Jump to content

Minuto di silenzio per Raciti


Guinness
 Share

Recommended Posts

16:43 Roma, Daspo per gli ultrà "voltati"

La polizia, che sta visionando le immagini delle telecamere a circuito chiuso dello stadio Olimpico, sta valutando la possibilità di applicare la misura del Daspo per tutti quegli ultrà che, durante il minuto di raccoglimento che ha preceduto Roma-Parma, hanno voltato le spalle al terreno di gioco.

Ma stiamo scherzando? Ma se qualcuno decideva di andare al bar o al cesso a cagare prima del minuto lo diffidavano? E se qualcuno decideva di entrare dopo il minuto di silenzio lo obbligavano a entrare? :lol:

Moralmente discutibile il gesto dei romanisti, ma la morale che io sappia non è contemplata nel codice penale quindi non vedo perchè deve essere contemplata da leggi speciali.. :D

Chiedo lumi agli avvocati del www :hyper:

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 74
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ammetto di aver pensato la stessa cosa.

Qui voleranno Daspo come le farfalle a Maggio, inevitabilmente ne saranno vittima anche persone innocenti.

Che poi queste persone innocenti possano mai fare la cazzata immane di voltarsi o fischiare durante un minuto di raccoglimento, alla prima occasione dopo il verificarsi di un omicidio, parmi alquanto improbabile.

I leader del mondo ultras deve provare l'inutilitá di certi provvedimenti mettendo in fuorigioco il governicchio con la responsabilitá.

Mettere il culo di tanti ragazzi-pecora davanti ai calci come a Roma mi pare imboccare a tutta birra la strada verso lo scoglimento coatto.

E sta pur tranquillo che in pochi piangeranno.

Edited by Ponchiaz
Link to comment
Share on other sites

Il daspo prevenivo porterà e giustificherà anche queste aberrazioni giuridiche; ma tant'è ogni qualvolta va al governo la sinistra tocca constatare un conseguente aumento di divieti alle libertà personali...

Mah, non la metterei su destra e sinistra. Sono interventi eccezionali per una situazione ritenuta eccezionale.

In quanto a limitazioni alle libertà personali il G8 di Genova è stato una cosa folle. E il governo era di destra.

E non mi riferisco al caso Giuliani.

Edited by tatanka
Link to comment
Share on other sites

Chissà se qualche forza dell'ordine è andata in bagno, ha riso, ha sbadigilato o ha fatto qualche movimento durante i funerali di Stefano Furlan.

E soprattutto, chissà se qualcuno di questi è stato diffidato per questi atteggiamenti.

Facciamo che le scritte sui muri dopo i fatti di Catania pareggiano quelli che sono andati inbagno durante i funerali e finiamola qui.

E' legittimo porre il problema di non colpire innocenti usando provvedimenti a pioggia.

E' meno legittimo giustificare comportamenti sbagliati o cercare continue scusanti nel passato per intorbidire le acque.

I ragionamenti per cui ogni avvenimento nel passato va ricordato e vendicato portano solo alle faide.

Link to comment
Share on other sites

Facciamo che le scritte sui muri dopo i fatti di Catania pareggiano quelli che sono andati inbagno durante i funerali e finiamola qui.

E' legittimo porre il problema di non colpire innocenti usando provvedimenti a pioggia.

E' meno legittimo giustificare comportamenti sbagliati o cercare continue scusanti nel passato per intorbidire le acque.

I ragionamenti per cui ogni avvenimento nel passato va ricordato e vendicato portano solo alle faide.

Io ho solo mostrato come i " 2 pesi 2 misure " siano diventati la regola principale in tutto questo.

A me sinceramente vedere la manifestazione di ieri con gente coi cartelli attaccati al petto con scritto "sono la mogile di un poliziotto" "sono il figlio di un poliziotto" "sono etc etc" ha fatto veramente tristezza, perchè penso ai genitori di un Furlan qualunque e mi chiedo se fossero andati in giro col cartello "sono la madre di un ragazzo tifoso morto per colpa delle forze dell'ordine" che fine avrebbero fatto... probabilmente, la stessa del figlio.

Link to comment
Share on other sites

ah, vorrei aggiungere, onde evitare dubbi, che per me chi ha causato la morte di una persona (e poco importa che la persona in questione fosse un poliziotto, o un animale, o uno sbirro, chiamatelo come vi pare), merita di finire in mano ai colleghi della vittima che (spero) lo massacrino di legnate fino a togliergli le orecchie dalla testa.

