Jump to content

Fine di un ciclo?


Recommended Posts

Leggendo gli editoriali di Caielli e Pigionatti, sembra di capire che l'addio a Magnano, coincida con la fine di un ciclo.

Significherebbe far partire un nuovo progetto che, da come si sta delineando, in effetti si profila piuttosto diverso dall'esperienza tecnica all'argentina. Significherebbe che il settimo posto e le final eight di Coppa Italia sono il massimo che questa Sociretà e questo gruppo poteva permettersi.

Perchè se una squadra in crescita di risultati (dal quattordicesimo posto al settimo in due anni, che piaccia o meno, è una crescita) decide di cambiare gestione tecnica totalmente, dall'allenatore alla filosofia di mercato, significa solo che più di questo non può fare.

Per fortuna lo sport non è una Scienza, per cui non è detto che l'anno prossimo si debba ritornare a confonderci nella melma della mediocrità che ci ha contraddistinto negli anni 2000, però è chiaro che la stagione 2007/2008 rappresenterà un nuovo inizio e una grande scommessa.

La squadra che sta nascendo è in tutto e per tutto, espressione della volontà dell'attuale staff dirigenziale (Casti Jr, Chiapparo, Oioli), almeno così, finalmente!!!, non avremo più spaccature tra vertice societario e gestione tecnica, come è successo troppo spesso con Magnano, causando paurose sbandate che avrebbero potuto provocare più danni di quelli che in realtà sono stati fatti.

Dovrebbe nascere una squadra che avrà fiducia totale e incondizionata da parte di chi comanda, perchè da loro fortemente voluta.

Dovrebbe nascere una squadra giovane, di taglio giovane e varesino (anche se non nei ruoli primari) come chiesto ripetutamente da tanti tifosi e giornalisti.

Dovrebbe nascere una squadra che non avrà più il baffetto di Magnano a coprire errori e limiti di una squadra che si vorrebbe sempre ai vertici del basket italiano per diritto acquisito, ma che purtroppo, quei vertici, per diversi motivi, li può solo ammirare da lontano.

Dovrebbe nascere una squadra divertente, così è stato dichiarato.

Nessuno chiede che Varese l'anno prossimo vinca campionato-coppaitalia-e-scempionsliig, questi di cui sopra, sono gli obiettivi dichiarati, vediamo se saremo in grado di raggiungerli e conservarli: quando, nel recente passato, Varese ha provato a seguire questa strada, ci siamo ritrovati con un allenatore delegittimato in meno di due mesi, uno spogliatoio ammutinato, una Società in balia degli eventi, un meno 35 sulle spalle e una medaglia d'oro, poi, in panchina.......

Che si abbiano le palle per andare avanti su questa strada!

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 51
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Può darsi che m'abbiano raccontato un mucchio di cazzate, però nn è che Magnano fosse così dispiaciuto...anzi da tempo avrebbe incaricato il suo agente di trovargli una nuova destinazione.

Mi sembra evidente, peraltro, che il futuro di Varese passi dall'inserimento e la crescita dei giovani presi, dal meno giovane Passera, ai Rosignoli Padova Marusic, al possibile arrivo di Boscagin, e che tal progetto richieda un allenatore che abbia voglia di lavorare con giocatori tutti da costruire.

Se noi riuscissimo ad esser tutti più sereni, anche pazienti, io credo proprio che tra qualche anno potremmo ritrovarci una squadra forte forte...

Link to comment
Share on other sites

Può darsi che m'abbiano raccontato un mucchio di cazzate, però nn è che Magnano fosse così dispiaciuto...anzi da tempo avrebbe incaricato il suo agente di trovargli una nuova destinazione.

Mi sembra evidente, peraltro, che il futuro di Varese passi dall'inserimento e la crescita dei giovani presi, dal meno giovane Passera, ai Rosignoli Padova Marusic, al possibile arrivo di Boscagin, e che tal progetto richieda un allenatore che abbia voglia di lavorare con giocatori tutti da costruire.

Se noi riuscissimo ad esser tutti più sereni, anche pazienti, io credo proprio che tra qualche anno potremmo ritrovarci una squadra forte forte...

