Jump to content

AUSTRIA: ALLA SBARRA FRITZL, IL PADRE-MOSTRO


Recommended Posts

da www. ansa.it

VIENNA - Si è aperto stamane a St.Poelten, in Bassa Austria, il processo a Josef Fritzl, il padre-mostro (73 anni), che per 24 anni ha tenuto segregata e violentato la figlia Elisabeth (43), facendole partorire sette figli nella sua cella sottorranea ad Amstetten.

All'arrivo dei giudici davanti alla corte di assise di St. Poelten, capoluogo della Bassa Austria, gli otto giurati e il pubblico si sono alzati in piedi. Fritzl ha continuato a tenere nascosto il volto in contenitore per documenti di colore blu. Fritzl (73) ha tenuto segregata la figlia Elisabeth (43), violentandola centinaia di volte e facendole partorire sette figli nella sua cella sotterranea ad Amstetten. Uno di loro è morto poco dopo la nascita e per questo Fritzl, essendosi rifiutato di portarlo in ospedale, è accusato anche di omicidio e rischia l' ergastolo. Gli altri capi di accusa sono sequestro di persona, riduzione in schiavitù, segregazione. Il suo avvocato Rudolf Mayer ha detto che Fritzl accetterà tutti i capi di accusa tranne omicidio e segregazione. In sala sono stati ammessi solo 95 giornalisti.

***********************************************

Il circo mediatico

Le emittenti televisive di tutto il mondo hanno invaso la cittadina della Bassa Austria anche se il dibattimento avverrà per lo più a porte chiuse. In aula saranno ammessi inizialmente 95 giornalisti che però dovranno uscire quando inizierà il processo vero e proprio. Il "mostro" ha percorrso 100 metri che separano la sua cella dall'Aula. Durante questo percorso ha dovuto "sfilare" davanti alle telecamere e rispondere alle prime domande della stampa, come è usanza in Austria, prima dell'inizio del processo. Intanto, fuori, i camioncini dei media intasano la strada Ybbs, all'esterno dalla casa-bunker di Fritzl. Mentre a St.Poelten, i bar sono aperti 24 ore su 24, gli alberghi hanno quadruplicato i prezzi e la città registra il tutto esaurito, cosa a cui non si assisteva da anni. Il sindaco ha invitato i giornalisti a un assaggio dei vini della zona una di queste sere, nell'intento di limitare i danni d'immagine di una città che non deve essere ricordata solo perchè qui è stato processato lo stupratore Fritzl. C'è anche chi ha provato a sfruttare l'onda mediatica come un ristorante che aveva introdotto nel menu la "Fritzl Schnitzel", la cotoletta di Fritzl. Idea che le autorità locali hanno bloccato in tempo.

*******************************************************************

Quando il diritto all'informazione si scontra con l'esigenza di discrezionalità:

Evitiamo di dare a questi squali (di m...) il pretesto per trasformare una tragedia, la quale ha coinvolto già troppe persone, in uno show.

Boicottiamo ogni notizia sul processo fino alla fine!

Da parte mia mi auguro che quell'uomo muoia; anche se sarebbe auspicabile la reintroduzione del codice di Hammurabi per lui.

Ma almeno se morisse, se si togliesse definitivamente dalle palle, ciò servirebbe per chiudere buona parte delle attenzioni dei media per la storia; lasciando spazio alla fatcosa ricostruzione della vita delle tante, troppe persone cui è stata rovinata.

Bye,

Mau

Edited by ZkZk
Link to comment
Share on other sites

Quando il diritto all'informazione si scontra con l'esigenza di discrezionalità:

Evitiamo di dare a questi squali (di m...) il pretesto per trasformare una tragedia, la quale ha coinvolto già troppe persone, in uno show.

Boicottiamo ogni notizia sul processo fino alla fine!

Felice di boicottare il processo.

Sempre pensato che questo modo di fare giornalismo sia totalmente inutile, per non dire dannoso.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...