Edited by Sheep85
Link to comment
Share on other sites

Io ho solo mostrato come i " 2 pesi 2 misure " siano diventati la regola principale in tutto questo.

A me sinceramente vedere la manifestazione di ieri con gente coi cartelli attaccati al petto con scritto "sono la mogile di un poliziotto" "sono il figlio di un poliziotto" "sono etc etc" ha fatto veramente tristezza, perchè penso ai genitori di un Furlan qualunque e mi chiedo se fossero andati in giro col cartello "sono la madre di un ragazzo tifoso morto per colpa delle forze dell'ordine" che fine avrebbero fatto... probabilmente, la stessa del figlio.

Non penso che nessuno avrebbe ammazzato una madre che protesta per la morte del figlio.

Ritengo inoltre che ieri non si sia assistito ad una protesta contro le leggi ma ad una offesa nei confronti del poliziotto morto.

Altrove è stato fatto lo sciopero del tifo per protestare e dubito che qualcuno verrà diffidato per il fatto di non aver urlato o cantato.

Ritengo che il tifo organizzato debba prima mostrare di voler veramente chiudere con certi comportamenti prima di fare il braccio di ferro contro lo Stato. Se alla prima occasione dopo i fatti di Catania ti presenti con un comportamento di questo tipo o vuoi provocare o non hai capito un'acca della situazione.

Link to comment
Share on other sites

Mah, non la metterei su destra e sinistra. Sono interventi eccezionali per una situazione ritenuta eccezionale.

In quanto a limitazioni alle libertà personali il G8 di Genova è stato una cosa folle. E il governo era di destra.

E non mi riferisco al caso Giuliani.

Il solito rumore di unghie................escusatio non petita...........grazie Tatanka !

Link to comment
Share on other sites

ah, vorrei aggiungere, onde evitare dubbi, che per me chi ha causato la morte di una persona (e poco importa che la persona in questione fosse un poliziotto, o un animale, o uno sbirro, chiamatelo come vi pare), merita di finire in mano ai colleghi della vittima che (spero) lo massacrino di legnate fino a togliergli le orecchie dalla testa.

Io spero proprio di no.

Alle tue preferisco le parole della vedova.

Link to comment
Share on other sites

Io spero proprio di no.

Alle tue preferisco le parole della vedova.

Io non pretendo ne di essere capito, ne di essere condiviso, ma posso dirti con sincerità che una persona che uccide in tal modo, mettendo in difficoltà tutte quelle persone che credono davvero nello sport e causando un disagio immendo ai tifosi e agli ultras veri, merita di prendere tante ma tante ma tante di quelle legnate da rimanerci sotto.

Link to comment
Share on other sites

Io nell'altro topic ho condannato i fatti di Catania, e tengo chiaramente la stessa posizione, così come tengo la posizione sul non capire il mondo ultras (spero non sia un dramma) oltre alle innumerevoli cose belle che questi fanno (vedi sostenere sempre la squadra, organizzare trasferte, spendere soldi per coreografie ecc...)

In merito a quanto sostenuto ieri, mi sento però di essere d'accordo con Guinnes e Sheep... ovvero:

i fatti vanno secondo me condannati (se erano contrari bastava solo che non partecipavano alla cosa... è un pò come se un non credente va alla messa alla domenica solo per bestemmiare), ma da li ad applicare la daspo mi sembra quantomeno esagerato, in quanto credo che non abbiano commesso nessun reato perseguibile a livello civile e penale.

Qui però mi ha lasciato perplesso il comportamento di talune persone che spesso si ergono a paladini della giustizia e poi non fanno nulla. Parlo del signor Totti, che un paio di giorni fa aveva fatto dichiarazioni riguardo la violenza negli stadi e garantire tranquillità... bene, i fischi ieri all'olimpico si sono sentiti eccome (De Rossi si è girato verso la curva piuttosto risentito) credo che un azione del capitano della Roma non per far arrestare quelle persone, ma x condannare il gesto e quantomeno farli smettere sarebbe stato più emblematico che non 100 servizi dei telegiornali oggi...

Ma si sa, i calciatori sono di un altro mondo...

Link to comment
Share on other sites

Mah, non la metterei su destra e sinistra. Sono interventi eccezionali per una situazione ritenuta eccezionale.

In quanto a limitazioni alle libertà personali il G8 di Genova è stato una cosa folle. E il governo era di destra.

E non mi riferisco al caso Giuliani.

