Jump to content

Il Futuro...


Recommended Posts

...

Da Sandro, in questa lunga "rincorsa", ho anche imparato ad essere un po' meno intransigente. Da lui ho capito che esistono tante verità nel nostro sport meraviglioso. Da lui ho appreso che un tiro decisivo può entrare oppure uscire non solo e non tanto per un fatto tecnico, ma perchè, dietro a quel tiro, si nasconde sempre la forza di una intera squadra.

... tratto da: "Ce lo sei come bandiera", di Massimo Turconi.

Prendo spunto da una parte dell'incipit del bel libro del Ns. Turck (a proposito, l'ho appena iniziato ieri sera...complimenti! :flowers: ), e sottolineo la parte in neretto:

a prescindere da come finirà il Campionato, bisogna pensare da subito al Futuro.

Ed il Futuro NON può prescindere dal concetto di squadra.

Non solo nel senso di cernita di giocatori, bensì soprattutto di organizzazione, serietà, unione di intenti, professionalità, scelta e rispetto di un budget prefissato al più presto, progettualità tecnica e comportamentale, difesa del gruppo in quanto organismo unico ed imprescindibile e corrispondente a scelte tecniche e non-, predefinite dagli intenti sopra citati.

Basta estemporaneità e dilettantismo, da parte di tutti.

E da subito, come conseguenza della chiarezza delle scelte ben in mente a chi dovrà comandare e creare il gruppo, valutare i giocatori.

Ma come, ma se non sappiamo se saremo in A1 oppure in A2...?, soggiungerà qualcuno...

Certo. Ma la cosa è semplice: la Proprietà dovrebbe cominciare a:

- creare il gruppo Dirigente che assecondi a qs. caratteristiche;

- Qs. gruppo comincerà a valutare il Progetto al più presto, da domani;

- scegliere 2 extra-UE + 1 UE + 1 ITA forti, in quanto necessari comunque sia ad un eventuale salvezza in A1, sia ad una maledetta retrocessione in A2;

- valutare diverse scelte alternative, secondo una scala di desideri ma sempre corrispondenti ad un Progetto serio e ponderato (ad es., se il 2 dovesse essere Mordente, l'alternativa potrebbero essere giocatori con simili caratteristiche, non certo un Marlon Garnett...x rendere l'idea...);

- fare in modo che Varese possa tornare ad essere meta desiderata da parte sia dei giocatori, sia dei procuratori in quanto isola felice e tecnicamente e progettualmente seria;

- mettere a frutto i soldi che la Whirlpool passa x il Progetto-giovani (gim'me-5...giusto?) x ristrutturare un livello giovanile adeguato;

- andare a vedere i giocatori ove valga la pena, e comunque guardarsi le partite col potente sistema informatico di cui la PallVA è giustamente fornita in modo da non farsi fregare dagli agenti...sono i Dirigenti a comandare ed a scegliere, e non viceversa!

- alla resa dei conti (A1 o A2?) avere già bene in mente cosa fare nei 2 casi.

My two cents.

Commenti? Opinioni?

Edited by Silver Surfer
Link to comment
Share on other sites

...

Da Sandro, in questa lunga "rincorsa", ho anche imparato ad essere un po' meno intransigente. Da lui ho capito che esistono tante verità nel nostro sport meraviglioso. Da lui ho appreso che un tiro decisivo può entrare oppure uscire non solo e non tanto per un fatto tecnico, ma perchè, dietro a quel tiro, si nasconde sempre la forza di una intera squadra.

... tratto da: "Ce lo sei come bandiera", di Massimo Turconi.

Prendo spunto da una parte dell'incipit del bel libro del Ns. Turck (a proposito, l'ho appena iniziato ieri sera...complimenti! ^_^ ), e sottolineo la parte in neretto:

a prescindere da come finirà il Campionato, bisogna pensare da subito al Futuro.

Ed il Futuro NON può prescindere dal concetto di squadra.

Non solo nel senso di cernita di giocatori, bensì soprattutto di organizzazione, serietà, unione di intenti, professionalità, scelta e rispetto di un budget prefissato al più presto, progettualità tecnica e comportamentale, difesa del gruppo in quanto organismo unico ed imprescindibile e corrispondente a scelte tecniche e non-, predefinite dagli intenti sopra citati.

