Jump to content

Cimberio - Cantù senza tifosi brianzoli


Lucaweb

Recommended Posts

(G.S.) - Nessun tifoso al seguito di Cantù in occasione del derby di domenica a Masnago. Decisione insindacabile da parte dell'osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive del Ministero degli Interni che ha considerato "partita a rischio" il match tra Cimberio e Tisettanta a causa della storica rivalità che divide le due tifoserie. La comunicazione ufficiale è giunta nel pomeriggio di ieri presso la sede biancorossa di via Sanvito. la società, in attesa di disposizioni ufficiali - prevista alle 11 di stamani una riunione organizzativa presso la questura - ha comunque proseguito le prevendite presso i tradizionali punti di distribuzione e via internet. A quanto sembra la trasferta di Varese sarà vietata ai tifosi organizzati del club brianzolo, con il blocco totale del settore ospiti il cui limite massimo di capienza fissato a 200 persone sarebbe già stato superato dal massiccio numero di adesioni raccolte, pare infatti che a Cantù si stesse già predisponendo l'allestimento del quinto pullman di tifosi al seguito.Chiusa a doppia mandata la "gabbia" costruita nello scorso autunno, non sarà ovviamente possibile fermare i singoli "supporters" della TiSettanta che si presenteranno ai botteghini di Masnago o che acquisteranno il tagliando di ingresso in prevendita, non essendoci l'obbligo del biglietto nominale così come accade per gli stadi di calcio. Ma sotto il profilo dell'applicazione "pratica" del divieto di effettuare la trasferta a Varese si attendono disposizioni definitive da parte degli organi preposti all'ordine pubblico, trattandosi della prima volta in assoluto in cui l'osservatorio del Ministero degli Interni punta l'obiettivo sul basket con un provvedimento "restrittivo" di questo genere. Diverso infatti era stato il caso delle tre partite disputate a "porte chiuse" con accesso per i soli abbonati biancorossi in attesa del completamento dei lavori di adeguamento del palasport di Masnago ai regolamenti di sicurezza degli impianti sportivi disposti dalla legge Pisanu. In vista del match di domenica si profila un altro problema di natura "logistica" per i tifosi biancorossi: Ieri la Pallacanestro Varese ha inviato una lettera al comune di Varese e alla polizia municipale, segnalando il possibile "disagio" relativo ai parcheggi nell'area adiacente al palasport di Masnago qualora il parcheggio dello stadio "Franco Ossola" continuasse a non essere utilizzabile a causa della presenza dei camion del Luna Park, richiedendo dunque di liberare l'area per l'occasione.

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...