La democrazia ha dei pesi da portare, bisogna che se ne prenda atto; a Catania c'era e c'è un problema gravissimo di controllo del territorio; chiudere lo stadio di Udine o di Verona - quest'ultimo solo per il Chievo perchè per l'Hellas paradossalmente sarà aperto - nn risolve il problema. Del daspo preventivo abbiamo già detto, provvedimento che vedrà tutti noi a rischio proprio per la sua soggettiva attuazione; potrei parlare dell'osservatorio introdotto sulla comunicazione locale e nazionale, come se il problema fossere le trasmissioni radio-televisive, o limitarne gli effetti.

Ed impedire a qualcuno di fischiare, oltre ad essere demenziale, servirà solo ad acuire la querelle ultras-forze dell'ordine, rischiando di far diventare delle vittime chi vittima nn è.

Link to comment
Share on other sites

E' vergognoso aver fischiato durante il minuto di raccoglimento e sarebbe (sarà) vergognoso diffidare chi avesse compiuto un gesto tanto infame quanto inutile.

Qui però si invocano provvedimenti e soluzioni che nella vita quotidiana non ci si sogna nemmeno di note. Venisse adottata la stessa durezza dei provvedimenti presi settimana scorsa, anche per ladri, stupratori, assassini e mafiosi, l'Italia sarebbe una Nazione dove la certezza della pena e la Giustizia funzionerebbero veramente, non come oggi...

In ogni caso, continua ad aumentare in me il disgusto e l'odio verso questo mondo e verso tutti quelli che vi si sono accostati negli ultimi 10 gg per dire la loro, verso lo tsunami di ipocrisia che ci ha affogato, spesso considerando il fatto che chi parlava non è mai entrato non dico in una curva, ma in uno stadio.

Ps: Il Governo Berlusconi era su da un paio di mesi quando ci furono i fatti di Genova, io la responsabilità di quanto accadde la dividerei per due... mi chiedo anche, a tal proposito, come sarebbero stati commentati da certa sinistra i fatti di Catania, se il/un poliziotto avesse sparato e ucciso il/un tifoso coinvolto nella rissa........

Link to comment
Share on other sites

Fischi a Raciti, in arrivo il Daspo

Melandri: "Via da stadi quegli ultrà"

I fischi dell'Olimpico al minuto di silenzio in memoria dell'ispettore di polizia Filippo Raciti, ucciso a Catania, non sono caduti nel vuoto. Dura la condanna del ministro dello sport Giovanna Melandri. "Chi ha fischiato verrà punito - ha detto - Ci sono le leggi". A tal proposito si vorrebbe applicare il Daspo a chi si è reso protagonista dello spiacevole gesto individuandolo attraverso le videocamere di sorveglianza.

Un atteggiamento condannato con durezza, i fischi inspiegabili, illogici all'Olimpico di Roma contro Filippo Raciti hanno lasciato il segno ma non resteranno impuniti. Lo sdegno degli addetti ai lavori che ha accompagnato le reazioni per quanto accaduto è stato supportato dalla fermezza con cui il Ministro dello Sport Giovanna Melandri ha deciso di intervenire. Immagini sequestrate dalle forze dell'ordine dal momento che l'Olimpico, il solo stadio italiano a 5 stelle, è dotato di telecamere di sorveglianza dalle quali è possibile isolare l'audio serviranno per cercare di individuare gli autori del gesto. Lo strumento nelle mani del governo è il cosiddetto Daspo (Divieto di accedere alle manifestazioni sportive) con il quale si cercherà di punire chi si è reso protagonista di quanto accaduto.

"Non tutti gli imbecilli sono rimasti a casa - ha detto la Melandri a "La Stampa" - Intanto sottolineo come i molti applausi abbiano sovrastato quei fischi". Ed ancora: "Ritengo che con le nuove norme chi si è reso protagonista di quel comportamento non tornerà allo stadio - ha proseguito - Non ci sono scorcatoie". Infine ha chiesto aiuto ai media per debellare la violenza: "Voi media imparate anche a guardare e insegnare le cose buone, le leggi severe da sole non bastano: sono d''accordo con Spalletti, impariamo a dare visibilità alle esperienze positive".

:blink:

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

Il tifo organizzato si deve dare una sveglia significativa.

Ora hanno di fronte un esecutivo supportato da un elettorato poco interessato alla questione, ignorante quanto basta per adottare provvedimenti ad minchiam e soprattutto un tutt'uno con la magistratura.

Garantito che la certezza della pena per i nemici di Prodi diventa una magica realtá.

