Jump to content
Sign in to follow this  
antoniofranzi

Bargs, the first?

Recommended Posts

Ciao a tutti,

ho bisogno di un aiuto: per una pubblicazione devo approfondire la storia del ruolo di n.4 nel basket italiano.

Partendo dai miei ricordi e iniziando della seconda metà degli anni '60, avrei selezionato quali migliori nelle varie epoche storiche i seguenti giocatori: dapprima Massimo Masini (classe '45) e Iwan Bisson ('46) poi Ciccio Della Fiori ('51) quindi Renato Villalta ('55), Walter Magnifico ('61), Gregor Fucka ('71), Giacomo Galanda ('75) e Andrea Bargnani ('85).

Avete qualcun'altro da inserire in questa ricostruzione? E chi è il migliore per voi?

Io penso che sul piano meramente tecnico il n.1 sia Fucka, ma considerando tutti i fattori Bargnani gli sia superiore. Soprattutto, dopo aver visto la splendida partita di ieri sera contro i Lakers. Ottimo anche Belinelli (chi dice che il basket del passato era più bello? Io sono sempre più innamorato di questo splendido sport, soprattuto quando non è ridotto a deleterio tifo contro gli avversari....)

Un saluto e grazie,

Antonio Franzi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre difficile comparare atleti di epoche diverse. Come chiedersi: meglio Gallinari o Louganis?

Comunque per me Walter Magnifico meglio di Fucka.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sempre difficile comparare atleti di epoche diverse. Come chiedersi: meglio Gallinari o Louganis?

Comunque per me Walter Magnifico meglio di Fucka.

Tra Gallinari e Louganis, meglio Dibiasi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tra Gallinari e Louganis, meglio Dibiasi.

Non scherziamo nemmeno .

Il Gallo è un talento naturale , fosse rimasto a milano più tempo avrebbe raggiunto la perfezione stilistica .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non scherziamo nemmeno .

Il Gallo è un talento naturale , fosse rimasto a milano più tempo avrebbe raggiunto la perfezione stilistica .

Non sono d'accordo, Danilo è insuperabile nel tuffo all'indietro, ma è ancora carente nel carpiato. Però è giovane, può migliorarsi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti,

ho bisogno di un aiuto: per una pubblicazione devo approfondire la storia del ruolo di n.4 nel basket italiano.

Partendo dai miei ricordi e iniziando della seconda metà degli anni '60, avrei selezionato quali migliori nelle varie epoche storiche i seguenti giocatori: dapprima Massimo Masini (classe '45) e Iwan Bisson ('46) poi Ciccio Della Fiori ('51) quindi Renato Villalta ('55), Walter Magnifico ('61), Gregor Fucka ('71), Giacomo Galanda ('75) e Andrea Bargnani ('85).

Avete qualcun'altro da inserire in questa ricostruzione? E chi è il migliore per voi?

Io penso che sul piano meramente tecnico il n.1 sia Fucka, ma considerando tutti i fattori Bargnani gli sia superiore. Soprattutto, dopo aver visto la splendida partita di ieri sera contro i Lakers. Ottimo anche Belinelli (chi dice che il basket del passato era più bello? Io sono sempre più innamorato di questo splendido sport, soprattuto quando non è ridotto a deleterio tifo contro gli avversari....)

Un saluto e grazie,

Antonio Franzi

Per mera capacità tecnica concordo con te, Fucka il migliore.

Galanda migliore per durezza mentale, Bargnani invece è nettamente inferiore per scienza cestistica e court awareness ma quando viene messo in ritmo diventa una sorta di arma nucleare offensiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Stewe
Ciao a tutti,

ho bisogno di un aiuto: per una pubblicazione devo approfondire la storia del ruolo di n.4 nel basket italiano.

Partendo dai miei ricordi e iniziando della seconda metà degli anni '60, avrei selezionato quali migliori nelle varie epoche storiche i seguenti giocatori: dapprima Massimo Masini (classe '45) e Iwan Bisson ('46) poi Ciccio Della Fiori ('51) quindi Renato Villalta ('55), Walter Magnifico ('61), Gregor Fucka ('71), Giacomo Galanda ('75) e Andrea Bargnani ('85).

Avete qualcun'altro da inserire in questa ricostruzione? E chi è il migliore per voi?

Io penso che sul piano meramente tecnico il n.1 sia Fucka, ma considerando tutti i fattori Bargnani gli sia superiore. Soprattutto, dopo aver visto la splendida partita di ieri sera contro i Lakers. Ottimo anche Belinelli (chi dice che il basket del passato era più bello? Io sono sempre più innamorato di questo splendido sport, soprattuto quando non è ridotto a deleterio tifo contro gli avversari....)

Un saluto e grazie,

Antonio Franzi

Secondo me un ruolo importante, negli ultimi 15 anni lo hanno avuto anche i "4 tattici"

Per questo, se parliamo di "storia del ruolo", Riccardo Pittis merita una menzione.

Giocatore che difensivamente può aiutare su tutti e che in attacco è fondamentale per ribaltare il lato della palla, passare dal post, creare attacco...