Come no, se fosse vero che tali Passera - Padova - Rosignoli ecc. diventino FORTI FORTI ad esempio come Belinelli/Mancinelli/Gallinari ebbene dopo la prima annata verrebbero venduti alle solite altre relatà perchè ormai è risaputo qui danè ghe nè minga... e qundi addio squadra forte forte

Link to comment
Share on other sites

Può darsi che m'abbiano raccontato un mucchio di cazzate, però nn è che Magnano fosse così dispiaciuto...anzi da tempo avrebbe incaricato il suo agente di trovargli una nuova destinazione.

Mi sembra evidente, peraltro, che il futuro di Varese passi dall'inserimento e la crescita dei giovani presi, dal meno giovane Passera, ai Rosignoli Padova Marusic, al possibile arrivo di Boscagin, e che tal progetto richieda un allenatore che abbia voglia di lavorare con giocatori tutti da costruire.

Se noi riuscissimo ad esser tutti più sereni, anche pazienti, io credo proprio che tra qualche anno potremmo ritrovarci una squadra forte forte...

Scusa ma cosa avrebbe docuto fare Magnno? Vista l'aria che tirava, mi sembrta giusto che chieda al suo agente di trovargli un'altra sistamazione! Sarebbe dovuto tornare in Argentina con la coda fra le gambe?

A me pare che l'ipotesi di una squadra forte forte sia abbastanza remota, anche fra 3-4-5 anni!

Mi sembra invece che si stia costruendo un progetto senza nè capo nè coda!Senza sapere minimamente cosa si stia facendo!

Vuoi costruire un progetto giovane:benissimo! Ma il progetto parte con il manico: il tecnico!

Per far crescere i giovani prendi un coach di esperienza, non un "dilettante allo sbaraglio", che potrebbe essere legittimato dai suoi stessi ex-compagni alla prima divergenza di vedute! Mettere insieme le ex stelle è una cosa da amarcord non da società seria!

Allora prendiamo un coach alla Pillastrini/Markovsky che i giovani li fa crescere davvero!

Link to comment
Share on other sites

che tristezza...

non tanto perchè magnano fosse il guru degli allenatori, ma perchè negli ultimi anni aveva dato quella continuità che dal "dopo '99" mancava, ora ricominceremo da capo e sono sicuro che qualcuno dei "magnano go home" si pentirà.

Link to comment
Share on other sites

Lascia perdere Gallinari e Belinelli, ma questi nn sono più scarsi dei vari Canavesi Maresca Spinelli Giachetti spesso elogiati...io ho grande stima di Magnano, ma nn mi si dica che è rimasto sorpreso dalla scelta di Varese, perchè da almeno 20 giorni aveva incaricato i suoi agenti di trovargli una nuova sistemazione perchè nn voleva più starci. Questi i fatti!!!

Vabbè insultiamo tutti, e distruggiamo tutto...

Link to comment
Share on other sites

Per carità non voglio insultare o distruggere tutto sinceramente però non credo che Varese possa far crescere giocatori giovani e una volta diventati dei giocatori da possibile scudetto (quindi appetibili da molti) possano restare a Varese tutto qui.

Detto questo sono anche cosciente che un Magnano ha bisogno di allenare giocatori forti forti e non sia in grado di portare avanti una politica fatta anche di scommesse quindi, visto il ridimensionamento del budget, un Roster di alto livello non si poteva allestire perciò si doveva cambiare; adesso vedremo la strada che verrà scelta per quel che ne capisco io mi piacerebbe l'idea Lardo.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Lascia perdere Gallinari e Belinelli, ma questi nn sono più scarsi dei vari Canavesi Maresca Spinelli Giachetti spesso elogiati...io ho grande stima di Magnano, ma nn mi si dica che è rimasto sorpreso dalla scelta di Varese, perchè da almeno 20 giorni aveva incaricato i suoi agenti di trovargli una nuova sistemazione perchè nn voleva più starci. Questi i fatti!!!

Vabbè insultiamo tutti, e distruggiamo tutto...

