Jump to content

«Cimberio, è ora di raccogliere...». Vescovi sprona la squadra


Lucaweb

Recommended Posts

Sposta già l’obiettivo verso la trasferta di Biella il presidente biancorosso Cecco Vescovi, che dopo l’inebriante successo contro l’Armani Jeans chiede al gruppo di Carlo Recalcati di compiere quel definitivo salto di qualità in termini di continuità di rendimento per andare in caccia di punti-playoff sul campo di un’Angelico in grande affanno (solo 2 vittorie in 11 gare del girone di ritorno): «La vittoria contro Milano ci ha fatto vivere un’altra grande serata casalinga, ma ora è il momento di raccogliere i frutti del nostro impegno che ci ha portato a risalire dal quattordicesimo al quinto posto. Sabato a Biella avremo una grande occasione per ipotecare i playoff: di fronte ci troveremo una squadra in grande difficoltà con molta pressione addosso, che rispetto a Brindisi e Teramo è stata coinvolta in corsa nella lotta salvezza e ha avuto anche il problema di sostituire Suton. L’Angelico non è sicuramente nelle migliori condizioni mentali, a noi il compito di approfittarne…».

E secondo Vescovi lo stimolo della qualificazione-playoff è reso ancor più forte dalla possibilità di un piazzamento finale non di rincalzo se Varese riuscirà a conquistare almeno 4 degli 8 punti ancora in palio: «Le ultime quattro gare sono sicuramente insidiose, ma al di là di tutto abbiamo una ghiotta occasione per raggiungere i playoff e soprattutto entrare nella griglia di partenza con una buona posizione. Sappiamo che ci aspetta una partita durissima in un ambiente caldo ma le premesse per fare bottino ci sono, a noi tramutarle concretamente in punti da mettere in cassaforte proseguendo comunque a ragionare di partita in partita visto quanto è imprevedibile il campionato…».

Il presidente della Cimberio sottolinea nuovamente l’aspetto fondamentale della mentalità soprattutto per quanto riguarda il “formato-esportazione”: «Sono convinto che il risultato finale è totalmente nelle nostre mani: se l’approccio sarà quello contro Roma, Caserta e Milano ci sono buone possibilità di fare il colpaccio e dimostrare il nostro valore anche in trasferta. Per il gioco espresso nelle ultime gare l’attuale quinto posto esprime pienamente il nostro valore: proviamo a mantenere o addirittura a migliorare il piazzamento attuale. In ottica futura il risultato sportivo è molto importante per stimolare l’entusiasmo dell’ambiente e dare ulteriore spinta alla ricerca di nuovi soci del consorzio, ma concentriamoci sull’attualità di un playoff da conquistare mettendo a frutto la coralità crescente garantita dagli allenamenti a ranghi completi degli ultimi due mesi».

Intanto le ultime super prestazioni di Kangur hanno fatto balenare qualche campanello d’allarme circa la possibilità che l’ala estone possa ricevere offerte più lucrose da squadre di alto rango: la firma dell’atleta del 1982 in calce al biennale proposto dalla Cimberio ormai da qualche tempo ancora manca, ma Vescovi non vuol forzare la mano: «Consideriamo Kristjan come un cardine del futuro e abbiamo fatto un’offerta molto dettagliata facendo uno sforzo importante per i prossimi due anni, ma non possiamo né vogliamo correre dietro a nessuno; sta al giocatore rendersi conto che il suo rendimento eccellente è dato anche dalla solidità e dalla serietà dell’ambiente che lo circonda e non è detto che andando altrove con un contratto più alto possa trovarsi in una situazione così positiva per lui».

Giuseppe Sciascia

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...