Ci sono sempre meno playmaker, ma sempre più giocatori come Leunen, Stonerook, Marcelo Nicola, Stefano Mancinelli che sono (o hanno le potenzialità per essere) il perno offensivo della propria squadra.

Anche per quello che sta facendo a Pistoia, credo che Fucka sia da considerare il numero uno fino ad oggi.

Poi, magari fra 5 anni Andrea lo avrà superato.

Ma non bisognerebbe premiare "il potenziale" (i "premi al potenziale" sono già attribuiti dal draft NBA...), piuttosto quanto fatto fino a oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto Magnifico sia stato un "magnifico" numero 4, tocca dire che Fucka possiede un migliore palleggio, ed aveva una capacita' di attaccare dal palleggio, cosa che WM non aveva.

Per altro, a poca distanza ci fu anche per capacita' Paolino Conti, che magari non le utilizzo' a pieno.

Comunque, Bargs meno smart in generale e difensivamente parlando ma nel complesso con grande strada da fare.

Ma comunque, che razza di nick e' antoniofranzi anyway? :lol:

Edited by Ponchiaz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per quanto Magnifico sia stato un "magnifico" numero 4, tocca dire che Fucka possiede un migliore palleggio, ed aveva una capacita' di attaccare dal palleggio, cosa che WM non aveva.

Per altro, a poca distanza ci fu anche per capacita' Paolino Conti, che magari non le utilizzo' a pieno.

Comunque, Bargs meno smart in generale e difensivamente parlando ma nel complesso con grande strada da fare.

Ma comunque, che razza di nick e' antoniofranzi anyway? :lol:

Ma il gioco è cambiato.

Talmente cambiato che mentre Fucka era già un 4 Magnifico era ancora una "ala pivot".

Fucka treeggiava, Magnifico cinqueggiava.

No so quanti chili di differenza ci fossero fra i due, certo che a partire dal palleggio era meglio Fucka ma a sportellare era meglio Magnifico.

Alla fine, per l'impatto sulla squadra che hanno avuto, scelgo Magnifico.

Edited by tatanka

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non sono d'accordo, Danilo è insuperabile nel tuffo all'indietro, ma è ancora carente nel carpiato. Però è giovane, può migliorarsi.

Danilo, nonostante sia giovane, si è ritirato. HA detto "scelgo il basket"

Il numero 8 di NY è un giocatore di Basket e, come tale, lo apprezzamo e valutiamo.

Anche se non dimentichiamo i suoi trascorsi alla piscina di Assago e quel suo esibirsi con il costume numero 8.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tra i 4 italiani più fortoi di tutti i tempi non si può dimenticar Scionno Pietrarocca !

In effetti, se si mette in conto Fucka, bisognerebbe citare anche il trecciolone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
In effetti, se si mette in conto Fucka, bisognerebbe citare anche il trecciolone.

Non scherziamo, Fucka è arrivato in Italia giovanissimo e ha onorato la maglia azzurra per oltre un decennio. Evitiamo discorsi "etnicisti" che lasciano il tempo che trovano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest matrix
Ciao a tutti,

ho bisogno di un aiuto: per una pubblicazione devo approfondire la storia del ruolo di n.4 nel basket italiano.

Partendo dai miei ricordi e iniziando della seconda metà degli anni '60, avrei selezionato quali migliori nelle varie epoche storiche i seguenti giocatori: dapprima Massimo Masini (classe '45) e Iwan Bisson ('46) poi Ciccio Della Fiori ('51) quindi Renato Villalta ('55), Walter Magnifico ('61), Gregor Fucka ('71), Giacomo Galanda ('75) e Andrea Bargnani ('85).

Avete qualcun'altro da inserire in questa ricostruzione? E chi è il migliore per voi?

Io penso che sul piano meramente tecnico il n.1 sia Fucka, ma considerando tutti i fattori Bargnani gli sia superiore. Soprattutto, dopo aver visto la splendida partita di ieri sera contro i Lakers. Ottimo anche Belinelli (chi dice che il basket del passato era più bello? Io sono sempre più innamorato di questo splendido sport, soprattuto quando non è ridotto a deleterio tifo contro gli avversari....)

Un saluto e grazie,

Antonio Franzi

"Aborro" i confronti di questo tipo, si gioca un basket troppo diverso. E' molto più facile fare la classifica di chi è più brutto: #1 Gregor Sucka.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Danilo, nonostante sia giovane, si è ritirato. HA detto "scelgo il basket"

Il numero 8 di NY è un giocatore di Basket e, come tale, lo apprezzamo e valutiamo.

Anche se non dimentichiamo i suoi trascorsi alla piscina di Assago e quel suo esibirsi con il costume numero 8.

:mellow:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest matrix
Tatanka: hai ragione.

Matrix: di sto passo non si potra' parlare più di niente.

Ponchiaz: Ho sempre odiato i confronti tra giocatori di epoche diverse, non credo si possa stilare una classifica. Convinzione rafforzata da alcune letture recenti sul magnifico sport della palla al cesto.

Epoche diverse, regole diverse, fisici diversi, schemi diversi. E' un parallelo impossibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti,

ho bisogno di un aiuto: per una pubblicazione devo approfondire la storia del ruolo di n.4 nel basket italiano.