Non si vuole distruggere nulla...purtroppo sono altri che stanno distruggendo! Magnano è andato felici o dispiaciuto è andato! Ora però si prenda un allenatore degno di Varese! Basta con l'amarcord, basta con la nostalgia, basta con gli ex-rooster '99!

Se si vuole costruire un progetto giovani lo si faccia ma con un tecnico adatto e con un progetto serio!

Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato…(Paulo Coelho).

Link to comment
Share on other sites

Ribadisco è la prima volta che intravedo un progetto credibile e soprattutto coerente con le possibilità economiche di questa società...prendere Magnano e fargli allenare Albano, Keys e tutti i mediocri giocatori alternatisi nn aveva senso. E soprattutto nn accetto questo processo di beatificazione di un professionista qual'è Magnano che, giustamente aggiungo, in queste ultime settimane ha soltanto saputo far bene i propri interessi economici e professionali.

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

Ribadisco è la prima volta che intravedo un progetto credibile e soprattutto coerente con le possibilità economiche di questa società...prendere Magnano e fargli allenare Albano, Keys e tutti i mediocri giocatori alternatisi nn aveva senso. E soprattutto nn accetto questo processo di beatificazione di un professionista qual'è Magnano che, giustamente aggiungo, in queste ultime settimane ha soltanto saputo far bene i propri interessi economici e professionali.

credimi.

ruben voleva restare. e credeva fortemente che sarebbe rimasto.

è chiaro che il triangolo p.varese -- interperformances -- magnano in questi 20 giorni abbia lavorato per arrivare a una soluzione (che non si è ancora trovata, ricordiamolo... non è stato firmato niente, al momento...)

mio pronostico?

ruben, persa varese (sua prima opzione), occhieggia alla panchina traballante di pepu hernandez.

puntando a un part time post pechino.

Link to comment
Share on other sites

credimi.

ruben voleva restare. e credeva fortemente che sarebbe rimasto.

è chiaro che il triangolo p.varese -- interperformances -- magnano in questi 20 giorni abbia lavorato per arrivare a una soluzione (che non si è ancora trovata, ricordiamolo... non è stato firmato niente, al momento...)

mio pronostico?

ruben, persa varese (sua prima opzione), occhieggia alla panchina traballante di pepu hernandez.

puntando a un part time post pechino.

magari va a malaga al posto di scariolo

Link to comment
Share on other sites

Ribadisco è la prima volta che intravedo un progetto credibile e soprattutto coerente con le possibilità economiche di questa società...prendere Magnano e fargli allenare Albano, Keys e tutti i mediocri giocatori alternatisi nn aveva senso. E soprattutto nn accetto questo processo di beatificazione di un professionista qual'è Magnano che, giustamente aggiungo, in queste ultime settimane ha soltanto saputo far bene i propri interessi economici e professionali.

Ok...basta beatificare Magnano!Ribadisco da oggi non è più il coach di Varese!

Ma quale sarebbe il progetto?

Io non lo capisco!Probabilmente non avrò tutte le info che hai tu!

Ho capito che è un progetto adatto alla dimensione di Varese, al suo budget bla bla...

Questo implica ridimensionamento! Ok ci sono!

Magnano era sprecato per allenare giocatori mediocri! Anche qui posso essere d'accordo!

Ma cosa prevede questo progetto?

I vari Marusic, Padova, Rosignoli non possono certo essere buttati nella mischia così! Gallinari era ben più maturo di loro ed è stato giustamente mandato da Milano a farsi le ossa a Pavia.

farli giocare tutti minuti importanti l'anno prossimo vorrebbe dire a2 quasi assicurata!Questo prevede il progetto?

Il progetto vuole un basket più frizzante, più "di corsa", meno lento e macchino del basket, considerato "primordiale" da molti di Ruben, e per questo si prendono due play rapidi e "sguascianti" come Capin e Passera (io avrei fatto altre scelta ma capisco l'idea di Chiapparo).

Però che senso ha un tipo di play del genere, un tipo di idea di gioco di questo tipo quando hai un reparto lunghi che va a 2 all'ora? Dove hai De pol che si spera regga 8 minuti e Galanda che ne fa al massimo 20-25 e a cui aggiungi Fernandez che non è proprio il prototipo del giocatore dinamico?