Basta estemporaneità e dilettantismo, da parte di tutti.

E da subito, come conseguenza della chiarezza delle scelte ben in mente a chi dovrà comandare e creare il gruppo, valutare i giocatori.

Ma come, ma se non sappiamo se saremo in A1 oppure in A2...?, soggiungerà qualcuno...

Certo. Ma la cosa è semplice: la Proprietà dovrebbe cominciare a:

- creare il gruppo Dirigente che assecondi a qs. caratteristiche;

- Qs. gruppo comincerà a valutare il Progetto al più presto, da domani;

- scegliere 2 extra-UE + 1 UE + 1 ITA forti, in quanto necessari comunque sia ad un eventuale salvezza in A1, sia ad una maledetta retrocessione in A2;

- valutare diverse scelte alternative, secondo una scala di desideri ma sempre corrispondenti ad un Progetto serio e ponderato (ad es., se il 2 dovesse essere Mordente, l'alternativa potrebbero essere giocatori con simili caratteristiche, non certo un Marlon Garnett...x rendere l'idea...);

- fare in modo che Varese possa tornare ad essere meta desiderata da parte sia dei giocatori, sia dei procuratori in quanto isola felice e tecnicamente e progettualmente seria;

- mettere a frutto i soldi che la Whirlpool passa x il Progetto-giovani (gim'me-5...giusto?) x ristrutturare un livello giovanile adeguato;

- andare a vedere i giocatori ove valga la pena, e comunque guardarsi le partite col potente sistema informatico di cui la PallVA è giustamente fornita in modo da non farsi fregare dagli agenti...sono i Dirigenti a comandare ed a scegliere, e non viceversa!

- alla resa dei conti (A1 o A2?) avere già bene in mente cosa fare nei 2 casi.

My two cents.

Commenti? Opinioni?

Non sono riusciti in anni a fare una, dico una, delle cose scritte da te qui sopra. :flowers:

Ora le vuoi tutte insieme? :yes:

Stai creando troppo stresss, causa di psoriasi a placche e caduta di peli e capelli. :P

Link to comment
Share on other sites

darti ragione mi sembra quantomeno inutile: hai condensato tutto il buonsenso necessario per partire da basi certe.

posso aggiungere solo... presto! che è tardi... :flowers:

Tardi? ma noooo... ^_^

com'è che si dice da queste parti? Noi non abbiamo fretta :P:yes:

Edited by Casty
Link to comment
Share on other sites

Dico che se queste cose le avesse scritte qualche illustre grafomane sarei felice... purtroppo le hai scritte tu :wacko:

- creare il gruppo Dirigente che assecondi a qs. caratteristiche;

Al momento il requisito del gruppo dirigente è quello di essere sempre e comunque incondizionatamente e assolutamente d'accordo con il manovratore che, per sua ammissione, capisce di basket quanto Cicciolina di astinenza sessuale.

- Qs. gruppo comincerà a valutare il Progetto al più presto, da domani;

Da ieri, visto che la "passerella" della D-League dovrebbe essere già finita. Chi c'era?

O si aspettano le cassette degli agenti?

- scegliere 2 extra-UE + 1 UE + 1 ITA forti, in quanto necessari comunque sia ad un eventuale salvezza in A1, sia ad una maledetta retrocessione in A2;

Purtroppo non è detto che tutti accettino di scendere di categoria, soprattutto gli ITA che sono nel giro della nazionale o sperano di entrarci. Inoltre l'accettazione presuppone l'esistenza di un progetto credibile e serio. Due aggettivi che fino ad ora fanno a pugni con quanto visto...

- valutare diverse scelte alternative, secondo una scala di desideri ma sempre corrispondenti ad un Progetto serio e ponderato (ad es., se il 2 dovesse essere Mordente, l'alternativa potrebbero essere giocatori con simili caratteristiche, non certo un Marlon Garnett...x rendere l'idea...);

Anche questo presuppone che ci sia qualcuno in grado di fare scelte seguendo questa logica. Evidentemente non chi le ha fatte quest'anno...