Secondo me le curve sono piene di dead men walking, gente che tra un po' tornerá alla radiolina con l'auricolare sotto il braccio a Laveno.

Link to comment
Share on other sites

Leggendo il titolo del topic pensavo fosse stato aperto per stigmatizzare i fischi degli ultras. Mi rendo invece conto che è ben più importante stigmatizzare le misure preventive (giuste o sbagliate che possano essere) o buttare anche questo episodio in politica.

Link to comment
Share on other sites

Fischi a Raciti, in arrivo il Daspo

Melandri: "Via da stadi quegli ultrà"

I fischi dell'Olimpico al minuto di silenzio in memoria dell'ispettore di polizia Filippo Raciti, ucciso a Catania, non sono caduti nel vuoto. Dura la condanna del ministro dello sport Giovanna Melandri. "Chi ha fischiato verrà punito - ha detto - Ci sono le leggi". A tal proposito si vorrebbe applicare il Daspo a chi si è reso protagonista dello spiacevole gesto individuandolo attraverso le videocamere di sorveglianza.

Un atteggiamento condannato con durezza, i fischi inspiegabili, illogici all'Olimpico di Roma contro Filippo Raciti hanno lasciato il segno ma non resteranno impuniti. Lo sdegno degli addetti ai lavori che ha accompagnato le reazioni per quanto accaduto è stato supportato dalla fermezza con cui il Ministro dello Sport Giovanna Melandri ha deciso di intervenire. Immagini sequestrate dalle forze dell'ordine dal momento che l'Olimpico, il solo stadio italiano a 5 stelle, è dotato di telecamere di sorveglianza dalle quali è possibile isolare l'audio serviranno per cercare di individuare gli autori del gesto. Lo strumento nelle mani del governo è il cosiddetto Daspo (Divieto di accedere alle manifestazioni sportive) con il quale si cercherà di punire chi si è reso protagonista di quanto accaduto.

"Non tutti gli imbecilli sono rimasti a casa - ha detto la Melandri a "La Stampa" - Intanto sottolineo come i molti applausi abbiano sovrastato quei fischi". Ed ancora: "Ritengo che con le nuove norme chi si è reso protagonista di quel comportamento non tornerà allo stadio - ha proseguito - Non ci sono scorcatoie". Infine ha chiesto aiuto ai media per debellare la violenza: "Voi media imparate anche a guardare e insegnare le cose buone, le leggi severe da sole non bastano: sono d''accordo con Spalletti, impariamo a dare visibilità alle esperienze positive".

:blink:

La Melandri è una povera idiota.. Ha pure un sito non lo sapevate? http://www.giovannamelandri.it/

Cmq non so chi di voi ha avuto l'onore (o la sfortuna) di sentirla nel programma "Porta a porta" di Bruno Vespa.. l'idiota ha dato il meglio di se.. Tralasciando il fatto della storia di Zamparini (escluso dal programma per suo volere in quanto l'aveva definita "INCOMPETENTE" quindi non degno di confrontarsi con lei)ha passato metà tempo a scrivere non so che cosa su dei fogli (mi trovavo in un bar e molti di noi hanno convenuto che scrivesse la ricetta dei pizzoccheri) per poi aprire bocca sempre a sproposito dando consigli che appunto un INCOMPETENTE del problema avrebbe potuto dare..

Che governo di pagliacci..

Link to comment
Share on other sites

Continuava a ripetere le solite tre frasi fatte, sai quelle moralistiche che continuano a sentirsi dire in questi giorni (spettacolari a Quelli che il calcio domenica scorsa Simona Ventura e Pippo Baudo.. ma dobbiamo stare ad ascoltare una cocainomane e un mafioso che parlano di valori? ma per piacere..) con le sue soluzioni (arresti di massa, controlli trasmissioni radio/tv, progetti a medio/lungo termine nelle scuole)

Link to comment
Share on other sites

Continuava a ripetere le solite tre frasi fatte, sai quelle moralistiche che continuano a sentirsi dire in questi giorni (spettacolari a Quelli che il calcio domenica scorsa Simona Ventura e Pippo Baudo.. ma dobbiamo stare ad ascoltare una cocainomane e un mafioso che parlano di valori? ma per piacere..) con le sue soluzioni (arresti di massa, controlli trasmissioni radio/tv, progetti a medio/lungo termine nelle scuole)

Veramente mi riferivo alle dichiarazioni riportate da Roosters in cui io non vedo castronerie.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...