Jump to content

Prestiti


EmaZ
 Share

Recommended Posts

L’industria del debito si sta mangiando l’Italia. Il debito pubblico diventerà presto motivo di orgoglio nazionale, un riferimento morale. Il debito privato non può essere da meno. Deve aumentare. Ma la capacità di indebitamento degli italiani va aiutata. Se prima si prestavano 10.000 euro adesso se ne prestano anche 1.000/1.500. E’ lo strozzinaggio per tutti, a pioggia. Debiti per tutte le tasche. Per i più deboli.

I genitori sono invitati a indebitarsi per i figli. Una volta li mandavano più prosaicamente a lavorare. Ma oggi fare il precario costa più dello stipendio. Meglio indebitarsi da subito.

I cravattari studiano, studiano tutti i giorni. Il loro obiettivo è il TAEG. Il loro jackpot l’esproprio della casa di chi non paga le rate.

I_soldi_sono_in_casa_tua.jpg

“Hai bisogno di soldi. Sono in casa tua” è sublime. Tutti a cercare i soldi che non ci sono sotto il divano. Per poi ipotecare la casa.

Si paga con i debiti, non con i contanti. Il guadagno è nell’interesse applicato, il prodotto acquistato solo un richiamo. Quando saranno finiti del tutto i soldi si potrà indebitare il debito. Il debito sul debito potrà aprirci nuovi orizzonti, nuove prospettive, nuovi baratri argentini. Ci saranno gli indebitati multipli, complessi e derivati e, di quando in quando, i suicidi da salto della rata.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me bisognerebbe cercare di vedere questo argomento in maniera piú laica.

Da un certo punto di vista, la stabilitá garantitaci dalla area euro ci consente di avere un accesso al credito piú sicuro rispetto al passato.

Da un altro non bisogna necessariamente approfittare di questo per prendere soldi in prestito per le cazzate.

Passiamo da una economia della certezza del salario, incertezza dei tassi ad una esattamente opposta.

L'idea di comprare tutto in contanti come i nostri genitori non é semplicemente piú praticabile a causa di una evidente perdita di potere di acquisto degli stipendi direi fino anche ai dirigenti entry level.

Il finanziamento diventa per tanto un must per acquisire beni patrimoniali INDISPENSABILI.

Quello che mi sento di fare per i miei figli é sfruttare il finanziamento di una banca per investirlo in beni immobili sulla cui sicurezza nessuno puó disputare.

Quello che trovo aberrante é il fare ricorso a finanziamenti per comprarsi il televisore al plasma da 42 pollici quando si fa fatica a portare la famiglia a mangiare una pizza.

E questa, secondo me, é una mania tutta italiana.

IMHO

P.S.

Bel topic

Link to comment
Share on other sites

Il dramma ponch è quel che passa la pubblicità

ovvero che col prestito ci puoi fare tutto, ma proprio tutto quel che vuoi, compreso anziani e persone che han avuto certi problemini.......ora ok se hai necessità primarie bien il mutuo, prestito e le dilazioni ma per comprarti le cazate che vuoi per sfizio personale, allora no, allora è istigazione alla demenza, uno strozzinaggio legalizzato

Link to comment
Share on other sites

Il dramma ponch è quel che passa la pubblicità

ovvero che col prestito ci puoi fare tutto, ma proprio tutto quel che vuoi, compreso anziani e persone che han avuto certi problemini.......ora ok se hai necessità primarie bien il mutuo, prestito e le dilazioni ma per comprarti le cazate che vuoi per sfizio personale, allora no, allora è istigazione alla demenza, uno strozzinaggio legalizzato

Esiste la droga, ma decidi tu se drogarti; esistono le sigarette, decidi tu se fumare; esiste l'alcool, decidi tu se bere.

Non vedo dove stia il problema, esistono i prestiti minimi anche per le cazzate, decidi tu se fare la minchiata e fare un prestito perchè "vuoi la giacca di Gucci" :blink:

Il fatto che la demenza sia un fenomeno in enorme espansione non condanna chi tenta di sfruttarla eheh :unsure:

Link to comment
Share on other sites

Esiste la droga, ma decidi tu se drogarti; esistono le sigarette, decidi tu se fumare; esiste l'alcool, decidi tu se bere.