- fare in modo che Varese possa tornare ad essere meta desiderata da parte sia dei giocatori, sia dei procuratori in quanto isola felice e tecnicamente e progettualmente seria;

Sei ridondante :g[1]: Tutti i punti che citi si risolvono scegliendo bene "il manico".

- mettere a frutto i soldi che la Whirlpool passa x il Progetto-giovani (gim'me-5...giusto?) x ristrutturare un livello giovanile adeguato;

Giusto, e per questo poco conta l'A1 o l'A2, anche perchè prima di vedere i frutti di un investimento del genere passerà qualche anno.

- andare a vedere i giocatori ove valga la pena, e comunque guardarsi le partite col potente sistema informatico di cui la PallVA è giustamente fornita in modo da non farsi fregare dagli agenti...sono i Dirigenti a comandare ed a scegliere, e non viceversa!

Mi sembra che la missiva presidenziale dicesse esattamente l'opposto, ossia che non si può fare il mercato senza passare dagli agenti.

Link to comment
Share on other sites

...

Da Sandro, in questa lunga "rincorsa", ho anche imparato ad essere un po' meno intransigente. Da lui ho capito che esistono tante verità nel nostro sport meraviglioso. Da lui ho appreso che un tiro decisivo può entrare oppure uscire non solo e non tanto per un fatto tecnico, ma perchè, dietro a quel tiro, si nasconde sempre la forza di una intera squadra.

... tratto da: "Ce lo sei come bandiera", di Massimo Turconi.

Prendo spunto da una parte dell'incipit del bel libro del Ns. Turck (a proposito, l'ho appena iniziato ieri sera...complimenti! :cry: ), e sottolineo la parte in neretto:

a prescindere da come finirà il Campionato, bisogna pensare da subito al Futuro.

Ed il Futuro NON può prescindere dal concetto di squadra.

Non solo nel senso di cernita di giocatori, bensì soprattutto di organizzazione, serietà, unione di intenti, professionalità, scelta e rispetto di un budget prefissato al più presto, progettualità tecnica e comportamentale, difesa del gruppo in quanto organismo unico ed imprescindibile e corrispondente a scelte tecniche e non-, predefinite dagli intenti sopra citati.

Basta estemporaneità e dilettantismo, da parte di tutti.

E da subito, come conseguenza della chiarezza delle scelte ben in mente a chi dovrà comandare e creare il gruppo, valutare i giocatori.

Ma come, ma se non sappiamo se saremo in A1 oppure in A2...?, soggiungerà qualcuno...

Certo. Ma la cosa è semplice: la Proprietà dovrebbe cominciare a:

- creare il gruppo Dirigente che assecondi a qs. caratteristiche;

- Qs. gruppo comincerà a valutare il Progetto al più presto, da domani;

- scegliere 2 extra-UE + 1 UE + 1 ITA forti, in quanto necessari comunque sia ad un eventuale salvezza in A1, sia ad una maledetta retrocessione in A2;

- valutare diverse scelte alternative, secondo una scala di desideri ma sempre corrispondenti ad un Progetto serio e ponderato (ad es., se il 2 dovesse essere Mordente, l'alternativa potrebbero essere giocatori con simili caratteristiche, non certo un Marlon Garnett...x rendere l'idea...);

- fare in modo che Varese possa tornare ad essere meta desiderata da parte sia dei giocatori, sia dei procuratori in quanto isola felice e tecnicamente e progettualmente seria;

- mettere a frutto i soldi che la Whirlpool passa x il Progetto-giovani (gim'me-5...giusto?) x ristrutturare un livello giovanile adeguato;

- andare a vedere i giocatori ove valga la pena, e comunque guardarsi le partite col potente sistema informatico di cui la PallVA è giustamente fornita in modo da non farsi fregare dagli agenti...sono i Dirigenti a comandare ed a scegliere, e non viceversa!

- alla resa dei conti (A1 o A2?) avere già bene in mente cosa fare nei 2 casi.

My two cents.

Commenti? Opinioni?

Quoto totalmente e lo sai bene!..... L'improvvisazione, l'incompetenza, la mancanza di rispetto, di valori e persone hanno portato a tutto questo..... La proprietà non può chiamarsi fuori, cercare sempre alibi e pensare che comunque, visto che ci mette i soldi, non può essere attaccata, come la Croce Rossa....