Partendo dai miei ricordi e iniziando della seconda metà degli anni '60, avrei selezionato quali migliori nelle varie epoche storiche i seguenti giocatori: dapprima Massimo Masini (classe '45) e Iwan Bisson ('46) poi Ciccio Della Fiori ('51) quindi Renato Villalta ('55), Walter Magnifico ('61), Gregor Fucka ('71), Giacomo Galanda ('75) e Andrea Bargnani ('85).

Avete qualcun'altro da inserire in questa ricostruzione? E chi è il migliore per voi?

Io penso che sul piano meramente tecnico il n.1 sia Fucka, ma considerando tutti i fattori Bargnani gli sia superiore. Soprattutto, dopo aver visto la splendida partita di ieri sera contro i Lakers. Ottimo anche Belinelli (chi dice che il basket del passato era più bello? Io sono sempre più innamorato di questo splendido sport, soprattuto quando non è ridotto a deleterio tifo contro gli avversari....)

Un saluto e grazie,

Antonio Franzi

Bargnani rispetto a Fucka ha solo un atletismo maggiore, non credo che il basket sia una gara di salto in alto.

Fucka per fondamentali, ambidestrismo e tecnica è di un'altra categoria rispetto a Bargnani.

Senza nessun intento polemico, ma Galanda nella lista che hai fatto c'entra come i cavoli a merenda.

Ciao

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bargnani rispetto a Fucka ha solo un atletismo maggiore, non credo che il basket sia una gara di salto in alto.

Fucka per fondamentali, ambidestrismo e tecnica è di un'altra categoria rispetto a Bargnani.

Senza nessun intento polemico, ma Galanda nella lista che hai fatto c'entra come i cavoli a merenda.

Galanda (prima di passare notti insonni sognando Petravicius) qualcosina da quattro l'ha combinata, anche in nazionale, giocando nello stesso periodo di Fucka che resta, secondo me, tecnicamente una spanna sopra quelli che l'hanno seguito (su quelli citati prima di Fucka non esprimo pareri, visto che ero un bambino quando giocavano).

E Fucka, pur con una carriera di tutto rispetto, non è arrivato in NBA perchè è nato nel decennio sbagliato :P (così come, probabilmente, il Poz e diversi giocatori della nazionale vittoriosa agli europei).

C'è anche da dire che sia Galanda (soprattutto ora, a fine carriera) che Bargnani (in nazionale) hanno giocato spesso da centro anche se il loro ruolo "naturale" resta quello di ala forte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vale la considerazione di Tat. Ci sono 4 tendenti al 3 e 4 tendenti al 5. Galanda e' parte di questa categoria, Fucka della prima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E Fucka, pur con una carriera di tutto rispetto, non è arrivato in NBA perchè è nato nel decennio sbagliato :sorcerer:

Non scherziamo. Fucka non è andato in Nba perché è un coniglio. Aveva tra le mani un contratto garantito già compilato dai Clippers, ma a cifre minori rispetto alla Effe: è rimasto qui. E la mia stima residua è andata a farsi benedire...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non scherziamo. Fucka non è andato in Nba perché è un coniglio. Aveva tra le mani un contratto garantito già compilato dai Clippers, ma a cifre minori rispetto alla Effe: è rimasto qui. E la mia stima residua è andata a farsi benedire...

fucka in realtà non ha mai avuto intenzione di andare ai clippers e onestamente con quel fisico a meno di mettere su kg snaturando il suo essere, poteva fare ben poca strada negli usa.

semplicemente voleva andarsene da milano (maggior competitività e offerta economica più alta da bologna), ma aveva ancora contratto con l'olimpia non intenzionata a cederlo alla fortitudo.

gregor però aveva la classica nba escape, trovato (vero o non vero) l'accordo coi clippers, si fece vivo a milano sbandierando l'accordo che per l'olimpia significava perdita del giocatore a zero.

da qui l'accordo con la effe per la cessione per cash e giocatori in prestito.

ciao

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites
gregor però aveva la classica nba escape, trovato (vero o non vero) l'accordo coi clippers

ciao

Marco

Mi risulta fosse vero.

E, per come la penso io, se ti danno un contratto Nba una volta nella vita, provi a prenderla come nella pubblicità di Radio Deejay. Altrimenti sei un coniglio.

Poi, ognuno è libero di pensarla come vuole.

franz

ps: ciao Presidente, purtroppo su ISB non riesco a scrivere per motivi che non mi spiego, né da questo pc né dal portatile...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non scherziamo. Fucka non è andato in Nba perché è un coniglio. Aveva tra le mani un contratto garantito già compilato dai Clippers, ma a cifre minori rispetto alla Effe: è rimasto qui. E la mia stima residua è andata a farsi benedire...

Appunto, è nato nel decennio sbagliato! :sorcerer:

Avesse l'età di Bargnani avrebbe avuto la possibilità di andarci tra le prime scelte e nessuna società italiana in grado di fare un'offerta al livello di quelle delle squadre NBA.

Forse poi avrebbe pagato dazio dal punto di vista fisico, ma i mezzi c'erano tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...