Jump to content

Varese sonda il terreno per Gabriele Ganeto


Lucaweb

Recommended Posts

(G.S.) - Medita un'altra piccola "correzione in corsa" una Cimberio in cerca di "sangue giovane" con la necessità regolamentare che sia italiano di nascita e formazione cestistica? Nei giorni scorsi radio-mercato aveva fatto registrare un sondaggio del club biancorosso sul conto di Gabriele Ganeto, la 23enne guardia-ala già "avvicinata" nello scorso giugno che scelse poi di firmare un triennale a Milano dove però ha raccolto solo scampoli (10 punti in 36 minuti totali).

Per Varese potrebbe essere una occasione di allungare la rotazione delle ali inserendo un elemento da 10-15 minuti per dare un po' di freschezza all'organico, ma l'eventualità che l'operazione possa concretizzarsi non sembra così elevata per motivi meramente "burocratici": Ganeto è uno dei sei contratti italiani imposti all'AJ dalle regole per chi ha scelto la formula "2+4", e cederlo in prestito significherebbe dover ingaggiare un altro elemento di passaporto "tricolore" sprecando un tesseramento (al momento l'Olimpia è già a quota 13 sui 16 consentiti).

Ennesima riprova di come il vincolo sui contratti - insieme alla carenza di giocatori - stia condizionando pesantemente il mercato degli italiani, che offre tra poco e nulla in tutti i ruoli; la volontà dei biancorossi sarebbe quella di effettuare un movimento "correttivo" e non "stravolgente", visto comunque il ruolino di marcia largamente positivo delle prime 10 giornate con tutti e 5 gli stranieri ampiamente "fuori discussione" da qualsiasi ipotesi di mercato.

Ma italiani giovani e liberi al momento non ce ne sono - al di là della situazione-Ganeto, sul quale hanno comunque preso informazioni altre squadre - e vista la carenza generale di elementi validi - anche in ottica regolamentare futura - bene ha fatto la società a mettere già qualche ipoteca futura (vedi il biennale stipulato in estate con Fajardo e Righetti, giocatori non più freschissimi ma pur sempre competitivi in un panorama di serie A dove il ricambio generazionale poverissimo degli ultimi prodotti dei vivai va a scontrarsi con l’obbligo degli italiani a referto).

In realtà la Cimberio è una delle pochissime squadre "in esubero" per quanto riguarda il numero legale di italiani (dopo la cessione di Antonelli ci sono comunque 6 contratti, uno in più di quelli imposti dal regolamento a chi ha scelto il "3+2") ma per il momento non sono ancora giunte offerte per Simone Cotani, ormai ampiamente ai margini delle rotazioni (solo 29 minuti totali, nell'ultimo mese solo una volta in campo contro Teramo). Ma l'atleta del 1981 ha compiuto a suo tempo una scelta di vita legata alla residenza "in pianta stabile" a Biella, e dunque considererebbe eventuali proposte soltanto nell'area geografica circostante.

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...