E' troppo comodo!

Programmazione dell'oggi e del domani, scelta di persone di provata competenza e moralità, considerate non solo nell'ambiente locale, ma anche in Lega per i ruoli dirigenziali (perchè dopo anni di esperimenti naufragati malamente Ghiacci è stato "liberato" dopo una sola stagione?)..... Giocatori che il concetto di squadra l'abbiano dentro e che con empatia riescano a trasmetterlo per portare a bordo tutti, compagni e tifosi.... Un allenatore che sia padre, confidente e consigliere, psicologo, compagno di squadra e tecnico competente, ma che sappia ascoltare e all'occorrenza sappia farsi guidare dai suoi giocatori, che con umiltà faccia capire quanto sia importante l'unità di intenti e il sacrificio per il compagno, per la squadra e per la maglia....

Caro Silver saranno capaci coloro che con la parola progetto definiscono strategie abbandonate dopo una stagione a gettare le basi per questo futuro?.... Ho seri dubbi!

Servirebbe qualcosa di nuovo..... anzi..... di antico!!!

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ripristino dal dimenticatoio: non vorrei che si lasciasse ora perdere la Programmazione necessaria, a causa delle voci di possibili problemi economici da parte di un paio di squadre davanti a noi in classifica (x me sono balle, tanto x ammorbare, come al solito, il ns. Spirito combattivo...attenti!).

Allora, mi ripeto:

- cominciare a pensare a Chi dovrà essere il Nuovo Condottiero (coach), e relativo staff affiancato (gm, ds, scouting, ecc. ecc.);

- valutare una squadra subito pronta x primeggiare in A2, tenendo conto che, se anche dovessero fallire veramente 2 squadre, non ci vorrebbe molto x spostare un paio di ITA scelti x l'A2 al ruolo di panchinari di qualità, e prendere in 2° tempo 2 stranieri validi da inserire x il quintetto base in A1 (anche perchè, nel caso in cui ci fossero dei fallimenti, difficilmente si saprebbe prima di luglio...);

- parlare chiaro e limpido subito con Galanda, e richiedere uguale chiarezza anche da parte Sua: Gek/Jack, accetti di venire in A2 con Noi? Se sì, è sì; se no, dillo subito, che prendiamo le debite precauzioni;

- nel caso in cui Jack accetti, allora scegliere subito un 4 o un 5 da affiancare atletico, in grado di ottemperare alle mancanze di Galanda nel ruolo;

- valutare da subito ITA ed UE validi, da affiancare a 2 extra-UE.

My two cents, as usual. :(

Link to comment
Share on other sites

- cominciare a pensare a Chi dovrà essere il Nuovo Condottiero (coach), e relativo staff affiancato (gm, ds, scouting, ecc. ecc.);

E questo, da quel che trapela, lo stanno già facendo.

- valutare una squadra subito pronta x primeggiare in A2, tenendo conto che, se anche dovessero fallire veramente 2 squadre, non ci vorrebbe molto x spostare un paio di ITA scelti x l'A2 al ruolo di panchinari di qualità, e prendere in 2° tempo 2 stranieri validi da inserire x il quintetto base in A1 (anche perchè, nel caso in cui ci fossero dei fallimenti, difficilmente si saprebbe prima di luglio...);

Eh, mica facile programmare a febbraio una scelta simile, come minimo c'è da tirare le somme e ridefinire il budget, sarebbe l'ideale poterlo fare...ma con quello che costano gli italiani è un bel po' difficile.

- parlare chiaro e limpido subito con Galanda, e richiedere uguale chiarezza anche da parte Sua: Gek/Jack, accetti di venire in A2 con Noi? Se sì, è sì; se no, dillo subito, che prendiamo le debite precauzioni;

Galanda, in tutta onestà, aveva dichiarato di aver accettato Varese nell'ottica di guadagnarsi la chiamata alle Olimpiadi.

Ora non so quanto sia fattibile la tua proposta, mettendo sul piatto una "scelta di cuore" ad un 33enne che ha mercato in Italia e Spagna. Mi sembra un po' forzato metterla in questi termini e con queste tempistiche.

