Jump to content

Varese "corteggia" Tim Pickett


Lucaweb

Recommended Posts

di Giuseppe Sciascia

Sogno proibito oppure obiettivo primario? Uno o l’altro che sia, Tim Pickett è al centro dei pensieri della Cimberio Varese, che punta decisamente sul capocannoniere della LegAdue 2007/2008 (22,4 punti di media col 53% da 2 e il 38% da 3 con la maglia di Imola) per il ruolo di guardia titolare completando così l’organico.

La società biancorossa ha definitivamente rotto gli indugi sottoponendo al procuratore italiano della guardia del 1981 (193 centimetri per 90 chili di peso, taglia fisica "importante" e buon impatto fisico come confermano i 5,6 rimbalzi di media della scorsa stagione) la sua proposta contrattuale: si tratta sulla base di un accordo annuale che verrebbe automaticamente prolungato fino al 2010 in caso di promozione in serie A1. Al momento ci sarebbe ancora un po’ di distanza tra l’offerta biancorossa e la richiesta del giocatore ex Florida State University; ma Pickett è senza alcun dubbio la prima scelta di Pillastrini, dato che dopo la firma all’Asvel Villeurbanne dell’ex Soresina J.R. Reynolds, il mercato non propone altri nomi "allettanti" in grado di soddisfare appieno la richiesta del coach di Cervia, che preferirebbe completare la squadra con un giocatore già esperto del campionato italiano. Sul taccuino di Cecco Vescovi ci sono alternative interessanti a costi inferiori, tutte provenienti dal mondo del college americano; toccherà dunque alla società la decisione di natura "politica" relativa all’opportunità di effettuare un piccolo "extra-budget" per l’ultimo colpo di chiusura della campagna-acquisti. Ma di sicuro l’opzione Pickett "stuzzica" non poco il tecnico romagnolo...

«Pickett ci piace molto, anche se al momento è più un sogno proibito che una certezza - spiega Stefano Pillastrini - In alternativa ci vengono offerti svariati elementi freschi di college: magari ce ne sarà qualcuno con un potenziale superiore, ma con tanti giovani in panchina vorrei andare sul sicuro per il quintetto-base: Tim è già esperto di questo campionato, di lui conosciamo pregi e difetti, e sarei più contento se potessimo avere un giocatore dal rendimento garantito».

E le caratteristiche da "finalizzatore" dell’esterno ex Rimini e Imola - pur abituato a catalizzare il gioco nelle sue precedenti "incarnazioni" italiane - potrebbero fare esattamente al caso della Cimberio per supportare la "regolarità" dei vari Boscagin, Galanda e dello stesso Childress:

«In una squadra in cui ci sono già diversi giocatori che fanno della regolarità il loro punto di forza, avere un elemento che può andare sopra le righe con le sue giocate individuali può essere un valore aggiunto importante, vista la sua capacità di andare in striscia e di esaltare il pubblico - ribadisce il "Pilla" - Magari si tratta di un elemento da gestire, visti i suoi picchi molto elevati nel bene e nel male, ma lo vedrei come perfetto complemento di fianco a un giocatore d’ordine e d’esperienza come Childress, che potrebbe esaltarne ulteriormente le qualità realizzative».

In attesa di evoluzioni nella trattativa con Pickett, è da segnalare l’annuncio della firma di Lorenzo Gergati, comunque certa già da diverse settimane (contratto annuale per l’atleta del 1984); l’ufficialità dell’arrivo di Niccolò Martinoni - giunto dalla Benetton Treviso con la formula del prestito biennale - sarà annunciata dalla società dopo i campionati Europei Under 20 nei quali il neoacquisto varesino dovrebbe vestire la maglia azzurra (ancora due "tagli" da effettuare entro sabato da parte del c.t. Pino Sacripanti per portare a quota 12 la rosa). Infine l’ex capitano biancorosso Sandro De Pol sembra aver definitivamente optato per la soluzione-Imola.

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...