Jump to content

RISSA DA SALOON IN NBA


Recommended Posts

Se le son date di santa ragione, in una di quelle risse che nello sport Usa sono comuni nel baseball, nel football e ora anche nel basket. Bilancio: dieci espulsi e sanzioni pesantissime in arrivo. E´ finito così il match di Nba fra New York Knicks e Denver Nuggets, vinto dagli ospiti per 123 a 100. A 1´15" dalla fine Mardy Collins, guardia dei Knicks, è entrato con la classica "cravatta" (braccio attorno al collo) su J. R. Smith ed sul parquet dello storico Madison Square Garden è scoppiato l´inferno. Smith e Collins si sono subito accapigliati e la situazione è precipitata. Nate Robinson si è gettato all´assalto di Smith, quindi anche Carmelo Anthony, la star di Denver, è schizzato in mischia sferrando pugni a ripetizione. Nel parapiglia Robinson e Smith sono finiti nel parterre. Ci sono voluti diversi minuti e una grande fatica per i tre arbitri prima di riportare la calma. Quando la bufera è passata, le due squadre erano decimate: cinque giocatori cacciati per parte.

New York, che sta vivendo una stagione disastrosa, ha perso Collins, Frye, Jeffries, Lee e Robinson. I Nuggets, che hanno un record di 13-9, hanno dovuto fare a meno nel finale di Anthony, Miller, Najera, Smith e Camby. La Nba non ha ancora emesso verdetti: negli uffici della Lega saranno visionati i filmati, ma è scontato che ci saranno sanzioni esemplari come già fu per la rissa fra Pistons e Pacers nel 2004. Problemi in vista soprattutto per George Karl, coach di Denver. Anthony è miglior realizzatore della Lega e ha confermato le sue doti con i 34 punti contro i Knicks: ora, però, va incontro a una squalifica certa. Resteranno a guardare per un po´ altri due pilastri della squadra come Camby e Miller.

A scatenare la furia dei padroni di casa anche la decisione del tecnico Karl di lasciare in campo i titolari nei minuti finali di una partita stravinta. «Volevano ridicolizzarci sul nostro campo, come società e come squadra non eravamo disposti ad accettarlo», ha spiegato alla fine Robinson.

VIDEO:

http://www.youtube.com/watch?v=Ps6iSX5ZRFI

Link to comment
Share on other sites

La dichiarazione di Carmelo....

Statement from Carmelo Anthony

Dec. 17 -- "Last night's altercation with the Knicks escalated further than it should have. I take full responsibility for my actions in the matter. In the heat of the moment I let my emotions get the best of me. I apologize to the fans, the Denver Nuggets, the NBA, my mother, and my family for the embarrassment I have caused them. I ask you all for your forgiveness.

I also want to make a personal apology to Mardy Collins and his family. My actions were inexcusable, and I am sorry for making this an even more embarrassing situation.

What makes this all the more painful is that this was one of the most important weeks of my life. I just realized one of my biggest dreams when we opened the Youth Center in Baltimore that bares my name. To see the community excited and hundreds of kids smiling was an incredible feeling. Now the thought of thousands of kids seeing this incident on TV pains me. This is not the example I want to set.

It's my hope that we work to move forward from this event, and never let something like this happen again." - Nba.com -

Sembra proprio che si sia accorto di averla combinata grossa...

Link to comment
Share on other sites

Si effettivamente la dichiarazione sembra proprio fatta su misura...

Del tipo: "Ehi, Carmelo, ora vai davanti ai microfoni e leggi quello che ti scriviamo su questo foglio qui. Mi raccomando, quando vedi una virgola fai un respiro, e quando vedi il punto fai un respiro un pò più profondo. Cerca di sembrare triste, come se fossi in un fast food dove non servono gli hamburger doppi".

:o:thumbsup::devil:

Link to comment
Share on other sites

Dalla gazza:

...A pagare più di tutti è stato proprio il miglior marcatore della stagione nella Nba, Carmelo Anthony, appiedato dal commissioner per ben 15 partite. Anthony si era reso protagonista di uno squallido pugno al volto di Mardy Collins proprio quando la rissa, iniziata a causa di un brutto fallo dello stesso Collins nei confronti di J.R Smith a 1’15’’ dalla sirena di un partita il cui risultato era già in naftalina, sembrava sedata.

Punizione esemplare anche per gli altri protagonisti: J.R Smith dei Nuggets e Nate Robinson dei Knicks sono stati fermati per 10 gare, Mardy Collins per sei, mentre Jared Jeffries dei Knicks per quattro. Una giornata a testa, invece, per il brasiliano di Denver Nene e per Jerome James dei Knicks, rei di aver lasciato la panchina ed essere entrati sul terreno di gioco, cosa vietata dalle norme Nba. Oltre alle squalifiche Stern ha punito i due club con un’ammenda di 500.000 dollari ciascuno...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...