Link to comment
Share on other sites

E questo, da quel che trapela, lo stanno già facendo.

Se è vero, e non sono solo voci, allora bene. Basta parole, passiamo ai fatti.

Eh, mica facile programmare a febbraio una scelta simile, come minimo c'è da tirare le somme e ridefinire il budget, sarebbe l'ideale poterlo fare...ma con quello che costano gli italiani è un bel po' difficile.

Allora, quando dico di muoversi x valutare e scegliere, intendo cominciare a valutare un progetto tecnico, e conseguentemente gli uomini giusti x ottenere ciò. Poi sarà il mercato a dirigere le scelte, ovviamente. Intanto cominciamo ad avere le idee chiare ben in testa. E sarebbe già molto importante...

Galanda, in tutta onestà, aveva dichiarato di aver accettato Varese nell'ottica di guadagnarsi la chiamata alle Olimpiadi.

Ora non so quanto sia fattibile la tua proposta, mettendo sul piatto una "scelta di cuore" ad un 33enne che ha mercato in Italia e Spagna. Mi sembra un po' forzato metterla in questi termini e con queste tempistiche.

Olimpiadi andate, e non x colpa nostra... :(

Però il contratto l'ha già, quindi può anche esporsi. Voglio bene a Jack, e lo terrei tranquillamente anche in A2, se lo volesse; ma NON se non fosse d'accordo. Basta dirlo, ma non ad Agosto, con il mercato già magari in stallo negli uomini migliori, e Gek tentato dalle sirene SPA magari con Noi ormai in braghe di tela. Cominciamo a pensare a Varese, e non solo a favorire gli Uomini della Stella...

Link to comment
Share on other sites

Se è vero, e non sono solo voci, allora bene. Basta parole, passiamo ai fatti.

Allora, quando dico di muoversi x valutare e scegliere, intendo cominciare a valutare un progetto tecnico, e conseguentemente gli uomini giusti x ottenere ciò. Poi sarà il mercato a dirigere le scelte, ovviamente. Intanto cominciamo ad avere le idee chiare ben in testa. E sarebbe già molto importante...

Olimpiadi andate, e non x colpa nostra... :spiteful[1]:

cut...

c'entra qualcosa Recalcati?

da La Provincia di oggi - firmato Franz-

I consigli del CT azzurro: <<Io progetterei come ripartire dalla Lega 2>>

Link to comment
Share on other sites

Per il futuro...arriviamo penultimi, caxxo!!

da Napoli voci più che allarmanti.

Ma Roma non gli ritira il buon Rocca?

Se piazzano Rocca e magari JJones in spagna possono recuperare un bel gruzzolo... e comunque sperare di tirare fino a fine campionato al terzultimo posto.

Comunque il penultimo posto resta un obiettivo, se non altro per un minimo di dignità residua....

Link to comment
Share on other sites

Rilancio.

Un amico mi ha recentemente scritto:

Non capisci.

SCEGLIERE GIOCATORI E’ L’ULTIMO DEI PROBLEMI E LO POTREBBE FARE QUALSIASI SBARBATELLO DI QUALSIASI FORUM.

Costruire una stagione vincente è un’altra cosa.

Che ne dite?

A mio parere la Proprietà ha un ruolo fondamentale nella cosa; ma anche gli uomini scelti all'uopo, e non mi riferisco solo ai Dirigenti. E l'amalgama che si è in grado di creare.

Opinioni?

Link to comment
Share on other sites

Rilancio.

Un amico mi ha recentemente scritto:

Non capisci.

SCEGLIERE GIOCATORI E’ L’ULTIMO DEI PROBLEMI E LO POTREBBE FARE QUALSIASI SBARBATELLO DI QUALSIASI FORUM.

Costruire una stagione vincente è un’altra cosa.

Che ne dite?

A mio parere la Proprietà ha un ruolo fondamentale nella cosa; ma anche gli uomini scelti all'uopo, e non mi riferisco solo ai Dirigenti. E l'amalgama che si è in grado di creare.

Opinioni?

la prima opinione è che il tuo amico ha ragione.

la seconda è che qualunque sbarbatello di questo forum, ad eccezione forse di Hannibal e il Mazzulatore, avrebbe scelto giocatori più integrabili.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...