Jump to content

La Benetton annuncia Fantoni


Recommended Posts

La Benetton annuncia Fantoni

La Benetton Basket Treviso comunica di aver messo sotto contratto pluriennale il giocatore Tommaso Fantoni, 22 anni, ala di cm. 203 proveniente dalla Td Shop Livorno.

Tommaso Fantoni, nato a Livorno l'11 marzo 1985, alto 203 cm., pesa 105 chilogrammi, ruolo ala forte e ala piccola. Figlio d'arte (il padre Stefano ha a lungo giocato nella città labronica), ha sempre giocato nella sua città e ha vestito le maglie di tutte le Nazionali Giovanili nelle varie categorie, con il settore giovanile del Don Bosco Livorno è stato anche Campione d'Italia Allievi. L'esordio in prima squadra a Livorno a soli 18 anni, curiosamente proprio al Palaverde contro la Benetton il 12 ottobre 2003 (115-85): per lui nella prima stagione 2.8 punti in 8 minuti di impiego medio con un high di 11 punti. Già nell'annata successiva sale a 5.9 punti a gara in oltre 16 minuti, cifre confermate nel 2005-2006 con 7 punti a gara in 17 minuti.

L'esplosione definitiva quest'anno: con la TD Shop Tommaso Fantoni è stato il terzo italiano nella classifica marcatori con 12.5 punti (dietro a Belinelli e Amoroso) in 28 minuti con il 57% da due e il 38% da tre, il 72% ai tiri liberi. Il suo high è stato di 24 punti contro Montegranaro. Inoltre cattura 5.1 rimbalzi per gara con un high di 15 a Biella con l'Angelico.

Link to comment
Share on other sites

Hackett, l'americano d'Italia: «Brava Varese, non molla mai»

Il suo nome è Daniel Lorenzo, il cognome Hackett. Binomio alquanto singolare, ma molto interessante: la nuova promessa del basket azzurro è un ventenne italo-americano, figlio di quel Rudy Hackett che negli anni ’80 militò nelle file di Forlì e Pesaro.

La convocazione in Nazionale della guardia in forza all’University of South Carolina ha sorpreso un po’ tutti, addetti ai lavori compresi, confermando però la tendenza del c.t. Carlo Recalcati a dare spazio ai giovani di casa nostra. Sono infatti altri quattro gli under 20 chiamati per il collegiale della Nazionale “A”, in programma a Bari dal 28 maggio al 2 giugno e a Porto San Giorgio dal 3 al 6 giugno prossimi: oltre a Hackett troviamo Pietro Aradori (Zarotti Imola), Gino Cuccarolo (Benetton Treviso) e Gigi Datome (Legea Scafati).

.

Al suo ritorno in Italia, il talento di madre italiana e padre statunitense ha fatto un salto al Forum di Assago, in occasione della gara 3 fra Armani Jeans Milano e Whirlpool Varese. Una presenza che non poteva passare inosservata, un modo per cominciare a far conoscenza con questo ragazzo di grandi prospettive. Dopo aver ribadito la sua italianità («Sono nato e cresciuto a Pesaro»), Hackett ha tracciato il suo futuro più immediato: «Sono contento di essere stato convocato per questo raduno, in cui potrò iniziare ad inserirmi nell’ambiente azzurro. Terminato il collegiale con la Nazionale “A”, partirò per il ritiro con la Under 20 in vista degli Europei di luglio». Insomma, un’estate densa di impegni.

I playoff di serie A stuzzicano l’appetito di Hackett, che ha ormai una certa familiarità con il mitico campionato Ncaa, ma l’analisi su gara 3 è a dir poco sorprendente, vista la giovane età di Daniel (classe ’87): «E’ oltre quattro anni che non vedevo una partita di basket in Italia, ma devo dire che non esistono più i giocatori di una volta. In passato si combatteva molto di più: le partite dei playoff erano delle vere e proprie battaglie». Questo a sottolineare la forte personalità di Hackett, che avendo la doppia nazionalità sarà tesserato come oriundo, aggiungendosi ad una lista che ha visto in azzurro i vari D’Antoni, Sylvester, Campanaro, Calabria e tanti altri.

.

Tornando sul match del Forum (foto a sinistra - www.simoneraso.com), si può dire che la Whirlpool sia riuscita a prolungare la serie proprio per aver messo in campo più grinta e voglia di vincere rispetto a Milano. Hackett è d’accordo: «Sì, stasera Varese non ha mai mollato, ha lottato su ogni palla e ha vinto meritatamente. Resta il fatto che non c'è stata la battaglia che mi sarei aspettato».

Dopo queste parole, vien proprio voglia di vedere all’opera Daniel Lorenzo Hackett. L’esordio ufficiale in maglia azzurra avverrà sabato 2 giugno, quando l’Italia affronterà la Croazia in un’amichevole posta a ridosso del Torneo Internazionale Adriatico, che vedrà i ragazzi di coach Recalcati affrontare nell’ordine Slovacchia, Repubblica Ceca e ancora Croazia (diretta su Rai Sport Sat). L’occasione buona per ammirare la promessa italo-americana, con la speranza di rivederlo presto in campo, magari proprio nell’appuntamento più importante della stagione, gli Europei di Spagna.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...