Non vedo dove stia il problema, esistono i prestiti minimi anche per le cazzate, decidi tu se fare la minchiata e fare un prestito perchè "vuoi la giacca di Gucci" :blink:

Il fatto che la demenza sia un fenomeno in enorme espansione non condanna chi tenta di sfruttarla eheh :unsure:

Esiste che le persone anziane, a volte tratte in inganno da queste pubblicità ingannevoli, si faccian "Trascinare" dall'euforia di un periodo migliore, andando a indebitarsi per un piccolo momento di speranza..

Ecco cosa esiste....esiste che sia sulle sigarette che sull'alcool (parlo di queste che son le droghe legalizate) c'è scritto che fa male sia nell'uso che nell'abuso indi il consumatore è avvertito e nel suo libero arbitrio decide cosa fare....nei prestiti non c'è scritto che i tassi son da strozzinaggio e se c'è scritto è scritto talmente in piccolo e con dei termini incomprensibili così da o far passar la voglia di leggere o da imbambolare il lettore con megaparolone incomprensibili. ecco che esiste

Link to comment
Share on other sites

Secondo me bisognerebbe cercare di vedere questo argomento in maniera piú laica.

Da un certo punto di vista, la stabilitá garantitaci dalla area euro ci consente di avere un accesso al credito piú sicuro rispetto al passato.

Da un altro non bisogna necessariamente approfittare di questo per prendere soldi in prestito per le cazzate.

Passiamo da una economia della certezza del salario, incertezza dei tassi ad una esattamente opposta.

L'idea di comprare tutto in contanti come i nostri genitori non é semplicemente piú praticabile a causa di una evidente perdita di potere di acquisto degli stipendi direi fino anche ai dirigenti entry level.

Il finanziamento diventa per tanto un must per acquisire beni patrimoniali INDISPENSABILI.

Quello che mi sento di fare per i miei figli é sfruttare il finanziamento di una banca per investirlo in beni immobili sulla cui sicurezza nessuno puó disputare.

Quello che trovo aberrante é il fare ricorso a finanziamenti per comprarsi il televisore al plasma da 42 pollici quando si fa fatica a portare la famiglia a mangiare una pizza.

E questa, secondo me, é una mania tutta italiana.

IMHO

P.S.

Bel topic

E' anche vero che anni fa avevamo una inflazione a 2 cifre, con i tassi dei mutui conseguenti e decisamente più ballerini però con il meccanismo della scala mobile che ti garantiva un certo legame fra l'aumento dei prezzi e l'aumento del tuo stipendio.

Oggi i tassi oscillano meno e sono a livelli più bassi, però lo stipendio non aumenta più in modo automatico.

Mi chiedo se questo accesso al credito non si sia allargato alle cose piccole ma in realtà spostato sulle cose piccole. La gente si fa prestare soldi per la cazzata e non per la casa. Il TV al plasma è comunque un prestito limitato nel tempo che a molti appare come una cosa tranquilla. Il mutuo per la casa è una cosa ventennale o anche di più, e per un lavoratore a progetto appare come una cosa lunghissima.

Oramai il marimonio stesso dura meno del mutuo.

Molto importante è invece l'aspetto di quano sia chiaro il rischio che si corre. Se non paghi cosa succede?

Possibile che ci siano finanziarie che prestano a persone che hanno già altri prestiti in corso?

E' logico fare pubblicità con l'anziano che dice sorridente che con un piccolo prestito puoi far contento tuo nipote?

Perchè se è vero, come dice Sheep, che si è liberi di scegliere, se qualcosa è ingannevole va contrastato e se è dannoso per il singolo ed anche per la collettività va contrastato o, se non altro, va contrastata la sua pubblicizzazione.

E infine una provocazione. E' ancora vero che il bene immobile sia indispensabile? Se il mio posto di lavoro cambia in continuazione, se tanto si parla di flessibilità e dinamicità, è logico che io abbia messo tutti i miei soldi in un immobile?

