Jump to content

L’incognita Slay unico cruccio biancorosso


Lucaweb

Recommended Posts

(G.S.) - E’l’incognita sulle condizioni della schiena di Slay l’unica nota negativa del viaggio in riva all’Adriatico di una Cimberio che tornerà in città interrogandosi sullo stato di salute dell’ala del 1981. Risolto il problema lombare che sabato scorso mise K.O. il giocatore americano nell’allenamento di rifinitura della partita contro Biella, ora l’atleta statunitense accusa nuove e diverse problematiche la cui entità dovrà essere accertata mediante esami più approfonditi.

«Al momento non sappiamo ancora se Slay potrà riprendere gli allenamenti in settimana: sicuramente il giocatore farà una Tac per valutare la situazione - conferma Cecco Vescovi - La contrattura della settimana scorsa sembra ormai superata, però negli ultimi giorni Ron ha accusato dei dolori molto forti che vanno da un gluteo al piede: cercheremo di vederci chiaro sperando che non sia nulla di grave...». Al di là della grande impresa del PalaSavelli è impensabile prolungare ancora a lungo l’emergenza nel ruolo "nevralgico" sotto i tabelloni, specie alla vigilia di due partite casalinghe consecutive che potrebbero fungere da trampolino di lancio in classifica:

«Chiaro che contro Avellino e Virtus Bologna Ron servirebbe eccome - sottolinea Vescovi - Al di là del valore delle avversarie tra l’Air capolista e le "Vu Nere" ad immediato ridosso si tratta di due squadre fisicamente forti e "stazzate", dunque non possiamo certo pensare di regalare nuovamente un lungo del valore di Slay». Palla nelle mani dello staff medico cui toccherà il compito di rimettere in piedi l’ala di Memphis (sul cui capo pende sempre il verdetto del Tas di Losanna, che non dovrebbe comunque arrivare prima del 10 novembre); contro l’Air dell’ex biancorosso Doum Lauwers servirebbe una Cimberio in condizioni fisiche ottimali per cercare di fermare la corsa dell’inattesa prima della classe irpina...

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...