In queste contraddizioni vedi un progetto coerente e serio?

Vuoi una squadra di giovani e la metteresti in mano a due ex-giocatori (chiamarli allenatori mi sembra eccessivo) invece che a coach che tanto hanno fatto bene con i giovani come Pillastrini e Markovsky?

Se è un problema di soldi "esauriti" lo si dica...ma non lo si spacci per progetto serio e ambizioso per il futuro! E comunque un coach che sia un coach e non un'aspirante tale se lo possono permettere anche cantù e altre società "conciate" ben peggio di noi!

Magari sono io che deliro!Però forse puoi aiutarmi a capire qualcosa di più...

Edited by stevie
Link to comment
Share on other sites

Ti credo, d'altra parte nn conoscendo Magnano mi rifaccio al pensiero di chi lo rappresenta...personalmente nn trovo nulla di sconvolgente che le parti, o una parte abbia deciso di separarsi dopo 2 anni e mezzo di lavoro.

E nn dovremmo commettere, con i successori, lo stesso errore commesso da chi con Magnano ha coltivato pregiudizio fin dal primo giorno.

Vorrei, il mio sia chiaro è un invito amichevole poi ognuno faccia come crede, più serenità...

Link to comment
Share on other sites

Guest Paul The Rock

Basta parlare di Magnano: se è andato è andato, nel ben e nel male. Non ha senso scannarsi in difesa o contro il coach argentino: adesso dobbiamo pensare alla nuova Varese che si sta costruendo, a chi dovrà guidarla dalla panchina e a chi dovrà scendere in campo.

Tutto il resto è il passato.

Link to comment
Share on other sites

Ok...basta beatificare Magnano!Ribadisco da oggi non è più il coach di Varese!

Ma quale sarebbe il progetto?

Io non lo capisco!Probabilmente non avrò tutte le info che hai tu!

Ho capito che è un progetto adatto alla dimensione di Varese, al suo budget bla bla...

Questo implica ridimensionamento! Ok ci sono!

Magnano era sprecato per allenare giocatori mediocri! Anche qui posso essere d'accordo!

Ma cosa prevede questo progetto?

Capin - Passera

Usa/ExtraUe - Boscagin

Usa/ExtraUe - Hafnar

Galanda - De Pol

Usa/ExtraUe - Fernandez

Rosignoli, Marusic, Padova. I migliori giovani varesini, tra quelli che non scappati negli anni scorsi.

Il progetto c'è e si vede, solo Hafnar e De Pol stonano un pochino, per la pesantezza del contratto e perchè, nel caso di De Pol, non abbiamo della freschezza nel ruolo del titolare...

Ripeto: si dichiara la fine di un ciclo e l'inizio di un altro.

Si dichiara che non era possibile rifnorzarsi ulteriormente per migliorare il settimo posto dell'anno scorso, che di fatto avrebbe significato puntare decisamente alle semifinali, non al quinto/sesto piazzamento. Si dichiara l'inizio di un progetto nuovo che negli anni verrà migliorato, come si fece ai tempi dell'A2.

La mia speranza, perchè non voglio fare battaglie ideologiche, è che questo progetto venga portato avanti con coerenza e decisione, spazzando via o non ascoltando tutti quelli che alle prime difficoltà scenderanno dal carro.

Link to comment
Share on other sites

Ok...basta beatificare Magnano!Ribadisco da oggi non è più il coach di Varese!

Ma quale sarebbe il progetto?

Io non lo capisco!Probabilmente non avrò tutte le info che hai tu!

Ho capito che è un progetto adatto alla dimensione di Varese, al suo budget bla bla...

Questo implica ridimensionamento! Ok ci sono!

Magnano era sprecato per allenare giocatori mediocri! Anche qui posso essere d'accordo!

Ma cosa prevede questo progetto?

