, teramo, Udine etc etc, per cui sono contento della mia squadra e non sbavo per qualche risultato sporadico e casuale di realtà senza storia nè tradizione....

Ps: la diffido anticipatamente et ufficialmente dall'accostare qualsiasi tendenza mastelliana/folliniana alla mia persona come ha fatto nei confronti dell'esimio collega Sertar, altrimenti le scatenerò contro il mio pool di avvocati (cioè ... sempre l'esimio collega Sertar essendo competente per questo ... Forum ... ) ............ :lol:

Link to comment
Share on other sites

Aaaaaalt! Fermi Tutti!!

Anch'io ero nel novero dei "fan" di Wiz e continuo ad esserlo. QUindi la mia palata di fango mi spetta.. sempre che riusciate a prendermi.... :lol:

Udine rispetto all'anno ha cambiato alcuni giocatori fondamentali negli equilibri della squadra (penso a Mian e Hill ma anche a un giocatore silenzioso e concreto come Vetoulas), perdendo molto nel ruolo di guardia e, con la partenza di Sekunda, anche nella rotazione in ala/ala-pivot (dove mi pare che siano mooolto scoperti).

Damon Williams e O'Bannon hanno deluso le aspettative, molto più di quanto non abbia fatto il mago di Wiz. Aggiungiamoci che Jaacks e Gigena mi pare abbiano avuto infortuni più o meno gravi che ne hanno pregiudicato il rendimento.

Forse l'ultimo dei problemi era il play, anche se Udine ha sciaguratamente perso alcune partite proprio per un deficit in regia; di sicuro, con Allen libero, era il primo risolvibile.

Ma continuo a credere che Wiz sia un buon giocatore con buoni fondamentali e che in una realtà funzionante avrebbe reso.

E' l'ennesima prova che dimostra come, in questi anni, sia importante la programmazione ma anche la base su cui si costruisce una squadra, perchè avendo tutte le squadre una mobilità del 40%-50% delle proprie risorse umane, il rischio di combinare/non-combinare gli ingredienti bene è molto alto. QUesto spiega perchè ogni anno ci siano 3/4 squadre sorpresa e altrettante delusioni....

Penso che Varese e Castelmaggiore, stiano lavorando in controtendenza rispetto alle varie biella, cantù, teramo, Udine etc etc, per cui sono contento della mia squadra e non sbavo per qualche risultato sporadico e casuale di realtà senza storia nè tradizione....

Ps: la diffido anticipatamente et ufficialmente dall'accostare qualsiasi tendenza mastelliana/folliniana alla mia persona come ha fatto nei confronti dell'esimio collega Sertar, altrimenti le scatenerò contro il mio pool di avvocati (cioè ... sempre l'esimio collega Sertar essendo competente per questo ... Forum ... ) ............ :lol:

Sono d'accordo con te, soprattutto riguardo il fatto che ti spetta la tua palata di fango.

Il discorso sul contorno che incide sui risultati del singolo (il play in questo caso) me lo pongo spesso.

Quindi anche la mia valutazione di Dejuan Collins non è così negativa come leggo spesso.

Però Sertar l'anno scorso le ha beccate tutte le previsioni negative (Garnett, Albano etc) e si è preso i complimenti.

Quest'anno ha battuto molto il chiodo Wiz e quindi si becca il post di cui sopra.

Link to comment
Share on other sites

Ultimissime. A Varese

- Il Messaggero Veneto -

Con Gigena out per frattura al naso domani, alle 20.30, a Varese nell’anticipo tv (Sky Sport 2) della 10ª d’andata di A – ma Silvio, in maschera o no, conta di esserci martedì in Uleb cup contro Strasburgo a Udine –, coach Pancotto accelera su Williams ala. «Avevamo già il progetto (dalla vigilia con l’Anwil un paio di settimane fa, ndr) – dice a fine allenamento pomeridiano di ieri – e ora a maggiore ragione». Oggi, alle 11, seduta unica al nuovo palasport di Cividale e partenza per Varese alle 17 dal Carnera. Intanto, il gm Mario Ghiacci aggiorna così sul tagliato Wisniewski: «È ancora a contratto con noi, non abbiamo presentato disdetta in Lega. Gli abbiamo pure chiesto di giocare in Uleb e ha preso tempo». Perché pare gli sia dietro Sassari, in Legadue, che ha appena ceduto Busca a Capo d’Orlando e ieri l’ala forte Victor ad Avellino in sostituzione dell’acciaccato Capel. «Noi Wisniewski in A non lo diamo» chiosa Ghiacci.

Link to comment
Share on other sites

Però Sertar l'anno scorso le ha beccate tutte le previsioni negative (Garnett, Albano etc) e si è preso i complimenti.

Quest'anno ha battuto molto il chiodo Wiz e quindi si becca il post di cui sopra.

e io che avevo messo le foto per dire "non sparo sulla croce rossa" :lol:

mi sa che siamo in un forum di cecchini :lol:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...