Link to comment
Share on other sites

E' anche vero che anni fa avevamo una inflazione a 2 cifre, con i tassi dei mutui conseguenti e decisamente più ballerini però con il meccanismo della scala mobile che ti garantiva un certo legame fra l'aumento dei prezzi e l'aumento del tuo stipendio.

Oggi i tassi oscillano meno e sono a livelli più bassi, però lo stipendio non aumenta più in modo automatico.

Mi chiedo se questo accesso al credito non si sia allargato alle cose piccole ma in realtà spostato sulle cose piccole. La gente si fa prestare soldi per la cazzata e non per la casa. Il TV al plasma è comunque un prestito limitato nel tempo che a molti appare come una cosa tranquilla. Il mutuo per la casa è una cosa ventennale o anche di più, e per un lavoratore a progetto appare come una cosa lunghissima.

Oramai il marimonio stesso dura meno del mutuo.

Molto importante è invece l'aspetto di quano sia chiaro il rischio che si corre. Se non paghi cosa succede?

Possibile che ci siano finanziarie che prestano a persone che hanno già altri prestiti in corso?

E' logico fare pubblicità con l'anziano che dice sorridente che con un piccolo prestito puoi far contento tuo nipote?

Perchè se è vero, come dice Sheep, che si è liberi di scegliere, se qualcosa è ingannevole va contrastato e se è dannoso per il singolo ed anche per la collettività va contrastato o, se non altro, va contrastata la sua pubblicizzazione.

E infine una provocazione. E' ancora vero che il bene immobile sia indispensabile? Se il mio posto di lavoro cambia in continuazione, se tanto si parla di flessibilità e dinamicità, è logico che io abbia messo tutti i miei soldi in un immobile?

Chi cambia spesso lavoro o luogo di lavoro non compra casa.

C'è inoltre chi preferisce sperperare denaro in cazzate (auto di lusso o sportive ad esempio) per poi andare a frignare in comune per avere una casa popolare a 50 €/mese per la famiglia e gli assegni famigliari.

E' tutta una questione di scelte e di valori.

Link to comment
Share on other sites

E infine una provocazione. E' ancora vero che il bene immobile sia indispensabile? Se il mio posto di lavoro cambia in continuazione, se tanto si parla di flessibilità e dinamicità, è logico che io abbia messo tutti i miei soldi in un immobile?

Ti diró: quello che dici é giusto, del resto penso sempre che la flessibilitá e la precarietá siano due cose un po' diverse.

Peró faccio presente che, storicamente, la rivalutazione degli immobili conosce delle pause ma mai delle recessioni, é un investimento a rischio molto contenuto.

In USA, dove si cambia lavoro e casa mediamente piú che da noi, contrariamente a quel che si crede e specialmente se si ha famiglia, si tende a comprarla piú o meno in ogni luogo in cui si va.

Perché come hai giustamente osservato, la casa dura anche come investimento piú di un matrimonio.

In merito alla discussione iniziale, ho riflettuto un po'. Sono partito da una posizione vicina a quella di Sheep. Ovvero: la prostituzione c'é perché ci sono i clienti.

Probabilmente peró l'offerta indisriminata di finanziamenti a tutto campo va a lavorare su un substrato di persone anche mentalmente predisposte a vivere al di sopra delle proprie possibilitá, la cui sem infermitá mentale andrebbe tutelata opportunamente dalla legge.

Link to comment
Share on other sites

Io faccio pubblicità anche per prodotti bancari di questo tipo.

La pubblicità ingannevole è severamente punita e chi la fa viene sputtanato seduta stante dal concorrente e viene ritirata subito... Comunque è praticamente impossibile perché prima dell'uscita di pubblicità di questo tipo c'è tutta una trafila di approvazioni legali, ecc...

Il problema è nella mentalità delle persone... troppo predisposte a sognare quello che non possono permettersi. Più realtà.

Io non ho la macchina, sono un precario e pago un mutuo, certo, i miei hanno dovuto garantire per me, ma il mutuo e spese annesse le pago io... si fanno dei sacrifici, ma è possibile, sempre che si voglia rinunciare al plasma da 2000"

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...