I vari Marusic, Padova, Rosignoli non possono certo essere buttati nella mischia così! Gallinari era ben più maturo di loro ed è stato giustamente mandato da Milano a farsi le ossa a Pavia.

farli giocare tutti minuti importanti l'anno prossimo vorrebbe dire a2 quasi assicurata!Questo prevede il progetto?

Il progetto vuole un basket più frizzante, più "di corsa", meno lento e macchino del basket, considerato "primordiale" da molti di Ruben, e per questo si prendono due play rapidi e "sguascianti" come Capin e Passera (io avrei fatto altre scelta ma capisco l'idea di Chiapparo).

Però che senso ha un tipo di play del genere, un tipo di idea di gioco di questo tipo quando hai un reparto lunghi che va a 2 all'ora? Dove hai De pol che si spera regga 8 minuti e Galanda che ne fa al massimo 20-25 e a cui aggiungi Fernandez che non è proprio il prototipo del giocatore dinamico?

In queste contraddizioni vedi un progetto coerente e serio?

Vuoi una squadra di giovani e la metteresti in mano a due ex-giocatori (chiamarli allenatori mi sembra eccessivo) invece che a coach che tanto hanno fatto bene con i giovani come Pillastrini e Markovsky?

Se è un problema di soldi "esauriti" lo si dica...ma non lo si spacci per progetto serio e ambizioso per il futuro! E comunque un coach che sia un coach e non un'aspirante tale se lo possono permettere anche cantù e altre società "conciate" ben peggio di noi!

Magari sono io che deliro!Però forse puoi aiutarmi a capire qualcosa di più...

Nn ho bisogno di dirti che anche per me Magnano è un grande, ma i grandi quando nn sono / nn possono essere assecondati nel loro progetto tecnico possono diventare estremamente condizionanti, in negativo.

Magnano ha bisogno di allenare giocatori già formati, noi possiamo concedergli onesti mestieranti o ex grandi a fine carriera; Magnano ha bisogno di allenare giocatori con caratteristiche tecniche giuste, nn play svolazzanti per intenderci, e noi si fa fatica a trovare questi giocatori finendo così per abbassare il tasso tecnico della squadra. Qual'è il progetto, mi chiedevi?

Avere un gruppo di giocatori, anche americani, che definirei di formazione, con un allenatore che sappia e voglia allenarli. Sono d'accordo con te meglio Pillastrini e Markovski, ma il pensiero di Pillastrini nn è mai stato riportato correttamente, lui vuole una squadra da scudetto, e Markovski ha ormai alzato le proprie pretese tecniche ed economiche. Nn imputiamo a quseta società di nn prendere allenatori che mai cmq avrebbero accettato di allenarci...altre possibilità, forse Sacripanti ma a mio parere nn era dello stesso livello dei due sopracitati.

certo c'aspettano annate difficili, ma ti chiedo...se tu fossi Cecco Vescovi correresti il rischio di sputtanarti nella piazza che più ti ha amato, senza adeguate garanzie?

E poi perchè piazze più ambiziose della nostra s'affidano tranquillamente ad allenatori di famiglia e noi nn dovremmo farlo?

E che cosa dovrebbero avere in più Pianigiani e Banchi rispetto a Vescovi e Mrsic?

Link to comment
Share on other sites

E nn dovremmo commettere, con i successori, lo stesso errore commesso da chi con Magnano ha coltivato pregiudizio fin dal primo giorno.

ECCO QUAL è IL PUNTO... sia il benvenuto chiunque arrivi sulla nostra panchina, augurandogli ogni fortuna... ma credo non ci sia nemmeno il bisogno di scriverlo, nevvero?!...

però, sertar, posso mantenere integri i miai pregiudizi verso 'tifosi&giornalisti' che godono solo quando sguazzano felici e beati nella merda?! quelli che non aspettano altro che la minima cazzata per fare processi sommari e sparare quante più STRONZATE possibili spacciandole come trovate intelligenti...

io non ho mai beatificato Ramon; lo considero un buonissimo allenatore e ho sempre ammirato la sua Coerenza e la sua Serietà... si sapeva che sarebbe andato via. Amen lunga vita e prosperità a VARESE e al Signor Magnano... ripeto, adesso non ci sono più scuse... a parte che non vedo (ma è presto) nessun Progetto... ma al di là di questo, indovina da chi partiranno i primi mugugni&insulti se la nave dovesse cominciare a imbarcare acqua ai primi marosi... ;)

saranno gli stessi, puoi giocartici le palle... :angry:

