Jump to content

Adesso anch'io dico la mia


bevila
 Share

Recommended Posts

Dopo tanto tempo, non se ne sarà sentita la mancanza, stasera , deluso come non mai, anch'io dico la mia.

Potrei parlare della pochezza caratteriale della squadra o della pochezza tecnica dell'allenatore, ma non lo farò.

Vi stupirò, invece, parlando della pochezza, forse della nullità politica della società "pallacanestro Varese". Dove per pochezza politica si intende l'importanza, o meglio la NON importanza della società in oggetto nel novero della Lega Basket e della Federazione Italiana Pallacanestro. Come è possibile, infatti, che possano essere tollerati dalla società "pallacanestro Varese" simili affronti in termine di arbitraggi?.

Questi affronti, queste prese per i fondelli si ritorcono poi verso gli spettatori, gli abbonati che sono i clienti della società in oggetto e che pagando hanno diritto a godere di uno spettacolo onesto e non artefatto a favore dei soliti malfattori.

Da tempo, ormai, si vedono arbitrare le partite di pallacanestro della Whirlpool Varese personaggi che con la buona fede e l'onestà NON hanno niente a che fare; personaggi palesemente in malafede o la cui incapacità non può essere tollerata in un ambiente sportivo di stampo professionistico.

Chiedo pertanto alla società "pallacanestro Varese" di tutelare negli ambiti preposti il mio diritto ad avere uno spettacolo sportivo degno di tale nome.

PS) Vorrei, per la precisione, far notare alla GBR e alla curva tutta che la responsabilità per gli arbitri non è della Lega Basket, ma della Federazione Italiana Pallacanestro e quindi il coro "Lega Italiana figli di p....." è sbagliato e andrebbe sostituito con "Federazione Italiana Pallacanestro figli di p......."

Link to comment
Share on other sites

Dopo tanto tempo, non se ne sarà sentita la mancanza, stasera , deluso come non mai, anch'io dico la mia.

Potrei parlare della pochezza caratteriale della squadra o della pochezza tecnica dell'allenatore, ma non lo farò.

Vi stupirò, invece, parlando della pochezza, forse della nullità politica della società "pallacanestro Varese". Dove per pochezza politica si intende l'importanza, o meglio la NON importanza della società in oggetto nel novero della Lega Basket e della Federazione Italiana Pallacanestro. Come è possibile, infatti, che possano essere tollerati dalla società "pallacanestro Varese" simili affronti in termine di arbitraggi?.

Questi affronti, queste prese per i fondelli si ritorcono poi verso gli spettatori, gli abbonati che sono i clienti della società in oggetto e che pagando hanno diritto a godere di uno spettacolo onesto e non artefatto a favore dei soliti malfattori.

Da tempo, ormai, si vedono arbitrare le partite di pallacanestro della Whirlpool Varese personaggi che con la buona fede e l'onestà NON hanno niente a che fare; personaggi palesemente in malafede o la cui incapacità non può essere tollerata in un ambiente sportivo di stampo professionistico.

Chiedo pertanto alla società "pallacanestro Varese" di tutelare negli ambiti preposti il mio diritto ad avere uno spettacolo sportivo degno di tale nome.

PS) Vorrei, per la precisione, far notare alla GBR e alla curva tutta che la responsabilità per gli arbitri non è della Lega Basket, ma della Federazione Italiana Pallacanestro e quindi il coro "Lega Italiana figli di p....." è sbagliato e andrebbe sostituito con "Federazione Italiana Pallacanestro figli di p......."

:frantics::clap[1]::sweat::hyper::angel::w00t:;):P:cry::cry:

Link to comment
Share on other sites

Dopo tanto tempo, non se ne sarà sentita la mancanza, stasera , deluso come non mai, anch'io dico la mia.

Potrei parlare della pochezza caratteriale della squadra o della pochezza tecnica dell'allenatore

IO, invece, al momento vorrei proprio parlare anche di questi due temi, soprattutto il secondo, visto che ultimamente mi sto davvero ricredendo, non tanto per le sconfitte, quanto per la pena che si vede in campo.

Firmato: un delusissimo spiff.

Link to comment
Share on other sites

Dopo tanto tempo, non se ne sarà sentita la mancanza, stasera , deluso come non mai, anch'io dico la mia.

Potrei parlare della pochezza caratteriale della squadra o della pochezza tecnica dell'allenatore, ma non lo farò.

Vi stupirò, invece, parlando della pochezza, forse della nullità politica della società "pallacanestro Varese". Dove per pochezza politica si intende l'importanza, o meglio la NON importanza della società in oggetto nel novero della Lega Basket e della Federazione Italiana Pallacanestro. Come è possibile, infatti, che possano essere tollerati dalla società "pallacanestro Varese" simili affronti in termine di arbitraggi?.

Questi affronti, queste prese per i fondelli si ritorcono poi verso gli spettatori, gli abbonati che sono i clienti della società in oggetto e che pagando hanno diritto a godere di uno spettacolo onesto e non artefatto a favore dei soliti malfattori.