Link to comment
Share on other sites

ECCO QUAL è IL PUNTO... sia il benvenuto chiunque arrivi sulla nostra panchina, augurandogli ogni fortuna... ma credo non ci sia nemmeno il bisogno di scriverlo, nevvero?!...

però, sertar, posso mantenere integri i miai pregiudizi verso 'tifosi&giornalisti' che godono solo quando sguazzano felici e beati nella merda?! quelli che non aspettano altro che la minima cazzata per fare processi sommari e sparare quante più STRONZATE possibili spacciandole come trovate intelligenti...

io non ho mai beatificato Ramon; lo considero un buonissimo allenatore e ho sempre ammirato la sua Coerenza e la sua Serietà... si sapeva che sarebbe andato via. Amen lunga vita e prosperità a VARESE e al Signor Magnano... ripeto, adesso non ci sono più scuse... a parte che non vedo (ma è presto) nessun Progetto... ma al di là di questo, indovina da chi partiranno i primi mugugni&insulti se la nave dovesse cominciare a imbarcare acqua ai primi marosi... ;)

saranno gli stessi, puoi giocartici le palle... :angry:

Assolutamente sì nn leggo i vostri giornali e nn conosco 'ste cose...però da anni nn vedevo tanti giovani, che tutti mi dicono interessanti, vicino la prima squadra: questo è il progetto.

Giocatori dellamadonna? :lol::whistle:

Infatti questa, più che l'allenatore, deve essere la nostra preoccupazione.

Link to comment
Share on other sites

E che cosa dovrebbero avere in più Pianigiani e Banchi rispetto a Vescovi e Mrsic?

Pianigiani ha fatto il vice per 10 anni ad allenatori del calibro di Recalcati e Ataman! Non si improvvisa allenatore!Ha avuto modo di imparare da grandi maestri e di applicarsi!Spesso, nei tornei estivi ha allenato la squadra dalla panchina con Recalcati a guardare in tribuna! Inoltre ha avuto a disposizione giocatori maturi e forti, con cui è più facile per tutti ottenere i risultati! Aggiungici il fatto che è stato affiancato da Banchi con già alle spalle esperienze da head coach!

Vescovi e Mrsic non hanno alcuna esperienza, se non il disastroso "approccio" da allenatore di Mrsic al basket croato 2 vittorie in 13 partite!

Se poi dobbiamo farcelo andare bene per forza ok!Ma non spacciamola per una buona soluzione! E comunque realtà più "in crisi" della nostra hanno messo sotto contratto allenatori e non aspiranti tali! Questo è il mio modo di vedere!

Link to comment
Share on other sites

e' chiaro che la squadra va verso questa forma:

CAPIN/PASSERA

CARTER(extra)/BOSCAGIN

EXTRA/HAFNAR

GALANDA/DEPOL

EXTRA/FERNANDEZ

ma questa e' la squadra fatta a tavolino senza l'OK del nuovo allenatore.....

sinceramente , come gi scritto , mi piacerebbe LARDO , ma il sogno (((non volevo dirlo per non portarmi sfiga ))) e' un Recalcati part time !!!

se posso consigliare farei qualche ritocchino , e cercherei di prendere a "tutti i costi" VITALI che con Passera puo' comporre una bella coppia. ma forse e' troppo veramente.

La squadra non sarebbe da FINE CICLO , in quanto sarebbe solo quella dell'oggettivo ricambio generazionale.....

(VITALI)CAPIN/PASSERA

CARTER (oppure MCKEY di caserta)/BOSCAGIN

HOLLAND/HAFNAR

GALANDA/DEPOL

BADIANE/FFERNANDEZ.

a me la squadra non farebbe schifo !!! con il giusto gioco , HOLLAND diventa il miglior realizzatore del campionato e VITALI smazza 5 assist di media, fondamentale e che il Pivot sia grosso e consistente nell'area piccola.