Da tempo, ormai, si vedono arbitrare le partite di pallacanestro della Whirlpool Varese personaggi che con la buona fede e l'onestà NON hanno niente a che fare; personaggi palesemente in malafede o la cui incapacità non può essere tollerata in un ambiente sportivo di stampo professionistico.

Chiedo pertanto alla società "pallacanestro Varese" di tutelare negli ambiti preposti il mio diritto ad avere uno spettacolo sportivo degno di tale nome.

PS) Vorrei, per la precisione, far notare alla GBR e alla curva tutta che la responsabilità per gli arbitri non è della Lega Basket, ma della Federazione Italiana Pallacanestro e quindi il coro "Lega Italiana figli di p....." è sbagliato e andrebbe sostituito con "Federazione Italiana Pallacanestro figli di p......."

Sottoscrivo tutto.

Volevo già mandare una mail alla Pallacanestro Varese dopo il derby con milano, perchè farsi un centinaio di chilometri + pedaggio-ladrata (a favore del Sig benetton per di più...) + costo del biglietto per vedere una non-partita di basket, mi aveva fatto incazzare come una bestia. Al di là del presunto furto subito!

E ieri uguale: posto che la partita l'abbiamo persa grazie a un primo tempo indecente, nel secondo lamonica e compagni di merende ne hanno combinate di tutti i colori!

Ora basta! Ne ho piene le palle anch'io!

Link to comment
Share on other sites

Quoto Bevila quoto !!

I limitici tecnici e tattici della squadra sono notissimi a tutti noi e pochissimo possiamo fare se non provare sempre a sostenere i nostri a gran voce anche quando sono pippe mostruose come il nostro presuno centro titolare.....MA DAVVERO NON COMPRENDO COME SI POSSA SUBIRE PASSIVAMENTE CERTI ARBITRAGGI !!

Attenzione che non stiamo parlando di gente che inventa tucur dei fischi ma di metro e metodo di arbitraggio !

Diciamo pure che l' antisportivo di Sandrino c'era, ma allora ce ne erano anche altri....

Milano ha difeso contro di noi con i randelli in mano; noi abbiamo affrontato la Benetton senza nemmeno poter sfiorare ( quando si è deciso di difendere !) l' avversario......

Galanda, (che sarà pure un po' pirla anche lui) è uscito per falli in entrambe le partite preticamente non giocando a Milano !

Situazioni non accettabile alle quali, panchina, PUBBLICO e dirigenza debbono reagire sia sul momento che a bocce ferme; è necessario per non diventare davvero ccome il 2 di picche quando la briscola è fiori !!

ABBIAMO UN PARTERRE DI MUMMIE IMBALSAMATE, CAZZO (francesismo) !!

Tuttavia, oggi, il peggior nemico della Pallacanestro Varese, siamo noi stessi e le nostre seghe mentali.

Edited by ROOSTERS99
Link to comment
Share on other sites

Quoto Bevila quoto !!

I limitici tecnici e tattici della squadra sono notissimi a tutti noi e pochissimo possiamo fare se non provare sempre a sostenere i nostri a gran voce anche quando sono pippe mostruose come il nostro presuno centro titolare.....MA DAVVERO NON COMPRENDO COME SI POSSA SUBIRE PASSIVAMENTE CERTI ARBITRAGGI !!

Attenzione che non stiamo parlando di gente che inventa tucur dei fischi ma di metro e metodo di arbitraggio !

Diciamo pure che l' antisportivo di Sandrino c'era, ma allora ce ne erano anche altri....

Milano ha difeso contro di noi con i randelli in mano; noi abbiamo affrontato la Benetton senza nemmeno poter sfiorare ( quando si è deciso di difendere !) l' avversario......

Galanda, (che sarà pure un po' pirla anche lui) è uscito per falli in entrambe le partite preticamente non giocando a Milano !

Situazioni non accettabile alle quali, panchina, PUBBLICO e dirigenza debbono reagire sia sul momento che a bocce ferme; è necessario per non diventare davvero ccome il 2 di picche quando la briscola è fiori !!

ABBIAMO UN PARTERRE DI MUMMIE IMBALSAMATE, CAZZO (francesismo) !!

Tuttavia, oggi, il peggior nemico della Pallacanestro Varese, siamo noi stessi e le nostre seghe mentali.

Io sabato ero in parterre (avevo gli abbonamenti gratis :blink: ) e ti assicuro che nn ho fatto la mummia imbalsamata, anzi...

Link to comment
Share on other sites

Caro Bevila non si può far altro che condividere...ed a Milano è stato peggio!

mi chiederò sempre il perchè di questa antipatia nei confronti di Varese, nah

te lo chiedi?

finchè c è emaz e gli altri brutti nn staremo simpatici a nessuno! :P:D:nono[1]::rofl:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...