FORZA VARESE !!!!!! ;):angry::lol::whistle::whistle:

Link to comment
Share on other sites

Nn ho bisogno di dirti che anche per me Magnano è un grande, ma i grandi quando nn sono / nn possono essere assecondati nel loro progetto tecnico possono diventare estremamente condizionanti, in negativo.

Magnano ha bisogno di allenare giocatori già formati, noi possiamo concedergli onesti mestieranti o ex grandi a fine carriera; Magnano ha bisogno di allenare giocatori con caratteristiche tecniche giuste, nn play svolazzanti per intenderci, e noi si fa fatica a trovare questi giocatori finendo così per abbassare il tasso tecnico della squadra.

Perfetto, è proprio questo che intendo dire quando parlo di fine di un ciclo.

Non intendo fare battaglie ideologiche nè saltare alla gola del prossimo allenatore per partito preso come ha fatto qualcuno con Magnano: io sono tifoso di Varese, non di Magnano. E spero che tutti dimostrino questa coerenza in futuro. Bisogna constatare e farsi un ragione che Varese, ora come ora, non ha le forze economiche per rinforzare la squadra dell'anno scorso, che avrebbe voluto dire: trovare un sostituto migliore del pratente Holland, uno migliore di Howell, uno migliore di Keys e, forse, uno migliore di Carter.

Ovvero: aumentare di almeno il 30-40% il budget di quest'anno per puntare alle semifinali, visto che gente come Keys e Howell, in fin dei conti, non prendeva delle cifre allucinanti, anzi..... per cui, piuttosto che tirare a campare in mezzo agli equivoci, si è deciso di cambiare strada.

Ribadisco: spero che questa strada venga percorsa con coerenza e decisione, perchè l'anno prossimo di tifoni, fortunali e maremoti, ne avremo un bel po' e allora veramente faremo la conta di quelli che parlano per dare aria alla bocca e quelli che invece ci credono sul serio a quello che hanno detto.

Io, fin da ora, mi schiero dalla parte di Varese, come ho sempre fatto. Punto.

Mrsic? Non ho elementi per giudicarlo, di certo so che, come ho detto mille volte, la fortuna degli allenatori, la fanno i giocatori: se Phil Jackson avesse allenato peppe pecone, arturo scaccabarozzi e Pepito Sbezzegutic anzichè Jordan & Pippen & Kukoc, non sarebbe il guru della pallacanestro che è....

Link to comment
Share on other sites

Guest Stewe

Capin - Passera

Usa/ExtraUe - Boscagin

Usa/ExtraUe - Hafnar

Galanda - De Pol

Usa/ExtraUe - Fernandez

Rosignoli, Marusic, Padova. I migliori giovani varesini, tra quelli che non scappati negli anni scorsi.

Il progetto c'è e si vede, solo Hafnar e De Pol stonano un pochino, per la pesantezza del contratto e perchè, nel caso di De Pol, non abbiamo della freschezza nel ruolo del titolare...

Ripeto: si dichiara la fine di un ciclo e l'inizio di un altro.

Si dichiara che non era possibile rifnorzarsi ulteriormente per migliorare il settimo posto dell'anno scorso, che di fatto avrebbe significato puntare decisamente alle semifinali, non al quinto/sesto piazzamento. Si dichiara l'inizio di un progetto nuovo che negli anni verrà migliorato, come si fece ai tempi dell'A2.

La mia speranza, perchè non voglio fare battaglie ideologiche, è che questo progetto venga portato avanti con coerenza e decisione, spazzando via o non ascoltando tutti quelli che alle prime difficoltà scenderanno dal carro.

credo che il secondo extra ue (diciamo quello in posizione N2) potrà essere solo uno sfizio di campionato iniziato...

penso che boscagin (o splash mladjan, o qualsiasi altro esterno pro che arriverà) sarà il cambio di gregor promosso a guardia titolare

chiunque ha parlato della pallacanestro varese ha parlato di una riduzione del budget (arrivare a quello che spendono biella e cantù...)

Edited by Stewe
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...